loading...


| HOME PAGE ENNAONLINE | contattaci | mappa del sito



Vai a "L'Ora Siciliana", giornale di cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia




b






PASQUASIA, UN CRIMINE DI STATO
CONVIVERE CON LE SCORIE NUCLEARI
Redazione EnnaOnLine

Le istituzioni internazionali hanno sempre tenuto la bocca chiusa e non hanno mai ufficializzato la presenza di scorie nucleari a Pasquasia. Un inquietante intreccio di fatti e di smentite, di omertà e di depistaggi, di menzogne volute e di ignorante confusione. E intanto la gente muore di cancro.

Enna, 22 dicembre 2007
- A Pasquasia ci sarebbero rifiuti nucleari e documenti lo dimostrerebbero. A sostenerlo è il periodico "L’Ora Siciliana", attraverso un’inchiesta fatta da Angelo Severino, che svela come nell’ex miniera vicino Enna, fin dal 1995, vi sarebbero depositate scorie di medio livello. Ma la cosa più preoccupante sarebbe che dal 2010 a Pasquasia finirebbero anche le famigerate HLW di terza categoria, ossia le scorie la cui radioattività decade nel corso di migliaia di anni.

Inoltre, il giornalista Angelo Severino ipotizza addirittura un inaspettato incidente nucleare verificatosi probabilmente intorno al 1995 durante una fase sperimentale di laboratorio per verificare la reale consistenza del sottosuolo della miniera su eventuali dispersioni di radiazioni. Lo testimonierebbe la presenza di Cesio 137 nelle vicinanze di Pasquasia, riscontrata dall’Usl nel 1997 in concentrazione ben superiore alla norma. Se l’emissione nell’aria di questo radionuclide è normalmente provocata da disgrazie all’interno di centrali nucleari, perché a Pasquasia che centrale nucleare non è?

Attraverso un’attenta cronistoria iniziata nel 1983, quando l’Enea "strizza l’occhio" a Pasquasia, Angelo Severino descrive un inquietante intreccio di fatti e di smentite, di omertà e di depistaggi, di menzogne volute e di ignorante confusione. Perché fu scelto proprio il sito ennese? Perché l’argilla o il salgemma sono le formazioni idonee per la sistemazione definitiva di scorie nucleari, comprese quelle ad altissima intensità. Se ci sono entrambe le formazioni, come a Pasquasia, è meglio perché si hanno non una ma due delle barriere naturali per garantire l’isolamento del deposito.

Secondo quando afferma ancora "L’Ora Siciliana", oltre al danno ci sarebbe anche la beffa perché se effettivamente nelle viscere di Pasquasia ci fossero le scorie, «dovremmo drammaticamente chiederci dove finisce la gran quantità di denaro erogato dall’Euratom come indennizzo per le vittime innocenti, morte di tumore, e come "affitto" per il deposito finale di rifiuti radioattivi a Pasquasia».




Articoli correlati o simili

04/07/2014 - Alla fine ci diranno la verità su Pasquasia
29/06/2014 - Niente scorie nucleari a Pasquasia!
23/12/2003 - A ENNA NON SI MUORE PER TUMORE. ANZI, SÌ
28/11/2003 - ENNA: SALINELLA, ZIMPALIO E MISTERI PASQUASIACI
26/11/2003 - MISTERI PASQUASIACI, OGNI TANTO RIAFFIORANO
25/11/2003 - CI MANCAVANO A ENNA SOLO I FANTASMI
23/11/2003 - ARTIOLI, CHE IL NORD SI TENGA LE SCORIE
26/06/2001 - PASQUASIA: SOSPETTI I O MISTERI DA SVELARE?
26/05/2001 - PASQUASIA, INTERVISTA ON. UGO GRIMALDI

loading...
Articolo inserito sabato 22 dicembre 2007 alle 19.31
I commenti a quest'articolo (54)
23/12/2007 21:07:43 - è una vergogna
ragazzi, ho comprato il giornale è vi dico che è veramente allucinante quello che succede a enna. roba da non crederci, cose da terzo mondo. è una vergogna ma è possibile che a enna siamo tutti un pugno di coglioni? i nostri politici dove sono? tutti chiusi dentro l'università? vergogna caro mirello e vergogna anche a cataldo, vergognatevi
28/12/2007 13:51:27 - Una ennese di Genova
Il fatto di Pasquasia èmolto brutto. Per Natale sono stata a Enna, la mia città ma vivo e lavoro a Genova, è ho comprato il giornale L'ora siciliana .Ho letto la storia di Pasquasia è la osa è veramente brutta. non pensavo che la mia bella città sarebbe finita in questo modo.
09/01/2008 09:06:07 - senza speranza......
Altrove ci si allarma per problemi di spazzatura diciamo "ordinaria" qui da noi invece la provincia piu povera d'italia chiudono una realtà produttiva invidiata a livello mondiale per l'altissima qualità del salgemma prodotto, e la chiudono solamente per trasformarla in una pattumiera nucleare il tutto nella piu totale indifferenza della popolazione forse perche non a conoscenza o forse perche i cittadini indifferenti pensano che sia un problema che non li riguarda. Invece li riguarda tantissimo e riguarda sopratutto il futuro dei loro figli.... chissa se mai cambierà qualcosa
09/01/2008 09:07:55 - X qualche euro in tasca
E' così. La cittadinanza di Enna se ne frega di tutto. Non gliene importa niente se ci sono le scorie a Pasquasia, se si muore. Però è contenta di morire sapendo che muore avendo in tasca qualche euro in più. Pensate alla enorme ricchezza che un certo individuo, il dio ennese, il re dei re, elargisce per tutti i suoi fedeli sudditi. Una pagina intera sul giornale La Sicilia si è comprata per dire che a Enna con lui re tutto va e andrà bene. Povera Enna! Ennesi con il prosciutto davanti gli occhi! Ma svegliatevi, non capite che state morendo? A Pasquasia ci sono le scorie, l'Europa ci dà tanti soldi per questo, come sta scritto nel giornale L'Ora Siciliana, chiedetevi dove vanno a finire tutti questi soldi. Svegliatevi ennesi! Dov'è finito il vostro antico orgoglio? Enna il centro del mondo, oggi ridotta al centro della corruzione e della morte.
12/01/2008 09:43:16 - che guevara
Non so chi ma vi assicuro che si sono venduti la nostra terra. Conta solo il DIO DANARO e tutto è politica e politichese di pessimo livello. Svegliamoci e cacciamo via questa classe di furfanti politici che stanno causando centinaia di morti ignavi che può succedere anche ai loro figli.
12/01/2008 10:43:01 - un'onesto ennese
Sono sorpreso da quanto ho appreso. Questa classe politica è uno schifo...Si occupa solo di inventare mezzucci per fare soldi( ATO RIFIUTI - ACQUAENNA - UNIVERSITA' KORE ECC...ECCC... DEVONO ABBANDONARE LA NOSTRA PROVINCIA. I RIFIUTI TOSSICI E NUCLEARI SE LI DEVONO PIAZZARE SOTTO IL PROPRIO C.....
27/02/2008 18:38:02 - paolo zapp
ma è stata mai misurata dalle ASL la radioattività nei dintorni della miniera? Non è una cosa difficile da verificare.
22/03/2008 08:29:48 - Billy
Il dott. Cammarata i tumori li curava e si batteva per la dignità dei sui pazienti ... Lui fu uno dei primi a dire che c'era qualche cosa di strano e spesso diceva che era Pasquasia il problema; credeva nella necessità di costituire il registro tumori ... Si è fatto qualche cosa?? noooo Il dott. Cammarata ci ha lasciato dopo 5 tumori, e come lui tantissime altre persone di Enna e provincia hanno fatto la stessa orribile fine! Ma da quanti anni si parla a vanvera di scorie?? Perchè non interviene la magistratura?? Forse perchè lo Stato, che ci deve proteggere ed aiutare, sa troppe cose e non vuole rivelarle?? A questo punto dico solo una cosa: MAFIA=STATO ???
22/03/2008 08:30:40 - hi
desidero che lei abbia saputo come sento di lei
22/03/2008 08:31:35 - Cammarata e tumori
Sull'ultimo numero del periodico L'ORA SICILIANA, speciale su Pasquasia, si è parlato del dott. Cammarata.
22/03/2008 11:28:30 - ennese INCAZZATO
CI HANNO TRADITO,DOVREMMO MANIFESTARE CONTRO QUESTA SITUAZIONE. POLITICI INFAMI
22/03/2008 17:50:01 - Siamo tutti incazzati
tutti siamo stati traditi. voltiamo pagina. votiamo al SENATO per il PARTITO DEL SUD. non per la falsa autonomia di raffaele lombardo ma per il PARTITO DEL SUD al quale hanno aderito i veri sicilianisti e autonomisti siciliani
20/04/2008 14:44:07 - enrico
perche' non fondare un 'associazione che permetta di risarcire i danni morali e fisici di tutti coloro i quali ,almeno nella provincia di enna,si ammalano di cancro?visto che vi sono molto probabilmente precise responsabilita' politiche da parte della Regione e quindi dello stato italiano per la creazione di depositi di scorie radioattive nelle viscere sotteranne della miniera di Pasquasia!chiediamo a loro di riparare i danni
20/04/2008 20:24:22 - x enrico
in sicilia e specialmente in provincia di enna arrivano moltissimi soldi per le scorie nucleari a paquasia da parte della francia e dell'europa e che servono per l'affitto della miniera. inoltre è arrivata a finire degli anni '90 una gran quantità di denaro europeo che doveva servire per la bonifica del territorio dopo l'incidente nucleare durante i test a pasquasia. ma tutti i soldi, quelli di prima e quelli di oggi servono non per questi motivi ma per finanziare l'università di enna e le campagne elettorali di deputati e senatori della nostra terra. i soldi servono anche a finaziare tante opere e associazioni inutili. ricordate che enna e la sua provincia hanno una popolazione fra le più benestanti della sicilia anche se in modo occulto. pensate alle tante banche e all'alto tenore di vita degli ennesi. tutte queste cose il giornale l'ora siciliana l'ha pubblicate nel numero di dicembre e in questo di aprile. andate a comprarlo nelle edicole e leggete e così capirete come stanno gestendo i soldi di pasqasia per le scorie nucleari.
21/04/2008 22:19:10 - ENNESE
PERCHE' NASCONDERE TUTTO DIETRO INUTILI FALSITA'...CHI DOVREBBE ASCOLTARE LE NOSTRE PROTESTE...SE NE INFISCHIA DELLA MINIERA...NON E' FONTE DI GUADAGNO AL MOMENTO..CI SONO BEN ALTRE COSE A CUI PENSARE...E SAPPIAMO TUTTI BENE COSA..QUINDI..SE NON SIAMO NOI CITTADINI A RIBELLARCI...LA SITUAZIONE RESTERA' IMMUTATA FINO ALLA FINE DEI GIORNI..ASSICURATO!!!
27/04/2008 02:48:58 - Sogno che non finisce mai
Sogno un cimitero di campagna e io là all'ombra di un ciliegio in fiore senza età per riposare un poco 2 o 300 anni giusto per capir di più e placar gli affanni Sogno di abbracciare un amico vero che non voglia vendicarsi su di me di un suo momento amaro e gente giusta che rifiuti d'esser preda di facili entusiasmi e ideologie alla moda Sogno il mio paese infine dignitoso e un fiume con i pesci vivi a un'ora dalla casa di non sognare la Nuovissima Zelanda Per fuggire via da te Enna velenosa Ma che sapore ha una vita mal spesa
29/04/2008 20:45:54 - XX
Di tutta questa schifosa faccenda, la cosa che ancora oggi lascia inquietudine é che nessun organo di informazione, nessuna istituzione o quant'altro opera in questa società, sfiora l'argomento. E' una roba da regime. La gente sa delle scorie, se ne parla sporadicamente ma poi tutto passa in cavalleria. I due giornali regionali, asserviti totalmente al potere, sfiorano talvolta l'argomento lasciando cadere il tutto in una terribile confusione. Mai un'inchiesta seria, razionale, tale da alimentare e tenere vive le coscienze delle persone. I politici locali aggrappati ai loro centri di potere (universita' & ATO, il business dei consensi in provincia!) figurarsi se vanno a toccare certi tasti: salterebbero istantaneamente. Una cosa potrebbe iniziare a fare chi di buona volonta': distribuire, sotto qualsiasi forma (cartaceo o elettronica) l'inchiesta pubblicata su "l'ora siciliana" del dicembre 2007 a chiunque (il direttore DEVE consentire che si faccia, in barba ai suoi diritti onorevolissimi d'autore, rendendo totalmente accessibile e leggibile l'inchiesta dalla rete); distribuire copie all'interno di bar, alla gente per strada, piazzare le copie nei tergicristalli delle auto in sosta, intasare le e-mail delle istituzioni, di amici, parenti, distribuire nelle scuole di ogni livello, negli ospedali (reparti di oncologia, preferibilmente!), ristoranti, pub, e chi piu' ne ha..... L'informazione é l'arma suprema per combattere ogni male, l'ignoranza ahimé lo alimenta. Grazie alla redazione di "l'ora siciliana".
29/04/2008 21:12:48 - Redazione L'Ora Siciliana
Si ringrazia il lettore XX per quanto ha scritto. Distribuire L’Ora Siciliana in forma gratuita e in migliaia di copie, specialmente per il numero speciale su Pasquasia, lo avremmo fatto volentieri. Ma non lo abbiamo fatto e non lo facciamo perché, francamente, la popolazione di Enna non lo merita. E non lo meritano soprattutto le amministrazioni locali. Né il sindaco né il presidente della provincia. Il giornale viene pubblicato con enormi sacrifici economici personali, un gruppetto di persone si autotassa perché L’Ora Siciliana possa uscire. Non abbiamo un euro da nessuno. Ad esempio, in occasione della Settimana Santa sono stati distribuiti migliaia di euro per pubblicizzare l’evento. Tutti i giornaletti e i giornalini locali hanno avuto il contributo. Noi niente! Provate a sfogliare le pagine di questi giornaletti e giornalini locali e troverete il niente. Ma, al contrario, sono pieni di pubblicità e, quel che è più grave, di pubblicità istituzionale. Contenitori di nulla, pagati a fior di quattrini per non scrivere mai niente. E, allora, caro lettore XX, concordi con noi che Enna non merita gratuitamente i nostri sacrifici? Chi è veramente interessato a Pasquasia e alle inchieste de L’Ora Siciliana, purtroppo, deve andare a comprare il giornale o abbonarsi.
07/05/2008 16:57:43 - XX
Gent.ssima Redazione di L'Ora Siciliana, Vi ringrazio per avermi risposto. Ovviamente sono d'accordo con voi, capisco le difficolta' economiche che un giornale come il vostro possa avere; chi mai potrebbe essere interessato a finanziare chi propone inchieste del genere! In mezzo a voi probabilmente c'e' qualche giornalista non asservito, e questo e' il vostro grave problema. Dovreste provare a scrivere qualcosina sul prestigio internazionale dell'universita' Kore (cioe' ingrassare e oleare la vacca del Vladimir de noialtri), o appunto scrivere spesso delle feste che grande fanno Enna e provincia; probabilmente vedreste presto dei frutti. La popolazione forse non merita, e' vero, e' troppo distratta e impegnata a guardare entro un palmo dal proprio naso, ma a volere l'ignoranza della popolazione spesso non e' essa stessa ma chi sta al disopra. Il messaggio che allora vorrei trasmettere in questo mio intervento e' dunque: l'informazione "ordinaria" non informa (diciamo....confonde), voi avete realizzato un'inchiesta razionale/completa ma che non ha troppa diffusione mediatica per varie cause, pertanto non mollate, continuate anche piu' di prima nel vostro lavoro di inchiesta, speriamo che prima o poi i sacrifici vostri siano riconosciuti, non solo nel vostro interesse ma di quello di tutta la collettivita'. Nel mio piccolo cerchero', ed ognuno lo deve fare, di parlare con la gente, invogliare a leggere/comprare il vostro giornale (a proposito, il numero di dicembre ' 07 e' ancora disponibile in edicola?), sperando di dare un contributo a far ripartire l'interesse per questa vicenda. E allora iniziamo con qualche domanda/provocazione da rivolgere ad ogni lettore: ma perche' a Scanzano Jonico successe quello che molti di noi ricordano (stessa identica situazione: sottosuolo stratificato in salgemma e argilla e quindi indicato come pattumiera nucleare), e qui da noi ancora non succede nulla? Siamo piu' "pecoroni"? siamo poco informati? siamo i soliti siciliani sottomessi al potente di turno? siamo solo carne da macello? Cosa siamo? Abbiamo pagato caro l'inquinamento di Gela-Priolo-Augusta-Milazzo, ma almeno abbiamo beneficiato in occupazione, perche' dobbiamo vendere (pardon, regalare) la nostra pelle per le scorie prodotte per il benessere altrui? Saluti alla Redazione e ai lettori.
19/05/2008 09:40:29 - nascosto dietro un dito
lo abbiamo sempre saputo ma non abbiamo mai voluto accettare la realtà o prendere in considerazione questa ipotesi. diciamo sempre che la nostra terra e stata svenduta a questo o a quello per pochi euro, ma non siamo capaci di fare un esame di coscenza. chi ha messo e rimesso al potere sempre le stesse persone. Si parla di Mirello, di Ugo, di Cataldo e dell'ultima grande fumata che ci stanno lanciando negli occhi....l'università, la scala mobile eccc. Ma non dimentichiamo il grande fantasma di Dittaino,la grande truffa Ato o Acqua Enna. Recatevi ll'nterno dei loro uffici dirigenziali e troverete al posto dell'immaggine del presidente della Repubblica l'Immagine del Cappiddrazzu di turno.
25/05/2008 16:06:13 - giuseppe
nn sò se conoscete il pozzo 3 ma lavorando nei dintorni del pozzo sisente uno strano odore o meglio puzza forse è attribuito a queste scorie? che ne pensate voi auguri x il giornale
25/05/2008 19:44:06 - x Giuseppe
Mettiti in contatto con la Redazione redazione@ennaonline.com
29/05/2008 15:03:26 - Da Carol
per ennese di genova e per "è una vergogna": piano con i giudizi nei confronti del popolo ennese perchè evidentemente non c'eravate quando negli anni 90 tutta la provincia è scesa in piazza a urlare e manifestare contro le scorie radioattive. io avevo 10 anni, e poi 14, ma ero lì ed eravamo tanti. non giudicate se non sapete per gli ultimi che hanno commentato: ci dobbiamo ribellare, ci dobbiamo arrabbiare ragazzi, dobbiamo cercare in tutti i modi di reagire perchè ci stiamo accasciando su noi stessi. Fondiamo un comitato, parliamo con la gente, facciamo un sito apposito e spargiamo la voce. Dobbiamo svegliare l'opinione pubblica, dobbiamo destare gli ennesi, dobbiamo tornare in piazza come 16 anni fa e, se possibile, pretendere di entrare nella miniera con le televisioni. questo è uno scandalo a cielo aperto e nessuno se ne cura. Io ci sono e sono disponibile al dialogo. Dobbiamo combatterla questa mafia, dobbiamo portare via questo cesio!
29/05/2008 17:04:06 - Da Marco
Per la redazione e per Angelo Severino. L'idea di Carol non è male. Perchè Severino non si fa promotore di un comitato civico sulle scorie a Pasquasia? Che ne pensate? Severino ha fatto l'inchiesta sulle scorie su l'Ora Siciliana e tutto il mondo ne sta parlando. Severino come presidente del comitato che ve ne sembra? Ragazzi commentate questa idea.
27/06/2008 22:13:13 - ...
ma cari lettettori.....qualcuno sa in quanti lavorano a pasquasia?e se ci sono inchieste aperte?e a che punto sono?io ho una casa li vicino....
10/07/2008 17:04:05 - Fisico
Stanco di tante parole inutili, amareggiato questo immobilismo, ho deciso, senza dare troppo all'occhio, di capire qualcosa in più sul problema di Pasquasia. Con la necessaria strumentazione (qualche contatore Geiger, qualche sonda per rivelare emissioni alfa, beta e gamma) ho fatto le mie verifiche. Confermo che in una zona molto ampia (in un raggio di molti chilometri) intorno a Pasquasia si registrano scintillazioni per decadimento beta e gamma superiori alla media nazionale per almeno un ordine di grandezza (10 volte). Non voglio fare l'eroe, il mio intervento si chiude qui. Questo intervento vuole solo essere uno stimolo per continuare ad indagare su quel sito. Gli strumenti necessari a questo genere di indagine hanno dei costi perfettamente accessibili a qualunque ente di ricerca o istituzione (qualche migliaia di euro). In quella miniera c'è certamente qualcosa di "anomalo". Invece di stare a discuterne, si mandino dei tecnici dell'IAEA o di qualche altra agenzia acreditata ad eseguire qualche semplice misura di questo genere. Ripeto, si tratta di controlli semplici, rapidi, economici, e i cui risultati sono da subito chiari ed oggettivi. Saluti a tutti e grazie per l'attenzione.
16/08/2008 16:47:41 - giuseppe
ho letto la sicilia l'altro giorno e c'era un articolo che diceva di portare i fanghi di priolo a pasquasia nn sono radiazioni ma sempre merda è nn si farebbe prima a riaprirla ke usarla come deposito? cari politici meditate bene abitate pure voi nei dintorni no? ciao a tutti
22/08/2008 15:26:38 - rilevatore giger dentro la tasca di Lo Giudice
perchè non chiedere a lauria, calogero lo giudice e crisafulli se ci sono le scorie, piuttosto che fare ipotesi generiche? perchè non chiedere al gestore della miniera l'autorizzazione per fare un sopralluogo con la strumentazione idonea a stabilire la presenza di scorie? perchè non coinvolgere il cnr e l'arpa per capirne di più? se tutti questi soggetti dovessero sottrarsi alle domande o rispondere no, allora è come accertare la presenza delle radiazioni con un rilevatore geiger d'ultimissima generazione. comunque rimango convinta che ci sono più scorie dentro palazzo dei normanni di palermo, dentro palazzo madama e dentro montecitorio di roma che a pasquasia! il fatto è che questi ultimi, malgrado il referendum che sancì la fine del nucleare in italia, si rigenerano alla grande... grazie al voto della stragrande maggioranza di siciliani. complimenti sicilia!!!
24/08/2008 21:35:13 - Le scorie ci sono!!!!
Le scorie a Pasquasia ci sono! Leggete L'Ora Sicliana e capirete. Qualche copia è rimasta ancora nelle edicole. Richiedete l'arretrato alla Redazione di EnnaOnLine o provate a vedere l'anteprima sfogliando il giornale a questo link: http://www.separatisti-siciliani.eu/ora_siciliana
14/10/2008 17:24:35 - Carmelo Parrinelli
In merito all'argomento, vi riporto alcuni articoli che ho scritto e che si sono diffusi abbastanza nella rete internet. http://carmeloparrinelli.forumfree.net/?t=21346986 http://carmeloparrinelli.forumfree.net/?t=32101838 Saluti Carmelo
16/10/2008 00:03:26 - di male in peggio!!
E la munnizza dove la mettiamo pure a Pasquasia...???
17/10/2008 16:41:06 - rispetto
Che rabbia ..... rabbiaaaaaaaaaaaaa vergognatevi
19/10/2008 18:03:02 - WILLIAM
Chiamiamo striscia la notizia, uno scandalo tale non può e non deve restare chiuso in un forum!
28/10/2008 00:25:26 - RIFIUTI: 44 INDAGATI PER L'EMERGENZA NELL'ENNESE
Enna, 23:15 del 27-10-08 RIFIUTI: 44 INDAGATI PER L'EMERGENZA NELL'ENNESE La Procura della Repubblica di Enna ha emesso 44 avvisi di garanzia per interruzione di pubblico servizio a carico del presidente di "Sicilia Ambiente" Rosario Agozzino e di 43 operatori ecologici. Sicilia Ambiente e' la societa' che per conto dell'Ato rifiuti gestisce il servizio di igiene ambientale in provincia di Enna. Gli avvisi di garanzia sono il primo atto del fascicolo aperto nei giorni scorsi dalla Procura, dopo la segnalazione inviata dal sindaco Rino Agnello sui disservizi nel ritiro dei rifiuti. Ci sono zone della citta' dove la spazzatura non viene raccolta da circa un mese, ma l'esposto era stato presentato ai primi di ottobre dopo che per una settimana l'immondizie aveva invaso le strade a causa della mancanza di carburante per i mezzi di Sicilia Ambiente e dell'astensione dal lavoro dei netturbini che hanno sostenuto di non essere stati sottoposti alla vaccinazioni obbligatorie previste dalla legge. Gli operai sono stati sottoposti agli esami medici che verificheranno se sono stati vaccinati, come sostiene la societa', o se, come da loro sostenuto, non hanno avuto somministrate antitetanica ed antiepatite, in violazione alle norme di sicurezza nei posti di lavoro.
13/11/2008 09:49:20 - ice
Propongo per Striscia e Beppe (Grillo ;-) ) non tanto per me e/o per noi ma per un futuro migliore per i nostri figli ciao .. Grandi un paio di link per gli amici : http://www.disinformazione.it/ http://nuke.ossin.org/ (Osservatorio internazionale per i diritti violati) http://www.indicius.it/ (controinformazione e dintorni)
11/12/2008 19:29:36 - piera di termine
Forse è arrivato il momento di affrontare le realtà, per la nostra dignità di esseri umani, per i nostri figli; è arrivato il momento di fare qualcosa,per tutti coloro che in questi anni sono morti di cancro, per tutti coloro che sono ammalati, per quelli che nascondono la loro malattia. Sono convinta che non ci sia casa,o famiglia, nel nostro territorio, che non sia stata toccata dagli effetti di Pasquasia. Istituiamolo noi, on line, su questo sito, un registro dei tumori, iscrivendovi i nomi dei nostri familiari deceduti per cancro, o di quelli ammalati. Finchè nessuno conosce i numeri reali, tutti taceranno, minimizzando. Ma se riusciamo ad uscire dal silenzio del nostro dolore,per noi stessi, per tutti coloro che stanno lottando contro il cancro,non potranno continuare a lungo. Che ne pensate?
22/12/2008 00:12:49 - giuseppe
che dire?????!!!!! poi non ci dobbiamo vergognare di essere siciliani? di essere dimenticati dal mondo? e i "Porci grossi politici" credete non sanno nulla di tutto quello che ci sia o no a Pasquasia??!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! di quello che emette e di quanti morti ammazzati dallo stato ci sono? che differenza ci fate tra gli ammazzati dalla mafia e gli ammazzati dallo stato? beh....quest'ultima è molto più grave!!! e noi???? cosa facciamo? un cazzo!!!!! aspettiamo sempre che ci sia qualcuno che inizi a portare la bandiera per poi metterci in fila!!! E se qualche Porco politico complice di tutto questa ha tempo (dato tutto il da fare che hanno per salvare questa povera patria) , magari, di leggere tutti questi commenti, che si passi la mano sulla coscienza oppure ci penserà Dio poi, e che possano piangere, soffrire e patire tutto il dolore di milioni di famiglia che hanno avuto lutti per questo motivo!!! vergogna bastardi!!! e andate a lavorare!!!
05/01/2009 16:09:22 - un cantastorie
Vorrei iniziare una favola. E va bene a Pasquasia le scorie ci sono! Ma sono di quelle che fanno poco male, perchè messe in sicurezza ( anche se scadente ). Ma se il problema principale, circa la riapertura della miniera, fosse un' altro? Immaginiamo , per esempio, che Pasquasia possa produrre un minerale di cui è ricchissima e che questo minerale si trovi allo stato più puro e di facile estrazione , tale da poter creare " problemi" di economia e di equilibri finanziari mondiali, tale che Enna potesse diventare una delle provincie più ricche al mondo . Gli USA, la Russia, la Francia,l'Inghilterra .. che cosa direbbero ? Meditate gente ! Meditate!
16/01/2009 16:14:32 - ...Provocatore...
Perchè non creiamo Noi, invitando tutti a farlo, un bel Registro Tumori inserendo in questo blog il nome di un nostro amico o familiare deceduto per questi motivi inserendo per esempio il Cognome e nome la data di decesso ed il tipo di malattia. Vogliamo vedere quanto diventa lungo questo elenco?
17/01/2009 12:28:20 - ENNA COME NAPOLI E NESSUNO PROTESTA
ENNA SUCCUBE DELLA PROPRIA POLITICA. LOMBARDO A ENNA? HA IGNORATO I PROBLEMI DELLA PROVINCIA. BENE LA PROPOSTA LEGHISTA: ABOLIAMO LE PROVINCIE.
17/01/2009 18:25:09 - LE GESTIONI ATO E SICILIA AMBIENTE FALLISCONO
MA CHI PAGA TUTTO QUESTI DANNI ? COME MAI NESSUN POLITICO SI DIMETTE ??? NESSUNO E' RESPONSABILE DI QUESTO SFACIO ? LE ASSUNZIONI ??? NEMMENO IN IRAN SUCCEDONO QUESTE.
18/01/2009 20:42:37 - il solito cantastorie
i termovalorizzatori? Una mega truffa legalizzata ( dallo Stato ). L'alternativa ? Tante alternative ed a costi quasi zero, che ripulirebbero la provincia e non solo dalla spazzatura definitivamente, senza emissione di alcun tipo di polveri e/o gas nocivi e .... produzione di energia veramente pulita. .... però tutto questo non fà business. Meditate gente! Meditate!
09/02/2009 08:14:25 - vincenzo
sono un figlio di un exs lavoratore di pasquasia dico exs perche mio papa non cè piu e morto di tumore nella miniera secondo me ci sono le scorie
23/03/2009 01:08:53 - FILIPPO
VI RICORDATE LA SERIE TELEVISIVA LA PIOVRA? E' TUTTO VERO!!!!!!
29/04/2009 10:15:52 - Fisico pazzo
Ecco qui un pò di numeri, giusto per non parlare solo di argomenti che potrebbero essere privi di fondamento scientifico o di basi certe, quindi facilmente confutabili. Per chi non ne fosse già al corrente, tutti noi siamo sempre sottoposti ad un fondo di radiazione naturale (di varia origine, non sto qui a spiegare troppi dettagli) dell'ordine di 2-4mSv/anno. In alcune regioni questo valore è leggermente più alto, in alcune più basso, ma quelli sono i valori medi in Italia. I miei sistemi di misura indicano normalmente valori di 1,5 - 2 mSv. Immaginate adesso di tracciare un cerchio con raggio di 10-15 Km avente come centro la miniera di Pasquasia. Ecco...nei pressi della miniera si può misurare una radioattività di 7-8 mSV/anno. Allontanandosi parecchio dalla miniera, soprattutto in direzione di Enna Bassa, ci sono diverse zone in cui si misurano valori di 20 mSv/anno. Si tratta prevalentemente di radiazione gamma. Si osserva inoltre un flusso neutronico (i neutroni sono MOLTO pericolosi per l'uomo) leggermente superiore al normale. Questi sono numeri. E questa è una sfida che lancio a chi ritiene che tutto rientri nella norma nei dintorni di Pasqiasua. Andate a verificare questi numeri, utilizzando strumenti validi e ben calibrati. Inoltre: le misure non vanno fatte solo nella miniera di Pasquasia, lì i livelli sembrano quasi normali. Bisogna creare una mappa delle misurazioni in un raggio di 15-20 Km avente come centro la miniera. Se ci sono delle scorie, certamente non stoccate entro valide strutture schermanti, queste non si trovano in corrispondenza della miniera ma ad una notevole distanza. Evidentemente esistono gallerie molto lunghe. Saluti a tutti.
19/05/2009 23:41:22 - kessooooooooo
Ciao ragazzi certamente ho - o abbiamo le P..... piene di farci prendere in giro da soliti truffaldini - vorrei sapere se c'è "Qualcuno" che sà, come faranno ad aprire la miniera di pasquasia? Io penso che la miniera non può essere più aperta anche se ci sono altre risorse da estrarre. Anche perche: i signori titolari della minira non rinunceranno alla Gallina delle uova doro!!!!!!!!!!!!! Ciaooooooooooooo::::::::::::::::: lu sapiti que chiddu canunsaccuntent'a mai ?????????????? E ciddu ca sapi li C::::::::::
02/06/2009 08:47:18 - frenl
il nucleare non serve per dare energia ma per trasformare l'europa ed il nord-africa oggetto di sottomissione a pochi individui poco sani di mente . il problema del buco dell'ozono è risolvibile se l'europa si decide di dare aiuto al nordafrica nella realizzazione con piante adatte esempio agave yatropha arachide ecc... alla produzione di biocarburanti e pannellli solari . abbiamo ben 8 milioni di km2 da sfruttare dando lavoro a tanti cosi da evitare l'esodo di immigrazione in europa credo che l'europa con tutti i soldi che spenderebbe tra nucleare immigrazione e trasporto di scorie radiattive dovrebbe rivedere la sua poltica avventurista , non dimetichiamo se si coltivasse il deserto a causa delle piante il clima sarebbe piu mite .
03/07/2009 18:34:51 - Il Sorriso di Felicia
Stasera assemblea calda dei soci (140), odg: - Pasquasia. Noi vogliamo la verità, e voi?
23/03/2013 19:05:49 - gaspare sammartano
Visita e fai visitare il blog "SICILIA NUOVA ERA". Probabilmente trovi per tee la tua famiglia la soluzione ottimale per uscire in maniera definitiva dal sistema politico fallimentare, Saluti....
26/09/2013 14:53:29 - MARIA ROSA, ROSALBA VITALE
Ero ragazzina quando partecipai alla manifestazione a Pasquasia contro le scorie nuclerai.. ho sempre saputo che lì le hanno sepolte e non so dire a distanza di tanti anni, oggi più d'allora, il risentimento che provo per quella gente che ha permesso, permette e sempre permetterà il nostro annientamento.
06/03/2014 00:03:22 - filippo
se la miniera è deposito di scorie come mai non si vedono i camion che trasportano queste scorie perchè qualcuno c'è le deve portare no? ed allora se si riesce ad intercettare unmo di questi camion sapremo che è vero ed allora non si potranno più nascondere, o altrimenti bisogna entrare nella miniera è trovare le scorie
04/09/2014 06:46:01 - NICO
I camion si vedono eccome, ma li vede la gente che non può far nulla, ossia noi comuni mortali, chi dovrebbe vedere non vede..... Falcone e Borsellino stavano indagando su questa situazione qui.... Tutta la classe politica è al corrente, ma c'è un'accordo tra lo stato Italiano e la UE, la Sicilia e i meridione d'Italia è una discarica della peggior specie... Se io devo buttare roba che scotta quale posto sceglierei in Europa...? I più corrotti chi sono ..? I più ignoranti? Quelli che hanno nel DNA la cultura mafiosa....? C'è bisogno che io continui...beh no...penso proprio di no.... Del MUOS di Niscemi ne vogliamo parlare?? Gli unici che hanno presentato una interrogazione parlamentare su Pasquasia e Muos di Niscemi , sono i Grillini....gli altri sono tutti a libro paga della Ue e stato italiano....lo scrivo piccolo...stato, perchè cosi' è....facciamo solo ridere ormai....
04/09/2014 06:52:13 - Nico
Dimenticavo, in Sicilia abbiamo 900 tra cave e miniere, secondo me il 50 % di queste cave e miniere sono piene di scorie e rifiuti della peggior specie...
04/09/2014 18:14:06 - comitato mamme no muos
Enna come Niscemi ,condannati a morte per un potere politico e mafioso come se i loro figli parenti e amici non vivessero in Sicilia Il silenzio delle istituzioni continuano a uccidere