Home Page
EnnaOnLine

| HOME PAGE ENNAONLINE | contattaci | mappa del sito



Vai a "L'Ora Siciliana", giornale di cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia









ENNA, DUE CARABINIERI MORTI IN AUTOSTRADA
Salvo un terzo perché era stato sbalzato fuori dalla vettura
Angelo Severino

Enna, 29 feb. - Due giovani ausiliari dei carabinieri questa mattina sono deceduti e uno è rimasto gravemente ferito mentre in auto stavano percorrendo l'autostrada A-19 nella direzione di Catania appena dopo lo svincolo di Enna. Le vittime sono Salvatore Boscarino, di 21 anni, di Noto (Siracusa), e Giuseppe Gallo, di 22, di Palazzolo Acreide (Siracusa).

I loro corpi sono stati estratti dalle lamiere dai vigili del fuoco mentre il loro compagno, Gaetano Rizza, di 23 anni, di Palazzolo Acreide, che durante l'impatto al suolo era stato sbalzato fuori dalla vettura, è stato soccorso e trasportato in ambulanza all'ospedale "Umberto I" di Enna.


Salvatore Boscarino e Gaetano Rizza

L'incidente si è verificato intorno alle ore 9,30 sul viadotto "Svilupello" all'altezza del chilometro 120 nel tratto di autostrada sotto Enna fra lo svincolo d'entrata da Palermo e quello d'uscita per Catania. L'auto, una Fiat Marea, alla cui guida era Boscarino, dopo avere urtato violentemente contro il guardrail lato destro della carreggiata, è volata giù dal cavalcavia.

Per gli sfortunati tre giovani carabinieri, la barriera protettrice in questo caso non è servita a granché e così l'auto, dopo aver sfondato il guardrail e proseguito diagonalmente nel vuoto, si è schiantata nel terreno sottostante da un'altezza di circa 10 metri. La Marea ha urtato violentemente prima contro un pezzo di roccia e poi si adagiata sul terreno adiacente.

Probabilmente sarà stato durante la prima fase dell'impatto che Rizza, seduto forse nel sedile anteriore, miracolosamente è stato sbalzato fuori, e si è salvato, mentre purtroppo i suoi due compagni sono rimasti intrappolati fra l'ammasso dei rottami dell'auto. Sul posto, oltre all'ambulanza del 118, i primi ad arrivare sono stati i vigili del fuoco del comando provinciale e gli uomini della sezione della Polizia stradale di Enna con il dirigente Lo Iacono per i rilievi utili a stabilire la dinamica che ha causato la disgrazia.


Quel che resta della Fiat Marea

I tre stavano svolgendo il servizio militare come carabinieri ausiliari a Palermo e l'incidente si è verificato mentre rientravano a casa, viaggiando in direzione di Catania per Siracusa, sulla Marea presa a noleggio. Sul luogo dell'incidente si è recato anche il capitano Colella, comandante della compagnia carabinieri di Enna.

Il giovane militare rimasto ferito è stato visitato dai medici del pronto soccorso ennese, i quali hanno riscontrato sul suo corpo numerose fratture principalmente sulla mandibola destra, sulla colonna cervicale e sull'omero. Pur se non si sarebbe riscontrato trauma cranico, tuttavia, intorno alle ore 14 si è reso necessario trasferire Rizza con l'elisoccorso all'ospedale "Cannizzaro" di Catania, dove si trova in prognosi riservata.

Dopo l'esame esterno da parte del medico legale, il magistrato Marco Sabella ha consentito che i corpi di Salvatore Boscarino e di Giuseppe Gallo fossero trasferiti presso l'obitorio del cimitero di Enna, dove nel pomeriggio sono arrivati i parenti dei due carabinieri.

Angelo Severino



Articoli correlati o simili

28/12/2004 - ENNA. AI DOMICILIARI IL FOLLE DELL’AUTOSTRADA
25/04/2004 - FERRARI VOLA DAL CAVALCAVIA, DUE I MORTI
23/12/2003 - CHIUSA L'A-19 PER INCIDENTE NEL TRATTO DI ENNA
10/12/2003 - A-19, L'ALTA VELOCITÀ HA CAUSATO L'INCIDENTE
09/12/2003 - NELL'ENNESE DUE NISSENI MORTI SULL'AUTOSTRADA
25/10/2003 - NORD-SUD, GIÙ DAL CAVALCAVIA. UN MORTO
05/09/2003 - SI SCHIANTA CONTRO UN FURGONE, MUORE UN GIOVANE ENNESE
02/09/2003 - AUTOSTRADA CT-PA, PERICOLI SEMPRE IN AGGUATO
03/07/2003 - ENNA, DUE INCIDENTI GRAVI CON UN MORTO E UN FERITO
10/05/2003 - A/19, MUORE CARBONIZZATO UN UOMO DI LEONFORTE
18/09/2002 - INCIDENTE SULL'A/19, MUORE PALERMITANO

Articolo inserito domenica 29 febbraio 2004 alle 20.48
I commenti a quest'articolo (5)
03/01/2008 15:17:17 - francesco
salvo non ti dimenticherò mai amico mio
17/07/2009 14:28:16 - Salvuccio
grande fratello combattente a te caro Salvatore ti porto sempre nel mio cuore sempre sorridente come nell' ultimo servizio prima di andartene...
17/10/2009 16:56:01 - anonimo
ti voglio... bene resterai sempre nel mio cuore !!!sai che non ti dimenticheremo mai
24/08/2012 00:13:46 - antonino di pasquale
abbiamo fatto servizio assieme siamo pari corso amico mio beppe gallo ci hanno assegnato anche la stessa stanza quando abbiamo fatto ordine pubblico a crotone,ed eravavo colleghi anche al battaglione sicilia,il destino ci ha diviso,non sono più nei carabinieri,non ti ho dimenticato,quando l'o saputo ero a messina in servizio e non ci credevo,riposa in pace anche se non ti conoscevo personalmente anche tu salvatore boscarino...t.v.b.
15/06/2013 22:20:59 - Reintero dei carabinieri Ausiliari in Congedo
Dopo tanti giovani Carabinieri morti in servizio Lo stato li dimentica..invito tutti ad aderire anche in loro viva memoria che il mondo politico dia Giustizia a tanti Carabinieri Ausilari collacati in Congedo privandoli di qualsiasi diritto Costituzionale ..buttati Fuori dai Rnaghi dell'Arma dei Carabinieri con una paradossale legge che prevede il ruolo di Carabiniere Effettivo riservato ai Militari dell'Esercito negando ai propi figli leggittimi il loro sacro santo Diritto preso in coscienza dinnanzi giuramento solenne..grazie ala legge 226/2004,con il giuramento del 21 gennaio 2005 alla scuola di Fossano e del successivo 28 gennaio in quella di Benevento sono terminati i corsi da Carabinieri Ausiliari.si sta presentando una propsta legge che deve risanare questa INGIUSTIZIA ..esiste un gruppo come tanti su facebook poter visionare e' unirci con l'appoggio anche dei Cittadini un grazie ... https://www.facebook.com/pages/Carabinieri-Ausiliari-Uniti-in-Congedo/252539098159079