Home Page
EnnaOnLine

| HOME PAGE ENNAONLINE | contattaci | mappa del sito



Vai a "L'Ora Siciliana", giornale di cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia









UNA PRECISAZIONE SU ENNA SENZA PIAZZA ARMERINA
Chiarezza sul dibattito che si è sviluppato sul Forum di EnnaOnLine
Redazione EnnaOnLine

UNA PRECISAZIONE SU ENNA SENZA PIAZZA ARMERINA
Chiarezza sul dibattito che si è sviluppato sul Forum di EnnaOnLine


Enna, 5 novembre 2006 - Bisogna a questo punto fare chiarezza sulle polemiche che si sono avvicendate per commentare la notizia data in esclusiva da EnnaOnLine (n. 23 di ottobre 2006) sulla istituzione di Gela come nuova provincia regionale. Cominciamo con ordine:

- Nella seduta di martedì 12 settembre 2006 è stato presentato all'Assemblea Regionale Siciliana il disegno di legge n. 231 del 7 luglio 2006 a firma di Calogero Speziale (Democratici Sinistra) dove è previsto sia l'istituzione della nuova provincia regionale di Gela sia i Comuni che dovranno farne parte: Gela, Butera, Mazzarino, Niscemi, Licata e Piazza Armerina.

- In base all'articolo 5 della legge regionale n. 9 del 1986 Gela non potrebbe diventare nuova provincia perché ciò farebbe scendere la popolazione della provincia di Enna (alla quale sarebbe tolta Piazza Armerina) al disotto della soglia minima dei 180.000 abitanti previsti.

- Il disegno di legge di Calogero Speziale all'articolo 1 comma 2 recita a tal proposito: "Per le finalità di cui sopra (ossia: all'istituzione della provincia Gela) si prescinde dall'osservanza dei limiti di cui all'articolo 5 della legge regionale n. 9 del 6 marzo 1986".

- A soccorso di Speziale arriva anche il disegno di legge a firma di Salvatore Fleres (Forza Italia) dove, all'articolo 3, sta scritto: "Nel caso di istituzione di nuove province regionali e di modifiche degli ambiti territoriali delle province esistenti, per le province regionali preesistenti il venir meno dei requisiti di popolazione previsti dal terzo comma dell'articolo 5 non determina l'estinzione dell'ente che continua ad operare con ambiti di popolazione e territoriali ridotti".

- Tradotto in pratica significa che Enna continuerà a esistere come provincia anche senza Piazza Armerina.

- Sia Piazza Armerina sia gli altri Comuni che andranno a formare la nuova provincia di Gela non avranno alcuna facoltà di decisione se aderire o meno. Speziale nel suo disegno di legge, all'articolo 2 comma 2 e 3, è esplicito: "I comuni di cui al comma 1, entro e non oltre trenta giorni dalla data di approvazione della presente legge, deliberano l'adesione alla provincia regionale di Gela. La mancata adozione delle delibere entro il termine di cui al comma 2 equivale alla adesione alla provincia regionale di Gela".

- Tradotto in pratica significa che Piazza Armerina non potrà decidere alcunché e tanto meno promuovere referendum.

- Caltagirone, entrata indebitamente nel dibattito di questo forum, non c'entra nulla, proprio nulla.

- In conclusione, toglieranno Piazza Armerina a Enna senza che nessuno può intervenire. Né la classe politica ennese (a dir la verità distratta e, in certi versi, incapace a governare) perché vi è un largo schieramento di deputati regionale (da destra a sinistra) che lo vuole, né la popolazione che subisce ciò che i poteri forti siciliani decidono per essa.



Articoli correlati o simili

02/04/2008 - Consigliere e scrutatore, anche questo accade a Enna
26/10/2007 - INIZIA DA ENNA LA VERA RIVOLUZIONE CULTURALE SICILIANA
27/10/2006 - ENNA, COME L’ASSESSORE UMILIA LA SICILIA
27/10/2006 - ENNA, ASSESSORE REGIONALE SISTEMA IL FRATELLO
22/10/2006 - ENNA SCIPPATA DA PIAZZA ARMERINA
22/10/2006 - ENNA, PROVINCIA MUTILATA
22/10/2006 - STANNO UMILIANDO LA PROVINCIA DI ENNA
05/10/2006 - ENNA, UNA MORTE ANNUNCIATA. VERGOGNA!
14/09/2006 - VORREBBERO SCHIACCIARE ENNA
10/09/2006 - RAFFAELE LOMBARDO VUOLE L’AUTODROMO DI ENNA

Articolo inserito domenica 5 novembre 2006 alle 13.23
I commenti a quest'articolo (70)
05/11/2006 16:04:40 - Gigi - Piazza
Francamente mi sembra assurdo. Se un bel giorno la provincia di Catania volesse "annettere" Taormina, basterebbe un disegno di legge, e obbligare senza il loro consenso gli abitanti a dover far riferimento ad un altro capoluogo. Siamo arrivati ai limiti della democrazia. Prima di essere un comune siamo persone!!
18/11/2006 22:14:53 - au
la ditta ROGA di Enna paga i dipendenti la metà di quello che fa firmare in busta paga.
10/10/2007 01:19:08 - Gela-provincia
sicuramente anche Piazza Armerina avrà i privilegi se verrà fatta Gela-provincia
12/12/2007 17:32:11 - Licatese
E' assurdo quello che è scritto qui! Pensa se si cambia di provincia un comune senza il consenso dei suoi cittadini! Piazza Armerina è tutta con Gela perchè è conveniente e comunque l'intenzione è quella di indire referendum nei comuni invitati sa far parte della nuova provincia, come accadde per Andria-Barletta.Trani!! Non mettete in giro menzogne!
18/01/2008 21:46:25 - Soleado ( Piazza Armerina)
Gela provincia? penso che sia meglio ridurre le provincie che aumentarle. Gela per deve prima mettere in ordine la propria Cittá Io persomalmente preferisco Enna.
19/01/2008 14:11:52 - Palermo
Penso che le provincie non vadano diminuite ma ELIMINATE TUTTE. Gela ha tutti i requisiti per essere provincia. Enna era un paesello e ci rimane. Gela era un grosso centro marittimo ed è cresciuto. Le provincie non si fanno in base alla bruttezza delle città ma in base alla condivisione di valori sociali, culturali, politici, geografici, economici. Chi dice che Gela prima deve "sistemare" se stessa è poco critico.....non sa che dire......la verità è che è la Sicilia che deve essere sistemata e TUTTA. A cominciare dalla MENTALITA'.
20/01/2008 00:17:11 - Alessio
Io spero che Gela diventi provincia, ne sarei ben felice. Quando Enna è stata (ingiustamente) elevata a provincia, sia Piazza sia Caltagirone lo meritavano indubbiamente di più sia per storia sia per prestigio. Ormai non ne hanno più i requisiti ed almeno Caltagirone si è trovata nella provincia di Catania ed invece Enna per decenni non ha fatto altro che spogliare Piazza di tutto ciò che ha potuto. In realtà la cosa migliore è e sarebbe ridisegnare la mappa delle provincie siciliane sopprimendo la provincia di Enna e creando la provincia di Gela ed integrando i vari comuni della provincia di Enna fra quelle di Caltanissetta e Gela. Sarebbe un grande guadagno...
21/01/2008 19:58:42 - Mjrko
D'accordissimo. La verità è che tanta gente dal cervello non chiuso ma SERRATO, NON VUOLE ammettere questo dato di fatto. GELA E' UNA GRANDE CITTA'. Brutta, inquinata, sporca, incivile. VEROOOOOOOOOOOOO! Ma pur sempre un grosso centro marittimo e industriale dove ogni giorno si recano migliaia di persone da fuori per lavoro o altro. Una città dalle potenzialità immense (non sfruttate e spesso neanche riconosciute). Una città dalla storia straordinaria e dal patrimonio archeologico impareggiabile. Un mare splendido. La quinta città dell'isola per numero di abitanti, LA PRIMA IN ITALIA NON CAPOLUOGO DI PROVINCIA PER DIMENSIONI. Insomma Gela prima o poi ci diventerà. Speriamo solo che sia prima dei prossimi 1000 anni!
23/01/2008 14:27:12 - Carmelo Parrinelli
A mio avviso è giusto eleggere Gela come Provincia...però non concordo sul fatto che Enna deve essere eliminata...anzi, credo che sarebbe meglio annettere Santo Stefano di Camastra e aprire uno sbocco sul mare.
27/01/2008 19:18:51 - Paolino Semenzo
Convengo con la proposta del signor Parrinelli sull'interessante possibilità di annettere Santo Stefano di Camastra alla Provincia di Enna, occorrerebbe anche aggiugere Mistretta per creare un corridoio verso il mare. Vi ringrazio per la ribrica interessante e spero continuiate a scrivere ancora sull'Autonomia Siciliana.
28/01/2008 16:21:04 - ennese
è meglio creare la provincia del golfo con Caltagirone e Gela capoluoghi di provincia
29/01/2008 10:15:13 - Gelese
Non è possibile creare una provincia Caltagirone-Gela in quanto i calatini si sentono nobili e grande città e vorrebbero sottomettere Gela che fa il doppio dei loro abitanti ed è inoltre una città marittima di antichissima tradizione. Gela vuole autonomia e non una nuova Caltanissetta tra l'altro piccola. Anche Caltagirone è lontana mentalmente da Gela. Più probabile sarebbe invece un'unione con Licata, Vittoria e Piazza, città "amiche" di Gela.
22/02/2008 11:24:27 - x gelese w caltagirone
allora.......nn hai capito nulla.....caltagirone è una grossa cittadina che ultimamente sta crescendo notevolmente sotto tutti i punti di vista..se nn sai fa parte dell'UNESCO e poi ha la villa più bella della sicilia..e in italia si piazza tra le prime posizioni...io nn dico che gela fa schifo xk nn è vero però nn dovete dire che caltagirone è penosa xk sn minchiate...la nostra ceramica è conosciuta in tutto il mondo...scusa se è poco....cmq sarebbe bellissimo una provincia gela-caltagirone.....
27/02/2008 14:59:07 - risposta
ma infatti nessuno mette in dubbio che la tua Caltagirone sia una cittadina carina con una importante tradizione nella produzione di ceramica. Ma non sono questi i requisiti per diventare capoluogo di provincia. Nessuna classifica può posizionare ne Caltagirone ne Gela ai primi posti di alcun che (soltanto i capoluoghi vengono classificati). Un comune di meno di 40.000 ab. non si può definire grosso centro.....ce ne sono a iosa in Sicilia, anche di più grandi. Gela allora cos'è "grande città"? E comunque a guadagnarci in questa ipotetica provincia calta-gela sarebbero soltanto i calatini. Immaginate una nuova Caltanissetta che dall'alto delle sue montagne opprime la marittima e industriosa Gela. Gela non ha bisogno dei montanari. Ci avete rotto abbastanza negli ultimi 180 anni. Gela vuole autonomia per svilupparsi. Caltagirone: sei bella, sei grande, sei ricca, sei colta, sei civile, sei ciò che cavolo vuoi, ma perchè non ve la finite di parlare e concretizzate il vostro sogno? per caso non avete i numeri? i paesi del "calatino" vi hanno mandato a quel paese? ora chiedete pietà a Gela? la Gela fogna, strade non asfaltate, mafia, inquinamento, bla, bla, bla (che fra l'altro è stata la vostra fondatrice.......)? arrivederci e buone cose.
29/02/2008 15:53:35 - enzo
Speriamo che Gela diventi capoluogo e Caltagirone rientri nei comuni della provincia gelese. Così, una volte che si scriverà Caltagirone (GL) i calatini staranno un po zitti. Ciao!
03/03/2008 13:30:23 - x enzo w caltagirone
okaka m'bare......tanto gela nn ci diventerà mai provincia ahahahahah guarda sn più convinto che lo diventi caltagirone che gela ahahahahciao deficiente
03/03/2008 21:00:01 - enzo
ecco il cacazzo e l'invidia dei calatini che si inzia a sentire....
03/03/2008 21:01:13 - enzo2
ma a caltagirone siete tutti così cog.....?
11/04/2008 17:51:15 - x enzo w caltagirone..
nn siamo cogl..ma spakkiosi.....che ce????
12/04/2008 14:57:32 - x caltagirone
impara a parlare l'italiano e a pascolare pecore; e se hai ancora tempo a disposizione impara a tenere la testa bassa e fai a tempo pieno un corso di umiltà....spakkiosi?? spacchiosi un cazzo state all'estremo sud e vi ritenete spacchiosi...che cazzo date all'italia?? la mafia?? LA MERDA DATE
16/09/2008 16:01:41 - oraziogelese
Voi calatini non avete capito un cazzo. se non lo sai noi all'italia diamo petrolio e il 40%del carburante che circola per le strade di questa minchia d'italia.Tutto questo noi lo paghiamo con i tumori e con gli aborti causati dall'inquinamento,nessuno ha mai fatto niente per noi quello che abbiamo ce lo siamo guadagnato,l'abbiamo pagato e continuiamo a pagarlo.Informatevi prima di parlare perchè avete perso un ottima occasione per stare zitti.
20/11/2008 22:55:40 - Daniele gelese da Busto Arsizio
Anche se per adesso nn ce niente di certo per nessuno dico che per voi calatini che vivete si in un bel paesone e sottolineo paesone perche nn potra mai avere lo sviluppo che può avere la città di Gela con la sua pianura e con il suo mare, ne è esempio Enna che pur essendo capoluogo rimane piccola e sottosviluppata anche Caltanissetta nn riesce a svilupparsi più di tanto e le statistiche demografiche lo dimostrano al contrario delle città sorte sulla costa siciliana
06/12/2008 12:24:36 - brutti, sporchi e gelesi
ma vai a cagare tu e la tua citta di merda. Parlate di Gela come se fosse Miami, ridicoli ignoranti ritardati che vivete tra prefabbricati, sporcizia, case incomplete e deliquenti vari. faciti schifu, abbruciativi.
06/12/2008 22:19:30 - michelangelo
Piccolo demente montagnino... vedo che ti brucia il culo
06/12/2008 22:19:30 - michelangelo
CHIEDI SCUSA AI GELESI ..Vedo che l'educazione e il tuo forte!.... nn so chi sei ma fai parte di una specifica categoria...... che nn fa di certo onore al tuo paese.. ma siete tutti così al tuo paese ... MISCHINAZZI
08/12/2008 14:44:23 - brutti e sporchi a chi?
Prima di tutto impara a scrivere bene l'italiano e poi da quale cazzo di paese vieni ? sei un rotto in culo non sei se hai coraggio vieni a Gela a dire queste cose che nn la passi liscia. sei un povero pezzente
18/12/2008 21:31:17 - a te, coglione
magari adesso arrivi tu, ignorante terzomondista, ad insegnarmi l'italiano... non ci posso credere... ma studiate pure, miserabili mafiosetti kitch tamarri e ritardati?
18/12/2008 23:28:15 - da salvo
Non so se ridere o piangere difronte a tali affermazioni! Si è arrivati all'insulto e ad inutili campanilismi che finscono solo per asprire gli animi senza alcun riscontro costruttivo. SIAMO SICILIANI, prima di essere gelesi, ennesi, calatini o raddusani!!!!!!!!!! Personalmente credo che qualcosa in questa Sicilia rassegnata vada cambiata! Ed è normale che una città in forte crescita ambisca a diventare capoluogo di provincia, se questo può realmente rappresentare un ulteriore motivo di sviluppo, non solo per se stessa, ma per tutto il territorio annesso. Nonostante ciò va sottolineato che lo spostamento di provincia non è cosa semplice ed implica ulteriori spese. Inoltre le provincie ricevono fondi dallo Stato in funzione della popolazione, quindi creare provincie con pochi abitanti potrebbe significare meno risorse per quel territorio. (Questo aspetto andrebbe approfondito). Inoltre lo spostamento indurrebbe molte persone a cambiare punto di riferimento con non poche difficoltà dal punto di vista logistico, di conoscenze ecc... Sono d'accordo quando si accenna al fatto che una provincia deve avere una similitudine geografica, culturale e sociale per essere veramente tale! Ad esempio Raddusa (CT), che fa parte del calatino e quindi rientrerebbe nella presunta provincia di Caltagirone, in realtà differisce molto dalla stragrande maggioranza dei paesi calatini per tipologia di agricoltura, di artigianato e di economia in genere, per non parlare delle strade di collegamento per Caltagirone (scosigliate vivamente...migliaia di euro per fare una strada di collegamente che è rimasta incompleta in un tratto centrale per circa 500 mt, dove ci vuole il cingolato per passare, e nel resto della strada asfaltata hanno già rubato tutti i guardarail!)Inoltre i ragazzi di Raddusa, dove non ci sono scuole superiori, vanno a studiare a Piazza Armerina, quindi in un'altra provincia. Ed è qui che coltivano le loro conoscenze giovanili non a Caltagirone o a Scordia. Questo si traduce in una mancanza di conoscenze nel Calatino, penalizzante dal punto di vista economico, politico e sociale. Quanto detto non vuol dire che io sia o non sia d'accordo nel fare la provincia di Caltagirone annettendo Raddusa, ma non si possono trascurare gli aspetti sopra citati, quando si ha in mente di creare una provincia.
20/12/2008 20:39:03 - Al Minchione che offende i Gelesi
Sappi che mi fai pena che sei un esasperato che nn ha un cazzo da pensare che nn sograre ad occhi aperti, fatti pure la tua cazzo di provincia calatina di merda piena di pecorari e di paesi sottosviluppati e nn rompere i coglioni
20/12/2008 20:47:58 - Al Minchione che offende i Gelesi
Anzi ti dico fatti la repubblica di Caltagirone ,e con l'indipendenza totale così vi attaccate al cazzo visto che nn potete succhiare i soldi del nord Italia PEZZENTI
06/02/2009 21:28:04 - estraneo lettore
...i gelesi sanno fare solo 2 cose: vivere nelle baracche in mezzo alla polvere...e parlare parlare parlare di montagne! Quando non si hanno argomenti si parla di montagne??? Che ridere. DFalle classificheCaltanissetta come Prtovincia è arrivata all' ultimo posto.... è strato detto chiaramente che il tutto è dovuto al trascinamento di Gela, con il suo fogname culturale e urbanistico, nonchè delinquenziale! Che rispondete?... eEEE Mointagne!! Montanari!!! Montagne!!! Che fantasia
06/02/2009 21:32:05 - RISPOSTA DA GELESE
MONTANARI!!!!!
21/02/2009 11:27:17 - al minchione di turno
fottiti tu e il tuo paese di merda noi a Gela stiamo meglio che da voi e comunque mantanarui o no vivete in mezzo ad un deserto di aspre colline senza futuro.......noi abbiamo il mare ...ammazzatevi
21/02/2009 11:31:37 - e la risposta sarà
vivete in baracche.......siete pecorai mangia ricotta salata ....poveri minchionazzi
23/02/2009 19:22:56 - AL GELESE
beh direi che se vivete meglio di noi dico che meglio noi che voi che PAGATE IL PIZZO E NON VI RIBELLATE. CMQ A GELA NON CI VIVREI MAI PERCHE VIENE IL CANCRO CON QUELL INQUINAMENTO.!!! SALUTATEMI IL VS SINDACO E I CANI SCIOLTI DELLA MAFIA DI GELA CHE VI STANNO DIVORANDO E NON AVETE LE PALLE DI DENUNCIARE !!!
24/02/2009 17:23:05 - al minchione di turno
visto che nn capisci un cazzo vedi di stare zitto .... se ce casino coi mafiosi a Gela e perchè la gente si è ribellata ...se in quel posto di merda dove vivi tu nn succede niente vuol dire che la gente paga e sta zitta ed e collusa con la mafia ..contenta di prenderlo nel culo dai mafiosi e leccare il culo al mafioso di turno.. e ricorda che la mafia e un cancro che avvolge tutti noi siciliani ...nessuno e immune ... mafioso o lo si e o la si subisce
17/03/2009 17:02:54 - non sono siciliano
non credo che leggervi possa in qualche modo accrescere la mia cultura ma sotto un punto di vista sociologico mi rendo conto come sia facile per voi criticarvi invece di crescere nelle vostre difficolta per unirvi e combattere le vostre debolezze prima tra tutte l'individualismo che vi logora fino alla morte dovreste denunciare i politici braccio armato della mafia che succhia i soldi che l'italia manda alla sua parte ferita per farvi stare ancora peggio ribbellatevi alla vostra cultura del classismo settoriale dove un paesino distante pochi chilometri da un'altro si vanta di un mare pieno di catrame o di colline deturpate da mondezza cementizia siamo italiano e ve lo dico io che vivo in sicilia ormai da 8 anni e che soffro nel vedere un pezzo d'italia distrutto dall'ignoranza di pochi ma pochi che governano e non parlo di destra o sinistra ma solo di mondezza
22/03/2009 18:30:55 - che filosofo
perche non proponi qualcosa tu?...non lo hai fatto anzi hai polemizzato come tutti gli altri...
29/03/2009 16:15:37 - siciliano emigrato 40 anni fà
e propio leggendo come vi insultate che si capisce del perchè la sicilia e ridotta in questo stato,propio perchè e abitata da persone come voi!perchè siete solo ignoranti, e perdete di vista il fatto che sia gela, che caltagirone,meriterebbero maggior considerazione dalle istituzioni, ma purtroppo voi cittadini siete troppo presi a fare guerre di campanili, invece di argomentare i pregi delle due città. Vergognatevi
30/03/2009 12:17:36 - Antonio
Ma ditemi un pò,ma che cosa ha avuto Piazza Armerina dalla provincia di Enna? Se vogliamo possiamo dire che Castrogiovanni nel 1927 fu fatta provincia da quel regime fascista a scapito di Piazza Armerina perchè allora c'era il fratello di Sturzo come vescovo... che ne dite non è così????? Piazza Armerina era capoluogo di vasto circondario e Castrogiovanni era sotto Piazza Armerina Allora se Enna è provincia aimè lo deve a PIAZZA ARMERINA ma come è stata ripagata questa città mortificata derubata ma come non vi ricordate che è stata fatta una spogliazione sistematica a regime dei fatti gli hanno tolto vari uffici (ufficio registro,pretura, stazione ferroviaria , e non contenti ancora vogliono togliere anche l'ospedale. Ma vi pare giusto tutto questo? Enna dovrebbe invece incoraggiare i vari comui e a Piazza Armerina risolevarsi dai vari problemi, economini, etici e sanitari............. Grazie per le risposte
01/04/2009 15:09:58 - antonio emigrato 42 anni fà
visto come vi insultate non mi stupisce che la sicilia in generale, e gela e caltagirone in particolare, rimaranno sempre quello che sono cioè dei posti meravigliosi abitati da persone stupide e poco inteligenti che nel 2009 con tutto quello che e successo in questi ultimi 50 anni in europa riescono a insultarsi come se vivessero ancora nel medio evo e senza portare su questo sito delle proposte inteliggenti e/o quando meno a descriverci quello che di positivo cè nella vs città ma siete troppo ignoranti x farlo!! VERGOGNATEVI... NON MERITATE DI STARE IN POSTI COSì MERAVIGLIOSI ANDATE A VIVERE IN MEZZO AI ZULù
26/09/2009 19:35:43 - catanese neutrale
che tristezza vedere come delle semplice affermazioni, peraltro assolutamente veritiere, sulla assai discutibile provincia di Caltagirone, possano sfociare in un campanilismo tanto sfrenato quanto idiota, frutto sicuramente di convinzioni innate prive di fondamento, di un inesistente capacità critica di analisi, o di tentativo estremo di difesa dalla rassegnazione da parte dei calatini, che esaudite le già inesistenti motivazioni valide si attaccano disperatamente tramite l'offesa gratuita, l'invettiva. Io sono un docente catanese, agrigentino di origine, ma prima di ogni cosa ci tengo a sottolineare di essere SICILIANO. Tutti abbiamo gli stessi problemi, inutile nascondersi dietro ad un dito. Il discorso provincie è "caldo" più che mai proprio ultimamente, dato che si parla tanto della possibile eliminazione di queste circoscrizioni. Io penso proprio che debbano restare in funzione, così come ritengo che Gela abbia il sacrosanto diritto di divenirlo; sono stati realmente parecchio penalizzati dal loro capoluogo Caltanisetta, PAESE cui peraltro questa carica non spetterebbe affatto, dato l'irrisoria influenza che detiene sotto qualsiasi aspetto. E' una paese che, come Enna, si ritrova stranamente ed immeritatamente capoluogo di provincia. Essendo catanese, riconosco inoltre come i calatini non si sentano appartenenti alla nostra provincia, vuoi per notevoli differenze sul piano storico-culturale, vuoi per la notevole distanza. Ma è assolutamente assurdo nonchè ridicolo parlare di Caltagirone provincia, sia per l'irrisorietà del paese (carino, c'è da ammetterlo!) che del comprensorio che potenzialmente e ipoteticamente dovrebbe ricadere sotto la sua giurisdizione. Piazza Armerina da sempre si sente molto vicina a Gela, e i suoi cittadini tutti sono entusiasti della possibilità di unirsi alla sua futura provincia; c'è da sottolieare la forte coesione culturale tra i 2 paesi. Caltagirone, ripeto, è un bel paese, ma resta è resterà pur sempre un paese, tagliato fuori dai "giochi", privo dei requisti, che non possiederà nè domani nè mai, perchè assolutamente privo di sviluppo, anzi... Io amo la sicilia, ho amici e colleghi sparsi per tutta la nostra cara amata isola, ho lavorato in diverse zone, e non perdo mai occasione per visitarla in maniera approfondita. Gela è si afflitta da altri problemi che riguardano l'inquinamento e la salute dei suoi abitanti, ma non si può negare, in questa sede come in qualsiasi altra, la sua assoluta e totale superiorità, contro le "rivali" Caltanissetta e Caltagirone, ma anche contro parecchi altri capoluoghi di provincia della Sicilia stessa. Una città come poche in Italia può contare sul suo patrimonio culturale, sulla sua bellezza, sul suo sviluppo economico e sociale, e pensare che è sempre stata penalizzata troppe volte, per squallide motivazioni politiche e malavitose. Ha un potenziale straordinario, che però resta imbrigliato nelle mani sbagliate; troppe mani e troppo sbagliate!
10/11/2009 18:20:08 - Un cittadino nisseno civile
Oh ma che è sto schifìo? Ste liti di campanile! Lo volete capire che il futuro non è contnuare a dividere e spezzettare l'Italia in provincie? La Provincia è un'istituzione inutile, meglio dare tutti i poteri ai comuni e toglierli alla Regione Siciliana ladra e malaffarista! Poi guardatevi un po le statistiche delle nuove provincie, sono delle ridicolate, provincie con tre capoluoghi o due, come in Puglia o Sardegna, assolutamente inutili e dispendiose. Cercate di capire che le Provincie si creano solo per interesse politico e non per presunte superiorità storico-culturali delle città. Premesso ciò, vorrei ricordare che la mia città: Caltanissetta, sarà pure afflitta da un sacco di problemi, ma a livello storico-culturale è sempre stato un centro importante, basterebbe solo sapere che gia a metà novecento fosse meta di intellettuali di tutta Italia ed Europa (tra cui Sciascia, Brancati etc...). E poi quando Gela ed Enna (Castrogiovanni) erano dei piccoli paesi noi eravamo gia Provincia dall'unità d'Italia, e il più grande bacino zolfifero d'Europa. Quindi per favore viva la Sicilia tutta, e viva anche i campanili, ma non diciamo stupidaggini, già ci hanno spogliato del territorio di Castrogiovanni per creare una provincia satellite di Caltanissetta, vogliamo continuare a creare dei doppioni, e poi...ma con tutte le grandi città non provincia: Marsala, Mazara, Licata, Acireale, Paternò, Caltagirone,Modica,Barcellona, Bagheria proprio la provincia di Caltanissetta si deve continuare a sacrificare per le smanie campanilistiche di alcuni esaltati? Pensiamo alle cose serie e al massimo a ridurre le provincie piu grandi e a togliere potere a Palermo e Catania che ci appestano da anni con le loro politiche autoreferenziali distruggendo e non considerando le altre città! Basta con metropolitane inutili in città di medie dimensioni come Ct, o finanziamenti per ripianare debiti di 500 mln di euro solo per amicizie politiche, basta ai finanziamenti faraonici per opere inutili tra Palermo e Catania come la nuova ferrovia ad alta velocità (che taglia fuori oltre 2/3 della Sicilia)!!! I soldi sono anche nostri perchè le tasse le paghiamo tutti, perciò se proprio volete ribellarvi, ribellatevi contro i potenti e i faccendieri che stanno a Pa e Ct, ed unitevi per un rilancio dell'altra Sicilia! Non create altra faziosità! Cmq Forza Nissa! Ciao a tutti.
10/11/2009 19:34:34 - Mha!^^
Più che civile mi sembri un nisseno dei servizi segreti. Comunista.
11/11/2009 10:14:45 - FILIPPO : GELA
ciao cittadino nisseno mi sembra che non parli con il cuore ma con il cu..........................ciao
26/11/2009 15:55:32 - Carmelo Internullo
Agli inizi degli anni sessanta Caltanissetta scelse come suo sbocco marittimo Porto Empedocle e si oppose ad un proggeto di strada veloce tra Caltanissetta e Gela che fosse la più breve e diretta. In un convegno che ne fu oggetto di discussione l'unico nisseno a comprenderne l'importanza fu il dr. Sebastiano Patané allora Procuratore della Repubblica. Si voleva creare un asse che agevolasse una osmosi tra la classe dirigente Nissena di maggiore esperienza politico amministrativa e quella mascente di Gela agricola commerciale industriale e marittima. Enna porti pazienza e si rassegni a lasciare Piazza Armerina a favore di Gela. Le due città possono offrire pacchetti turistici di livello mondiale. Enna ha un avvenire di suo se è vero che, posta a ridosso dell'autostrada Catania Palermo è unico polo di attrazione delle intraprrse commerciali e industriali che vogliono allocarsi al centro dell'isola.
26/11/2009 16:09:28 - Carmelo Internullo
Che Gela diventi provincia è una necessità, non solo per Gela. Il che sarebbe puramente egoistico. Lo è per un raggio di circa cinquanta chilometri dentro il quale molte attività commerciali traggono vantaggi economici. Nessunio cinsidera che Gela ha subito un insulto urbanistico tanto improvviso quanto eccezionale e micidiale, per sviluppare una industria che ha dato vantaggi, invece, a città come Caltagirone. Si vedano i flussi di denaro che da Gela si riversano su tale città. Anche se va merito ai calatini di aver saputo, ma anche potuto, conservare strutture urbanistiche valide, questi debbono comprendere che Gela provincia costituirà un ulteriore vantaggio per la crescita della loro città. I siciliani devono allungare la vista. Gela deve essere creata provincia anche nella ipotesi di riduzione di quelle esistenti.
05/12/2009 08:41:03 - Matteo
Caro amico nisseno, sappi che il mondo si evolve, cosa e stata Caltanissetta non ce ne frega niente e quello che siamo che conta, una città di 80.000 abitanti ha bisogno di servizi decentrati e voi nisseni ingordi non mollate nulla, e non vi importa niente di Gela e del suo comprensorio visto che da parte vostra non si fà altro che di sviluppo del territorio gelese .....alcuni esempi...areoporto, sanità, univesità , siete l'asso piglia tutto, ma speriamo che a forza di ingozzarvi vi strozzate.....dovreste solo stare zitti, ma siccome non avete vergogna dite delle gran cagate...FORZA GELA
12/01/2010 10:37:49 - Comitato per costituzione della provincia di Gela
Da domani nelle piazze di Gela si firma per il referendum popolare per la nuova provincia
12/01/2010 17:35:15 - raccolta firme definitiva
visto il completo degrado che imperversa su tutte le province siciliane, propongo una raccolta di firme per la sparizione di tutte le province siciliane, regione compresa. povera patria...
12/01/2010 18:22:19 - Autonomista Gelese
Aboliamo pure le province politiche che costano e creamo le provincie territoriali che sono dei liberi consorzi tra comuni....sono arrivate le schede da palermo e siamo pronti per firmare....
13/01/2010 15:00:37 - tanto è tutto un magna magna
al posto delle province proporrei dei feudi con a capo dei nobili che soggiogano e sfruttano gli abitanti con l'arma della mezzadria!
13/01/2010 23:45:00 - Matteo
Pensi d'essere simpatico!!! per il territorio del comprensorio e un'opportunità e non devi permetterti di fare dello spirito a buon mercato..
22/02/2010 15:01:12 - gela
io penso k caltanissetta nn dovrebbe essere provincia ma lo dovrebbe essere GELA
22/02/2010 15:05:54 - viva i baroni e i campieri
io sono per il ritorno al feudalesimo baronale. allora si che la Sicilia era grande!!
22/02/2010 21:54:03 - calatino
Caltagirone merita di diventare provincia perchè ha già un suo territorio il così detto territorio calatino e se non era per i fascistoni di Enna sarebbe diventata provincia 65'anni fà..
24/02/2010 00:41:55 - CARLO VARCHI
CIAO RAGAZZI, SONO UNO DEI PRESENTATORI DELLA PROPOSTA DI LEGGE "GELA PROVINCIA". NOI GELESI CI SIAMO STANCATI DI ESSERE SCHIAVI DELLA POLITICA NISSENA. OLTRE A QUESTO I MOTIVI SONO TANTI E TANTI... PROVIAMO A FARCI LA NOSTRA PROVINCIA! VI SALUTO CARLO VARCHI GELA
25/02/2011 11:50:44 - Antonio
BISOGNA ABOLIRE LE PROVINCE B A S T A
24/03/2011 00:29:01 - Estremista gelese
Gela comune autonomo!!! Caltanissetta e Palermo se ne sono sempre sbattuti i cojones di noi e persino il resto d'Italia. Tanto Gela è grande il doppio di S.Marino.
07/05/2011 17:35:51 - ANTONIO da Barrafranca
LA PROVINCIA DI ENNA FU (INGIUSTAMENTE) E AGGIUNGEREI CAPRICCIOSAMENTE FATTA PROVINCIA PER VOLERE DEL REGIME FASCISTA...GRAZIE AL SUO CITTADINO LECCHINO FASCISTA NAPOLEONE COLAIANNI INVECE LA FUTURA PROVINCIA DI GELA SARA' ELETTA PROVINCIA PER VOLERE DEL POPOLO SOVRANO QUESTA E' LA DIFFERENZA GELA PROVINCIA MERITATAMENTE ENNA LA VEDO COME UNO ZOPPO CHE STENTA A CAMMINARE, ANCHE CON L'AIUTO DEI PAESI CHE LA COMPONGONO HA SEMPRE SUCCHIATO IL SANGUE AGLI ALTRI PAESI...LA PROVINCIA DI ENNA ULTIMA IN CLASSIFICA PER REDDITO..POVERA E' NATA E POVERA MORIRA' AUGURI GELAAAAA....
20/06/2011 20:36:42 - rosario
noi gelesi siamo lorgoglio della sicilia nonpecorai come i nisseni eicalatini montanari e terronari
20/06/2011 20:36:42 - rosario
noi gelesi siamo lorgoglio della sicilia nonpecorai come i nisseni eicalatini montanari e terronari
20/06/2011 20:36:42 - rosario
noi gelesi siamo lorgoglio della sicilia nonpecorai come i nisseni eicalatini montanari e terronari
31/08/2011 13:45:42 - dionisio
@estraneo lettore: ti do una notizia sensazionale... Gela si trova a mare, mica in montagna.. qui non ce ne sono.. siamo la seconda pianura per estensione di tutta la sicilia ! a dir la verità io appoggerei la proposta di qualcuno che consta nel ridefinire i confini provinciali.. non riesco a capire come mai caltanissetta ed enna che sono vicinissime, hanno cultura e tradizioni per la maggior parte simili siano state divise mentre la zona marina della provincia di CL è totalmente differente dal copoluogo... CL en Enna dovrebbero essere riunite magari con un doppio capoluogo (perchè diciamo la verità sono entrambe città molto importanti) e si creerebbè la provincia di Gela o provincia del golfo ma con capoluogo Gela-Licata (magari dando origine ad una conurbazione! )
21/06/2014 10:46:59 - Maria
Enna, è sempre andata avanti con la truffa: In pratica per vestirsi ha spogliato sempre Piazza Armerina. che l'ha ridotta a un misero paese, un po' per gelosia, unpo' per invidia ecc.
22/09/2014 22:38:45 - Pippo
Che risate mi faccio!questo è solo l'inizio della meravigliosa riforma Crocetta! Un mago della politica che pur di dare una pseudo provincia al suo paese ha scatenato i più beceri campanilismi di paese inimmaginabili. Poi se leggo parlare di Gela come di metropoli per quella manciata di abitanti in più rispetto a Caltanissetta, mi scompiscio per 10.000 abitanti in più si parla come di New York.Senza parlare del discorso sul mare e montagna,che poi sarebbero colline, quindi Roma o Torino sarebbero delle merdacce peggio di Gela perché senza mare? La cosa più comica è pero quella di accusare Caltanissetta di averli oppressi e ora si scannano per avere questo o quel paese per il consorzio. Ù vò ca dici curnutu au sceccu. È utile leggere questo commenti per capire cosa spetterà a quegli ingenui che vogliano passare con Gela... Mi vengono i brividi, povera Caltagirone, povera Niscemi e via discorrendo. Comunque un bel consiglio ai gelesi metropolitani e cosmopoliti, con il mare la pianura e le industrie più belle d'Europa, perché non chiamate la vostra pseudo provincia Crocetta City? Così ringraziate il presidente più autoreferenziale del mondo e fate capire a tutti che siete una megalopoli di rango internazionale! Povera Italia! Meno male che ce ne siamo liberati...
22/10/2015 17:13:40 - Citta' Metropolitana CT
E dopo tante discussioni...Gela e Piazza Armerina (+ Niscemi) fanno oggi parte della: CITTA' METROPOLITANA DI CATANIA. BENVENUTI NELLA QUARTA CONURBAZIONE ABITATIVA D'ITALIA!In alto le proboscidi, l'Etna volge il suo sguardo benevolo fino al Canale di Sicilia!
22/10/2015 17:21:49 - Citta' Metropolitana CT
Il cerchio si completerebbe con: a nord, Taormina (da sempre pallino di Catania)assieme a Giardini Naxos e Francavilla, a sud con Lentini-Carlentini e per finire Augusta! Ognuna di queste localita', non solo da sempre affini a Catania ma da un punto di vista economico sarebbero un volano atto a proiettare la Citta' Metropolitana di Catania a mete impensabili e a benefici reali per tutti i suoi abitanti! A questo punto ci sarebbe spazio anche per: ENNA!
02/02/2016 06:24:22 - gigi
dispute di merda,dispute di gente vigliacca,calatini,Gelesi,CATANESI,NISSENI,non vi siete ribllati mai alle angherie altrui e ora nel 20016 vischifate siete delle cagate puzzolente.
26/10/2017 19:25:20 - m_c_
Gela, pur non essendo mai stata capoluogo è la sesta città più grande della Sicilia con i suoi 75 mila abitanti. Non mi soffermo sulla sua storia plurimillenaria che sarebbe scontatissimo parlarne. Gela non deve stare sotto altri capoluoghi, Caltanissetta o Catania che sia, Gela deve essere al capoluogo del suo territorio coinvolgeno altri comuni come Niscemi e Butera, le più vicine, la quale formerebbero il comprensorio gelese di circa 110 mila abitanti, 110 mila abitanti solo 3 comuni Gela, Niscemi e Butera, vi ricordo che in Italia ci sono province che non superano i 100 mila abitanti pur avendo tanti comuni. Anche la provincia di Enna con 20 comuni arriva a quasi 170 mila abitanti e Gela con soli 3 comuni a quasi 110 mila ab. Inoltre, ovviamente oltre ai 3 comuni potrebbero entrare altre città del circondario. Gela merita il capoluogo inutile discuterne. E fare Gela come capoluogo di un consorzio o provincia potrebbe iniziare a svilupparsi notevolmente, dalla viabilità, alla portualità e via discorrendo...