Home Page
EnnaOnLine

| HOME PAGE ENNAONLINE | contattaci | mappa del sito



Vai a "L'Ora Siciliana", giornale di cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia




b






ENNA SCIPPATA DA PIAZZA ARMERINA
Anteprima esclusiva su EnnaOnLine cartaceo
Redazione EnnaOnLine

ECCO COME CI TOGLIERANNO PIAZZA ARMERINA

Ma ci consoleremo con l'Università


"EnnaOnLine cartaceo, in distribuzione gratuita dal 18 ottobre 2006, pubblica servizi e documenti esclusivi su questo ennesimo scippo alla Provincia di Enna.

Con il DISEGNO DI LEGGE n. 231 DEL 7-07-2006 sarà istituita la nuova provincia regionale di GELA e sono stati individuati i Comuni che dovranno farne parte. È previsto il ridimensionamento delle province di Agrigento, Caltanissetta ed Enna. Saranno assegnati alla nuova provincia di GELA i comuni di BUTERA, MAZZARINO, NISCEMI, LICATA, PIAZZA ARMERINA e forse AIDONE.

Il disegno di Legge, a firma di Calogero Speziale (Democratici di Sinistra), è stato presentato all'Assemblea Regionale Siciliana nella seduta di martedì 12 settembre 2006. Quindi lo sapevano i deputati ennesi Michele Galvagno (Margherita), Edoardo Leanza (Forza Italia), Salvatore Termine (Democratici Sinistra), Carmelo Tumino (Margherita) e l'assessore regionale agli enti locali Paolo Colianni (Mpa). E anche Ugo Grimaldi (Fi) e Mirello Crisafulli (Ds).



Articoli correlati o simili

02/04/2008 - Consigliere e scrutatore, anche questo accade a Enna
26/10/2007 - INIZIA DA ENNA LA VERA RIVOLUZIONE CULTURALE SICILIANA
05/11/2006 - UNA PRECISAZIONE SU ENNA SENZA PIAZZA ARMERINA
27/10/2006 - ENNA, COME L’ASSESSORE UMILIA LA SICILIA
27/10/2006 - ENNA, ASSESSORE REGIONALE SISTEMA IL FRATELLO
22/10/2006 - ENNA, PROVINCIA MUTILATA
22/10/2006 - STANNO UMILIANDO LA PROVINCIA DI ENNA
05/10/2006 - ENNA, UNA MORTE ANNUNCIATA. VERGOGNA!
14/09/2006 - VORREBBERO SCHIACCIARE ENNA
10/09/2006 - RAFFAELE LOMBARDO VUOLE L’AUTODROMO DI ENNA

Articolo inserito domenica 22 ottobre 2006 alle 18.46
I commenti a quest'articolo (662)
23/10/2006 12:58:46 - Lupus
La città di Piazza Armerina è sembre stata "ingombrante" per Enna. Piazza con i suoi boschi, la sua clultura, i monumenti, la Villa Romana del Casale,il centro storico è e rimane la prima città della provincia. Enna, più ricca solo perche provincia, non potrà mai ambire a superare Piazza Armerina che non è capoluogo solo per una scelta sbagliata fatta a inizio secolo scorso. Piazza è la capitale morale di questa provincia e sta diventando sempre più importante. Questa presenza ingombrante limita lo sviluppo di Enna che potrebbe trovare nuova linfa vitale affaciandosi sul mediterraneo con l'acqusiizione di comuni del nord della Sicilia come S. Stefano di Camastra. D'altra parte i politici ennesi hanno sembre cercato (riuscendoci) di tenere a bada Piazza e le sue aspirazioni e nessuno può lamentarsi se i piazzesi non riconoscono Enna quale capoluogo specialemnte adesso che hanno un Sindaco che non ubbidisce alle logiche di partito ma agisce di testa propria.
23/10/2006 15:43:10 - ennese
ULTRAS ENNA , TUTTO IL RESTO E' OMBRA!
24/10/2006 20:04:19 - Contento
Lo spero davvero! Finalmente non faremo più parte di Enna!
25/10/2006 07:17:04 - Valerio
Salve sono un ragazzo di Gela. Purtroppo Gela è l'unico caso (insieme a Marsala) dove gli abitanti della città superano di gran lunga quelli del capoluogo di provincia. Dovete sapere che la "provincia sud" di Caltanissetta è come se non fosse mai esistita, perchè l'ente pubblico "provincia" non ha mai fatto nulla per questa parte di Sicilia (Gela, Niscemi, Mazzarino, Butera). Da questo punto di vista Gela è stata in molti campi penalizzata. Vi faccio un esempio molto semplice: Caltanissetta ha uno stadio di serie B con la Nissa che è in Eccellenza, Gela ha uno stadio di Eccellenza con il Gela in serie C2. Può sembrarvi banale come esempio, ma in tutti gli altri campi è così: sanità, polizia, uffici vari... Ora, per fare una provincia abbisognano delle città, Piazza Armerina ha sempre avuto qualcosa in comune con Gela. Gela fa anche parte della sua diocesi. Certo quando si creano nuove provincie, altre ne vengono smantellate, è normale. Sarà una provincia piccola, ma pur sempre una provincia. Un grosso augurio alla provincia di Enna, in cui tanti Gelesi frequentano l'università. Saluti. Valerio
26/10/2006 13:27:07 - au
La ditta ROGA paga i dipendenti quasi la mettà di quello che fa firmare in busta paga. Complimenti e viva Enna..
26/10/2006 19:30:50 - w caltagirone
provincia di enna 6 una merda!, a causa di voi ennesi noi calatini non abbiamo una provincia tutta nostra che da oltre 90 anni rivendichiamo. spero che vi tolgano tutti gli uffici compreso la provincia tanto siete il 3 mondo della sicilia HAAAAAaa!!!!. Auguri Gela spero che diventi provincia
26/10/2006 19:45:36 - GELESE
piazzesi ribellatevi perché siete una frazione di Enna
26/10/2006 19:49:08 - Claudio Palermo
voi ennesi con 28000ab siete capoluogo di provincia perchè?. il vostro paese non è un po squallido? perché non vi aggregate con Caltanissetta o Catania?
26/10/2006 19:56:54 - alessandra
voi ennesi siete così montanari e stretti di cervello
26/10/2006 23:08:43 - PER TUTTA STA MASSA DI COGLI*****
OUU MA KOME KAXO VI PERMETTETE A PARLARE MALE DI NOI ENNESI..é ora ke qualkuno vi insegni le BUONE MANIERE!!!Ma pezzi di maleducati ke siete guardatevi i vostri paesi e nn giudicate gli altri..ke vi rode il CULO!?!?!Se è no la risposta..beh siete pregati di tenervi LE BASTARDAGGINI PER VOI!!Enna nn sarà il massimo,ma almeno c sta gente semplice&umile ke nn si permette d giudicare gli altri cm fate voi!!Forza ENNESI e per tt voi altri k continuate a criticare..Potete sprecare pagine e pagine per criticarci,ma tnt nn vi cagherà piu nessuno..ecco ora scrivete pure e leggetevi a vicenda le vostre stronzate!!
27/10/2006 08:57:23 - MONTANARO E FIERO
CARI RAGAZZI PARLATE COSI'PER INVIDIA! NON DIMENTICATE DAL 1926 CAPOLUOGO DI PROVINCIA GRAZIE AD UNA LETTERA DI MUSSOLINI CHE RIBADI'ENNA AL POSTO DI PIAZZA CHE CI RESTO' MOLTO MALE!!!!! SONO PASSATI 80 ANNI,ABBIAMO ALTERNATO MOMENTI BUI ,CON GRANDI MOMENTI MA QUELLO CHE CONTA ESSERCI E DIMOSTRARE CHE SIAMO ORGOGLIOSI DI ESSERE MONTANARI ! POI SE PIAZZA VUOLE ANDARE A GELA ....,DA NOI SI DICE MENU GADDRINI ,MENU PIDDRIZZUNA! ENNESI E FIERI! P.S. DOMENICA TUTTI AL VECCHIO GEN. GAETA A SEGUIRE LA MAGICA! NON MOLLIAMO MAI!
27/10/2006 10:01:58 - michele messina
la città di enna dovrebbe scomparire dalle carte geografiche e come provincia, perché è un paese che non offre sviluppo al suo territorio infatti è la provincia più povera d'Italia
27/10/2006 10:14:27 - Tania catania
voi ennesi siete caproni e fascisti, perchè non vi date a fuoco bastardi montanari!!!!!!!!
27/10/2006 10:18:30 - Angelo Piazza A.
enna è un paese di merda e analfabeta. tania e michele siete bravi a parlare male di enna
27/10/2006 10:27:13 - Carlo Trapani
Enna 6 la merda e fascista della sicilia, spero che scompaia per sempre questo cancro
27/10/2006 10:32:11 - Roberto
complimenti alla provincia più povera d'Italia
27/10/2006 10:44:28 - GABRIELE CATANIA
LA PROVINCIA DI ENNA DEVE ESSERE MUTILATA E FRANTUMATA
27/10/2006 14:36:42 - Io do il mio parere
Sono una ragazza di 15 anni, abito ad Enna ma sono stufa, dovrei esserne fiera perchè abito qua ed è la mia cosiddetta "Patria" ma ve la posso dire una cosa? Mi sento sfortunatissima ad essere nata qua. Paese di MERDA, e lo ribadisco, è una merda, non vi è sviluppo, non ci sono attrazzioni per noi ragazzi, veramente dovremmo farci valere, il comune ha un mucchio di debiti, non ne so molto, ma a quanto mi hanno detto, e si sente in giro, le cose vanno male, tutto fa schifo. Dico solo questo.. Vergogna ad ENNA.
27/10/2006 15:10:55 - ennese
piazza armerina "PROVINCIA DI ENNA" DA QUASI UN SECOLO! PARLATE PARLATE,LA STORIA NON SI CANCELLA!
27/10/2006 17:16:50 - AQUILA REALE
NOI ENNESI NN SIAMO NE ANALFABETI,NE CAPRONI,NE FASCISTI ANDATE A FANCULO LURIDI BASTARDI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! PROVINCIA SIAMO E PROVINCIA RESTEREMO!!!! NOI ENESI SAREMO PRONTI A FARE BORDELLO RAZZISTI DI MERDA!!!!!!!!!!!
27/10/2006 19:25:30 - max canale
CARI PIAZZESI, PERCHE' VISTO CHE SIETE COSI' SVILUPPATI NON AVETE NE' UN'UNIVERSITA', NE' UN AUTODROMO CON LA FORMULA E 1 E LA 3000, NE' UN'AREA INDUSTRIALE? "CARISSIMI" SVERGOGNATI CHE DEFINITE ENNA UN "PAESE DI MONTAGNA E SQUALLIDO", VE LO FACCIO VEDERE IO, CHE SONO SI' DI PALERMO, MA AMO ENNA, CHE SIGNIFICA ESSERE CITTA' CON 30.000 AB., 10.000 UNIVERSITARI E TANTO DI CASTELLO PIU' GRANDE DI SICILIA!!! LA VOSTRA E' SOLO INVIDIA PER L'UNIVERSITA'E PERCHE' ENNA E' UNA POCCOLA MILANO, CHE, A DIFFERENZA DELLE ALTRE CITTA' SICILIANE - E LO DICE LEGAMBIENTE - E' LA PIU' VIVIBILE E QUELLA CON PIU' RACCOLTA DIFFERENZIATA, TERRONI E ARRETRATI CALATINI E COMPANY!
27/10/2006 19:54:17 - INFO ENNA CALCIO
A TUTTI I TIFOSI GIALLOVERDI Siamo Paperini e Tintori e lavoriamo per realizzare una nuova una guida completa sulle realtà calcistiche di oggi e del passato ( che segue "Le Strade del Tifo", realizzato nel 2003 con Limina Edizioni). Vorremmo alcune informazioni riguardanti l'Enna Calcio per il passato disputato in Serie C2, oltre che alla promozione di quest'anno in Eccellenza. Poichè non abbiamo modo di contattare la società odierna, abbiamo deciso di rivolgerci a voi, nella speranza che ci possiate aiutare anche mettendoci in contatto con qualche memoria storica della squadra gialloverde. I dati che ci interessano sono i seguenti: STADIO. 1.Chi era Generale Gaeta cui è dedicato lo stadio e quando è stato costruito (e quale era il nome di battesimo)? 2.nomi di eventuali impianti sportivi utilizzati prima di questo. 3.nome della località o quartiere dove è ubicato. 4. quanti settori ha? (tribune, gradinate, curve, etc...) 5. ci sono targhe o altro che ricordano qualche personaggio cittadino, sportivo o più? 6. La data , categoria e num. spettatori della giornata della storia gialloverde, con il record del pubblico presente. 7. Dove vengono sistemati gli spettatori ospiti e quanti posti hanno a disposizione? 8.Possibili ristrutturazioni o nuovo impianto da costruire? 9. Quando è stato ampliato? 10. esiste prima una pista d'atletica? 11.Capienza complessiva? MAGLIA perc quale motivo la maglia è gialloverde con calzoncini neri (riferimenti allo stemma comunale o altro)? quali sono le disposizioni della maglia ufficiale? ( tinta unita, a righe verticali, a quarti stile Genoa, con banda orizzontale centrale, etc...) le maglie dell'Enna agli inizi erano rossoblu tipo Bologna ? SQUADRA La prima denominazione societaria e l'anno di fondazione. Principali rivalità. Esiste un soprannome? miglior piazzamento nella storia. Da quando si chiama Enna Calcio (fusione con altra società o altro) Eventuali cambi di denominazione nella storia ? Un aneddoto curioso o storico del club.
28/10/2006 13:03:33 - aldo
enna la provincia pi schifosa della sicilia compreso gli abitanti che ci abitano
28/10/2006 13:04:43 - Andrea
sono fierissimo di essere di Caltagirone e calatino voi ennesi siete ladri e fascisti di merda non dovevate essere provincia ma una frazione di Caltanisetta stroooooooooooonzi!!!!!!!!!!!!!!
28/10/2006 13:07:23 - angela
a fuoco Enna il cancro della sicilia
28/10/2006 13:08:23 - Cesare
bastardi ennesi, venite a Caltagirone e noi vi facciamo un Kulo così bastardi e fascisti di merda MAialiiiiiiii!!!!
28/10/2006 16:39:53 - alessio
80 anni con il diavolo, spero che tutto questo finisca e diventa enna la frazione di Caltanisetta xché non posso più sentire sempre che La provincia di Enna è Mutilata, spero che scompaia dalle carte geografiche
28/10/2006 17:20:59 - Enrico
mi vergogno di esserci nato ad enna perché è un paese squallido che non offre opportunità hai giovani, preferisco abitare nelle grandi città come Catania
28/10/2006 17:35:45 - alex
sono orgoglioso di vivere in una città come Caltagirone la capitale del CALATINO SUD-SIMETO, non vi permetto di offendere la mia patria, spero che voi ennesi diventiate un paese normale senza nessun titolo di "Provincia Regionale" perché è una provincia che non offre servizi e assistenza ai suoi cittadini
28/10/2006 19:26:54 - au
enna fa veramente così schifo ed è veramente così fascista che oramai la gente che ci vive non ci fa più caso, nemmeno i giovani che pur facendo 10 ore di lavoro si spaventano a denunciare i datore di lavoro che li paga per 2 ore al giorno facendogli firmare anche una busta paga regolare (vedi ROGA), se questo non è fascismo? VERGOGNA
28/10/2006 19:39:29 - piazzese
è vero enna fa schifo
28/10/2006 19:50:07 - au x i giovani lavoratori
denunciamo almeno nel forum tutti quegli ingrati imprenditori come ROGA che vi sfruttano dandovi la metà di quello che vi spetta. Questi si arricchiscono alle spalle dei lavoratori.
29/10/2006 17:34:56 - MAX
ANCORA "PAESE"?! ENNA E' UNA CITTA', PAESI CHIAMATELI PURE PIAZZA ARMERINA O CALTAGIRONE, CHE NON HANNO L'UNIVERSITA'!! PER LA VOSTRA GIOIA, LA NOSTRA PROVINCIA E IL SUO CAPOLUOGO NON SCOMPARIRANNO DALLE CARTE GEOGRAFICHE, MENTRE CALTAGIRONE NON C'E' MAI STATA!
29/10/2006 20:21:34 - Angelo
chi è quel genio che ha definito enna la milano del sud, ci vuole molto di più per arrivare a questa definizione e solo la nebbia non è un buon inizio.
30/10/2006 08:12:37 - ROBERTO DA ENNA
ENNA CAPUT PROVINCIAE 1926 ! L'INVIDIA E' UNA BRUTTA BESTIA! VERO!!!!!
30/10/2006 10:49:10 - au
Enna non è ne un paese ne tantomeno una città, è solo un'assemblamento di emeriti cretini. Ancora più cretino è chi non si è accorto di tutto ciò e pensa che sia invece in un paradiso. Bé forse si, in un paradiso di merda...
30/10/2006 15:38:15 - X AU
SECONDO ME DAI MESSAGGI CHE MANDI SU QUESTO FORUM,SEI UNA PERSONA DEPRESSA E INUTILE! VATTENE A LAVORARE COME FACCIAMO QUI AD ENNA ,INVECE DI PASSARE 24 ORE A SCRIVERE INSULTI DA DIETRO UNA TASTIERA ! LE PERSONE COME A TE NON POSSONO DIALOGARE CON NESSUNO PERCHE ' INCAPACI!
30/10/2006 15:54:43 - Catanese vero ! W Enna & Sicilia
Cari Tanya, Gabriele e ritardati simili: state offendendo la dignità dei catanesi e state dimostrando che gli stronzi ci sono ovunque e non solo ad Enna. Che gli ennesi siano fascisti potrebbe anche non essere un difetto, anzi a Catania voi comunisti ci state invadendo e sporcando, siete un virus da debellare e spero che possiate emigrare in Emilia Romagna e togliervi dalle palle. Inoltre non è giusto giudicare gente che neanche si conosce e fare di tutta l'erba (simbolo culturale comunista) un fascio (simbolo culturale di destra). Tutto il resto dei ritardati mentali che insultate gli Ennesi con frasi demenziali e prive di cultura, dovreste smettere di esistere perchè non siete ne costruttivi e neanche utili, quindi via dalle palle e smettete di offendere l'umanità con la vostra presenza sul pianeta terra!
30/10/2006 15:57:30 - Catanese vero ! AU e ritardati simili
AU e ritardati simili: per caso siete una massa di froci o lesbiche da scrivania? Quelli che valgono cercano le soluzioni ai problemi, mentre chi sa solo criticare senza avere soluzioni alternative non vale un cazzo, quindi mettetevi un vibratore nel posteriore e smettete di occupare spazio in questo forum che dovrebbe essere utile a risolvere i problemi. La mia prima soluzione a questo problema rappresentato da AU e ritardati simili è quella di rendere obbligatorio l'inserimento di una foto personale a viso scoperto, per almeno vedere in faccia certi ritardati.
30/10/2006 16:32:49 - Ennese puro e fiero
Se essere calatini o piazzesi è essere come quei disabili codardi che da dietro una scrivania non sanno fare altro che reprimere la loro depressione mentale insultando Enna e i suoi abitanti, non vale nemmeno la pena darvi considerazione. Vi ricordo solo che sputate sul piatto dove mangiate, animali. Come mai se questo è un paese di merda vi venite a prostrare alla nostra Università? Pezzenti che non siete altro, Enna è invasa da bestie piazzesi e calatini. Dopo di che ritengo che bisogna lasciarvi alla vostra invidia e gelosia di cesso!!!!!!
30/10/2006 16:35:28 - AQUILA REALE X CATANESE VERO
Ecco catanese vero è un esempio della società,xkè dimostra che ogni città ha i suoi lati positivi e i suoi lati negativi. Si è vero che ENNA ha i suoi problemi,ma almeno l'università e il titolo di capoluogo di provincia e altro ci sono!!!!!Al contrario di certi paesi che nn ci sono e nn ci saranno mai come capoluogo della provincia, ENNA è CAPOLUOGO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!KMQ tutti coloro che parlano male di ENNA andate tutti a FARE IN CULO!! W CATANESE VERO E CHI CI APPOGGIA!!!!!!!!!SIAMO GIALLI COME IL SOLE,SIAMO VERDI COME L'ERBA!!!!! FORZA ENNA,FORZA ENNA,FORZA ENNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
30/10/2006 16:39:35 - ^^^^---^^^
Povera Gela, non sa che gentaglia accoglierebbe nella sua provincia annettendo il misero comune di Piazza Armerina.... Ma poi....... esiste Caltagirone? Non spunta nemmeno nelle carte geografiche....
30/10/2006 16:57:23 - Ennese
Ehi, concittadini, ma come osate parlare male di quella Parigi del Sud che è Caltagirone e di quella Londra italiana che è Piazza Armerina? Ma vi rendete conto che state parlando di due metropoli? Sono due grosse metropoli che non soffrono la disoccupazione, la malasanità, e tutte le altre magagne del Sud. Ma scherzate? Sono due grandi città del Nord che CASUALMENTE si trovano al Sud. I loro abitanti? PUROSANGUE PADANI!!!!!! ah! ah! ah! Che ridere.... Ma mi faccia il piacere!!!!!
30/10/2006 17:01:35 - Nisseno amico
Bravo Ennese, che ridere!!! Ah, Ah, Ah!
30/10/2006 18:09:47 - Andrea caltagirone
Io da calatino provo vergogna avere dei miei concittadini che parlano male di enna, enna è un paese fantastico che sorge sulla collina come caltagirone, poi d'altro enna ha un polo universitario tra le più importanti in sicilia. poi xché dovete giudicare male se è la provincia più importante della sicilia? Forza enna l'ombelico pulsante della sicilia!!!!!!
30/10/2006 18:20:23 - AQUILA REALE
Ennese ma che kazzo dici!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Spiegati fatti capire!!!non parlare cm un libro chiuso!!!!!!!!!!
30/10/2006 18:29:15 - andrea caltagirone
una cosa caltagirone spunta nelle carte geografiche così come Enna che è capuolugo di provincia
30/10/2006 18:36:17 - AQUILA REALE ENNA
Senti Andrea caltagirone sono grantissime CAZZATE!!!!!!!MA QUELLE COL BOTTO!!!!! xkè nelle cartine si trovano i capoluoghi di provincia(ENNA,CATANIA,PALERMO,RAGUSA,SIRACUSA,MESSINA,ECC) STUDIA LA GEOGRAFIA!!!!!!
30/10/2006 18:48:59 - andrea caltagirone
senti koglione ho detto così perché Alessio a scritto nel forum che enna doveva scomparire dalle carte geografiche Comprendi!!!!!!!!!!
30/10/2006 19:04:15 - andrea sottile
lo scritto per essere solidale sia che con enna e caltagirone
30/10/2006 19:22:27 - andrea caltagirone
sottile perché ci deve essere equilibrio in mondo di non offendere ne Enna e Caltagirone
30/10/2006 21:37:21 - x Aquila reale
evidentemente non hai mai visto una cartina geografica in vita tua, nelle cartine enna spunta solo perchè è provincia le altre città che non sono capoluoghi di provincia spuntano per importanza turistica e/o culturale
31/10/2006 08:18:42 - Valerio da Gela
Stamattina torno qui per pure caso dopo avere inserito un commento subito dopo che è uscito questo articolo. Ho letto tutti i commenti dopo il mio fino all'ultimo. Non pensavo ci fossero questi aspri dissapori tra Caltagirone ed Enna, e tra Piazza Armerina ed Enna. Mi chiedevo quali sono seriamente le cause che hanno portato a questi contrasti??? Aspetto una risposta seria. Per quanto riguarda la costituenda "provincia di Gela" dico soltanto che 80.000 abitanti di Gela non possono sobbalcarsi giornalmente 80 KM per andare a Caltanissetta per usufruire servizi come Agenzia delle Entrate, Motorizzazione, Prefettura, Catasto, Inps, Inail. Io sono dell'idea che di dovrebbe sopprimere Caltanissetta ed elevare Gela a provincia, oppure modificare lo statuto creando la provincia con due capoluogi, "Gela-Caltanissetta" come già è successo in altre parti d'Italia, vedi: Pesaro-Urbino, Massa-Carrara, Barletta-Andria-Trani.
31/10/2006 11:59:07 - Sergio
denunciamo almeno nel forum tutti quegli ingrati imprenditori come ROGA che vi sfruttano dandovi la metà di quello che vi spetta. Questi si arricchiscono alle spalle dei lavoratori. Allora...uno fa un affermazione del genere, denunciando una situazione precaria e insostenibile (per quanto si possa esprimere in modo raguardevole o meno) e voi come replica sapete solo insultare????? Nessuno è capace di dire: non è vero e dimostrare il contrario????? Poveri noi ragazzi del SUD!!!!!!!!!!
31/10/2006 13:15:35 - Tony da Catania
Lo stesso problema lo viviamo anche noi a Catania, ma in maniera più complessa e con lotte più aspre, a volte anche fisiche per merito di alcuni imbecilli che non sanno cosa inventarsi per sfogare i loro istinti repressi. Per esempio nella provincia di Catania ci sono alcuni imbecilli dai paesi di Acireale (5 minuti da Catania in autostrada), Giarre, Paternò e Caltagirone che vogliono l'autonomia da Catania e far diventare i loro paesi capoluogo di provincia. Potrei capire quelli di Caltagirone che sono realmente distanti dal centro di Catania, ma il resto mi sembrano dei pupi invidiosi, allora secondo questi cogl... ogni paese dovrebbe diventare capoluogo di provincia? solo in Sicilia ne avremmo più di 50! ...ma fate il favore di accettare la realtà e non rodervi il fegato se non siete nati nel capoluogo e prendete esempio da chi vive nei paesini delle provincie più grandi del mondo come in Italia Roma, Milano ecc., o in America a Los Angeles, Miami ecc., insomma Piazzesi e altri deficienti, smettiamola con queste stronzate e lasciate in pace la Città di Enna che è il vostro capoluogo di provincia a cui dovete molto, come loro devono a voi e cercate collaborazione, imparate a vivere civilmente !!!.
31/10/2006 13:16:14 - lupus
Se Enna non è molto amata chiedetelo ai vostri cari politici. Specie a quelli che hanno fatto la guerra a Piazza Armerina verso cui Enna ha una paura atavica ed un forte senso di inferiorità. Nel distretto turistico, formato da Piazza, Aidone e Calatgirone, per fortuna Enna non c'è. D'altra parte perchè ci dovrebbe essere. Enna non ha nulla se non un castello brutto e inutile. Ciao Munciuffi!!
31/10/2006 13:41:10 - Tony da Catania X Lupus
Se Enna non è molto amata chiedetelo ai vostri cari politici. Specie a quelli che hanno fatto la guerra a Piazza Armerina verso cui Enna ha una paura atavica ed un forte senso di inferiorità. Nel distretto turistico, formato da Piazza, Aidone e Calatgirone, per fortuna Enna non c'è. D'altra parte perchè ci dovrebbe essere. Enna non ha nulla se non un castello brutto e inutile. Ciao Munciuffi!! Lupus sul fattore politici hai ragione, ma non vedo perchè ci si debba accanire contro tutti gli ennesi solo perchè hanno havuto una classe politica che non li ha sempre saputi aiutare, credo che non tutti sono Munciuffi come tu poco elegantemente sostieni, anzi credo che anche Piazza Armerina, Aidone, Caltagirone ecc. oltre agli scienziati come te ci siano anche coglioni ed ignoranti. Il castello l'ho visitato ed è artisticamente bello, mentre l'utilità è sicuramente superiore a quella tua. Infine posso dire che tra Catania, Palermo e Siracusa bastiamo per rappresentare l'80% della più importante storia e cultura siciliana, ma non ci possiamo comunque permettere di offendere ed umiliare gli altri capoluoghi di provincia come Enna ed altri hanno la loro dignitosa e importante storia. Imparate a rispettare la terra in cui vivete e poi nmagari potete cominciare ad esprimere le vostre opinioni.
31/10/2006 13:54:43 - Tony da Catania; Testo corretto
Ho sbagliato ad incollare le cretinate che aveva scritto Lupus nel mio testo e mi scuso con gli ennesi perchè non erano mie parole: Lupus sul fattore politici hai ragione, ma non vedo perchè ci si debba accanire contro tutti gli ennesi solo perchè hanno havuto una classe politica che non li ha sempre saputi aiutare, credo che non tutti sono Munciuffi come tu poco elegantemente sostieni, anzi credo che anche Piazza Armerina, Aidone, Caltagirone ecc. oltre agli scienziati come te ci siano anche coglioni ed ignoranti. Il castello l'ho visitato ed è artisticamente bello, mentre l'utilità è sicuramente superiore a quella tua. Infine posso dire che tra Catania, Palermo e Siracusa bastiamo per rappresentare l'80% della più importante storia e cultura siciliana, ma non ci possiamo comunque permettere di offendere ed umiliare gli altri capoluoghi di provincia come Enna ed altri hanno la loro dignitosa e importante storia. Imparate a rispettare la terra in cui vivete e poi nmagari potete cominciare ad esprimere le vostre opinioni.
31/10/2006 14:37:47 - andry EN
Forse Enna Sarà (non più da un pezzo cmq) la provincia più povera d' Italia, ma fortunatamente.... ancora per poco. Auguri ai nuovi "4 comuni" che avranno l'onore di far parte della nostra degna sostituta. Ho vissuto al nord per parecchi anni, Enna la conoscono tutti e fanno i complimenti, mentre parlano di Gela come il posto peggiore del mondo. Basta guardarla. X i nisseni: ci guadagnerete a perdere quell' ammasso di case abusive, sporche e quell' ambiente irrespirabile. Mi spiace per i calatini, avevo una buona opinione, sembravano perbene e colti. Auguri anche a voi!!! goodbye Piazza. Ah dimenticavo, x i gelesi, non mettetevi a ridere quando sentirete parlare i Piazzesi ciao!
31/10/2006 14:49:22 - EUGENIO da CATANIA
Piazzesi! Occhio! Sono un catanese, studio a Enna da più di tre anni, sono figlio di gelesi, tralaltro ho vissuto a gela fino a 12 anni. Non so fino a che punto vi conviene. Gela sarà sicuramente più grande ma, fidatevi non regge il paragone con Enna. Enna sta avendo un fortissimo sviluppo e con l' università sta acquistando sempre più prestigio e attenzione. pensateci bene. E voi calatini andate pure con Gela perchè con noi catanesi non avete nulla a che fare! ciao
31/10/2006 15:16:17 - AQUILA REALE ENNA X EUGENIO
Eugenio 6 mitico!!!! w i catanesi cm Eugenio!!!i miei complimenti
31/10/2006 15:54:11 - Da Valerio x Andry EN
L'enorme ammasso di case abusive di cui parli è stato dovuto al forte incremento demografico che si è registrato negli anni '60 quando a Gela si insediò l'industria. A parte questo aspetto di Gela che hai evidenziato, ti voglio ricordare che le provincie nascono per dare servizi ai cittadini. Qui stiamo parlando degli abitanti del SUD DELLA PROVINCIA DI CALTANISSETTA che sono caduti nel dimenticatoio, in quanto per sbrigare una pratica si devono fare 80 Km, in quanto Caltanissetta non permette l'istituzione di quei servizi necessari a Gela e al suo comprensorio. Hanno accorpato una città di mare con una città di montagna. Caltanissetta senza Gela non sarebbe nulla.
31/10/2006 17:21:13 - caltagirone
basta parlare male di enna, enna è un paese che sta affrontando un periodo di buio a causa del governo prodi che vuole opprimere le provincie inferiori, noi del calatino e piazzesi dobbiamo sostenere e dare un aiuto a enna, un paese che ha una storia simile a quella calatina
31/10/2006 17:40:28 - caltagirone
non ti preoccupare andry EN noi calatini non abbiamo delle rivalità con enna, purtroppo il 5% parlano male perché sono comunisti che odiano mussolini e la provincia di enna da lui istituita
31/10/2006 18:55:37 - SEBA NISSENO
E' una cosa ignobile. Cosi la nostra provincia sarebbe ridotta a una nullità, e magari paradossalmente un giorno saremmo accorpati a Enna. Cosi perdiamo anche il nostro sbocco al mare, x noi sicuramente non e' una bella cosa. Per la prov di Ag non cambierà nulla, per En alla fin fine poco, in quanto x un comune perso, tra poco ne accoglierà altri undici e potrà avere lo sbocco al mare. E noi? E' ora di finirla con questi paesani con velleità cittadine. Una cittadina non è come un paesone, è diverso.
31/10/2006 19:03:49 - trucy Nicosia
Boh! Non ci capisco più nulla. E' giusto che ognino scelga da che parte stare, alla fin fine paese di provincia si e' da una parte come dall' altra. Onestamente non vedo negli Ennesi nessun senso di inferiorità, anzi... E' vero che Enna è poco più popolosa di Piazza A. ma provate a fare un giro e noterete la differenza tra una città e un paese. Lo dico io di Nicosia che sono neutrale. Piazza è molto carina, ma sicuramente Enna pur piccola che sia è cmq una città, e si vede. Ciao a tutta la sicilia
31/10/2006 19:10:59 - GEGIA AIDONESE
Cari Piazzesi, vi vogliamo bene, fate la vostra strada, ma non è che ci tirate in mezzo pure a noi? Ogni anno riceviamo migliaia di ennesi in paese x la festa di San Filippo, gente perbene e molto rispettosa, è la nostra cultura. Siamo montanari anche noi, siamo ennesi e vorremmo restarlo. Se siete delusidi non essere capolugo ciò non risolve niente, cmq buona fortuna, significa che al bivio gireremo a destra e non più a sinistra. Noi apparteniamo ai boschi, al lago di Pergusa e alle nostre colline ,inoltre Enna MI VIENE A 2 PASSI, non vorrei fare tutta quella brutta strada x fare 2 documenti ciao.
31/10/2006 19:54:16 - Rudy
I Piazzesi non l' hanno proprio mandata giù vero? Non sanno più dove battere la testa. Enna vai avanti x la tua strada, presto diventerai la quarta provincia dell' isola. Mi spiace veramente tanto per Caltanissetta, sono montanari, senza storia ne arte, ma brava gente, adesso per loro si fa dura. EN e CL per la prima volta unitevi contro questi scippi! Rudy AG
31/10/2006 22:55:45 - Giuseppe da Catania
Cari personaggi che cercate l'indipendenza da Enna o che ne vorreste la distruzione, evidentemete il vostro odio verso questo meritevole capoluogo di provincia nasce principalmente dal fatto che siete comunisti e che Enna è stata istituita dal fascismo, ma in voi c'è anche un fattore d'ignoranza che supera i limiti dell'umano, perchè non vi hanno mai insegnato a rispettare il prossimo, ma purtroppo anche perchè la scuola pubblica, i licei e le università ("istituzioni rosse") non ci vogliono insegnare la storia vera, ma solo quella che conviene far conoscere a loro, come ad esempio la storia della Sicilia e di Enna che invece secondo la storia vera hanno cominciato a vedere la prima luce solamente negli anni '30, periodo in cui grazie ad un certo Benito Mussolini in sicilia sono stati bonificati tutti i terreni paludosi rendendoli coltivabili, sono state create le zone d'ombra per i contadini che morivano come mosche sotto il sole, sono state costruite le reti autostradali, gli impianti sportivi, le scuole, gli ospedali, le case colonia, i ponti, gli edifici pubblici, i diritti del lavoratore, le pensioni, i diritti della donna, la domenica non lavorativa, il sabato a mezza giornata, le otto ore di lavoro giornaliere, le vacanze per le festività, la sanità gratuita, la regolarizzazione fiscale dei mezzi da lavoro ed infine il totale debellamento della mafia che fù costretta ad emigrare in America. Cari ignoranti bisogna essere realisti e coerenti, riconoscendo i meriti a ciscuno, guardando ai fatti e non a semplici ideali politici come quello comunista che teoricamente potrebbe essere giusto, ma che realmente è pura utopia non applicabile nella realtà. Sicuramente non ci crederete, ma non sono ne un politico e neanche uno con ideali fascisti, ma un apolitico puro, però so almeno riconoscere i meriti, quindi prima di sparare cazzate gratuite fareste bene ad aumentare il vostro bagaglio culturale, imparare a capire cosa è il rispetto e pensare almeno 20 volte prima di parlare e scrivere. Infine cercate soluzioni costruttive e non distruttive, lasciando in pace gli ennesi. Consiglierei ai lamentoni Piazzesi, ai filocomunisti ed ai meleducati di emigrare tutti in Emilia Romagna e togliervi dalle palle dei siciliani che si rispettino, perchè stade dando fastidio come le mosche.
01/11/2006 09:07:46 - FILIPPO EN
Giuseppe, è inutile fare questi discorsi a queste persone. Loro sanno solamente dare degli ingnoranti agli altri , ma in realtà probabilmente non hanno neanche capito nulla di ciò che hai detto. Forse è bene lasciarli nel loro piccolo odio campanilistico e di cortile, la nostra provincia (non solo la città di Enna), non ha bisogno di ignoranti, tralaltro stiamo cercando di fare della cultura la nostra principale fonte di sviluppo. Sicuramente stanno facendo già la loro bella figura, con quel cervello mi sa che sono davvero più adatti a raccogliere peperoni nelle serre. Ciao
01/11/2006 09:20:45 - caltagirone
io sto nella parte degli ennesi e no dei piazzesi perché in questo forum hanno detto cavolate e stupidità degradando l'immagine di noi calatini
01/11/2006 09:25:30 - Daddy
Gli ennesi hanno sempre stimato i calatini, Caltagirone è la città della ceramica, un centro molto conosciuto e anche abbastanza carino. Non si è capito questo odio improvviso, tralaltro a loro tutto ciò non penso che riguardi. Il nuovo capoluogo sarebbe dovuto essere a mio avviso proprio caltagirone anche per la sua centralità, come Enna del resto. Tralaltro a Piazza non esiste autostrada, ferrovia ecc... Cmq peccato vedere che anche i calatini somigliano ai Piazzesi. Delusione
01/11/2006 09:30:14 - caltagirone x Daddy
noi calatini abbiamo una buona stima x enna purtroppo c'é un 5% che sono comunisti è odiano mussolini e la provincia da lui istituita, non leggete le cavolate che scrivono i piazzesi
01/11/2006 09:31:02 - Daddy
Si sarebbe dovuta creare una Provincia dal distaccamento della parte sud di CL e del Calatino, con Caltagirone capoluogo. Secondo me si stà sbagliando tutto. Sara la provincia più isolata e meno servita dell' isola. Piazza è gia sul punto di farsi rubare territorio comunale da Mirabella I. Adesso si svende pure. Che sarà mai sta villa romana! Meglio il nostro castello, almeno abbiamo un panorama stupendo!
01/11/2006 09:35:45 - Massimo
Cmq a quanto pare il Consiglio comunale ha votato no. boh!
01/11/2006 12:08:49 - Vincenzo - centuripe
Buongiorno a tutti voi, sono un insegnante in pensione che ha insegnato per tanti anni sia a enna che a piazza armerina, leggendo i vostri commenti mi vergogno di essere un cittadino della provincia di enna perchè mi sembrate tanti bambini, io ho il castello e tu no io ho la villa romana e tu no, io ho l'autostrada e tu no FINITELA non capite che le vostre parole non hanno nessun valore, la politica comanda tutto la politica deciderà la sorte della nostra provincia, la politica ha deciso che enna doveva avere la supremazia assoluta in provincia ma non perchè enna è più importante, Non voglio difendere nessuno ma ègiusto che voi giovani sappiate alcune cose, più di un secolo fa a Piazza Armerina c'era l'università lo sapevate questo NO, i politici di enna con in testa il sindaco sono andati dal Papa pretendendo di levare la diocesi a Piazza Armerina perchè la volevano loro lo sapevate questo NO, l'anno scorso la scuola più importante della provincia, l'industriale di Piazza Armerina, è stata chiusa con lo scopo di trasferirla ad Enna lo sapevate questo NO, la villa romana di piazza armerina tiene alto il nome di Enna in tutto il mondo lo sapevate questo NO, la provincia di Enna è conosciuta in tutto il mondo soprattutto grazie a Piazza Armerina e non per l'università lo sapevate questo NO, se Piazza Armerina uscirà dalla provincia, Enna probabilmente uscirà dai circuiti turistici, lo sapete che a Piazza Armerina ogni anno vanno più di 600.000 turisti e se perdiamo Piazza e Aidone sarà una sconfitta per Enna lo sapevate questo NO, la fame di potere dei politici ennesi è la rovina della provincia lo sapevate questo NO, mi dispiace dire queste cose ma è giusto dirle, io amo enna amo piazza armerina e tutta la mia provincia e qui state facendo la guerra dei poveri perchè sono poche le persone che decideranno la sorte della provincia e vi assicuro che delle mie e delle vostre parole se ne fregano
01/11/2006 12:46:14 - Luciano x Vincenzo
Io penso si sbagli parecchio quando si parla di Provincia di Enna come il capoluogo e tanti comuni "sudditi", sono d'accordo con te quando dici che bisogna smetterla con la guerra tra poveri. La Provincia appartiene a tutti, Enna è uno dei tanti comuni che ne fa parte. Ovviamente come capoluogo è normale che vi siano concentrate la maggior parte delle istituzioni e i servizi provinciali, del resto è così ovunque. Pensi che Gela mostrerà lo stesso interesse che la nostra Provincia ha mostrato x Piazza? Piazza è sempre stato il secondo comune ed ha quindi avuto una notevole importanza e un grande rispetto. Cosa accadrà dopo? Per stessa ammissione dei gelesi, loro non hanno niente in comune con le zone interne, Gela è una città marittima e punterà tutto su questo, sul porto e sugli stabilimenti balneari. Piazza credo sarà relegata al ruolo di paese povero dell' entroterra.
01/11/2006 12:55:07 - Bella Nicosiana
Bene cosi! Nicosia ritroverà la sua importanza, specialmente se ora la provincia si allarga verso nord. L' importante è adesso che noi ennesi continuiamo a lavorare nbene insieme, tutti quanti. Lasciamo piazza a. a saltellare da una provincia all' altra, tanto capoluogo non lo sarà mai, ... almeno da noi era la succursale!! :-) Buona coltivazione di carciofi ragazzi!!! Ada NICOSIA (ENNA)
01/11/2006 13:08:13 - Vincenzo
fino a quando persone come questa ada continueranno a pensarla così non andremo mai da nessuna parte. Cara Ada se pensi che Nicosia acquisterà importanza allora non hai capito nulla. Piazza Armerina è vero che non è il capoluogo della provincia ma a livello turistico non esiste paragone in tutta la provincia e anche nelle zone limitrofe, io penso che se un giorno (non credo che accadrà mai) Piazza si staccherà dalla provincia di Enna sarà una sconfitta per tutta la provincia. Penso anch'io che in ogni caso con gela non avrà importanza, però io non direi che la provincia di enna ha dato importanza a piazza, l'importanza c'è sempre stata ed in passato era molto di più, ripeto la volontà dei politici ennesi era proprio quella di levare giorno dopo giorno questa importanza (e mi dispiace per gli ennesi ma purtroppo è così)perchè hanno sempre avuto paura, sai il detto che in un pollaio ci deve essere solo un gallo, è successo da noi ma succede in tutto il mondo. ti posso fare un paragone, piazza potrebbe essere paragonata al secondo pilota della ferrari quando schumacher è il primo, da secondo pilota puoi avere 1000 potenzialità in più puoi essere più veloce ma ti ostacoleranno sempre perchè non puoi andare più veloce di schumacher e alla fine se vuoi un pò di luce sei costretto a cambiare squadra. capisci ciò che voglio dire, quello che succede da noi e mi dispiace è che siamo un territorio poco sviluppato e invece di unirci per migliorarci ci facciamo la guerra in casa
01/11/2006 13:27:49 - Bella Nicosiana
Appunto, credo sarebbe meglio unirsi e parlarne insieme, attuare una politica migliore, a mio avviso tutto ciò è dettato solo da risentimenti e rabbia che potrebbero portare a decisioni affrettate da cui magari poi non si potrebbe tornare indietro. Tralaltro Piazza continuerebbe a gravitare sulla nostra provincia x il 90% dei servizi e recarsi a Gela per gli affari burocratici. Sotto questo punto di vista credo verrà penalizzata, credo che invece un accentramento dei servizi (ovviamente con più criterio e attenzione rispetto al passato) potrebbe giovare molto, oggi più che mai Ada
01/11/2006 13:36:17 - Arturo
Credo che Gela stia sfruttando il risentimento di Piazza per portarla con se. Non credo proprio che abbiano una cultura comune come dicono. Infatti Caltagirone resta come sta, come mai? Sfruttano l' astio e la rabbia di quei poveri polli x poter mettere le mani su un paesaggio stupendo e guadagnare sul turismo, questa è la verità. I piazzesi stanno diventando ingenuamente merce di scambio e non se ne rendono conto e mi spiace. ARTURO - BARRAFRANCA
01/11/2006 13:37:42 - Vincenzo
visto che hai parlato di servizi perchè non parliamo di strade, ho letto di una situazione incredibile, la strada che da piazza va a Enna è bellissima e curata ma se i piazzesi, gli aidonesi e i centri vicini vogliono andare in autostrada verso catania devono passare da una strada che sta crollando che è a rischio che è di competenza della provincia che non fa nulla.... come te lo spieghi, forse vorrebbero che per andare a catania si debba passare da enna????? E non capiscono neanche che il 90% dei turisti per entrare in provincia entrano da Mulinello e non da Enna e cosa fanno lasciano che quella strada crolli tranquillamente, è uno schifo ma non Enna per carità, la politica.
01/11/2006 13:44:15 - Bella Nicosiana
Sicuramente hai sollevato dei problemi che esistono. Ma sono solo problemi della nostra provincia? Credi che passando a Gela quella strada sarà sistemata? Non credo. Ecco di cosa bisogna parlare , dei problemi e risolverli. E poi non credo che a Enna vogliano che si passi di la'. Anzi in queste settimane stanno vivendo il problema opposto, io ci lavoro. Enna Bassa è collassata dal traffico, l' autostrata è deviata in città, si parla di tangenziale x eliminare più traffico possibile e tu vieni a dire che si vuole che il traffico passi da Enna? Gli ammisinstratori hanno pure minacciato di chiudere lo svincolo. E poi credo che se la strada ENNA - PIAZZA sia ottima questo è segno di un buon lavoro fatto, appunto per collegare meglio Piazza col resto della Provincia
01/11/2006 13:44:20 - Vincenzo
Caro arturo dovresti dispiacerti di più per tutto quello che perderà la provincia di enna in termini di immagine se mai un giorno questo folle progetto politico si attuerà
01/11/2006 13:58:52 - Piazzese x Vincenzo
Perche penzi non accadra mai?
01/11/2006 14:37:05 - Vincenzo
il problema è già stato trattato in passato e non si è fatto nulla, è un passo molto delicato da affrontare e ci sono tanti interessi in ballo, sinceramente credo che sia piazza che enna non avranno vantaggi da questa operazione ti dirò di più credo che a perderci sarà solo enna nonostante quello che pensano gli ennesi che non vedono oltre la rivalità perchè piazza armerina è il biglietto da visita della provincia in tutto il mondo. Se per risolvere i problemi ci stacchiamo invece di rafforzarci allora siamo tutti sconfitti
01/11/2006 16:11:25 - Vincenzo
Ada scusami ma non avevo letto il tuo ultimo messaggio. Non ho detto che passando a gela quella strada sarà sistemata non ho detto neanche che ad enna farebbe piacere deviare il traffico, quello che volevo dire era questo: pensi che se quella strada servisse a loro per entrare in autostrada sarebbe in quelle condizioni??? su quella strada evidentemente nessuno ha interesse perchè ai politici di Enna non serve, la strada che porta a Piazza invece è una grossa struttura ed è il minimo che sia mantenuta bene anche perchè collega enna con altro cosa che purtroppo l'altra strada oramai abbandonata a se stessa non fa.
01/11/2006 21:10:10 - Bella Nicosiana
Capito Vincenzo, cmq credo, rimanendo in tema che a parte tutto la strada che passa da Enna sia la più comoda x tutti, anche per i piazzesi ecc. , forse per questo si è prefeito (non volevo usare questo termine) prestare poca attenzione all'altra, è piena di curve ed è stretta, penso il motivo sia questo.
01/11/2006 21:15:24 - Bella Nicosiana
Cmq purtroppo credo si sia troppo diffusa l' immagine di Enna come una città di ladri. Ruba di quà, ruba di là. Forse l' unica colpa di Enna credo sia quella di essere il capoluogo della nostra provincia e ovviamente al momento della sua istituzione i comuni con la stessa velleità si sono sentiti derubati. Pensiamo al nord, con "Roma ladrona", credo sia solo un problema di non accettare una centralità di servizi, che cmq è necessaria per garantirli a tutti in modo più o meno uniforme.
01/11/2006 21:31:01 - Gaetano (Regalbuto)
Come mai in Provincia questi problemi li ha sempre creati Piazza e mai nessun altro? E' vero l' invidia è una brutta bestia e non muore mai. Cmq penso che la nostra sia una Provincia di tutti. Solo Piazza evidentemente sente un complesso di inferiorità verso il nostro capoluogo. chissà perchè. Io non sono cittadino ennese, sono cmq cittadino di questa Provincia, la amo e spero che rimanga unita. I Piazzesi dimostrano di essere dei bimbi capricciosi e basta. Ricordiamoci che Enna era già un centro molto importante anche in epoca pre-romana (basta con sta benedetta villa romana), importante colonia greca quando ancora piazza era un mucchio di sassi. Ah dimenticavo. sapete dove si è riunito il primo parlamento siciliano?
02/11/2006 00:49:46 - Vincenzo
Caro Gaetanto evidentemente non conosci tanto bene la storia recente, non credo che sia una questione di invidia per i piazzesi ma di giustizia, ti faccio solo un esempio ma te ne potrei fare tanti per dimostrare ciò che dico, l'istituto industriale (che a enna è molto invidiato) di piazza armerina è una delle scuole siciliane + importanti del settore e la più importante e frequentata della provincia, più di un anno fa è stata chiusa dalla provincia perchè lassu qualcuno ha detto che sarebbe crollata entro poco tempo e il caro presidente salerno casualmente aveva già i locali pronti per gli studenti e lo sai dove ad enna....... capisci ciò che dico volevano levare la scuola ai piazzesi per prendersela loro e siccome non sapevano come fare si sono inventati la storia del crollo, aspetta perchè non è finita la storia, quest'anno mi dicono che la scuola è stata riaperta perchè non c'è il pericolo del crollo e per fortuna che a Piazza si sono lamentati e come dici tu hanno creato problemi perchè se no avrebbero perso la scuola, ora senza offesa per il tuo paese o per gli altri compreso il mio ma non credo che Enna abbia interesse a levarci qualcosa perchè siamo "piccoli e impotenti", si danneggiano le persone di cui si ha paura ricordatelo e se quelle persone creano problemi è solo per giustizia e non invidia. Informati cosa sarebbe successo alla diocesi di Piazza Armerina se i piazzesi non si fossero ribellati e tu mi vieni a dire che è invidia, vorrei vedere se la pensassi allo stesso modo se Regalbuto avesse ottenuto la diocesi poi un giorno qualcuno (vicino di casa tua) si alza parte da enna va dal papa per chiedergli di levarti la diocesi perchè la vuole lui, perchè in provincia tutto deve essere suo, smettila di parlare di invidia loro è giustizia quella che vogliono. Credimi se potessero tornerebbero indietro nel tempo per chiedere ai romani di costruire la villa a pergusa e non a piazza. La nostra provincia deve restare unita e lassù la devono finire di ostacolare lo sviluppo dei centri minori concentrando o pretendendo di concentrare tutto in una sola città. p.s. Cara Ada non puoi chiedere ad un aidonese o ad un piazzese di andare a catania passando per enna solo perchè la tua provincia non ha nessun interesse ad aggiustare una strada frequentatissima e dimenticata da tutti. Frequento spesso l'autostrada e gli autobus turistici entrano tutti da mulinello e passano sopra strade che stanno crollando....
02/11/2006 09:28:27 - Ennese
Carissimi, salve a tutti. Purtroopo vedo in questo forum che noi ennesi siamo bersagliati e accusati da tutte le parti, tralaltro per un argomento che a me sembra solo un pretesto per riportarci rimurginare sul passato. Se i nostri ammisistratori hanno sbagliato, lo hanno fatto anche sulla nostra città. Mi spiace sentire certe volgarità da beceri, insulti e robe che non stanno ne in cielo ne in terra. La mia opinione è che la questione Provincia nel suo insieme andrebbe attenzionata con più cura e consapevolezza, purtroppo vedo che tutto sfocia in stupidate da campanile, rancori e richiami al passato piuttosto che guardare al futuro. Noi ennesi sul forum siamo intervenuti poco, non abbiamo tanta voglia di fare botta e risposta su offese, insulti e "furti", malgrado gli amministratori provinciali , "molti neanche di Enna", siamo gente onesta, colta e che lavora, e se credono che con la creazione della nuova provincia avranno un capro espiatorio si sbagliano. Noi andremo avanti per la nostra strada, si, ci piacerebbe che la nostra Provincia si portasse avanti, ma per farlo dobbiamo essere tutti insieme, ma quando si parla di montanari, stolti, ignoranti, preferiamo non entrare nel merito, non è questa la discussione che bisogna fare... e certamente non porta a nulla. Buona giornata a tutti cmq
02/11/2006 09:42:19 - Gianni.
Giusto Ennese, non c'è niente di costruttivo e sensato, solo rancore per ciò che è stato e piccoli insulti da paese. Discussione sterile.
02/11/2006 09:47:25 - Luy - Petralia
Signori, da un pò abito a Barrafranca, mia moglie appena arrivato in provincia mi ha fatto fare una visita delle principali città del luogo. Piazza Armerina e veramente una città carina, i mosaici sono belli, ma sarà forse perche' non sono un grande esperto di arte , la villa non mi ha dato molte sensazioni. Enna mi ha lasciato qualcosa invece. Mi sono trovato davanti a un panorama meraviglioso, che devo dire la verità non avevo mai visto in sicilia. Sono salito sulla torre più alta del castello e si dominava tutta l' isola, fantastico! Come si fa a dire che è brutto! Sono anche salito sulla torre di Federico secondo per poter ammirare tutta la città e ancora panorama a perdita d' occhio. Sembrava di poter toccare sia l' etna che le madonie. Avevo un rullino di foto. A parte un paio scattate ai mosaici, tutto il resto l' ho consumato a Enna. Secondo me è un luogo comune che Piazza è città d' arte e Enna no. A piazza a parte la villa , con tutto il rispetto, ho trovato solo un paese in una fossa in mezzo agli alberi.
02/11/2006 09:58:06 - Ennese
Luy, in effetti Enna è il belvedere della Sicilia. Prova a vedere il panorama durante la sera, nebbia permettendo e se l' aria è limpida, resterai sensa fiato. ciao
02/11/2006 10:27:01 - Gianni Palermo - X tutti i "sinistri"
Ciao a tutti, leggendo in questo forum sono rimasto positivamente colpito solo da alcuni commenti e particolarmente da quello di Giuseppe da Catania. Posso confermare che quella è la storia vera, ma ho notato che quasi nessuno ha avuto il coraggio di commentarla, forse perchè la verità fà male a tanti. Come mai tutti quei "sinistri" di prima non ci siete più in questo forum ? vi state nascondendo ? o forse non avete più argomenti ? abbiate almeno il coraggio di affrontare con stile, cultura e concretezza la verità. Se credete di essere così giusti e perfetti, allora anzichè parlare, rimboccatevi le maniche e andate a costruire voi il mondo perfetto che cercate, dato che all'infuori di voi esistono solo incapaci, vi stiamo aspettendo con i fatti. Ennesi tenete duro perchè siete il capoluogo e da tali dovete essere trattati.
02/11/2006 16:34:50 - Pippo
Caro Gianni hai perfettamente ragione, adesso non so onestamente quali siano i reali interessi politici e le eventuali ingerenze in merito . E' comunque vero che certa gente piuttosto che rimboccarsi le maniche come hai detto tu, aspetta che le cose gli piovano dal cielo, e siccome ciò purtroppo non accade non resta che prendersela con qualcuno.Io sono di Canicattì , sotto casa mia c'è' una grossa buca, Stacchiamoci da Agrigento!! Da questo forum però ho capito perchè la provinvia ennese ha Enna come capoluogo. Una maggiore maturità. Del resto neanche i nisseni vedo si stanno sbilanciando o scendendo in volgarità, offese e scemenze. I capoluoghi di provincia si riconoscono, questa è la verità. I paesani resteranno sempre paesani, sia che siano paesini che paesoni, come il mio o la stessa Gela. Io cmq sono orgoglioso del mio certo. Piazza, avete fatto proprio una brutta figura, vendetevi pure al migliore offerente....ah dimenticavo, quando litigherete con mamma Gela, chiedete di passare con Ragusa, poi con Catania ecc.. Sempre paese di provincia resterete cmq. Almeno con Enna eravate la succursale... ciao ciao!! (ah, parlate come Litterio!!! vero!! ah ah !) PS: Che sarà mai sta villa romana, a parte quello è un paese misero, Enna almeno è una piccola CITTA'
02/11/2006 16:36:09 - ALDUCCIO
Piazzesi, pensateci bene. Valutate tutto attentamente prima di prendere decisioni affrettate. Gela è più lontana di Enna e ancora priva di strutture provinciali di coordinamento serie. In ogni caso Gela non ha sicuramente esperienza nel gestire territori montuosi, frane, ghiaccio, nevicate, incendi boschivi. Gela sorge in una piana in riva al mare e penso userà tutte le sue risorse per un grande porto, spiagge e complessi turistici marittimi. Per anni provvederà a riparare i danni causati dall' amministrazione nissena, sistemando quella specie di baraccopoli che è la sua periferia e migliorando la prppria viabilità,e rifarsi un nuovo look degno di un capoluogo, presi dalla frenesia della novità. E Piazza nel frattempo? Magari sarà utile per nascondere tra i boschi tutta quella spazzatura e i rifiuti tossici delle raffinerie lontano dai bagnanti e da Gela, si, forse creare una discarica all' interno non sarebbe una brutta idea ma un buon affare forse, basta avere un bel porto e un meraviglioso lungomare, costano, e i soldi dei turisti della villa ecc.. servono! Aldo da Leonforte
02/11/2006 21:58:22 - Cristiano -Gela
Sinceramente non sono proprio daccordo che piazza arm. faccia parte della nostra provincia. E se poi comincia a rompere i coglioni pure a noi?? Un paesino di 20000 abitanti crede di essere la Parigi d' italia e la Roma della sicilia. Ma chi siete? che vi conosce? Perchè bnon vi create la vostra provincia , con Piazza , quattro capre, e la villa romana che tanto nominate, che sarà mai il colosseo!! Povera Enna che vi ha sopportato x tanti anni. Niseni! perchè non la prendete voi? Tanto va con chiunque.. e però vuole essere pagata. Si come una grandissima P.......
02/11/2006 22:15:11 - MAZZA DURA - NISCEMI
Piazzesi venite e vi trombiamo tuute le ragazze, non vediamo l' ora. e poi vi rompiamo il c.... Boscaioli!!
03/11/2006 14:24:01 - Siroe
A Enna ci sono nato, a Enna ci sono cresciuto... E da Enna me ne sono andato, e non ci sono più tornato. Perché? Presto detto: non ci si fa nulla. Ogni volta che torno a Enna per le ferie, trovo sempre meno strutture, sempre meno risorse... Ma non è questo il problema; il problema vero è che non vedo idee e non vedo proposte. Il cosiddetto "polo industriale" nella Valle del Dittaino continua ad agonizzare, con imprese che aprono, raccattano finanziamenti a destra e a manca, e poi chiudono con tanti auguri ai poveri pirla che ci hanno creduto. Il settore agricolo è da sempre quello che è. Il turismo non viene né incentivato né promosso (come sperate che i turisti si fermino, se non hanno dove fermarsi?). Neppure il turismo naturalistico, che è la risorsa trend degli ultimi anni, è mai stata sfruttata (ma lo sapete quanti amanti della mountain-bike verrebbero a Enna e provincia? Non lo fanno perché non saprebbero letteralmente dove passare la notte). Mi sono stufato di vedere un capoluogo di provincia che si fonda solo sul terziario e sui servizi, con un'economia chiusa che parte dagli stipendi degli impiegati statali provinciali comunali, passa per i commercianti, e poi si ferma. Mi sono stufato di vedere lavoratori socialmente utili che impiegano 15 giorni per tosare un'aiuola di 10 metri per 10. Mi sono stufato di vedere i chioschi informativi per i turisti pieni di almeno 8 persone, tutte espertissime nella lettura dei quotidiani e nello scopone scientifico, ma nessuna delle quali conosce a sufficienza una lingua straniera (ho provato assieme a due amici: uno parlava in inglese, l'altro in francese, il terzo in tedesco; il risultato è stato disastroso). A volte un bel calcio nel culo fa schiarire le idee: a questo punto, viva lo smembramento della Provincia di Enna! Chissà che in questo modo gli ennesi non comincino sul serio a rimboccarsi le mani per la propria città...
03/11/2006 14:41:22 - Siroe
... E lasciate perdere la storia dell'Università... Sentiste come ne parlano in tutti gli atenei d'Italia... E ne parlano con cognizione di causa...
03/11/2006 20:23:16 - PIAZZA ARMERINA
NOI PIAZZESI VOGLIAMO UN FUTURO, UN FUTURO SENZA ENNA. CALTAGIRONE CHE SEI UN PAESE AMICO PERCHé NON C'è NE LIBERIAMO DAI COLONIZZATORI ENNESI E CATENESI? PERCHè NON FORMIAMO UNA PROVINCIA E DIVENTIAMO LA MILANO DEL SUD?
03/11/2006 20:47:51 - ENZO CT
SI...i Coglioni del Sud... ah ah
03/11/2006 20:48:39 - Ale En
Io da Enna me ne sono andato tanto tempo fa. Ci sono tornato, amo la mia città e ci sto da Dio. I piazzesi parlano di paesi amici... che siete ragazzini che giocate alla guerra? Cmq la gente di Caltagirone è gente più raffinata di voi, a parte qualche buzzurro che ha scritto più su, penso che sia gente che se ne infischia di sto discorso perchè non gli riguarda e soprattutto lo ritiene talmente idiota da non provarci neppure. Siete alla canna del gas Piazzesi, ammettetelo. Forse siroe è stato via un mese...cosa voleva trovare di nuovo... io 6 anni e i cambiamenti li ho trovati, quasi non riconoscevo la parte nuova della mia città. Sono andato pure a Piazza, frequentavo spesso il Frutto P. , Piazza è sempre uguale. Siroe ... torna a magnà la pulenta che te fea ben!!!
03/11/2006 20:56:18 - Ale EN
E bravo siroe che si è pure girato tutti gli atenei d' Italia!!! Che fai il vagabondo? Ah, capisco, forse fai parte di quella schiera di ennesi mezzi drogati e mezzi froci che vanno a Bologna a cercar "fortuna". Vi conosco bene voi! E poi ormai non ti conviene andar via... avremo la Milano del sud visto?
04/11/2006 00:18:13 - au
più che la Milano del sud, avremo la merda del Sud. Auguri a tutti, viva GLI ENNESI CRETINI.
04/11/2006 09:30:37 - simy caltagirone
voi piazzesi siete un vaso ceramica in mezzo hai 2 vasi di ferro, perché cercate protezione da parte nostra? voi che siete calatini dovete avere rispetto verso gli altri paesi sopratutto x enna che è il vostro capoluogo di provincia, perché avete quest'odio profondo verso gli ennesi?
04/11/2006 11:45:05 - AQUILA REALE ENNA
Piazzesi volete foemare la provincia? ma cn chi con Caltagirone? ma se neanche vi caca!! Unitevi formate i minchioni del centro della Sicilia!!!(riferimento Piazza Armerina)la realta è 1 CHE LA GELOSIA DI ESSERE CAPOLUOGO DI PROVINCIA VI STA MANCIANDO VIVI!!!!ecco la realtà!!!!!Ho 1 proposta piazzesi xkè nn andate a fare parte di Caltanissetta???????????????????????? così vi trombano le ragazze e anche voi ragazzi!!!che dite ste cazzate!!!ma andate a prendere il latte della mammina!!!!COGLIONI!!!ma sentite neanche gela vuole i piazzesi!!nn c'è + dove andare!!!!piazzesi vendetevi al miglior offrente,ma avrete sempre da lamentarvi!!!!!
04/11/2006 12:21:48 - simy caltagirone
certo enna non è una grande città però ha la fortuna di avere una provincia, una università e una posizione geografica che fa invidia a tutti. io vorrei che caltagirone diventasse provincia, mio fratello che è universitario deve fare 77 km per studiare, spero che l'univerita kore apra delle succursali a caltagirone per avere un futuro per noi studenti
04/11/2006 21:22:28 - Vincenzo
Io penso che in questo blog ci sia tanta gente che non ha nulla da fare e capisce poco le notizie ma la colpa è di questo sito che si dovrebbe chiamare curticchio on line, le altre discussioni sono arrivate a livelli di una bassezza unica e il bello è che gli amministratori del sito hanno scritto di moderare il linguaggio se non l'avessero fatto ci sarebbero anche le foto dei rapporti sessuali oltre alla descrizione testuale. Ma veniamo a questa discussione, qualcuno ha detto che è stato presentato un disegno di legge che prevede l'isituzione della provincia di gela e che verrebbero assegnati dei comuni della provincia di enna e tutti voi avete creduto che tutto questo sia fattibile (la notizia è vera quello che è falso è che il disegno di legge verrà attuato) ma la cosa grave è che gli ennesi si sono scagliati contri i piazzesi i piazzesi contro gli ennesi i gelesi contro tutti sono intervenuti anche i calatini che in questa fantomatica provincia di gela non c'entrano nulla le volgarità si sono sprecate e nessuno ha capito come stanno le cose, ragazzi ma state scherzando possibile che non avete nulla di meglio da fare, l'unico colpevole in tutto questo è l'onorevole di gela che ha presentato il disegno di legge, ripeto l'onorevole di gela, l'iniziativa è stata ideata a gela, portata avanti a gela e morirà a gela, i piazzesi fanno parte della provincia di enna e vi continueranno a fare parte fino a quando loro non vorranno andarsene e non perchè gela li invita chissà con quali promesse, possibile che non capite che è una manovra dei politici gelesi solo per acquisire consensi, ma dai lo capirebbero anche i bambini, questo tizio diventerà l'eroe di gela solo perchè ha messo in testa ai suoi cittadini che li libererà da caltanissetta e in + ruberà dei comuni alle altre provincie per costruire una nuova provincia, diventare eroe per un politico vuol dire tanti ma tanti voti (a loro interessa solo questo non noi) e alla fine la situazione provinciale non cambierà mai, che ci sia rivalità tra enna e piazza lo sanno anche i muri ma credo che a parte chi ha scritto il proprio parere in questo blog a enna la classe politica non è contenta di perdere piazza e sicuramente la classe politica piazzese non sarebbe contenta di entrare in una situazione per molti versi peggiore di quella in cui è adesso, imparate a valutare ciò che leggete nei giornali, vi siete scagliati contro i piazzesi ingiustamente ma non avete capito chi è l'artefice di questa manovra politica che rimarrà solo e sempre un disegno di legge. Forza Provincia di Enna unita.
04/11/2006 21:57:54 - Andry En x Simi
Simi, hai perfettamente ragione, sarebbe bello collaborare tutti quanti senza divisioni e stupide invidie. Sarebbe una cosa stupenda avere delle sedi staccate della Kore sia a Caltagirone che a Gela che a Piazza. L' università non è di Enna, ma è un servizio per cui abbiamo lottato per tutti i ragazzi della sicilia centrale, questo deve essere chiaro.
04/11/2006 22:13:33 - X au
Cmq SCIOCCHINO, Milano del sud era una battuta riferita al msg delle 20:23 di più sopra. Lo so che Enna nin lo sarà mai... ne siamo coscienti... noi... Impara a leggere caro AU
04/11/2006 22:17:27 - PIETRO LEONFORTE
Credo che Vincenzo dica cose molto sagge, a nche se non mi trova d' accordo su alcuni punti in quanto anche lui sembra gettar benzina sul fuoco dipingendo gli ennesi come un cumulo di ladroni e usurpatori, accennando anche ad una ipotetica antica università di Piazza (per carità non lo metto in dubbio, ma il secolo scorso il concetto stesso di università era credo molto diverso). Ritengo comunque vero che sia tutta una strumentalizzazione politica e che Piazza stia diventando, a sua insaputa malgrado, una sorta di merce di scambio, di trofeo da esibire, una sorta di terra di conquista. A mio modo di vedere, si è vero la nostra provincia perderebbe molto, ma sicuramente anche Piazza perderebbe tanto, sarebbe il margine della provincia più isolata e meno servita dell' isola, Aidone non ne parliamo poi. Sicuramente la verità è che non conviene a nessuno. L'unica cosa che conviene invece e collaborare e costruire una Provincia migliore, più grande e ... più matura
04/11/2006 22:31:27 - Vincenzo
non sono lo stesso vincenzo dei messaggi precedenti e comunque anch'io ho sentito la storia dell'università a piazza molto prima che ad enna anche se era un'epoca diversa come giustamente hai fatto notare, ma il problema non è questo. Piazza secondo me deve rimanere con Enna e non solo perchè la storia ha deciso questo e insieme devono collaborare per crescere singolarmente e soprattutto come provincia nella speranza di vedere sviluppare anche i nostri centri minori che tanto hanno bisogno.
04/11/2006 22:41:14 - Lupo solitario - Caltagirone
Simi, gli Armerini sarebbero CALATINI? Io non sento di avere nulla in comune con loro, per carità senza rancore. Questo forum sta dando troppo l' impressione che Caltagirone sia schierata dalla parte di Piazza o giù di lì. A noi non importa nulla!! A noi Gela non rompe le scatole perchè non siamo in vendita!! e lo sanno!! Piuttosto do la mia solidarietà a Enna, piena di amici, ciao Michele , Piergiorgio e Mariapia... Però non posso mettere il mio nome ciao
04/11/2006 22:56:49 - vincenzo
solidarietà a enna solidarietà a piazza ragazzi BASTA state montando una polemica inutile che non è fondata su nulla e poi scusate ma caltagirone chi l'ha tirata in ballo, è una bellissima e rispettabilissima città ma cosa c'entra con questa discussione, lasciamola in pace. Ancora non avete capito che a gela hanno agito di loro iniziativa sicuramente per i loro interessi, la classe politica ennese e piazzese dello stesso partito di quell'onorevole gelese non sa nulla di questa manovra lo volete capire o no, nessun politico piazzese ha espresso la volontà di volersene andare dalla provincia è gela che sta tentando di rubare piazza ad enna ma credetemi mai ci riuscirà. Volevo ricordare all'amico di caltagirone che a prescindere dalle sue amicizie piazza armerina e caltagirone sono molto "vicine", hanno da poco costituito un distretto turistico insieme ad Aidone e quindi mi dispiace per lui ma tra queste 3 città c'è la piena collaborazione politica per uno sviluppo turistico unico.
05/11/2006 09:29:02 - Siroe
Sono d'accordo con Vincenzo. In questo forum si sta facendo troppo curtiglio di bassa lega, e un tutti contro tutti francamente inutile che di sicuro non giova a Enna e agli ennesi. Agli insulti di "Ale EN" non rispondo neppure: da come scrive sembra uno dei tanti raccomandati che grazie al poitico di turno si è imboscato in qualche ufficio comunale o in qualche azienda pubblica(Ale EN, vedi come è facile sparare minchiate senza sapere di cosa si parla? Prima di fare supposizioni inutili e stupide sul mio lavoro, cerca di collegare il cervello alle mani sulla tastiera). Direi che ho anche assistito anche troppo allo sfacelo di questo forum: vi lascio ai vostri insulti e alle vostre recriminazioni; ho da lavorare, io...
05/11/2006 13:29:20 - Redazione EnnaOnLine
Bisogna a questo punto fare chiarezza sulle polemiche che si sono avvicendate per commentare la notizia data in esclusiva da EnnaOnLine sulla istituzione di Gela come nuova provincia regionale. Vi preghiamo di leggere con attenzione l'articolo di oggi (5 novembre 2006) intitolato: UNA PRECISAZIONE SU ENNA SENZA PIAZZA ARMERINA
05/11/2006 13:57:56 - Vincenzo
ringrazio la redazione per la precisazione ma non credo che si possa "rubare" un comune senza autorizzazione allora perchè non facciamo una legge a enna e ci prendiamo taormina......(esempio....) dopo la proposta di legge i comuni devono aderire alla proposta ma se non aderiscono rimangono dove sono o sbaglio..... ora posso anche sbagliarmi ma non credo che piazza armerina abbia aderito, ripeto posso anche sbagliarmi.
05/11/2006 14:05:32 - sempre vincenzo
Scusate ma voi dite: "I comuni di cui al comma 1, entro e non oltre trenta giorni dalla data di approvazione della presente legge, deliberano l'adesione alla provincia regionale di Gela. La mancata adozione delle delibere entro il termine di cui al comma 2 equivale alla adesione alla provincia regionale di Gela". e poi dite: - Tradotto in pratica significa che Piazza Armerina non potrà decidere alcunché e tanto meno promuovere referendum. ma allora a che serve la delibera dell'adesione, credo che ci siano delle imprecisioni in quanto detto, io credo che se si delibera di non aderire allora vuol dire che non è vero che piazza armerina non potrà decidere alcunchè perchè sarebbe un sistema assurdo in cui ogni provincia può rubare i comuni vicini senza il loro permesso, ma dai......
05/11/2006 14:06:00 - Redazione EnnaOnLine
Piazza Armerina non ha aderito ma è il disegno di legge di Speziale che la obbliga ad aderire alla nuova provincia di Gela. Leggi: UNA PRECISAZIONE SU ENNA SENZA PIAZZA ARMERINA. "I comuni di cui al comma 1, entro e non oltre trenta giorni dalla data di approvazione della presente legge, deliberano l'adesione alla provincia regionale di Gela. La mancata adozione delle delibere entro il termine di cui al comma 2 equivale alla adesione alla provincia regionale di Gela". Nel pomeriggio pubblicheremo integralmente il disegno di legge Speziale. Sul cartaceo n. 23 (ottobre 2006) di EnnaOnLine l'abbiamo già fatto.
05/11/2006 14:47:23 - Vincenzo
si ho capito ma deve pur esserci uno strumento per rifiutarsi, scusate ma se il consiglio comunale delibera di non aderire entro 30 giorni possono lo stesso obbligare un comune a cambiare provincia, ma che senso ha...... non credo che sia così semplice
05/11/2006 14:49:53 - Vincenzo
da ignorante capisco che è mia facoltà aderire entro 30 giorni se aderisco passo con loro se entro 30 giorni dico che non voglio aderire non passo con loro se entro 30 giorni non prendo una decisione passo con loro automaticamente, è così o sbaglio.....
05/11/2006 15:58:35 - Ale En x Siroe
Sono un onesto disoccupato
05/11/2006 16:09:21 - Alessandra
A questo punto, prendendo atto che tutto è già stato concluso, non mi resta che esprimere il lmio rammarico per i piazzesi che volevano mantenere l' attuale stato e allo stesso tempo dare il mio in bocca al lupo a coloro che erano concordi, sperando che la sicilia interna, provincia di Enna e Gela che siano, trovino strumenti nuovi e nuove ragioni di sviluppo.
05/11/2006 16:14:13 - Leonardo - piazza
Ma stiamo scherzando che razza di legge è questa, uno si alza a gela decide di rubare dei comuni vicini e nessuno può rifiutarsi, credetemi ci sarà una rivolta perchè per queste cose ci vuole un referendum così come si farà a piazza per un pezzo di terra molto + vicino a mirabella e con il referendum si dovrà decidere se cederlo oppure no questa è democrazia.
05/11/2006 18:12:14 - Redazione EnnaOnLine
Considerata l'importanza dell'argomento in discussione, e dietro l'insistenza di centinaia di nostri lettori, abbiamo deciso di rendere accessibile e fare scaricare gratuitamente il n. 23 di "EnnaOnLine" di ottobre 2006, numero dedicato in gran parte al disegno di legge sull'istituzione della nuova provincia regionale di Gela. Per il download bisogna cliccare nell'apposito riquadro della homepage che vi rimanda ai numeri da scaricare.
06/11/2006 11:06:59 - Giuseppe Catania
Invito tutti a guardare sia il lato positivo che quello negativo di ogni cosa, ma sopratutto di cercare le soluzioni ai problemi, in poche parole bisognerebbe essere meno "sinistri". 1) Il fatto che Enna possa perdere Piazza Armerina sarebbe una grossa perdita dal punto di vista storico-culturale, ma anche un grosso guadagno sotto l'aspetto umano; 2)Il fatto che Piazza Armerina si distacchi da Enna per i piazzesi sarebbe un bene (perchè non dipenderebbero più dai loro peggiori nemici), ma allo stesso tempo non hanno ancora capito che affonderebbero nel dimenticatoio anche sotto il controllo Gelese, città che con tutto il rispetto per chi ci abita, purtroppo non gode della migliore "nomina" e strutture di sviluppo; 3)Se Gela diventerebbe provincia sarebbe sicuramente un grosso vantaggio per i Gelesi perchè godrebbero di più autonomia e vantaggi vari, ma anche una grossa perdita "geografica" ed economica per la Provincia di Caltanissetta che già soffre di molte carenze. Sostanzialmente ritengo che alcune volte bisogna anche tenersi caro quel poco che si ha ed accettare la realtà per come si presenta, cercando di migliorarla poco per volta, perchè realmente nulla potrà mai essere perfetto o come si desidera, tranne che nei sogni o nei principi politici "utopici" come quelli "sinistri".
06/11/2006 13:40:55 - Mariangela PIAZZA A.
Non so se passare con Gela sarà uno sbaglio o meno, cmq è assurdo che qualche politico di turno decida la nostra sorte. Piazza non si prende come si pesca un pesce dall' acqua, ci vuole il nostro consenso. A mio parere a questo punto è meglio rimanere dove siamo, PIAZZA ARMERINA non si baratta, tanto meno a Gela.
06/11/2006 13:46:42 - Alessandra
...tralaltro guardando bene la cartina vedo che non ci sarebbe nemmeno una contiguità nel territotio provinciale. Piazza sarebbe uno sperduto comune gelese inserito tra le province di Enna e Catania. Credo non sarà un' avventura felice.
06/11/2006 15:44:48 - Antonello dalla Provincia di Enna
All' inizio leggendo in questo forum non notavo nient' altro che le solite stupide rivalità tra Enna e Piazza, fin qui tutto normale. Si presentava l' occasione per Piazza di uscire dal territorio provinciale ed aggregarsi ad un' altra Provincia, anche qui pretesto per la solita sana rivalità. Purtroppo mi rendo conto che la cosa è ben diversa e cominciano a rendersene conto entrambi. Purtroppo il comune di Piazza Armerina a quanto pare non ha scelta, non è chiamato a decidere e quindi a mettersi in una posizione di competizione ancora più forte. Alla fin fine prima , Piazzesi inclusi, pensavano si trattasse di un' opportunità, di una provocazione, che avrebbe fatto prendere un bello scossone alla Provincia e quindi ottenere la visibilità e l' attenzione che meritano. Ahimè non è così. Stanno umiliando Piazza, non le stanno dando parola, la stanno trasportando da un' altra parte senza che volendo o no, possa dire la sua. Non credo , come dice Leonardo che ci sarà una rivolta. Non si potrà fare più nulla e basta. E' una sconfitta per tutta la nostra provincia, per Piazza e pre Enna. Anche i Piazzesi , magari sarebbero stati d'accordo, se avessero potuto scegliere però, purtroppo ora si rendono conto che il loro parere non conta nulla. Mirabella comincia col rivendicare parte del comune, più in la anche Enna rivendicherà l' area di Grottacalda (nel comune di Enna , ma gestita dal comune di Piazza), stavolta l' emergenza è seria. Mi spiace per tutti. C'è chi ha sfruttato un po di campanilismo per farsi propaganda elettorale.
06/11/2006 15:47:30 - Franco
non credo che per gela sarà tanto facile ottenere Piazza Armerina, e non credo che basti un disegno di legge per sconvolgere la cartina geografica senza interpellare gli interessati, credo che non ci sia nessun vantaggio a passare con loro anzi c'è solo da perdere, loro sicuramente avrebbero dei vantaggi, per me bisogna rimanere con enna e credo che gli ennesi debbano lottare con noi affinchè questo avvenga, perchè sarebbe una sconfitta per tutti, la popolazione non vuole andare con gela e credo che questo sia più importante di quello che pensa un politico in cerca di pubblicità e di voti
06/11/2006 15:49:17 - x Giuseppe Catania
Caro Giuseppe, per fare una nuova provincia ci vogliono i comuni e soprattutto gli abitanti. Caltagirone ha tentato di diventare provincia e aveva anche una classe politica che le avrebbe facilitato ciò, ma purtroppo nonostante l'elevato numero dei comuni calatini non si arrivava nemmeno a 150.000 abitanti. Noi Gelesi soffriamo di molti disservizi, dovuti sopratutto a quel paese per noi sperduto tra le montagna quale Caltanissetta. Siccome Gela insieme a Niscemi, Butera, Mazzarino e Licata (5 comuni) superano i 150.000 abitanti è quindi presente un numero abbastanza consistente di popolazione per costituire una provincia. Cmq il problema che volevo sottolineare è questo: Gela nella sua storia, dal tempo dei greci fino agli inizi del 1900, non ha mai avuto a che vedere con la storia di Caltanissetta. Come storia Gela è sempre stata legata a quella della Val di Noto, e cioè la provincia di Ragusa fino ad Agrigento. Il problema è che un secolo fa si sono sbagliati gli accorpamenti. Caltanissetta doveva secondo me avere il suo territorio tutto in montagna e Gela fare parte di Agrigento o di Ragusa.
06/11/2006 15:56:34 - Antonello
Caro Franco, a quanto ho capito ormai il danno è fatto. Si, lo so, sembra incredibile che la popolazione non abbia voce in capitolo, ma a quanto pare è così. E' stato tutto strumentalizzato, Enna è Piazza con le loro stupide rivalita, pur essendo 2 città che collaborano moltissimo in ogni campo, hanno reso possibile ciò.
06/11/2006 16:01:08 - Antonello
Che Gela non abbia nulla a che spartire con CL su questo mi trovate daccordo, l' ho sempre pensato pure io. A mio avviso si sarebbe dovuta creare un prov con il gelese e il calatino.
06/11/2006 16:34:59 - Franco
Antonello non credo che il danno sia fatto perchè se realmente le cose stanno così possiamo giocare a risiko in sicilia, domani mi prendo catania poi arriva messina e se la prende lei poi si alza trapani e vuole palermo ma stiamo scherzando, ripeto non credo che basti un disegno di legge ma ci vuole la volontà della città interessata, volontà espressa con un referendum o quantomeno dal consiglio comunale
06/11/2006 17:50:06 - Picciutti jti a leggiri cca
Picciutti, purtroppo siamo solo all'inizio. Ho scaricato Ennaonline quello di ottobre 2006 e a pagina 7 ho letto cose molto interessanti e preoccupanti. C'è l'intenzione di alcuni politici che vogliono dividere la Sicilia in tre parti. Ecco perchè la provincia di Enna a poco poco è destinata a scomparire. Picciutti, scaricatevi ennaonline di ottobre che è troppo forte.
06/11/2006 22:01:13 - Marcus da Gela
Ragà qui il fatto è che Gela (77.000 ab.) sta sotto Caltanissetta (60.000 ab.). Non potete nemmeno immaginare tutti i disservizi che abbiamo qui. E' l'unico caso in Italia in cui un comune sia più grande di ben più di 15.000 abitanti del suo capoluogo di provincia. Il che è inaccettabile. Gela meriterebbe minimo il doppio capoluogo, cioè una provincia con due capoluoghi Gela-Caltanissetta, come Pesaro-Urbino, Massa-Carrara ecc... Tratto da una enciclopedia: "I capoluoghi di provincia italiani hanno solitamente sede nei centri maggiori del territorio amministrato, anche se questo non costituisce una regola ed esistono comunque eccezioni (Imperia, Medio Campidano, Trapani, Caltanissetta)." Ovviamente il caso di Gela su Caltanissetta è il più eclatante, la differenza di abitanti ma soprattutto di culture è troppa. Spero si arrivi presto ad una soluzione che accontenti tutti.
07/11/2006 09:31:18 - Jil x Marcus
Marcus, tu hai perfettamente ragione, su questo nessuno vi da torto. Purtroppo sarebbe stato meglio staccare solamente la parte sud della prov di CL. Intaccando le altre province ovviamente si è alimentata la polemica.
09/11/2006 20:40:09 - pino
facciamo due conti: abbiamo l'università di enna a 20 minuti di distanza- facciamo prma da Piazza ad arrivare a Enna Bassa Noi che gli Ennesi; non dovremo assumerci oneri per sostenere l'università di Enna e potremo sviluppare un migliore e meno oneroso rapporto con le Università di Catania e Palermo; la nostra azienda sanitaria non rischierà di chiudere e dovrà essere potenziata passando ad altra Unità Locale;boschi agriturismo e archeologia sommati al mare (gela) costituirebbero un polo turistico interessante; dovremmo assumrci degli oneri per partecipare alla costruzione dell'aereoporto di Gela; mi pare che fino a qui la cosa ci convenga.
09/11/2006 22:01:32 - Franco
ecco bravo invece di fermarti vai avanti con la tua analisi per scoprire dove sta il trucco..... ti do un suggerimento esempio piazza 20 mila abitanti enna 25 mila - piazza 20 mila abitanti gela 80 mila, ti dice nulla questa proporzione
11/11/2006 17:57:30 - CASCI 2000
Come sarebbe bello se ci fosse un pò più di tolleranza, di educazione, di cultura e meno volgarità, ignoranza, qualunquismo ..... chiedo troppo? !
11/11/2006 19:57:35 - calatino tricolore
la storia nn tutti la sanno:mussolini voleva creare caltag prov e fare la città di mussolinia nell'attuale fraz di caltag.santo pietro(bosco) ma decise diversamente perchè la città calatina si skierò a favore del suo uomo simbolo creatore della d.c.(don luigi sturzo...calatino);ecco ke allora scelse castrogiovanni(enna);cmq noi calatini nn rivendikiamo la prov di enna ma la nuova prov che da anni c promettono.la famosa prov regionale del calatino cn a capo caltagirone.prima o poi provincia lo meritiamo,per la storia,la cultura,l'arte...........forza caltagirone domani tutti allo stadio....forza biancorossi.
14/11/2006 16:12:35 - Ennese x Calatino tricolore
Hai ragione, ritengo che Caltagirone debba avere una propria Provincia, arte , cultura e storia non sono quelli catanesi, dovete battervi. Per ciò che riguarda Gela, non me ne vogliano i gelesi, ma è un po squallidina, forse ance x la pessima amministrazione nissena, a vedersi sembra una piccola Beirut. Ci vorrà tanto lavoro e buona volontà x renderla degna di un capoluogo di Provincia. Per quanto riguarda Piazza credo che sia usata solo come trofeo da esibire, forse l' unico paese civile tra 7 tra i più penosi del' isola. La nostra Provincia avrà una perdita. Per ciò che concerne Enna, non ci riguarda, resterà così com'è, il nostro è un capoluogo e nessuno ci baratta. Cmq auguri a tutti quanti.
14/11/2006 16:24:07 - Ada - NICOSIA x Pino
Caro Pino, credi davvero che andrà così bene? Ve lo auguro con tutto il cuore anche se sono pessimista- Aeroporto? Gela sarà la Provincia meno servita dell' isola. Niente autostrada, non so se passa la ferrovia, un porto che da a sud, quindi lontano da rotte commerciali e passeggeri, lontana dalle principali città dell' isola. Che senso ha costruire un aeroporto in un paese dove non esiste un' autostrada e reti di comunicazione valide? Mi sa che faranno prima a portare avanti il progetto di un aeroporto Enna-Catania nei pressi di dittaino. Sarebbe più convenienti per tutti, anche x interessi politici(non credo cmq si faranno ne uno ne l' altro). E poi con tutti i soldi che GelA DOVRà SPENDERE X adeguarsi a Capoluogo di Provincia figuriamoci in che stato lascerà un paese dell' entroterra. In bocca al lupo. la nostra Provincia crescerà lo stesso, con tutti noi, voi... ricominciate da capo. Ciao
14/11/2006 17:11:23 - E.M. (Piazza Armerina)
Caro Pino, sono un insegnante, tuo concittadino. Sotto un certo punto di vista la tua analisi è corretta, comunque ritengo che operare questa scelta, confidando nell' avere Enna bassa e l' Università a 20 minuti di macchina, più altri servizi di vario genere, non sia saggio. Fare parte di un' altra entità provinciale solo per ragioni antichi dissapori, per poi essere coscienti di doversi appoggiare comunque a un altro capoluogo sia solo puro opportunismo. La mia opinione comunque è quella che la nostra Città andrà sicuramente a perderci. Credo sarà l' inizio di un periodo buio in quanto non avremo lo sviluppo che tu credi, anzi. Servi di 2 Capoluoghi, ecco cosa accadrà. Gela da una parte , Enna dall' altra. La nostra amata Città divenuta un paese dimenticato tra i boschi, ignorata dalla nostra vecchia Provincia e lontana dalle politiche di sviluppo tipiche delle aree pianeggianti e marittime. Comunque, ripeto, la tua analisi è alquanto corretta, Gela ha "bisogno" del nostro turismo... non di noi.
14/11/2006 23:24:35 - X Calatino tricolore
E' vero che non tutti conoscono bene la storia, ed è anche vero il tuo racconto storico, ma onestamente non ho capito a chi alludevi dei precedenti inserimenti, perchè solo pochi hanno parlato di storia e Mussolini, e credo lo abbiano fatto bene, senza magari approfondire su Caltagirone e Sturzo solo perchè il contesto riguardava principalmente Enna. Quindi ??? Poi ritengo giusto che Caltagirone diventi Provincia ma c'è ancora molto lavoro da fare. (X ennese) E' logico che la cultura e la storia di ogni città è diversa dalle altre, ma spero non volevi paragonare la bella e dignitosa Caltagirone con Catania che è sicuramente di un'altra categoria e oltretutto anche candidata a diventare la capitale del Mediterraneo!? ...no perchè sarebbe come paragonare Gattuso a Baggio!
15/11/2006 10:00:35 - Ennese
...ovviamente
15/11/2006 17:15:21 - matteo caltagirone
Caltagirone è diversa da Catania per cultura e tradizione, in questi ultimi anni Catania ci sta trascurando xché lo sviluppo catanese è orientata verso i paesi etnei lasciando in balia della disperazione i paesi dell'entroterra siculo. per dare sviluppo all'entroterra siculo i 2 paesi Enna e Caltagirone devono fare un patto per lo sviluppo economico e sociale per dare slancio all'economia siciliana xché l' unione fa la forza. Quindi lasciamo stare la storia cooperiamo.
16/11/2006 16:52:35 - Catanese
A Caltagirone dovreste portare avanti politici progressisti per avvicinarvi maggiormente a Catania, non per staccarvi da loro perchè sarebbe peggio, ma bisogna creare innovativi progetti di cooperazione per stuzzicare il loro interesse nei vostri confronti, invece apparte Sturzo non ho mai visto personaggi in grado di risaltare Caltagirone in ambito provinciale, anzi ho visto solo isolatori disinteressati. Allora si muovano i cittadini per primi.
16/11/2006 19:10:36 - Seba
In tutto questo forum emerge soltato un diffuso malcontento dell' entroterra catanese, del sud dell' ennese e del sud del nisseno. L' unica soluzione è quella di cooperare x lo sviluppo, inutili le illusioni di migliorare cambiando amministrazione.
16/11/2006 19:14:43 - rs
Perchè a Caltagirone non si cerca di portare aventi un progetto simile a quello di Gela? Forse il problema sono il numero degli abitanti, secondo me dovevate anticipare Gela e creare una nuova amministrazione con Caltag. come capolugo
16/11/2006 22:27:05 - SUPERPIAZZA
A CALTAGIRONE SIETE TUTTI STUPIDI, SIETE MONTANARI COME GLI ENNESI E SECONDO ME DOVETE VENIRE PURE VOI CON GELA TANTO A CATANIA DI VOI NON CE NE FREGA NIENTE. PIAZZA ARMERINA E IL PAESE PIU BELO DI TUTTI VOI CHE SIETE MONTANARI PURE VOI FORZA PIAZZA !!!!!!!
17/11/2006 09:22:33 - Un armerino
Scusate per il messaggio precedente ma a piazza non sono tutti così idioti, solo alcuni
17/11/2006 09:56:21 - Ennese
Caro Superpiazza, non sei costruttivo,capisco l' odio x Enna, tralaltro non reciproco, ma pure Caltagirone adesso? La cosa è seria e ancora si continua con sta stupidaggine dei montanari, dei ladri, di superpiazza, di superman e uomo ragno. Basta. Cerchiamo tutti di risolvere i problemi invece di fare gli stupidi. Cmq fortunatamente a Piazza non sono tutti come te.
17/11/2006 10:48:29 - recuperate info x un po di chiarezza
Enna, con oltre 28.000 ab., e un trend demografico di crescita a livelli privi di riscontro negli altri comuni, risulta il maggiore punto di riferimento urbano per un'area vastissima e sovraprovinciale, essendo tra le maggiori città dell'entroterra siculo. Enna ha un centro storico ricchissimo d'arte e architettura, con monumenti di primissimo piano sulla scena regionale quali l'imponente Castello di Lombardia e il sopraffino Duomo, oltre alla Torre di Federico II e tre musei. La città nuova, Enna Bassa, è soggetta a un notevole sviluppo demografico e urbano, essendo sede dell'università e del rilevante indotto, oltreché cuore commerciale ed economico della provincia Dal 2004, Enna è la sede della prestigiosa Università Kore, la quarta università della Sicilia e l'unica nata dopo l'unità d'Italia, e di conseguenza ha sviluppato il settore dei convegni e delle conferenze, e svecchiato ed incrementato notevolmente la popolazione residente. La netta tendenza dell'economia ennese è alla terziarizzazione, soprattutto a Enna, dove la presenza degli uffici amministrativi e di governo col relativo e vasto indotto, e dell'università, generano una prevalenza della classe impiegatizia L'università è frequentata da quasi 10.000 studenti nonostante la giovane età, che ne testimoniano il grande dinamismo nei rapporti di partenariato rivolto agli atenei di tutto il mondo, seppure con particolare predilezione a quelli dell'area Mediterranea, degli Stati Uniti e della Cina, ed è stata visitata da insigni personalità, tra cui tre Capi di Stato: Carlo Azeglio Ciampi, Oscar Luigi Scalfaro e Francesco Cossiga. Distaccamenti universitari si trovano a Piazza Armerina (Scienze del Turismo) e a Nicosia (Agraria) La Provincia di Enna, tra quelle siciliane, detiene il più ricco e meglio preservato patrimonio naturale, forte di numerosi laghi, fiumi a carattere torrentizio, boschi, riserve naturali e una varietà di peculiarità paesaggistiche. Il lago Pergusa (Enna), uno dei due bacini naturali della Sicilia, di origine vulcanica, riveste un'importanza capitale dal punto di vista naturalistico (è sede di una riserva), E' circondato da un autodromo in cui si svolgono gare nazionali ed internazionali; in passato vi si svolgevano gare di Formula 1.
17/11/2006 12:26:08 - au
il messaggio precedente è forse quello che potrebbe essere Enna se le cose funzionassero; l'Università sarà la quarta della Sicilia (anche perché non è che c'é ne siano tante altre in giro, i numerosi uffici amministrativi sono molte volte privi di personale qualificato per poter dare un servizio al cittadino, i monumenti e i siti artistici sono si di buona rilevanza ma spesso abbandonati al completo degrado, i siti naturalistici (come sono gestiti?), strade rotte, l'ospedale che non funziona, mancanza di servizi per intrattenere la popolazione ringiovanita di Enna (vedi campo scuola a Enna Bassa, cinema? ecc...). Certo i personaggi importanti certo che vengono.....
17/11/2006 14:59:18 - x au
che sia gestito quasi tutto in modo scadente hai ragione,cmq molto c'è anche di vero, serve solo tanta buona volontà e recuperare un pò tutto quanto al meglio
18/11/2006 16:39:22 - x SUPERPIAZZA
come ti permetti di disprezzare enna e caltagirone che sono i 2 paesi importanti dell'entroterra siciliano? poi ci abitano persone umili che hanno voglia di lavorare che non rompono le scatole
18/11/2006 18:48:26 - MAX
A SCRIVERE IN UN FORUM CONDIVISO DA GENTAGLIA COSI' BASSA, GLI ULTIMI DEGLI ULTIMI DEGLI IMBECILLI DI CERTI PAESINI MI VIENE LA PELLE D'OCA... MA NON VI VERGOGNATE A INSULTARE ENNA? MA DAVVERO SPUTATE SUL PANE CHE MANGIATE!!!!!!!
18/11/2006 22:06:53 - au x Max
penso che tutti, ignoranti e non, hanno il diritto di dire quello che pensano; ed in ogni caso signor MAX non sei tanto superiore alla media sia perché anche tu cadi nell'insulto, sia perché uno che è contento dello schifo che ci circonda o fa opere di lecchinaggio verso chi ci governa per avere un pò d'osso da mordere o è proprio uno cieco.
19/11/2006 15:00:28 - ennese
grande enna non perdiamo la nostra dignità,siamo noi siamo i giocatori dell'enna siamo noi. non mollate mai
20/11/2006 22:03:46 - Steven x au
Caro "au" volevo ribadire che siamo in un paese democratico e non c'era bisogno di te per sapere che ognuno ha diritto di espressione, ma quello che non hai ancora compreso per tuoi evidenti limiti intellettivi (scusa se cado nella constatazione e non nell'insulto), è che bisogna esprimere le proprie opinioni, essere costruttivi e non insultare ed offendere in maniera deliberata la gente solo per appartenenza territoriale, perchè questo è simbolo di razzismo e odio infantile! ti consiglio di leggere almeno 150 volte le affermazioni a cui il tuo istinto vorrebbe rispondere.
21/11/2006 18:18:21 - caltaniss-enna
bravo Matteo caltagirone e anche Seba! La soluzione é nella cooperazione fra comuni,nella creazione dei distretti, come indica il nostro STATUTO SICILIANO! Non nella creazione di nuove province, che servono solo a spendere soldi publici,
22/11/2006 13:43:35 - Jonny
...ma a parte tutte le chiacchere, qualcuno sa come è andata a finire?
22/11/2006 17:39:23 - caltagirone
grazie al presidente dell'Università “Kore” di Enna Cataldo Salerno finalmente avremo a Caltagirone 2 corsi di laurea di PSICOLOGIA E ECONOMIA. Cosi posso continuare i miei studi di Economia a Caltagirone. Grazie Enna di averci dato questa opportunita
27/11/2006 13:50:15 - benito
sono un vero calatino,anch'io voglio la provincia e l'università a caltag ma nn per questo offendo enna o piazza;quelli ke lo fanno sono soltanto dei comunistelli figli di papà che nn sanno la storia.w il duce almeno cn lui nel primo periodo del fascio i poveri hanno avuto la terra per lavorare e campare le famiglie.voi comunisti del cazzo state rovinando l'italia e poi vi rikordo che il comunismo ha fatto + morti del nazismo e v rikordo pure che falce e martello sn simboli di regime quindi leggete la storia....e nn offendete nessuno perkè poi quando c'è da scontrarsi v cacate sotto..........infatti allo stadio siamo tutti camerati........forza biancorossi forza calta tricolore.
30/11/2006 17:46:14 - x benito
infatti allo stadio siete tutti dei deficienti!!!!!
01/12/2006 18:06:08 - X BENITO
SONO CON TE W IL DUCE SEMPRE E SOLO....TUTTI I COMUNISTI INFAMI...AL POSTO DI DIFFONDERE IDEE E BASTA QST IDEE APPLICATELE COGLIONI..CMQ IL CALTAGIRONE IN KE SERIE E?PROMOZIONE? RISP
03/12/2006 15:08:59 - ennese
il comunismo e il fascimo per le loro ideologie hanno fatto strage di milioni di innocenti; ma in questo forum non si sta parlando di Piazza e dell'università? che cosa centrano questi discorsi di campanellismo? Sono felice che Caltagirone ha l'opportunità di avere 2 corsi di laurea della Kore, comunque c'è bisogno di cooperazione tra Caltagirone e il mio paese per dare sviluppo economico all'entroterra siculo. Spero che Caltagirone diventerà insieme a Piazza Armerina provincia che sono 2 paesi che hanno dietro una storia millenaria; Gela non la vedo come provincia xché è un paese povera di infrastrutture e di case abusive poi non ha una storia come Caltagirone, il mio paese e Piazza Armerina
07/01/2007 16:17:52 - GELESINHO-C1
X ARTUR:secondo te gela ha bisogno come dici tu di sfruttare il paesaggio di piazza armerina per puntare sul turismo???VAI A LEGGERE I LIBRI DI STORIA CHE PARTONO DAL 750 A.C. E POI PARLI...IN PIU' VEDI LE FOTO DEL NOSTRO LITORALE.CIAO
07/01/2007 16:20:13 - GELESINHO-C1
GELA HA IN MANO IL 70% DELL'ECONOMIA DELLA PROVINCIA DI CL...DOVREBBERO ESSERE LORO SOTTO DI NOI. è VERGOGNOSO.FIERO DI ESSERE GELESE MA MI VERGOGNO DI ESSERE GOVERNATO DA UNA REGIONE COSì. LADRI BANDITI E MANGIASOLDI.
07/01/2007 16:22:25 - GELESINHO-C1
ENNESE VERGOGNATI A PARLARE COSì.GELA è STATA LA CULLA DELLA CIVILTà.QUANDO ESISTEVANO I GELOI NEL 688 A.C. DOVE ORA C'è ENNA C'ERANO DUE BARACCHE DI PECORAI CHE FACEVANO IL FORMAGGIO. CMQ NON MERITI RISPOSTA PERCHè VERAMENTE SEI UN IGNORANTE. GELOI DAL 688 A.C. LA STORIA CI PRECEDE.
07/01/2007 16:25:15 - GELESINHO-C1
MA DIO MIO C'è QUALCUNO DI VOI CHE SA CHI è ESCHILO?LO CHIEDO SPECIALMENTE AL MONTAGNARO ENNESE.LO SAI CHI è ESCHILO?GELONE?IPPOCRATE? LA CIVILTà GRECA LA CONOSCI? VA FAI A RICOTTA.IGNORANTE MONTAGNARO.
08/01/2007 12:41:34 - gela merda
gela è la merda piena zeppa di mafiosi.....gella potrà avere tutte le cianfrusaglie che hai detto tu...MA NON HA LA DIGNITà DI CONSIDERARSI una città di uno stato europeo perchè la mafia è molto PRONUNCIATA in quel paesotto.....fino a quando esisterà la mafia non avete la minima dignità di parlare....vergogna mafiosi di merda....la "stidda" vi futti i sordi
14/01/2007 09:58:40 - Raimondo (Catenanuova)
CAro gelese, leggi la storia, Enna era già un importante centro addirittura in epoca preromana, altro che baracche di pecorari; documentati meglio
14/01/2007 10:02:50 - Raimondo
...e poi tralaltro proprio un gelese non può parlare di baracche, quando in questo forum tutti quanti associano Gela alla sua "baraccopoli" dell' abusivismo. Siete stati capaci di ridurre "la culla della civiltà antica", come sostieni tu, in un ammasso di squallore, polvere e criminalità. Sono queste le vostre capacità e il vostro rispetto per il glorioso passato? Almeno Enna stà fondando il suo sviluppo sulla cultura
16/01/2007 18:11:36 - olè Nissa!
...penso ce in questo dibattito possano entrare solo Gela , Piazza Armerina, e non capisco perchè, cmq anche Caltagirone. I paesi insomma... CL e EN ne restano fuori. Ciao Ciao
17/01/2007 09:04:37 - ennese con le palle
Da quando caltagirone e piazza armerina o gela rivendicano diritti. siete come gli ebrei, meritate la cremazione. Gela, paese di mafiosi e dimunnizza. Piazza armerina, paese di pu......, e caltagirone bravi a afre presepi e csale, si ..per lavarle. andate a cagare e restate anonimi come lo siete sempre stati.enna capoluogo per sempre. morite pazi.aaaaaaaaaa!!!
17/01/2007 18:38:47 - ENNESE VERO
Caro ennese, cerca di essere più educato, la nostra dignità teniamola x noi, del resto Caltagirone è un paese civile con tanta storia, gia altri due... lasciamo perdere... i piazzesi non hanno neanche votato x il referendum x difendere il loro territorio, pensa un pò... Quando arriverà il momento allora anche Enna e Valguarnera rivendicheranno la loro fetta di comune più vicina a se, infatti non tutti sanno che il comune di Piazza si spinge fin quasi a Pergusa e fin sotto Valguarnera, contenti loro... Ma con educazione, ciao e un bacio a tutti
19/01/2007 18:44:44 - tony palermo
non e vero che enna e brutta e fascista,ma bella perche e antica ed anche fascista per rompere il culo ai comunisti, grandissimi pezzi di merda.
21/01/2007 16:26:35 - BASTAAAAA
ragazzi ma ancora credete alla storia della provincia di gela e ai referendum per cambiare territorio, ma non avete capito che tutto rimarrà così a parte le vostre chiacchiere. I piazzesi non sono andati a votare per il referendum, enna e valguarnera rivendicheranno il territorio, gela è questo piazza è quello caltagirone peggio enna è new york, ma quand'è che vi svegliate TUTTO RIMARRA' COSI' poi potete continuare ad insultarvi quando volete così dimostrate veramente quanto valete. BASTAAAAAAA
30/01/2007 00:13:54 - X TUTTI I PAESANI CHE SIETE
MA POI IL PAESOTTO SIAMO NOI?LA QUINTA CITTà DELLA SICILIA'???IGNORANTI DEL CAZZ.O .ENNA 20.000 ABITANTI E SQUADRA IN ECCELLENZA....CALTANISSETTA 60.000 MUCCAMINCHI E SQUADRA IN ECCELLENZA...SOLO CHE HANNO LO STADIO DA 12000 CON I SOLDI CHE CI HANNO FOTTUTO.GELA 70% DELL'ECONOMIA DELLA PROVINCIA DI CL....PER GLI ENNESI,CONTRO DI VOI NON HO NIENTE ANCHE PERCHè NON CI SAREBBE NESSUN PARAGONE DA FARE..NOI SIAMO UNA CITTà,SIAMO LA 5 CITTà DELLA SICILIA...VOI CHE SIETE?PAESANI MONTAGNARI?ANDATE A SUCARLA.
30/01/2007 00:18:56 - X ENNESE CON LE "PALLE"
TI CALASSI U CHIUMMU....TE LO GIURO..TI BRUSCIASSI VIVU.NON TI ARRUSICARI A METTIRI PERI A GELA...MORTI I FAMI CHI SITI.
30/01/2007 00:23:38 - ENNACALCIO????
ma pirchi' esiste l'enna calcio?????ahahahah :) ioca ccò setticannoli?
30/01/2007 00:25:21 - x olè nissa
SE GELA è PAESE COME DICI TU CALTANISSETTA COSA è??CL è QUANTO 3 QUARTIERI DI GELA.PAISANU BABBU E ASINU...SE UN CI FUSSIMU NIATRI MURISSIVU TUTTI I FAMI.I NISSENI A PARTE I SERVIZI(che hanno creato con i nostri soldi) non hanno piu' niente.LADRI,PROVINCIA SANGUISUGA...POI SCUSAMI:CL HA UNA SQUADRA DI CALCIO?A ITIVI A RUSTIRI.
30/01/2007 15:00:14 - Barrafranca senza provincia
Gelesinho ha ragione.Ennese ricottaro morto di fame!!!Noi Barresi nn abbiamo 1 provincia!E poi qnd lo vincete 1 derby! Neanke in 1 categoria!Meglio retrocedere cn onore ke essere in eccellenza grazie agli arbitri! Ladri!!!!!!!!!Vergogna!!!!!Infatti negli allievi regionali si è visto: 3-1 e tutti a casa e tutto il comunale ke cantava avete sl la nebbia...........
30/01/2007 17:17:13 - Bea
FORZA ENNA...SEMPRE ... !!!!!!
02/02/2007 19:42:46 - caltagirone X ennese con le palle
sono un ebreo, non ti permetto di parlare male del nostro popolo xché abbiamo sofferto da oltre XXI sec. di persecuzioni e accusati di deicidio. Basta queste arie da campanellismo la sicilia è unica e indivisibile senza divisioni di province e territori. Sia che fascismo, nazismo e comunismo hanno portato guerre e fame.
05/02/2007 13:58:10 - NISSENO GRANDE
Si sono svegliati i gelesi? Si vede... come scrivono. Siete la quinta città della Sicilia? Non credo... penso sarete la seconda o la terza .... ma per mafia , delinquenza, ignoranza e sporcizia, puzzate di petrolio e do i pesce marcio. Adesso c'è anche barrafraca che vuole una sua provincia? Questo forum stà diventando l' unico sfogo per poveri disgraziati che vivono in paesi (gela Compresa) e non accettano la realtà. Cari Ennesi, vi invito a non scrivere più nulla, e anche i miei concittadini. Lasciamo il forum ai pecorari "veri" , visto che non conoscono altri termini se non "ricottari", "montanari", "pecorari", d'altronde sanno dire solo questo perchè ci stanno in mezzo. I nostri capoluighi sono al di sopra. VAff... provinciali mafiosi e delinquenti.....lavatevi. W CL e W EN
05/02/2007 14:59:39 - Gianluca, Catania
Buongiorno, sono un insegnante di matematica e poco mi intendo di politica. A mio modo di vedere si sta portando avanti un progetto assurdo, da un lato si mira a ridimensionare province già con grandi problemi (EN, CL, AG), dall' altro non si fa ciò andrebbe realmente fatto. Tempo fa la soglia minima per creare una provincia era di 100.000 ab . Caltagirone era la candidata ideale. Il calatino si sarebbe staccato dalla provincia di Catania e avrebbe portato avanti il suo sogno di autodeteminazione e sviluppo. Peraltro ci sarebbero state 2 province (EN e CG), con forte identita culturale e sociale, capaci di interagire (come già accade tra P. Armerina e Caltagirone) per lo sviluppo di una vera cultura dell'0 entroterra, montanara (termine usato in senso sprezzante da alcuni stupidi e non capisco il motivo). Gela avrebbe dovuto vedersela con il suo capoluogo, magari proponendo la creazione di una provincia con 2 capoluoghi (Massa-Carrara, Pesaro-Urbino , ecc..), invece di demolire il nisseno, mutilare l' ennese e l' agricentino e infrangere il sogno (meritato) calatino.
06/02/2007 23:16:46 - gruttaro di merda
gli ennesi sono le persone con i politici piu venduti d italia,poi sono i piu depressi di tutti,il sabato sera lasciano la cara provincia e vengono a divertirsi nel paese piu'bello della provincia :PIAZZA ARMERINA.vengono a ballare in discoteca, e poi ritornano nelle loro grotte.....avete solo la nebbia io mi sento un catanese no della provincia di enna tenetevi la provincia. forza armerina calcio.
06/02/2007 23:32:48 - per cristiano gela da boss
ma che cazzo parli tu che vivi a gela,che sembrate al grande fratello con una telecamera ogni 3 metri nella tua splendida ed abusiva citta',che non puoi neanche pisciare senza correre il rischio di essere visto da tutti.
07/02/2007 08:22:40 - GROTTARO FIERO
CARO PIAZZESE LE TUE PAROLE MI LASCIANO INDIFFERENTE PER LA GRANDE IGNORANZA CHE EVIDENZIANO! CHE TU CONSIDERI ENNA COSI' NON INTERESSA A NESSUNO,PERCHE' NELLA VITA O NEL BENE O NEL MALE ,L'IMPORTANTE CHE SE NE PARLI.NOTO CHE TI RODE LO STOMACO QUANTO PARLI DI ENNA,L'INVIDIA E' UNA BRUTTA BESTIA CARO PIAZZESE SENZA STORIA!!!!!!
07/02/2007 16:47:17 - andrea
IO CHIEDO ALLA REDAZIONE DI ENNA ONLINE DI CHIUDERE QUESTO FORUM, perché NON CAPISCONO L'IMPORTANZA CHE HA LA SICILIA, BISOGNA STARE UNITI PER COMBATTERE IL SISTEMA MAFIA, BASTA DIVISIONI E LOTTE TRA I COMUNI DELL'ENTROTERRA SICULO C'è BISOGNO DI UNITà è AIUTARE QUEL PAESE COME GELA DOVE C'è UN'ALTO TASSO DI CRIMINALITà ORGANIZZATA
08/02/2007 12:48:57 - Siciliano fiero
Questo forum non e' un laboratorio dove nascono,si sviluppano,crescono e maturano le idee dei Giovani Siciliani che domani dovranno seriamente ,e una volta per tutte,fare migliorare le condizioni economiche e civili della nostra amata Sicilia (che appartiene a Tutti...!!!),altrimenti e'la fine di tutto (compreso Catania,Palermo ecc.ecc...),bensi' un continuo TURPILOQUIO...!!!,tranne alcuni dal pensiero equilibrato e saggio.Ho sentito,per esempio attaccare Regioni d'Italia che sono ricche ed avanzate,certamente non per il colore politico,ma per il loro senso civile di collettivita'.Il bene comune era il loro obiettivo da raggiungere e cosi',nel tempo,sono cresciute e si sono sviluppate. Come si fà a dividerci,quando abbiamo assoluto bisogno di restare uniti? Bisogna ritrovare il senso di appartenenza alla nostra collettivita'per vincere le difficolta'.Dividersi in mille rivoli significa perdere e cio' potrebbe fare molto comodo a qualcuno..!!!
08/02/2007 14:46:19 - gruttaro di merda
caro gruttaro..la vuoi finire di sentirti persona..di città? siete un paese di montagna..qundi denominati montanari..nella mia vita ho sempre odiato..i gay gli snob e gli Ennesi!! caro mio se qui c'è un'ignorante quello sei tu..600.000 mila persone all'anno visitano enna o piazza armerina..? della tua provincia nn me ne faccio niente..tanto è la provincia + povera d'italia..posso gridare forte e kiaro..ORGOGLIOSO DI ESSERE PIAZZESE..XCIò siete tutti filgli di papà..comunisti..
09/02/2007 15:15:10 - Ennese per Siciliano fiero
Hai ragione. Questo forum è caduto troppo in basso, si parla solo di grotte, di montagne ecc.. Come il msg precedente. Evidentemente da qualche parte qualcuno sfoga la sua rabbia più che ragionando e costruendo una società migliore , offendendo ( a modo suo) le persone perbene. Mi spiace per i piazzesi che non si identificano con tali soggetti ma questa è l' immagine che sta emergendo, non sono figlio di ennesi, ma ci vivo e ci sono nato. La mia è una città bellissima e non la cambierei mai... chi va a Piazza la sera? Boh! Io le passo a Enna alle serate universitarie e di certi beceri a cui escono i caproni dalla bocca non do neanche peso. Piazza è roba vostra ricordatevelo e ve la tenete. Con il massimo della civiltà che caratterizza noi "gruttari" posso sicuramente dire che Gela vi "merita". Buonasera a tutti... e divertitevi a giocare col forum
09/02/2007 15:25:57 - ...e poi
.qualche ennese andrà pure a ballare al sabato a Piazza... ma ogni giorno centinaia di piazzesi vengono a lavorare a Enna.... E' diverso. A Enna si lavora e a Piazza si balla, che bello!! (in quello stanzone del F... P....) che noia
09/02/2007 15:29:05 - ...e poi
In Prefettura Piazzesi ne lavorano tantissimi.... lo sai... sono coniglietti...rispettosi e educatini...A Enna. Dietro una tastiera nella tana nel bosco diventano coraggiosi. Poi x il referendum sulla cessione del territorio a Mirabella neanche vanno a votare....che palle che avete ragazzi! Qualcuno 80 anni fa vide giusto.
09/02/2007 15:58:04 - Raff Nicosia
Volendo scendere anche io nel basso di questo dibattito, noto parecchie stranezze. I gelesi insultano i nisseni chiamandoli montanari (è chiaro, Gela è un paese di mare), i gelesi insultano i niseni chiamandoli paesani (è normale, Gela è più grande). Ma Gli Armerini? Insultano gli ennesi chiamandoli montanari, quando Piazza A. si trova in mezzo alle montagne e ai boschi, mentre Enna in una posizione centralissima sull' autostrada e la stazione, Chiamano gli ennesi paesani, pur essendo Enna più popolosa e obbiettivamente molto più vasta (Enna Bassa credo sia più grossa dell' intera Piazza A.). Insomma... "il bue che dice cornuto all'asino". Strano non trovate? Forse ci sono frustrazioni mentali dietro, chi lo sa. Noi micosiani non siamo inferiori a nessuno e collaboriamo con gli altri comuni della NOSTRA provincia per un effettivo sviluppo e senza delirare. Forse se la NOSTRA provincia fosse più piccola staremmo meglio. Un saluto a tutti gli abitanti della Nostra bella Provincia, di tutti i comuni.
09/02/2007 20:20:31 - x ... e poi
Ma quei piazzesi che adesso lavorano in prefettura e alla questura dove andranno nel momento in cui a Enna sarà tolta la prefettura e la questura? Sarà questione di tempo perchè grazie alla finanziaria di Prodi, col suo art. 33, prefettura e questura andranno via da Enna. Bella cosa. A noi restarà il nostro caro presidente della provincia Salerno che continua a illuderci con le sue chiacchiere. Fino a quando noi ennesi sopporteremo questa classe politica che ci ha affossato?
10/02/2007 09:31:57 - dany caltagirone
IO HO DEGLI AMICI E CARI A ENNA, NON CREDO CHE SIANO MONTANARI E GROTTARI, PERCHé SONO DELLE PERSONE UMILI E NORMALI. SECONDO ME I VERI GROTTARI SONO QUELLI CHE SCRIVONO E PARLANO MALE DI ENNA, SONO INVIDIOSI PERCHé ENNA HA L'UNIVERSITà E LA PROVINCIA. POSSIAMO DIRE CHE ENNA è "IL CUORE DELLA SICILIA" CHE HA BISOGNO DI POMPARE QUNDI DARE LO SVILUPPO SOCIALE ECONOMICO NEL SUO ENTOTERRA. X RIGUARDO GELA DEVE METTERSI D'ACCORDO CON CALTANISETTA X FORMARE LA PROVINCIA "GELA E CALTANISETTA"
10/02/2007 19:54:23 - gruttaro di ....
nicosiano se gli ennesi sono montanari voi cosa siete sperduti tra le montagne piu vicini a mistretta san stefano di camastra che luoghi e poi quanti abitanti fa nicosia..2000-3000..forse qnd tutta pergusa..noi il sabato balliamo e voi andate a sciare sulle montagne..e poi cari ennesi..nn vi preoccupate la prov..proprio cn la finanziaria prodi..ve la stanno togliendo..infatti..a enna proprio xk è prov. negli ultimi 5 anni..se ne sn andati..+ di 5000 persone!!1000all'anno complimenti..noi piazzesi lavoriamo nei vostri uffici..proprio xk siamo + raccomantati..e lavoriamo al posto vostro e voi lavorate al nord..proprio xk voi..qst lavori nn li potete fare..e nemmeno fare lavori umili..9 ennesi su 10..a 30anni sn ancora mantenuti da mamma e papà..
11/02/2007 16:48:20 - che gente..
Bene... siete raccomandati... che bello.. che bravi. . E poi dall prov fi Enna ( che non comprende solo Enna se lo sai) è vero che negli ultimi anni è andata via molta gente, ma non sai che Enna è l' unico comune dove è stato l' aumento. Noi andiamo a lavorare al nord? Voi accontentatevi di Enna.... si vede che è il vostro nord. Saluti a Nicosia, bella città e non paese di 2000 abitanti, evidentemente a Piazza non conoscono le anche la geografia....pensano perfino di stare sul mare...ah ah
13/02/2007 00:25:12 - ROTT!!!
SOLITI DISCORSI!!!! Abbiamo capito che Enna è una xxxxxxx come del resto tutti i paesini della sua provincia. Cmq .... Stanno andando via tutti e fanno bene xchè non c'è un xxxxxx. Dittaino non conta una xxxxxxx .... Piazza Armerina sta morendo ...Enna non ne parliamo e gli altri sono sepolti.
13/02/2007 00:27:40 - Rott!!!
Cmq invece di litigare bisognerebbe unirsi perchè stiamo diventando così pochi che tra qualke anno ci calncelleranno da tutto. Non contiamo un xxxxxx credetemi.... Bisogna essere numerosi e noi non lo siamo più ... 10.000 presenze in 5 anni ma vi rentete conto??? TUTTI IN TOSCANA A FARE I MURATORI PERCHè QUI NON SI LAVORA PIù. Patria di RUMERI ormai .... è pieno dapertutto ...Ormai comandano i CINESI ... hanno come commesse le nostre donne. Vergognatevi
13/02/2007 10:37:07 - N L NICOSIA
Vero, dobbiamo unirci. Purtroppo c'è chi crede di migliorare le cose passando da un' altra parte, solo vigliacchi. E vorrei dire a qualcuno che Nicosia non fa 2000 abitanti, Nicosia è il secondo capoluogo della provincia, il capoluogo della zona nord, centro importantissimo, in colaborazione costante e senza nessuna rivalità con Enna che ci ha sempre rispettato come meritiamo. Spero che cmq se le cose devono x forza cambiare, che piazza armerina vada via presto. Ha dimostrato di non essere ai livelli nostri
13/02/2007 13:40:23 - ROTT!!!
Piazza Armerina è un bel posto l'unico problema non è il paese ma sono le persone. Politicamente non conta una mazza !!!
13/02/2007 13:42:55 - Furore!!!
Vi rendete conto?? C si lamenta che non c'è lavoro ed è Vero. Creare un attività è da pazzi xchè non andrebbe bene .... LA LINFA VITALE DEL COMMERCIO SONO I NUMERI E NOI SIAMO COSì POCHI CHE CON L'ECONOMIA CHE CI TROVIAMO FACCIAMO RIDERE I POLLI
13/02/2007 22:16:45 - ULISSE
MA E' TUTTA VERA STA COSA, MAAA'!!!!!
14/02/2007 13:30:41 - GV
Questa storia sembra sia caduta nel dimenticatoio, tra un po non se ne parlerà piu' . Purtroppo riemergerà tra un po di anni, e Piazza si ritroverà con Gela senza sapere neanche com' è accaduto, quando l' iter avrà fatto il suo corso. Allora comincerà il suo inesorabile declino, e quando accadrà vedremo contro chi si scaglieranno, contro Enna, contro Gela, Caltagirone, Caltanissetta, chi lo sà, chi può dirlo. Piazza , a differenza di Enna e altre realtà, politicamente non conta nulla, non bastano un pò di turisti per rendere una città grande e sviluppata, servono infrastrutture, servizi, sviluppo del commercio, investimenti nella formazione (anche universitaria) e appoggi politici di buon livello. Ci auguriamo tutti che dopo che Piazza sarà depredata di tutto e relegata a un ruolo altamente marginale, al difuori di un' economia prevalentemente marittima, non venga a piangere e bussare ancora alle nostre porte. Anonimo - Leonforte
25/02/2007 16:51:02 - Carlo
Assisto da oltre 15 anni ad una guerra tra poveri. Poveri di idee, socialmente arretrati e squattrinati. Anzichè farci la guerra (tra Piazza ed Enna) ed usare questi linguaggi da ultras o di "cafè" che fanno il gioco di chi vuole accaparrarsi i tesori della nostra provincia, dobbiamo impegnarci a cambiare radicalmente i nostri comportamenti, rimboccandoci tutti le maniche e a non tollerare le logiche di CLIENTELISMO dei politici e collaboratori del periodo elettorale, con le promesse di lavoro (molto spesso precario ed assistenzialista), sarà possibile l'inizio di uno sviluppo socioeconomico anche al centro della Sicilia sfruttando le enormi risorse del territorio. La nostra povertà ci porta allo scontro perchè la fetta della torta è piccola e non penso che aggrgandoci ad una città più ricca o più grande (Gela o Caltagirone) possa far migliorare la nostra situazione socio-economica. VIVA ENNA e PIAZZA ARMERINA insieme.
25/02/2007 19:59:06 - au
la ditta ROGA paga i suoi diperdenti la metà di quello che fa firmare in busta paga. EVVIVA ENNA!!!!!
26/02/2007 20:40:41 - p.i.
Carlo dice cose sensate. Se tutti capissero realmente...
03/03/2007 19:48:13 - X TUTTI I MONTAGNARI NISSENI
NISSENI I MONTAGNARI PECORARI DELL'ENTROTERRA SIETE VOI!!MORTI DI FAME CHE CAMPATE CON LA NOSTRA ECONOMIA.GELA FA IL 75% DELL'ECONOMIA DELLA PROVINCIA DI CALTANISSETTA.CON I NOSTRI SOLDI AVETE STRUTTURE CHE UN PAESINO DI MONTAGNA COME IL VOSTRO NON MERITA...AH DIMENTICAVO...QUI GIà DA UN BEL Pò DI TEMPO NON SI SENTONO COSE BRUTTE...MI SA CHE A VOI I MAFIOSI VI STANNO METTENDO SOTTO....MACCHINE BRUCIATE SPACCIATORI ECC...NISSENI, I MAFIOSI NON ERAVAMO NOI???? GELA CITTà DELLA LEGALITà.METTETEVELO BENE IN TESTA.
03/03/2007 19:51:21 - ORGOGLIOGELESE...
AH DIMENTICAVO....SE POI TRA 2-3 ANNI VENITE A GELA A VEDERE UN PARTITA DI SERIE B DITELO CHE SIETE NISSENI,NON FATE COME NELLA PARTITA CON IL NAPOLI CHE VI MISCHIAVATE AGLI ABITANTI-SPETTATORI DI UNA CITTà CHE TANTO DISPREZZATE MA CHE GIORNO DOPO GIORNO VI DA IL PANE PER CAMPARE.PARASSITI!
07/03/2007 11:09:32 - NISSO
Caro "Orgoglio gelese" , come fai a dire che CL è paese di montagne e di mafia? Ma vi guardate intorno ogni tanto o no? Forse siete ciechi. Non si sentono più cose brutte dici? Allora sei sordo. Ultimamente non si sente altro che gelesi che delinquono a Piazza Armerina, vi siete solo spostati un po, avete già iniziato l' invasione di quel povero ingenuo paese, dove porterete delinquenza e povertà e che tralaltro insulterete come montanari, problemi loro. Per ciò che ci riguarda andate via pure e portate con voi il 75% di "mafia" e sporcizia e "zaurdaggine", sarebbe bello (Gela esclusa), una bella provincia, unica, con dentro Cl En e Caltagirone, le città più degne del nostro territorio, a voi quei poveretti di Piazza, i vostri colleghi di Niscemi e Mazzarino e i paesi di delinquenti di Barrafranca e Pietraperzia, così tutti gli altri stiamo finalmente tranquilli. La serie B? Si verremo a Gela a vedere la B, ma non la serie B di calcio, ma una città di serie b. cIAO
11/03/2007 10:22:48 - ...guarda un po..
...guarda un po... come mai per i gelesi CL è un paese di montagna con cui non hanno nulla a che spartire , mentre Piazza improvvisamente è un paese con cui hanno tante cose in comune? I nisseni sono montanari , mentre i piazzesi improvvisamente sono diventati un paese di mare... Come mai Gela non ha voluto Barrafranca, Pietraperzia, S. Cono, (privi di opere d' arte) che sono paesi più vicini rispetto a Piazza? Guarda caso della zona Gela ha chiesto Piazza e Aidone (gli unici della zona ricchi di arte e cultura), che coincidenza! I politici gelesi sono dei furbacchioni, questa è la verità. E' spiacevole però vedere come qualcuno pensa che sia un' occasione, un' opportunità e un atto di "salvataggio". Povera ingenuità.
19/03/2007 14:22:06 - Riccardo Saitta Provincia di Enna
Non capisco come i comunisti parlino male dell'unica provincia Siciliana roccaforte della Sinistra. Da circa 15 anni la sinistra domina nella Provincia ennese. Pittosto guardatevi i vostri paesi pieni di droga, deliquenza e pedofilia. Dico a questi "signori" di stare solo zitti...Sono orgoglioso di appartenere alla provincia di Enna e intendo rimanerci.
19/03/2007 14:37:19 - Riccardo Saitta Provincia di Enna
Caro Nisso deliquente, malfattore e cialtrone lo sarai tu. Barrafranca è un paese vivibile e lo dimostrano le 47 associazioni culturali presenti nel nostro territorio. Cerca di darti una regolata alla tua lingua diversamente agirò per vie legali. Il pizzo si paga a Caltanissetta e non a Barrafranca.
22/03/2007 23:19:11 - GELESINHO
AH VERRAI A VEDERE SOLO UNA CITTà DA SERIE B? IO DICO CHE INTANTO LE PARTITE DEI PROFESSIONISTI I TUOI COMPAESANI SE LE VENGONO A VEDERE....POI ASPETTA 2-3 ANNI E VERRETE A MASSA A VEDERE LA SERIE B.PER QUANTO RIGUARDA LA CITTà:TU FORSE NON SEI MAI VENUTO A GELA....SOLE,MARE,SPIAGGE...CHE PACCHIA....TU CHE CAPISCI GIUSTAMENTE?SOLO MONTAGNA....SOLO PISCINE COSTRUITE CON I NOSTRI SOLDI.VERGOGNA SANGUISUGA...DIMENTICAVO...APPENA CI STACCHIAMO DA VOI STAI TRANQUILLO CHE LA VOSTRA PROVINCIA MORIRà DI FAME! E POI VIENICI A GELA PRIMA DI DIRE FESSERIE! .....CHI DISPREZZA COMPRA.....SIA I BIGLIETTI DELLO STADIO CHE I TICKET PER L'OMBRELLONE E LA SDRAIO!
02/04/2007 18:33:07 - Da Catania,il Conte
Leggo queste pagine,e provo tanta tristezza e amarezza..C'è gente che dice enna a fuoco,o enna cancellata dalle cartine geografiche...Ma non provate vergonga?Siete coscenti di quello che scrivete?siamo tutti siciliani,e tutti noi dobbiamo unirci e appoggiarci,non insultarci per futili regioni calcistiche o per denominazioni istituzionali(provincia,frazione,capoluogo),che non si esprimono come giudizio negativo o premio su un popolo e sulla sua cultura(questo al massimo è quello che vogliono far apparire a voi),ma per motivi politici e prettamente economici,che snobbano i siciliani,che voglio gettare nel abbandono la nostra terra e noi tutti,e che pressano per le rivalità tra le diverse provincie. Fin a quando la maggior parte di tutti noi siciliani(non dico tutti perchè ci vorrebbe un miraoclo,almeno leggendo questi commenti)prendessimo coscienza degli inganni che ci hanno propinaot i governi che si sono fin ora succeduti,se prensessimo coscienza della strumentalizzazione della questione "sicilia" in corso dall'unificazione italiana,delle potenzialità di risollevare le nostre sorti e di combattere i mali che ci affligono da anni,e a cui noi con la nostra complice sottomissione,ignoranza e omertà abbiamo dato linfa vitale,se solo tutto questo succedesse,la sicilia sarebbe un posto migliore,non un deserto abbandonato e abitato da scorpioni e serpenti a sonagli,ma un'oasi in questo mondo malato. Enna è solo la punta del iceberg di cosa vogliono farci,del intento del governo centrale e delle forze a loro soggette al interno della stessa Sicilia. Quindi esorto tutti voi a riflettere e a pensare prima di scrivere certe cose ignobili,contro i propri conterranei. appoggio gli ennesi,e invito tutti quanti noi a farla finita con le controversie interne e d iniziare a fare qualcosa,a farci sentire a roma e a tutto lo stivale!
02/04/2007 20:30:09 - gelese
Enna un pugno di caproni, Piazza la villa delle pecore, Caltagirone la ceramica più schifosa del mondo, unitevi e cosi formate la frazione di Gela, Ciao Montanari de merda!!!!!
03/04/2007 09:10:23 - lettore
...ecco i gelesi cominciano a mostrare il loro volto
03/04/2007 09:12:00 - lettore.
..intanto frazione x adesso lo è Gela, di Caltanissetta, quindi taci e stai tranquillo
04/04/2007 12:40:09 - TONIO
QUESTO FORUM E' DIVENTATO SOLO UN LUOGO DI INSULTI, CHI OFFENDE, CHI VANTA CHISSA' COSA, CHI PARLA DI VIE LEGALI, CHI CREDE DI AVERE LA FLORIDA Di ITALIA, BASTA! DATECI UN TAGLIO E SIATE MATURI E COSTRUTTIVI
11/04/2007 18:10:49 - Gela
Noi Gelesi siamo pronti con l'aiuto di Palermo a distruggere Enna, Piazza Armerina E Caltagirone perché non servono a un kazzo per la nostra sicilia; sono dei montanari che non capiscono niente della cultura, della legalita e del benessere. Basta che voi Ennesi avete l'università, non sapete dire neanche le lettere dell'alfabeto, siete soltanto un amasso di pecore insieme a Piazza e Caltagirone. Ciao pevertiti di questo forum
17/04/2007 18:35:51 - X LETTORE
CERTO....ROMA è UNA FRAZIONE DI LATINA!MA STATTI MUTO IGNORANTE.CL è UN PAESINO IN CONFRONTO A GELA.
17/04/2007 18:37:51 - X LETTORE...
....COME REGGIO CALABRIA è UNA FRAZIONE DI VILLA S.GIOVANNI,COME CATANIA è UNA FRAZIONE DI ACIREALE....COME MESSINA è UNA FRAZIONE DI MILAZZO.....MA CERTO CHE SI VIRI CHI C'HAI I PECORE!!
17/04/2007 18:41:17 - X LETTORE
TI DICO SOLO CHE BASTANO 3 QUARTIERI DI GELA A FORMARE CALTANISSETTA.
18/04/2007 08:51:35 - da onesta
Sn pienamente daccordo kn la ragazza k ha fatto determinati commenti su Teresa... So bene k ciò k è stato scritto sn delle vere e proprie cattiverie ma a volte essere cattivi,kn le persone k lo meritano,fa star bene kn se stessi... LA VERITà FA MALE VERO CARA TERESUCCIA? Tu hai voluto k succedesse ttt questo... Ora se ti reputi tanto grande e matura metti una mano sulla coscenza e falla finita e vedrai k nessuno t darà più fastidio perkè ricorda k la vendetta è una bruttissima ks... Se queste ragazze s permettono a scrivere certe ks è perkè qualcuno le ha portate a farle e quel qualcuno sei proprio tu.... T parlo ks xkè conosco soprattutto te ma anke alcune persone k stanno avendo qualke diverbio kn te... Nn pertanto nn sn della tua scuola le ks nn le so!xkè t sbagli d grosso... Sulla lavagnetta pensa a scrivere i fatti tuoi e qualcosa d intelligente e nn quello k sai tu ok? Spero k ciò k t ho scritto t possa servire a qualcosa ma più k altro per te stessa xkè credimi la nomina k t stai facendo nn è k sia tanto bella? In BOCCA AL LUPO Teré...
18/04/2007 12:30:07 - orgogliosa d essere ennese
Dato k i gelesi sn ks acculturati vorrei conoscerne qualcuno perkè fino ad ora ho conosciuto gelesi k sanno ben vestirsi ma k appena aprono bocca fanno scappare gli uccelli e credetemi nn sn fesserie...mi limito a parlare xkè rischierei d farvi fare sl brutta figura dato k provengo proprio da li...Pensate a fare qualcosa d utile per la società e per la vostra città al posto d fare i "PROFESSORI" falliti......
18/04/2007 16:21:43 - ELY
CIAO, HO LETTO I VOSTRI COMMENTI E MI VIENE UN Pò DA RIDERE , IO SONO NATA A CALTANISSETTA HO VISSUTO A ENNA PER 25 ANNI E ADESSO VIVO A MILAZZO, PENSATE CHE GIRO, ALLORA è PRORPRIO VERO CHE TUTTO IL MONDO è PAESE UN BACIO A TUTTI ENNESI E NON MA SOPRATTUTTO MANDO UN BACIO ALLA MIA AMICA FLAVIA DI PIAZZA (NON è VERO CHE VI ODIAMO FORSE è UN PO IL CONTRARIO) CMQ PIAZZA ARMERINA è UN CITTADINA MOLTO GRAZIOSA NIENTE DA TOGLIERE A ENNA SICURAMENTE MOLTO CARATTERISTA è SUGGESTIVA PURTROPPO LA GESTIONE è QUELLA CHE è MA AVVOLTE, ANZI SPESSO A SBAGLIARE SONO I CITTADINI STESSI CHE BISOGNOSI SI FIDANO DELLE PERSONE SBAGLIATE BACI
19/04/2007 16:49:32 - Rudy - CALTAGIRONE
Capito cari signori? Che idiozie? I gelesi insiame a Palermo vogliono distruggere Caltanissetta, Enna, Piazza e Caltagirone. Quale film avranno visto? Ecco , come diceva "lettore" la vera faccia dei gelesi, per loro siamo tutti montanari, altro che "Piazza è vicina alla nostra cultura, abbiamo cose in comune, siamo vicini, ci vogliamo bene....ecc. ec...". Vogliono solo un po della nostra arte e delle bellezze delle nostre zone interne. Gelesi, vi dovete inchinare a città come Caltagirone, Enna e Caltanissetta. Sarete la 5 città siciliana, ma non significa nulla. C'è differenza tra una cittadina e un "paesone". Anche KABUL è x 20 volte Caltagirone, eppure credo proprio che a CG si stia molto meglio... Che senso ha avere un paese grande se sono solo baracche. A CG a EN e CL case come quelle di Gela non ne vedi. Solo voi siete abituati a vivere in quelle periferie orribili, case senza prospetto, al posto dei tetti avete gli spuntoni di ferro e al posto delle strade il fango. Venite da noi e vedete se ci sono ste cose. Noi siamo persone e sinceramente come fate a vivere là.....lo sapete voi.
30/04/2007 14:26:40 - NISSO
Caltanissetta, 60000 persone che vivono da signori. Gela, 80000 persone che abitano le palafitte, Piazza, 19000 venduti incoscienti. W CL e W EN
30/04/2007 19:53:47 - Fiero gelese
Caltagirone è una periferia priva di storia e di cultura, gli abitanti sono un pugno di caproni e corotti, come può diventare provincia?. Enna con 28000ab come puo avere l'università ed essere provincia? intanto gli abitanti di enna sono degli analfabeti e poi ritengo che vale laurearsi nell'università degli studi di Catania. Piazza Armerina con la villa del casale è ritentuta la città tutelata dall'unesco, in non trovo tanto fascino in quel paese. Caltanisetta vi abitano un pugno di mafiosi che si approffitano dell'importanza di Gela. L'entroterra siciliano è il più analfabeta d'Italia
01/05/2007 18:22:54 - NISSO.
Bene ! Parole sante. Giù le mani dall' entroterra allora. Pardon.... le zampe
01/05/2007 22:04:15 - thor
1° il nome della vostra città fa troppo schifo quindi meglio chiamarla piazza argentina 2°siete famosi solo per la villa del casale e le altre opere romane...niente di + 3° avete il vescovo,bene,tenetevelo!tanto che c'è ne facciamo?? 4°siete un pugno di ignoranti,villani e caproni! 5°volete andarvene dalla nostra provincia,bene!andatevene!così togliamo la spazzatura dalla provincia! 6°lo siete sempre stati e lo sarete anche in futuro:inferiori al CAPOLUOGO!!!
03/05/2007 09:38:08 - CALATINO x gelese fiero
Gela è famosa in Italia solo x essere il paese più brutto in assoluto, non potete negarlo. Viava Enna, Caltagirone e Caltanissetta. Piazza Armerina è carina ma alla fin fine è frazione di Enna da cui dipende in tutto e per tutto. Gelesi tenetevi la vostra "arte e storia", gli Italiani tanto sanno ciò che hanno visto venendo li. Terzo mondo
03/05/2007 09:42:52 - CALATINO
CALTAGIRONE PROVINCIA!!!! LA PROV DI ENNA E QUELLA DI CALTAGIRONE SAREBBERO SI UN VERO DISTRETTO TURISTICO, CHE VALORIZZEREBBE LE ZONE INTERNE E LE NOSTRE BELLEZZE STORICHE E ARTISTICHE. LA PUZZA DI PESCE, DEL PETROLOCHIMICO, DELLE FOGNE A CIELO APERTO LASCIAMOLI A GELA. ABBIAMO GIA TUTTO CIO' CHE CI SERVE. NOI MONTANARI FIERI E PULITI.
03/05/2007 23:28:21 - X ILCALATINO
GELA IL PAESE PIU' BRUTTO???MA CI SEI VENUTO A GELA???HAI VISTO MACCHITELLA...HAI VISTO IL LUNGOMARE,HAI VISTO IL CENTROSTORICO?HAI VISTO LE ZONE DI MARE?MANFRIA,ROCCAZZELLE FEMMINA MORTA?HAI VISTO LE BELLEZZE ARCHEOLOGICHE?HAI VISTO IL LUNGOMARE? TU CHE CAZ.ZO HAI A CALTAGIRONE????UN SCALINATA E QUATTRO CERAMICHE DI MERD.A???! STATTI MUTO.VIENICI A GELA PRIMA DI PARLARE BUFFONE.
03/05/2007 23:30:47 - CALATINO MONTAGNARO IGNORANTE.
TU NON SEI VENUTO MAI A GELA,PER QUESTO PARLI COSì.SEI UN IGNORANTE.PRIMA VIENI E POI PARLI.
03/05/2007 23:31:51 - GELESEFIERO-------GELA CITTà GRECA 688 A.C.
SIAMO SUPERIORI A VOI IN TUTTO...PARTENDO INIZIANDO DALL'ECONOMIA E FINENDO DALLO SPORT.UNA CITTà GRECA DAL PASSATO DAL PRESENTE E DAL FUTURO GLORIOSO. GHELAS 688 A.C. .NON ABBIAMO BISOGNO DI NESSUNO DI QUEI PAESINI.GELA ZONA FRANCA. COME SI FA CHE SONO 40 ANNI CHE VI MANTENIAMO TUTTI A PARTIRE DAI NISSENI E FINIRE DAI CALATINI. INGRATI E MORTI DI FAME.A GELA STIAMO TUTTI BENE,NON CI MANCA NIENTE...A CALTANISSETTA C'è FINTO BORGHESISMO,LA CLASSICA SOCIETà CHE TI COMPARE VESTITA FIRMATA DALLA TESTA AI PIEDI MA CHE PERò POI A CASA HA IL FRIGO VUOTO.VERGOGNA IGNORANTI PERCORAI MONTAGNARI.
03/05/2007 23:42:32 - CALTAGIRONE PROVINCIA?
CALTAGIRONE PROVINCIA?E PER QUALE MOTIVO?SPIEGAMELO...UN PAESELLO STUPIDO CHE NON HA UN CAZZO...ASSURDO...PAESANO BABBU STATTI MUTU,IGNORANTE DI MONTAGNA.
04/05/2007 20:01:52 - GELA
Caltagiorene ed Enna i paesi più merdosi e schifosi della sicilia. La Provincia di Enna ed Enna deve scomparire dalle carte geografiche, Caltagirone bruciata al rogo. Bastardi Montanari
05/05/2007 09:08:41 - CALATINO
Sono stato parecchie volte a Gela, come molti siciliani. L' opinione purtroppo è sempre uguale. Tant'è vero cge Caltagirone è famosa x la sua ceramica, Piazza per la sua Villa, Enna per il suo castello e l' università, Caltanissetta... non lo so, ma Gela è famosa per la sua trascuratezza. Non dico che Gela non merita, ma prima avete tanti tanti problemi da risolvere, se avete tutte queste bellezze cercate di metterle in vista. Il biglietto da visita della vostra città non è dei migliori
05/05/2007 19:28:09 - Ennese
Per me Gela mi sta sul kazzo, questo paesino ha un alta densità mafiosa. Gela è priva di personalità importanti che combattono contro la criminalità organizzata, i cittadini gelesi aiutano ai boss per creare la cupola mafiosa a Gela, i delinquenti chiedono di pagare il pizzo hai poveri commercianti che purtroppo sono costretti a chiudere i loro negozi.Quindi io vi dico di stare con la Provincia di Caltanissetta Spero che Caltagirone diventi assieme con Piazza Armerina provincia perché è la patria di Sturzo e di Mario Scelba.
07/05/2007 10:38:28 - Calatino
Gelesi... ma vaff....
14/05/2007 22:30:27 - gigi
enna,gela,piazza,caltagirone......ragazzi questa è la sicilia,altro che merda e volgarità.........un carrapipano a milano
16/05/2007 20:57:04 - PIAZZESE PURO
A GELESI!!! ALLA FIN FINE MANCO NOI VI VOGLIAMO!! E' SOLO X INSULTARE UN PO GLI ENNESI; MA NON VI CAGHIAMO MANCO DI STRISCIO!!!!! TERREMOTATI!!!!
17/05/2007 17:27:24 - ENNA
PIAZZESE INFAME PUZZI DI LETAME !
18/05/2007 15:12:35 - piazza merda
piazza armerina provincia??? la città è piccolissima come estensione....la mentalità è peggio di qua....x un pugno di mosaici ridotti allo stato brado è RIDICOLI candidarsi a capoluogo.... chiauzza suca....andate a campari alivi
21/05/2007 18:19:09 - NISSO
Ancora sta storia!......A gela parlano parlano...e ance a Piazza...ma...
27/05/2007 22:15:44 - Giacomo
Salve a tutti.Per caso mi sono trovato dalle vostre parti,no non he cosi scusate, stavo facendo il vostro errore di ipocrisia,non he per caso, ma lo voluto io di venire da voi Ennesi e Piazzasi ero gia’ venuto 20 anni fa’all’incirca, mi ricordo benissimo come erano i luoghi le strade e le case i negozi si vero e che cerano poche cose ma non sentivo nessuno lamentarsi cosi ed insultarsi cosi violentamente ma perche non pensate che si puo andare d’accordo? ricodatevi, che una sola volta il DIO ci fa virere se ci credete o se no una sola volta si vive lo stesso anche senza DIO.diceva, la buon’anima di mio Padre enutili ca ta mazzi sempre un piattu ti tocca oranni o nicu sempre unu he.noi ci facciamo la guerra tra poveri cristi e per poveri intendo poveri di tutto anche di cultura specialmente,oltre a i( picciuli) quando in Italia c’he uno sperpero mi moneta incredibile fatta dai nostri politici (tutti)e voi ancora non avete capito che sono loro che vi manovrano sotto sotto perchel’amicu di l’amicu ,di l’amicu ,chi parra, he l’amicu du politicu, o seno, u compari du politica,o seno, a cummari du potitucu, ma sempre iddu, he,e voi ancora vi insultate fra di voi .A dimenticavo a l’uomo della pace cioe’ chiddu ca dici sempre ora ci pensu io ,o seno ora u sacciu io cu cu e’ parrai ,questo he il migliore di tutti.Chistu e quello che non ha avuto mai nulla da nessuno se glielo chiedete ,pero, si fa’ i ca…….. so’ avi na vita ,che he cosi’ma non esce mai all’oscoperto si muove al momento giusto.AMICI MIEI finitila di litigare perche cosi’ non otterete nulle solo lite e parole al vento, mi auguro per voi.Scusatemi per lo spogo ma velo dovevo perche anche io sono un SICULO come voi e ne sono fierisssssimo. H,o avuto la possibilita di girare fino a qualche tempo fa’con i miei soldi lasciatomi da mio PAPA’ha lavorato una vita per la famiglia onestamente e seriamente come i vecchietti di una volta non spendendo mai una lira in piu’del dovuto,.credetemi non c’e’ paese piu’ bello della SICILIA nel bene,(io ne vado fiero) e nel male Cari amici SICULI ci hanno ucciso con questo EURO questa he la verita’io quadachiavo 2.500.000 e riuscivo a conservare 200.000 milalire al mese non sempre pero’ lo facevo quando mi era possibile siamo in quatro oggi ne prendo 1291,142 euroe non solo non riesco piu’ a mettere un euro da parte ma bensi non ci arrivo piu’ al mese ho due bimbe piccole che vanno a scuola figuratevi chi non piglia sti soldi come deve fare, hanno inventato un sistema buono per ucciderci in silenzio avutru chi mafia peggio.e noi non abbiamo capito nulla o facemu finta di non capire.datevi na mossa e finitila non si puo’ andare avanti cosi tantu IDDIgia sannu chi fini facemmu. Ancora una volta scusatemi, vi voglio tanto bene. CIAO Le vostre zone sono veramente belle.
30/05/2007 00:04:56 - LILYBAEUM SPLENDIDISSIMA CIVITAS!
MARSALA NUOVA PROVINCIA REGIONALE SICILIANA! io e gli altri miei 82.000 concittadini aspiriamo al titolo di provincia da sempre, caltagirone o gela... avete troppe provincia vicine. Siamo noi che abbiamo bisogno di staccarci da Trapani, siamo il quinto comune + grande della sicilia solo dopo palermo,catania,messina e siracusa! aspiriamo alla nuova provincia e presto anche noi presenteremo una proposta di nuova provincia regionale!
30/05/2007 00:04:56 - LILYBAEUM SPLENDIDISSIMA CIVITAS!
MARSALA NUOVA PROVINCIA REGIONALE SICILIANA! io e gli altri miei 82.000 concittadini aspiriamo al titolo di provincia da sempre, caltagirone o gela... avete troppe provincia vicine. Siamo noi che abbiamo bisogno di staccarci da Trapani, siamo il quinto comune + grande della sicilia solo dopo palermo,catania,messina e siracusa! aspiriamo alla nuova provincia e presto anche noi presenteremo una proposta di nuova provincia regionale!
06/06/2007 10:46:55 - NISSO x Marsala
Ecco, Marsala potrebbe essere un' ottima candidata, Staccare parte della prov di Trapani e Agrigento. Ma Gela in effetti ha troppe province vicine.
06/06/2007 10:58:56 - TULLIO- AG
x Marsala. SI, iniziamo a smembrare la Sicilia.
08/06/2007 19:04:26 - Ennese
Perché Marsala deve diventare provincia se dista a meno di 60 km da Trapani?, visto che ci siamo smembriamo la Sicilia
08/06/2007 21:13:40 - Pietro - AG
Marsala sta bene come sta, inutile creare 50 province con enorme spreco di denaro pubblico. Poi Marsala è gia dignitosa cosi, non come Gela
19/07/2007 09:23:13 - antonio
Piazza Armerina non è una colonia di Enna e ne tantomeno la mafiosa di Gela, noi piazzesi siamo Calatini e siamo orgogliosi di esserlo. Enna fai schifo
01/08/2007 21:45:48 - Pino Calatino x Antonio
Macchè Calatini!! Non fatevi i compagni! Noi siamo i Calatini! Voi Piazzesi e basta!!! Borgata di Enna, e venduti a Gela
03/08/2007 10:13:12 - piazza armerina
ennesi imbroglioni. come avete regalato patenti a kamikaze? avete messo sulla strada mine vaganti. STRONZI!!!!!!!
21/08/2007 00:04:51 - gelanelcuore
AHO NON AVETE UN CAZZO IN QUEI PAESINI DI MERDA!QUI C'è VITA FINO ALLE 6 DI MATTINA!LOCALI,PUB,PIZZERIE,DISCOTECHE MARE SOLE SPIAGGE!A PICURARI ITIVI A CURCARI....è MEZZANOTTE E IO STO USCENDO ORA DA CASA E A MACCHITELLA E LUNGOMARE CI SONO 30.000 PERSONE CHE VENGONO DA TUTTA LA SICILIA!C'è VITA....CALATINO TU UNNA SI?CON LE CIABATTE A CASA?ENNESE TU 6 CON LE TUE PECORE? QUA SI VIVE DA SIGNORI......Lì MORITE DI FAME!
21/08/2007 00:07:47 - X CALATINI
MONTAGNARI RIDICOLI,PAESINO DI MERDA....NN HAI NIENTE. LA DOMENICA CHE FAI?IO VADO ALLO STADIO.....D'ESTATE DOVE VAI?IO A MARE....DI SERA CHE FAI?IO MI DIVERTO UN CASINO FINO ALLE 6 DI MATTINA.....C'èè VITA...QUA SI VIVE,C'è DIVERTIMENTO....E VE LO DICE UN RAGUSANO!!
21/08/2007 00:09:33 - RAGUSANOCHEVIVE AGELA
....VIVO DA 3 ANNI QUI....è LA BEVERLY HILLS DELLA SICILIA SENZA DISCUSSIONI.....SFILATE DI MACCHINE,FEMMINE,LOCALI,MARE,SPIAGGE....QUA è LA VITA....VOI INTANTO ANDATE A PASCIARE PECORE!
23/08/2007 19:42:56 - gelese che vive a Bolzano
meglio abitare e vivere nei paesi tanquilli come Enna e Caltagirone e no in una città mafiosa come Gela, dove ti svegli e vedi le porte dei negozi siggillate perché gli imprenditori non pagano il pizzo, una popolazione che non si ribella al fenomeno mafioso, Gela per diventare provincia deve combattere questo fenomeno.
31/08/2007 20:08:22 - Calatino
A Gela si vive da signori???? Manco morto!!! siete avvelenati!!! Quando passo da li penso come fate a respirare, dev' essere terribile!!! Ormai sarete abituati
31/08/2007 20:10:26 - Calatino
La Beverly hills??? L' inquinamento ti ha bruciato il cervello e mi spiace. Viva Caltagirone e Enna, qua si che viviamo da Signori. Per i piazzesi: Non fate sbagli, siete brava gente pure voi.
31/08/2007 20:33:13 - PIERPAOLO - CATENANUOVA
ONESTAMENTE NON CAPISCO STA STORIA DELLE PECORE. OBBIETTIVAMENTE SIA A ENNA CHE A CL E CALTAGIRONE OPIAZZA , PECORE NON NE HO MAI VISTE, E POI CHE MALE FANNO QUELLE POVERE BESTIE? LO STATO DI GELA INVECE E' SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI PURTROPPO, NE HA PARLATO PURE LA RAI. VA BENE CHE AVETE LA VOSTRA DIGNITA' MA ONESTAMENTE CREDO NON SERVA ARRAMPICARSI SUGLI SPECCHI
03/09/2007 07:13:20 - u ballu re' pezzienti
Abolite le province! viva il mediterraneo e la trinacria! e piantatela di ammazzarvi morti di fame siamo e morti di fame resteremo SVEGLIAMOCI ED IMPEGNAMOCI ‘E fravecature settentrionali schifano a tutti i meridionali ca po’ loro schifano ‘e senegalesi che schifano zingari e marrucchini, o’ marrucchino schifa o’ cinese ca nun ce ne vò cù polacchi e albanesi ca nun ce ne vonno cù serbi e croati ca po’ già se schifano uno cu n’ato, o’ spacciatore cò disoccupato, o’ fravecatore cu l’impiegato, chi tene a’ puteca cu l’ambulante, o’ pensionato cò rappresentante, o’ vigile urbano cù chi tene o’ cane, o’ malavitoso cò disadattato, sta chi tene poco e chi nun tene niente e fanno a chi è chiù malamente… O’ ballo re’ pezziente, o’ ballo re’ pezziente S’ann’ acchiappato lazzari e fetienti O’ ballo re’ pezziente, o’ ballo re’ pezziente Stà tarantella è nù ballo re’ pezziente nun se po sta chiù tranquilli int’a stù cazz’ ‘e quartiere nun c’abbastava a violenza ca ogni juorno ce rà ‘o Stato nun c’abbasta a’ fatica, nun c’abbasta o’ precariato nun c’abbasta ca ogni juorno ascimmo e già simmo sfruttati nun c’abbastano e’ pesuni e a’ merda int’ e’ supermercati nun c’abbasta ca abballammo peggio re’ tarantolati tutta ‘a vita, nun c’abbasta e ce rammo uno cu n’ato tu m’’e fatto chist’ a me, isso ha fatto chist’ a te … … e ce scurdammo o’ palo n’culo ca tenimmo tutt’e tre e chi l’ha miso s’arrecrea, siente buono siente siè… ca se schiatta re’ risate a verè o’ ballo re’ pezziente Picciò m’’a canto e nun ballo chè pezziente
08/09/2007 17:12:04 - Sconoscete Gela
Ho sentito parecchi commenti negativi su Gela. Certamente è verissimo che passando dalla periferia cittadina fa un pò schifo. Ma non avete visitato il centro storico con chiese e palazzi antichissimi, il lungomare tra i più belli e dinamici della Sicilia (discoteche, pub, lidi, alberghi, etc...), il quartiere Macchitella che è un oasi di verde, le spiagge bellissime ad ovest della città (per esempio Mànfria con la torre cinquecentesca). Vi ricordo inoltre che Gela prima che ci fosse il petrolchimico era una delle città più belle e colte della Sicilia (tutti i poeti più famosi hanno scritto una poesia che decanta Gela). Le case abusive di cui parlate sono sorte per il boom di gente proveniente dai paesi vicini (province di Caltanissetta, Agrigento, Enna, Catania, Ragusa, Siracusa, etc...e dal nord Italia) che non avevano una casa dove stare. Dovreste ringraziarci che per decenni abbiamo dato lavoro a tutti voi ed abbiamo patito l'inquinamento (Anic nel 1970 ben 12mila dipendenti di cui il 75% forestieri delle vostre zone). Per i tantissimi ignorantoni che ho notato, Gela nel periodo greco fu una delle città più potenti, grandi, ricche del mondo classico. Eschilo ed altri personaggi storici chissà perchè scelsero Gela e non Enna per venirci ad abitare? Che grande minchiata poi quella che Enna era nell'antichità importante.....ah ah ah!!! Era un paesino macroscopico (di pastori) che tra l'altro fu sempre sotto il dominio di Gela e poi di Siracusa. Leggi i libri di storia e non i giornali di mafia per queste informazioni. Comunque ultimamente la situazione di inquinamento, mafia, abusivismo che tanto reclamate a Gela, sta migliorando molto. Tante sono le facciate che si stanno rifacendo nelle case della città. Infine vorrei ricordare a tanta gente ignorante che Gela non ha alcuna tradizione mafiosa. Se oggi c'è qualche attività illecita è per il grande giro economico che ha investito la città. I gelesi non sono mafiosi, anzi sono gente (un pò arretrata questo lo devo dire) accogliente e generosa. Vi invito a visitare il Museo Archeologico Nazionale di Gela, le aree archeologiche, i castelli, le aree naturali, il centro storico, le spiagge, a frequentare il lungomare o Macchitella di sabato e poi vedrete se è più viva, elegante, schifosa...etc... Gela o Enna, Caltagirone, Piazza Armeriane e chi più ne ha più ne metta. Ciao superficiali.
08/09/2007 17:35:43 - Sconoscete Gela
Io conosco sia Enna che Caltagirone, Piazza, Caltanissetta. E' verissimo che tutte tranne Gela hanno (almeno in parte) strade dignitose, poco inquinamento, poco caos (sono città un pò morte!!!). Io sono legatissimo a Piazza Armerina, ho una casa lì e posso dire che è un paesotto di gente sempliciotta. E' anche vero che a Piazza almeno una volta l'anno ammazzano qualcuno. Cmq è un paese tranquillo, circondato dal verde e si possono ammirare gli antichissimi mosaici. E'anche vero che , secondo me, meriterebbe di essere capoluogo al posto di Enna che si è modernizzata, ingrandita e inorgoglita soltanto dopo essere diventata provincia. Prima Piazza era più grande, importante e civile. E voglio inoltre ricordare agli amici ennesi che la loro cittadina (di neanche 30 mila abitanti) non è diventata provincia perchè lo meritasse ma per volontà precisa di qlcuno che voleva sottomettere Piazza e Gela. Ed infatti è stato così. Qlcuno poi diceva "ma se Piazza è tanto importante perchè non è diventata provincia, università, bla, bla,bla....". Ti rispondo io: perchè Enna l'ha ostacolata. Allo stesso modo Caltanissetta ostacola Gela. Solo che Gela è più grande di Caltanissetta (Gela 80.000 ab., Caltanissetta 60.000 ab.). Cmq Gela non ha servizi da città. Gela ha tante risorse e possibilità. Una costa lunghissima e un immenso patrimonio archeologico validissimi per sviluppare il turismo. Una pianura vasta e fertile che produce già prodotti di prima qualità ma che bisognerebbe organizzare un pò meglio. Caltanissetta invece non ha un Kazzo e fa le sue fortune su Gela. Una grande fetta dei nisseni infatti lavora negli uffici, scuole, industrie di Gela e poi ci sparlano pure. Intanto si fregano i soldi che potrebbero dare tanto lavoro ai 20mila disoccupati gelesi. Poi un discorso a parte lo merita Caltagirone. Già la cittadina della ceramica ha una sua storia (medievale) e alcune tradizioni interessanti (ceramica). Gela fu capitale della ceramica nel 1300 molto prima di Caltagirone che poi la sostiuì. Cmq non so il perchè anche i calatini ci hanno sempre odiato amaramente. Ma i gelesi cosa vi hanno fatto???. Un ultima cosa che vorrei dire. Non c'è bisogno di allarmarsi tanto perchè in Sicilia provincie nuove non se ne faranno mai. Gela, Caltagirone, Marsala, ecc..., possono stare fresche. Gli attuali capoluoghi non vogliono perdere il loro ruolo dittatoriale. Sognando cmq, Piazza ha dei forti legami storici, sociali, geografici, economici con Gela (sin dai tempi antichi quando il fiume Gela era un mezzo di comunicazione tra Piazza e Gela). E cmq non funzionerebbero le nuove provincie. Non funzionano bene quelle attuali, figuriamoci quelle nuove. Pensiamo invece a placare gli animi tra città vicine come Gela, Piazza, Caltagirone, ci metterei anche Licata e Niscemi che contano rispettivamente 40.000 e 30.000 abitanti. Si deve collaborare per la crescita dei nostri territori e dunque dell'intera Sicilia che si sta avvicinando sempre più all'Africa, allontanandosi dall'Europa. Vi supplico soltanto di una cosa: non parlate più male di un posto come Gela senza neanche conoscerlo approfonditamente. E' un errore gravissimo che offenderà la vostra cultura ed intelligenza. Cogliete gli aspetti negativi assieme a quelli positivi che vi assicuro sono tanti.
08/09/2007 18:26:47 - Gela l'unica con le carte in regola
Gela è l'unica città siciliana che ha le carte in regola per diventare capoluogo. Intanto è distante almeno 60 km dal capoluogo più vicino (Ragusa)e dal suo ben 85 km (Caltanissetta). Poi vanta un hinterland di grossi centri come Licata, Niscemi, Piazza Aremrina che insieme formerebbero una popolazione di circa 250.000 ab., sufficiente per la creazione di una provicia medio-piccola. Gela è una città portuale, di grandi tradizioni storiche, strategica in Sicilia e nel Mediterraneo, ha un buon numero di abitanti (80.000), è ben collegata coi centri più importanti (scorrimento veloce per CT, CL, EN e autostrada per SR in costruzione). L'essere elevata a provincia inoltre porterebbe un miglioramento delle condizioni economiche, culturali, sociali, urbanistiche e generali della città, com'è avvenuto nelle altre città sicilane capoluogo un tempo depresse. D'altronde Gela vanta attività economiche e industriali ben superiori a quelle di altri capoluoghi siciliani (vedi Enna, Caltanissetta, Agrigento o Trapani). Infine Gela non ha l'aspirazione di divenire provincia per far da dittatore sulle città amministrate come fanno attualmente i capoluoghi siciliani e vorrebbe fare Caltagirone, ma per organizzare insieme uno sviluppo del territorio in modo armonico con città che condividono storia e legami di tipo economico e sociale. Questo lo hanno già compreso gli amici di Licata e Butera che aderiscono da decenni ad un'eventuale creazione della decima provincia siciliana, la provincia del golfo di Gela, perla del Mediterraneo.
08/09/2007 18:41:09 - Mafioso e poco dignitoso ci sarà il tuo paese
Chissà cosa si intende nel vocabolario di certa gente ottusa per città mafiosa e poco dignitosa? E dire che ci vuole un bel coraggio per gente proveniente da Palermo, Agrigento, Marsala e Caltanissetta, tutti centri di tradizione mafiosa secolare e simbolo dell'arretratezza siciliana a dire che Gela è mafiosa. Mi dispiace soltanto che giornali, riviste e telegiornali si occupino di Gela soltanto per fatti negativi. Poi arrivano quattro cretini che non sanno neanche dov'è Gela e ripetono la solita filastrocca bugiarda. Vorrei vedere un pò se la periferia delle città di questi signori è così bella, accogliente ed elegante. Chiaro che il centro sarà più curato. Ed è così anche a Gela. Solo che Gela ha due cose in più: il lungomare attrezzato e dalla vita mondana e il quartiere Macchitella, pieno di verde. La mafia purtroppo è ovunque. E gli attentati incendiari li fanno in tutte le città e paesi della Sicilia. Poi non parliamo dei morti ammazzati perchè a Gela non si spara da 10 anni mentre tante città definite "tranquille" come Piazza, Catania, Agrigento, Marsala vedono più di un morto l'anno. Quindi invito i cari simpaticoni che sputtanano Gela a finirla e, in estate, a trascorrere una o due giornate a Gela dove soggiornando in hotel 3 stelle a 50 € e mangiando da dio a 15 € si può andare a mare (spiaggia dorata e acqua pulitissima, l'inquinamento dell'anic è lontano,verso est), divertirsi nei pub, discoteche, club del lungomare sino alle 6 della mattina seguente, visitare monumenti e siti naturali, facendo dell'ottimo shopping sul corso, magari trovare una bella ragazza visto che quelle gelesi sono tra le più belle d'Italia. Ciao.
12/09/2007 16:41:48 - Kalat
Ho letto i commenti dei gelesi e mi sembra che non si rendano conto di certe cose importanti. Il dualismo esistente tra Gela e Caltanissetta è qualcosa che nasce negli ultimi 30 anni quando la creazione del petrolchimico ha fatto sì che un paesotto di pescatori diventi un paese industriale di 72000 abitanti. Vorrei ricordare che Caltanissetta forma di fatto con la vicina San Cataldo una realtà urbana di 85000 abitanti. Prima del 1970 Caltanissetta è stata sempre enormemente più grande di gela. Diversa la realtà di altre provincie come Trapani, Enna e Ragusa dove il dualismo tra Trapani-Marsala, Ragusa-Modica, Enna- Piazza Armerina è storico cioè, il dualismo è reale e presente da almeno 200 anni. Marsala, per esempio, da sempre, dai borboni ad oggi, è stata grande o addirittura più grande di Trapani. Gela, non me ne vogliano i gelesi, è una grossa Palma di Montechiaro, Caltanissetta è una bella città con tanti quartieri residenziali, uffici, viali, giardini...
12/09/2007 19:30:55 - Che Kalat... dici?!!!
Intanto il dualismo Gela-Caltanissetta non esiste da 30 anni come dici tu ma da almeno un secolo visto che il distretto di Terranova (dal 1927 Gela) appartiene al mandamento di Caltanissetta sin dall'800. A tal proposito un evento molto famoso è la visita di Mussolini a Gela durante la quale i gelesi gridavano: "duce noi niente vogliamo, soltanto Gela provincia e bacino montano". E per tutta risposta si fece la provincia di Enna. Gela poi non rivendica la provincia soltanto per il numero di abitanti ben più alto di quello del capoluogo ma per ragioni ben diverse. Ragioni di tipo sociale, culturale, geografico, economico, insomma due mondi completamente diversi quelli gelese e nisseno. Poi ti informo che Gela non è come Palma di Montechiaro o qualsiasi altro paese che da piccolino è diventato grande così. Già nel censimento del 1961 Gela contava ben 55.000 abitanti essendo un centro costiero molto vivace che attirava gente dai paesi dell'entroterra, e tra questi Caltagirone. Inoltre Gela non è paragonabile per la sua storia nè ai paesini nè alle "belle" città di Caltanissetta o Caltagirone. C Comunque prima di intervenire informati meglio la prossima volta.
12/09/2007 19:42:17 - x Kalat
Comunque "paesotto di pescatori" ci sarà il tuo. Gela non è mai stata un "paesotto". Ai tempi dei Greci fu una delle metropoli più importanti del Mediterraneo (raggiunse i 100.000 ab. classificandosi seconda città del mondo antico tra VI° e V° sec. a.C.). Nel periodo medievale a fasi alterne è stata seconda, poi terza, poi nuovamente seconda, città della Sicilia, raggiungendo nel 1300 ben 10.000 ab., una cifra allora insormontabile. In epoca moderna (cioè dal 1800 ad oggi) Gela è sempre stata il maggior centro della Sicilia meridionale. E anche se Caltanissetta la superasse di poco per numero di ab. (il maggior distacco tra le due città è stato massimo di 10.000 abitanti)Gela sino al 1960 era uno dei centri turistici, agricoli, pescherecci, portuali e artigianali tra i maggiori del Sud Italia mentre Caltanissetta non era proprio nulla se non la "capitale fallita delle miniere" e la sede del distretto provinciale. Intanto Gela, prima del petrolchimico, continuava a crescere per numero di ab. di anno in anno. Con la nascita del petrolchimico Gela ha superato ancor più di prima Caltanissetta, in quando divenne sede di un porto tra i più attivi d'Italia e l'economia cittadina era molto florida al contrario di quella nissena molto stagnante. Oggi l'esistenza della provincia di Caltanissetta si basa esclusivamente su Gela. Infatti i nisseni sono da sempre molto preoccupati di un eventuale uscita della città del golfo dalle loro grinfie. Vorrei ricordare all'amico che Gela comunque è sempre stata un centro della costa e non dell'entroterra arso e povero. Gela ha una storia che la pone assieme a Siracusa e Palermo al primo posto in Sicilia. Caltanissetta quale storia o monumenti può vantare? Ah vero, lì ci sono le pecore e le mucche!! come ho fatto a dimenticarmene??? Infine vorrei dire che anche la città di Gela ha dei bei quartieri che certamente l'amico Kalat sconosce (Macchitella ad esempio è il più bel quartiere della Sicilia, ma poi c'è Caposoprano, la nuova Cittadella, ecc...). Evidentemente conosci soltanto la periferia di Gela. Caltanissetta ti ricordo forma si e no due quartieri di Gela. Ciao!
13/09/2007 07:49:17 - Kalat
Cari gelesi continuate a scrivere cose imperfette! quando Musssolini venne in Sicilia e nel caso specifico andò a Gela nel 1927 (famoso è il ballo con una signora gelese alla conchiglia)i gelesi rivendicavano il ruolo di provincia semplicemente per la distanza che separava Gela al capoluogo. Voglio ricordare con dati certi (il censimento del 1921)che Gela non era nemmeno la metà di CL: Censimento del 1921 (dati regione Sicilia): Caltanissetta 60368 abitanti Gela 25902 ab San Cataldo 23586 ab praticamente Gela era grande quanto San Cataldo ed aveva una differenza con il capoluogo di quasi 35000 abitanti. Dal 1961, quando ormai il petrolchimico era presente, Gela ha cominciato ad accrescere la propria popolazione. La differenza massima di popolazione tra Gela e Caltanissetta negli ultimi 40 anni è stata di 11500 persone che di fatto viene colmata dall'area urbana di CL che è molto più grande come superficie e popolazone. Sapete come si chiama la strada che congiunge San Cataldo a Caltanissetta? Via due fontane, una strada urbana con centri commerciali, negozi, ville...di fatto nel raggio di appena 3 km vivono quasi 87000 persone censite. Ed infine non mi parlate di cose di 1000 anni fa è puerile. L'arco temporale che ha fatto sì che le città sono quelle che oggi vediamo è dal 1800 ad oggi. Caltanissetta è uno dei più antichi capoluoghi d'Italia, con quasi 200 anni di storia, i nisseni sono abituati a vivere in una città che è stata sempre il centro più grande ed importante dal punto di vista amministrativo e non solo di una fetta di Sicilia.
13/09/2007 12:13:31 - x kalat
Caro Kalat ti do un pò di informazioni che ignori evidentemente: 1) Gela anche se più piccola era sempre il centro più importante della provincia (città di mare, antica, industriosa, colta). 2) Gela assieme alla sua frazione Mànfria forma un unico centro urbano di 15 km lungo la costa che in estate raggiunge i 120.000 ab. mentre in inverno Gela già da sola è grande mentre CL ha bisogno di un paese vicino! 3) Gela merita di diventare provincia per numerosissimi motivi. Ma voi nisseni lo avete sempre impedito perchè sapete che senza Gela, CL scomparirebbe dalla cartina! 4) Nel 1961 il petrolchimico non esisteva (era all'inizio della sua costruzione). Infatti i primi impianti furono attivati nel 1963 (nel 1965 l'inaugurazione ufficiale). Comunque Gela già da molto tempo prima continuava a crescere di popolazione mentre CL diminuiva o rimaneva la stessa.
13/09/2007 12:33:33 - x kalat
Guarda che ti sbagli di grosso. Gela città si estende per complessivi 6 km lungo la costa (e già il doppio di CL + S. Cataldo). Poi Gela negli ultimi decenni si è unita urbanisticamemte alla frazione di Mànfria (ovest) formando una popolazione estiva di circa 120.000 abitanti in un centro urbano esteso per circa 15 km. Per controllare ti basta aprire la pagina di Google Maps e cercare Gela. Ti assicuro che Gela sembra una metropoli, CL invece un villaggio di pecorari!
13/09/2007 12:38:19 - x Kalat
Intanto vantare le radici storiche di una città non mi pare affatto puerile ma questo è un aspetto importante perchè il futuro di una città si basa sul passato. E Caltanissetta ha una storia come quella di un qualsiasi paesino dell'entroterra siciliano. Gela invece ha una storia paragonabile soltanto a quella di poche città mediterranee. Poi ti vorrei ricordare che la differenza di popolazione tra le 2 città non è stata al massimo di 11.500 ab. come dici tu ma di 20.000 ab. Perchè? Tu questo dato non lo puoi conoscere ma il comune di Gela, ufficio anagrafe e statistiche, nel 1988 ha registrato ben 81.500 abitanti. Poi quella che Caltanissetta è importante per una vasta fetta della Sicilia....che minchiate! Da voi vengono soltanto gli abitanti del vallone che con quelle trazzere sono obbligati a venire da voi. Comunque non siete nessuno, non siete stati mai nessuno, siete solo dei mafiosi che venite a prendervi gli stipendi a Gela. Succhiasangue!
13/09/2007 13:30:53 - Kalat X il solito gelese
NO COMMENT!!!
13/09/2007 13:55:47 - "il solito gelese"
In effetti non hai nulla da commentare. Meglio tacere che elencare sciocchezze.
13/09/2007 14:29:48 - Puccio, Calascibetta. x gelese e kalat
Da un lato si può dare ragione ai gelesi, Gela è una città abbastanza vasta, che vive di vita autonoma, che avrà anche la sua storia (ogni città siciliana la ha, anche Calascibetta... )e che indubbiamente svolge un ruolo di attrazione per i paesi dell' area costiera centro-meridionale. E' cmq vero che un capoluogo di provincia deve avere "realmente" le carte in regola. Servizi che fuonzionano, sicurezza x i cittadini, servizi x i pendolari,uffici ben attrezzati e soprattutto un aspetto accogliente, ricordiamoci che il capoluogo è il biglietto da visita della sua provincia. Caltanissetta obbiettivamente non è una bella città, ma sicuramente si presenta accogliente, ricca di servizi e soprattuto sicura. Inoltre tutta la polemica credo sia nata perchè Gela non si accontenta di staccare la propria fetta di territorio dal nisseno, ma andrebbe a intaccare aree dell' ennese e dell' agrigentino. A mio avviso sarà questo a frenare il tutto. Tralaltro Gela usa la distanza da CL come elemento disgregante, allora erchè volere Piazza Armerina, che si trova da tutt' altra parte? Tutto un gioco economico? Chissa, forse. Cmq in conclusione ritengo che Gela debba avere la sua autonomia da CL, ma ancora i tempi non sono maturi e inoltre le altre provincie non dovrebbero essere toccate.
13/09/2007 14:45:38 - anonima
Parliamo piuttosto di alcune associazioni di volontariato di piazza armerina , che sfornano viscidi vermi che strisciano nei sotterranei dei palazzi del potere di Enna...
13/09/2007 14:46:42 - Osservatore esterno
Penso che se si costituisse la provincia di Gela sarebbe un "onore" per i piazzesi, licatesi... avere come capoluogo un paese abusivo da terzo mondo con casupole autocostruite, strade senza asfalto, fogne a cielo aperto... Via Venezia è un'autentica vergogna nazionale. Non esiste niente di simile nemmeno nei più sperduti villaggi trogloditi africani!
13/09/2007 15:08:21 - Marco
Per lavoro vado spesso a Caltanissetta che conosco piuttosto bene e devo dire che è una città accoglientissima dove la qualità della vita è buona. Ciò che mi piace è la assoluta mancanza di quartieri abusivi, tutto è residenziale con grandi palazzi spesso con giardini. Bei negozi, capita spesso che porto mia moglie a fare acquisti in centro storico. E' una città che secondo me merita il suo ruolo di capoluogo. Gela non la conosco bene e quindi non posso valutarla. Ciao!
13/09/2007 18:23:41 - "il solito gelese"
Come prima cosa vorrei dire che Gela per avere un'aspetto civile al 100% come lo ha in parte Caltanissetta od Enna deve prima diventare capoluogo. Solo in quel caso inizierebbero ad arrivare finanziamenti per riqualificare i quartieri periferici, creare le sedi istituzionali, ecc...com'è stato fatto d'altronde ad Enna che nel 1927 si trovava completamente sprovvista di tutto: lì infatti nel giro di poco tempo sono state fatte nuove strade, case, edifici, scuole, ecc... Poi vorrei rispondere all'amico che apprezzo molto per il suo commento molto pacato e preciso, al contrario di alri..... Gela provincia avrebbe Piazza Armerina e Licata nel suo territorio per vari motivi. Il primo è che entrambe si trovano a poca distanza da Gela (la prima 40 km la seconda 25 km), poi che sono tutte città che condividono legami di tipo sociale, economico, culturale, storico con Gela. Ed entrambe poi si trovano molto male nelle provincie attuali. Poi sono città che si sono dichiarate sempre disponibili ad entrare a far parte della provincia gelese. Infine vorrei rispondere all'amico poco educato che definisce Gela "città del terzo mondo". Beh mi sa che tu l'ultima volta che sei venuto a Gela è circa 20 anni fa. Le fogne a cielo aperto, le strade senza asfalto che dici non esistono più. I quartieri "abusivi" sono stati tutti sanati e completati nel 1998. Per quanto riguarda la bruttezza delle case ti informo che ci sono in corso centinaia di cantieri per abbellire i prospetti delle case, dei quali cantieri circa 2000 sono stati già completati dando un nuovo volto alla città. Ti ricordo altresì che quella è la periferia di Gela. I quartieri civili ed accoglienti ci sono pure ma tu non li conosci. Vorrei tanto sapere da quale Parigi scrive l'amico. Ciao.
13/09/2007 18:40:07 - Gela
Guardate che anche Gela ha delle belle zone residenziali piene di verde. Per esempio Macchitella (il quartiere residenziale fatto costruire dall'Anic)è ancora oggi considerato il più bel quartiere del sud Italia. Per altro verso anche Gela ha tantissimi bei negozi, sopratutto lungo il corso Vittorio Emanuele che è tutto l'opposto della brutta via Venezia. Però Gela essendo una città di mare offre molti più svaghi di Caltanissetta. Un lungomare bellissimo pieno di locali e di vita. Quanto ai servizi poco efficienti di Gela questo avviene sempre per colpa di Caltanissetta che ha potenziato sempre le proprie dotazioni a discapito di Gela (vedi l'ospedale, le poste, l'agenzia delle entrate, l'imps, l'inail, ora pure Caltaqua, ecc...).
13/09/2007 18:50:40 - x osservatore esterno
Caro simpaticone,qui di seguito ti faccio un piccolo elenco delle città siciliane che vantano quartieri abusivi come o peggiori rispetto a quelli gelesi: Licata, Palma di Montechiaro, Agrigento, Ribera, Favara, Niscemi, Vittoria, Acate, Paternò, Misterbianco, Barcellona P. di Gotto, Capo d'Orlando, Castelvetrano, Mazara del Vallo, Trapani, Riesi, Canicattì, Ravanusa, Campobello, Rosolini, ecc...ecc...ecc... Come vedi non è un problema esclusivamente gelese come pensi tu. Comunque io penso che Caltanissetta per quanto più civile, pulita, elegante, efficiente di Gela, rispetto a quest'ultima sia una città noiosissima e di persone poco simpatiche.
13/09/2007 19:17:58 - sondaggio
Chi è d'accordo con me che almeno in Sicilia le provincie andrebbero soppresse per far spazio ai liberi consorzi di comuni? Consorzio libero di comuni = comuni che per tradizioni e vicinanza geografica si vogliono unire a formare un ente che promuova lo sviluppo del territorio. Il capoluogo andrebbe scelto tra le città più grandi e con tradizioni storiche.
13/09/2007 19:59:51 - ma...?!
Ma come si può dire che Caltanissetta è piena di verde? E' tutta fatta di cemento ed asfalto. E' molto vivibile? Ma le classifiche nazionali di ogni anno le hai viste ? (Caltanissetta è sempre al terzultimo posto in Italia). I servizi sono molto efficienti? non penso proprio. Certo se paragonati a quelli di Gela....sono molto migliori. Certo è che sia Caltanissetta sia Gela sono due cittadine e non città. Riguardo a Gela io penso che ha avuto parecchi problemi durante gli ultimi decenni e in buona parte questi problemi nascono in casa propria....
14/09/2007 13:05:27 - x Puccio
Aldilà del fatto che la storia delle città siciliane non è della stessa importanza per tutte, io ho tenuto a precisare questo aspetto perchè ho notato che molti pensano che Gela è nata col petrolchimico e non abbia una storia. Comunque Gela vuol diventare provincia per avere i servizi che attualmente non ha in quanto hanno quasi tutti sede nel capoluogo distante km anche in mentalità. Ti assicuro che Gela non è meno sicura rispetto a CL, è solo più sputtanata dalla mattina fino alla sera nelle tv e nei giornali che il 99% delle volte gonfiano le notizie a più non posso. Il più grave errore che hai scritto comunque è che Gela dovrebbe ammettere nella sua provincia soltanto i paesi della sua fetta di territorio nisseno (5). Beh ti sbagli, perchè l'hinterland gelese và ben oltre i confini provinciali ed include Licata (Ag), Piazza A. (En), ma anche Vittoria (Rg) e Caltagirone (Ct). Le ultime due rimangono fuori per altri motivi. Tutte località che non sono di "tutt'altra zona" ma fanno parte di un unico territorio che condivide da sempre tante cose. Solo che quando sono state fatte le provincie attuali non si è tenuto conto di ciò è sono stati messi confini a min****... Ciao!
14/09/2007 14:19:59 - CL sicura?
Ho sentito da qualcuno che Caltanissetta è una città sicura. Bisogna vedere cosa si intende per città sicura. Io posso dirvi che a Caltanissetta ci sono scippi, furti, aggressioni, attentati in continuazione (l'ultimo al presidente della confindustria provinciale). Per non parlare del traffico di droga, dell'uccisione del sindaco avvenuta nel 1999. Ricordiamoci che Caltanissetta è legata all'adiacente zona del "vallone", una delle cupole della mafia siciliana da secoli e secoli....
14/09/2007 16:42:47 - ENNESE
MEGLIO CALTAGIRONE PROVINCIA CHE LA MAFIOSA DI GELA
14/09/2007 16:44:24 - PIAZZESE
IL MIO PAESE E CALTAGIRONE POSSONDO DIVENTARE LA 10° PROVINCIA DELLA SICILIA
14/09/2007 16:45:45 - x Ennese stupido
Meglio Gela che i cretini di Enna e Caltagirone. Guarda che Enna è il centro della mafia silente.
14/09/2007 16:45:50 - CATANIA
UN SALUTO FORTE AI MAFIOSI GELESI
14/09/2007 16:46:47 - GELESE
IL LAVORO A CALTAGIRONE, è GIUSTO CHE CALTAGIRONE DIVENTA LA 10° PROVINCIA DELLA SICILIA PERCHE' E' RICCA DI STORIA
14/09/2007 16:49:18 - Catania...ah ah ah ah
Guarda un pò....i catanesi che dicono mafiosi ai gelesi...questo è il colmo! Ricordati che se a Gela, oggi, c'è la mafia dobbiamo dire grazie anche ai mafiosi catanesi che l'hanno invasa negli anni '70.
14/09/2007 16:53:02 - Piazza Armerina provincia?
Se ora dovessero fare provincia ogni paesello di 20.000 ab. in Sicilia ci sarebbero 200 provincie. Piazzesi scendete un pò.....
14/09/2007 16:55:15 - x gelese calatino
Scusa vorresti descrivermi quale ricca storia ha Caltagirone???
14/09/2007 17:05:34 - GELA 10a PROVINCIA SICILIANA
Forza Gela, sei la migliore. Sono soltanto tutti invidiosi. Se c'è una città in Sicilia che merita di diventare provincia quella è GELA!
14/09/2007 17:23:51 - Un affettuoso saluto
Catania, Caltagirone, Enna, Caltanissetta, a tutte un grandissimo PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR...........!!!
14/09/2007 17:29:20 - GELESE CHE VIVE A CALTAGIRONE
IO VIVO E CI STO DA SIGNORI A CALTAGIRONE, SPERO CHE DIVENTA PROVINCIA. GRAZIE A CALTAGIRONE CHE HO TROVATO UN POSTO DI LAVORO UNA DONNA E DEI BEI FIGLI, OGGI LORO VIVENDO QUI AVRANNO UN FUTURO!!!!
14/09/2007 17:31:53 - Gelous
A Caltagirone l'hanno mandata.....a quel paese già da un pò di tempo tutti i paesi del fantasioso "calatino sud-simeto".
14/09/2007 17:38:48 - Gelous
Buon per te! Caltagirone sarà pure una bella cittadina ma quanto a possibilità di lavoro è messa ancora peggio di Gela. Infatti molti calatini lavorano a Gela.
14/09/2007 17:42:58 - PARLEMITANO
STATE ZITTI BRUTTI VERMI MAFIOSI GELESI, CALTAGIRONE E LA CITTA' PIU' IMPORTANTE DELLA SICILIA DOPO PALERMO, CATANIA, MESSINA E SIRACUSA
14/09/2007 17:45:42 - SICILIA
INFATTI LA SICILIA ODIA GELA E I GELESI
14/09/2007 17:47:28 - AGRIGENTINO
IO PREFERISCO I PAESI TRANQUILLI COME ENNA, PIAZZA E CALTAGIRONE CHE LA MAFIOSA DI GELA
14/09/2007 17:57:53 - Gelese
Perché Gela deve diventare provincia? io sto bene con Caltanissetta, i nisseni non danno fastidio. Caltagirone è giusto che diventa la 10° provincia perché si trova a 75km da Catania. Catania trascura sembre la zona del Calatino Sud-simeto e poi sono nati dei personaggi noti come Luigi Sturzo, Mario Scelba, Mario Milazzo, Silvio Milazzo, Alessio Narbone e Giorgio Arcoleo
14/09/2007 18:34:35 - Gelous
Senti ma sei ennese, piazzese, catanese, gelese, palermitano e agrigentino contemporaneamente? Comunque un gelese non scriverebbe mai certe parole. E' chiaro che non sei gelese. E' chiaro che sei solo un .... E' chiaro che ad odiare Gela sei solo tu anche perchè non ce ne sarebbe motivo. Ti informo che questo forum è incentrato sul dibattito Enna - Gela - Piazza. Caltagirone non c'entra proprio un fico secco come già precisato dalla stessa redazione di EnnaOnLine. Caltagirone è una merdaccia.
14/09/2007 18:43:27 - x calatino
Come si vede che abiti dentro un vaso di ceramica!!! Caltagirone la quinta città siciliana non ci sarà mai. Semmai è la città più importante della Sicilia dopo Pietraperzia, Valguarnera Caropepe, Petrosino, Buccheri, .... Comunque i personaggi "noti" di caltagirone non li conosce nessuno.
14/09/2007 18:47:21 - x calatino
Meglio i mafiosi gelesi che i truffaldini e spacciatori di droga calatini.
14/09/2007 18:49:39 - x calatino
i calatini prima di denigrare Gela e i gelesi dovrebbero andare a scuola ad imparare un pò di italiano visto che non si riescono nemmeno a decifrare le sciocchezze che dicono!!!
14/09/2007 19:02:38 - Orgoglioso di essere Gelese
Non lo so se sono migliori città tranquille come Caltagirone dove non c'è niente da fare, non c'è l'università. Almeno a Gela la sera ci si diverte. I caltagironesi che conosco sono tutti scemi.
14/09/2007 19:10:31 - personaggi gelesi
Caro calatino impertinente, ecco qui un breve elenco dei personaggi illustri di Gela ben più importanti di quelli del tuo paesello: Pausania, Archestrato, Euclide, Timagora, Gelone, Gerone, Ierone, Polizelo, Cleandro, Trasibulo, beato Agostino Novello, Guido delle Colonne, Pietro Donsella, Antonio e Giuseppe Giurato, Giuseppe di Mensa, Don Antonio Maria Panebianco, Innocenzo Arancio, Benedetto Maria Candioto, Pietro Forte, Cherubino Gello, Giuseppe Di Bartolo, Girolamo Iozza, Emanuele Morselli, Savatore Damaggio Navarra, Salavtore Aldisio, Elio Vittorini. Inoltre grandi personaggi hanno vissuto a Gela, tra questi: Salvatore Quasimodo, Ettore Romagnoli, Eschilo.
14/09/2007 19:22:35 - ANTONIO DA ENNA
QUESTO GELESE STA SEMPRE DAVANTI AL COMPUTER, PER QUESTO MOTIVO SPARA CAZZATE SU SCHIOCCHEZZE, VAI A CERCARE DELLE RAGAZZE ALMENO TI SFOGHI CON LORO. PER ME GELA RESTA LA BEIRUT E MAFIOSA, ADESSO FAI LA PACE CON PIAZZA E CALTAGIRONE.
14/09/2007 19:29:43 - X ORGOGLIOSO DI ESSERE GELESE
LUIGI STURZO: ERA STATO IL FONDATORE DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA, ERA UN ANTIFASCISTA, ERA STATO IL PRIMO MINISTRO DELLA REPUBBLICA ITALIANA MARIO SCELBA: PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIANA E SENATORE SILVIO MILAZZO: POLITICO ALESSIO NARBONE: SCRITTORE INNOCENZO MARCINNO': BEATO E MISSIONARIO GIORGIO ARCOLEO: è stato un giurista e politico italiano GUALTIERO DA CALTAGIRONE: barone siciliano protagonista dei Vespri Siciliani GRAZIE A LORO HANNO FATTO GRANDE CALTAGIRONE, LA SICILIA E L'ITALIA, CIAO ORGOGLIOSO GELESE
14/09/2007 19:45:02 - x il solito calatino
La ragazza ce l'ho già. Ma tu non capisci un kazzo.
14/09/2007 20:20:13 - ANTONIO ENNA
GELESE IGNORANTE, ENNA NON APPARTIENE AL CALATINO. PERCHé NON STUDI UN Pò DI GEOGRAFIA
14/09/2007 20:22:23 - ANTONIO ENNA
A VERO!!! A GELA NON CI SONO LE SCUOLE, CHE PECCATO!!!!!!!
15/09/2007 10:21:25 - gelese
Perchè ad Enna ci sono?
15/09/2007 10:23:12 - gelese
In effetti sulla cartina sia Enna sia Caltagirone non ci sono perchè non contano un cazzo.
16/09/2007 17:41:51 - franco mondello
Purtroppo ancora esistono persone che dicono,il mio paese o citta´ é meglio della tua.Tutti i posti sono belli siamo noi che li facciamo diventare brutti.Dove si é nati e vissuti si conosco piú persone quindi piú amici e conoscenti.Si ci puó trovare nel posto piú bello del pianeta e non conoscere un cane tutto sembrerá meno bello.Ogni luogo ha qualcosa di particolare che lo rende unico.I deficenti e le persone in gamba si trovano ovunque,detto questo sfido chiunque a dire il contrario.Saluti da Franco 45
17/09/2007 11:02:09 - x Franco
Sono d'accordissimo con te. Purtroppo in giro c'è tanta ignoranza, maleducazione, tanti pregiudizi, presunzione. Per questo tanta gente come quella di alcuni messaggi precedenti non merita una risposta. Quando le persone hanno il cervello chiuso (o a volte non ce l'hanno)...... Entrambi siamo di città che si sono fatte un immagine terribile e che sono vittima di certi discorsi...... Tanti saluti
29/09/2007 20:38:06 - Salvino
La verità unica, anche se non amo generalizzare è che a piazza armerina (il minuscolo non e' un errore) vive gente idiota, falsa, ubriaconi che giocano a fare i boy-scouts e poi non riescono a mantenere neanche uno straccio di parola d' onore, in quanto probabilmente non riescono neanche a coglier il significato di cio. "la mia parola vale oro!", diranno cosi', ma guardatevi tutti le spalle. Come si dice dalle mie parti: "meglio un ladro a casa che un piazzese dietro la porta". E' se si dice cosi' un motivo ci sarà. Piazzesi andate tutti a fare in c...!!!!! Nascosti tra i vostri boscacci a fare funghi e a tagliar legna!!! I gelesi non li conosco ma sicuramente meglio di voi saranno, in quanto siete il peggio del peggio!!!! Traditori, imbroglioni e avidi mentecatti!!!! tradiscono!! Piccoli boy-scouts. Grande Anonima!!!
29/09/2007 23:47:58 - PP CALTAG.X SALVINO
UN PO FUORI TEMA, MA EFFETTIVAMENTE NON HAI DETTO UNA SOLA COSA SBAGLIATA. UNO NON GENERALIZZA, MA SE NE CONOSCI 200 E TUTTI 200 SONO COSI', ALORA IL DUBBIO DIVENTA QUASI CERTEZZA. UN SALUTO A CARLA DI GRAMMICHELE!!
30/09/2007 15:43:21 - Gianlu, Nicosia
Ho letto parecchie sciocchezze, insulti, storie che non stanno ne in cielo ne in terra. in tutto questo discorso appare ctutto diversohiara l' arroganza dei piazzesi, l' indifferenza degli ennesei e la voglia di riscatto dei gelesi. Voglio aggiungere che i signori di Piazza Armerina dovrebbero stare un pò più con i piedi x terre, Piazza non è Roma, la villa romana non è questo gran chè, inoltre è pure fuori paese, in aperta campagna e vi si arriva con una strada brutta e piena di buche.Il paese x il resto è piccolo e squallido, d'altronde nessuno ha lavorato x migliorarlo, loro campano spellando i turisti, x il resto non sono capaci di creare nulla. A Enna è tutto diverso, appena 10.000 abitanti in più, ma sembra di stare in un posto lontano anni luce. Al mattino Enna è viva, migliaia di pendolari, studenti, lavoratori che riempiono le strade, gente attiva che lavora e produce. Nel giro di pochissimi anni Enna è riuscita a diventare il 4 polo universitario, il cuore commerciale dell' isola. Nuovi quartieri sono sorti, parecchi esercizi commerciali e innumerevoli servizi.Enna si è ingrandita, la parte bassa è una città moderna ed accogliente. Frequento l' università da un paio d' anni e a febbraio prossimo mi trasferirò li definitivamente. Ho parecchi amici, molti anche di Catania, Caltanissetta e anche di Gela; tutti a Enna. Abbiamo fatto gruppetto e stiamo tutti benissimo. Ci sono ance persone di Piazza, abbastanza direi, qualcuno ok c'e', ma la maggioranza sono persone diffidenti, invidiose, permalose e come scrivevano prima, false e bugiarde. A me interessa tutto ciò che mi può offrire questa bella città, sono orgoglioso di appartenere alla nostra fantastica Provincia e amo tantissimo anche la mia cara Nicosia (niente a che vedere con piazza, siamo il capoluogo della zona nord). Di Piazza (la ROMA della Sicilia x loro), con tutta onestà e della sua Villa non ho cosa farmene, paese è e paese sempre resterà, e io, come dicevano in un vecchio film, se passa o no a Gela... francamente me ne infischio.
30/09/2007 21:16:57 - x gianluca
Ciao, sono un gelese che conosce sia Piazza che Enna (Nicosia ancora no, ci dovrò fare un pensierino!). Sono stato ad Enna poco tempo fa e ti posso assicurare che non è più viva o dinamica di altre città e paesi della Sicilia. Se c'è un po di movimento si deve dire grazie al fatto che è capoluogo di provincia. L'Università sono riusciti ad averla dopo aver bloccato l'autostrada PA/CT. I nuovi quartieri, beh, erano necessari dopo 50 anni che non si costruivano case nuove! Però Piazza vedi che non è proprio brutta e squallida come dici tu. Io penso che sia una cittadina molto carina, sia il centro storico che la zona moderna. La villa del Casale è un grande monumento che certo è stato esaltato più di altri in Sicilia che meritavano uguale o maggiore fama (vedi le Fortificazioni Greche di Gela, maggiore esempio d'arte militare greca al mondo). A Piazza c'è una zona residenziale (Scarante) con ville che se le sognano perfino a Beverly Hills. E poi Piazza un tempo era più grande ed importante di Enna. I tempi sono cambiati!
30/09/2007 21:26:49 - x tutti
Comunque se dobbiamo dare un appellativo dispregiativo ad ogni città, qui nessuno è meritevole di essere o diventare provincia: i gelesi sono zaurdi e leccaculo, i calatini sono rompikoglioni ed esaltati, i piazzesi sono paesani, secondo qualcuno gli ennesi sono raccomandati e montanari, i nisseni lasciamo perdere..........
01/10/2007 20:53:21 - Ramon CT
Sono di Biancavilla, studio a Enna.Ho visitato la zona da cima a fondo in quanto tutti i miei amici e collego provengono da diverse zone della sicilia centro-orientale. Sie En che Piazza sono 2 belle città. Sicuramente non si può negare che Enna non è paragonabile a Piazza, è molto più grande e dinamica. Ma ciò deriva dal fatto che ha un pò più di abitanti ed è capoluogo. Cmq la vostra provincia è stupenda, da Enna a Piazza. Non smembratela. Ciao
01/10/2007 23:53:33 - commento
Pare che quando si parla di Enna si parla di una metropoli di 10 milioni di ab. e quando si parla di Piazza Armerina di un villagetto di 100 persone. Guardate che la differenza di ab. tra le due cittadine non è poi così elevata, solo 7 mila ab. Non vi pare di esagerare parlando di Enna come di una città "grande e dinamica" ? Per essere un capoluogo di provincia è parecchio piccola se paragonata a decine di altri centri "di provincia".
02/10/2007 11:51:13 - gelese
Mi dispiace ammetterlo ma Gela non ci diventerà mai provincia. La classe politica locale (se così si può chiamare) è venduta ai nisseni, è incapace, è ignorante, è fatta di persone interessate soltanto al potere, ai soldi e a fottere il prossimo. Se i gelesi avessero avuto le palle già si sarebbero fatti sentire bene nelle sedi istituzionali di Palermo. Invece Gela rimane e rimarrà relegata alla periferia d'Europa. I gelesi onesti (meno di un quarto) rimarranno in balìa dell'inquinamento, della criminalità e della collettiva inciviltà. Fortunato chi avrà l'opportunità di scappare. Gli antichi gelesi, quelli che esistevano sino ai primi anni '60, sono scomparsi. Sono stati mescolati con la merda della merda proveniente da ogni dove a causa dell'industrializzazione selvaggia di uno dei posti più belli del Mediterraneo. Caltagirone non è certo la Parigi o la Firenze che qualcuno vorrebbe far credere ma un po meglio di Gela c'è sicuramente. Non saprei dire se diventerà provincia, è decenni che se ne parla, ma ancora non si è visto niente. L'on. Lombardo rappresenta un grande punto a favore dei calatini. Non conosco la classe politica calatina che però credo conti molto di più rispetto a quella gelese, visto per esempio che avete un bell'ospedale al contrario di quella bettola che abbiamo a Gela.
02/10/2007 18:45:27 - risposta a commento
nessuno ha mai detto che Enna è una metropoli di 1000000 di ab. lo stai dicendo tu. Enna è una piccola città e basta. Piuttosto Piazza si crede di essere la Roma del sud mediterraneo , l' origine di ogni civiltà, e la meta turistica più rinomata dell' isola
02/10/2007 18:49:25 - risposta x commento
....certo, cmq Enna rispetto a Piazza....il paragone non regge. Basta guardare. E' semplice rendersene conto. E' un dato di fatto
02/10/2007 19:24:55 - commento
COMUNQUE CALTAGIRONE E' PIU' GRANDE DI ENNA, PURTROPPO NON E' PROVINCIA LA STESSA COSA GELA.
02/10/2007 21:31:50 - risposta
Premettendo che non sono un piazzese, ma "il paragone non regge" tra Enna e Piazza in che senso? Secondo me Piazza è molto più carina di Enna. Per quanto riguarda le dimensioni sono entrambe due piccoli centri. Enna sarà più grande ma di poco, considerando anche il fatto che è divisa in due grandi quartieri mentre Piazza è formata da un centro urbano compatto. Per il turismo non potete negare che se in provincia di Enna ci sono delle rilevanti attività turistiche quelle sono a Piazza Armerina: la villa del Casale conta circa 700.000 visitatori annui, in paese ci sono almeno 5 alberghi, numerosi agriturismo, ecc...
02/10/2007 22:04:16 - CL
e va beh. gira e rigira siamo sempre li.... la villa romana...e basta
02/10/2007 22:09:07 - Rem x P.T. (piazza a.)
IMBROGLIONE!!!!! alla tua età non riesci a mantenere uno straccio di promessa. nasconditi nel bosco che ci fai una figura migliore!Disonore x piazza armerina. Imbroggniolione!!! quaraquaquà!bei valori che insegni ai tuoi figli e forse nipoti
02/10/2007 22:17:17 - rem
...ognuno si tiene chi è come lui...ognuno ha ciò che si merita. Un saluto agli amici di En, Cl, CG e GL. e anche ai piazzesi onesti. Non litigate x le sciocchezze, la Sicilia è tutta bellissima e le nostre città tutte belle. Siate invece onesti e leali con le persone e ce la passeremo tutti bene e finalmente potremmo avere una terra migliore, senza imbrogli, prese in giro e mafiette di ogni tipo.
02/10/2007 22:46:15 - x CL
se "CL" sta per Caltanissetta e quindi nisseno, vorrei chiedere ma se a Piazza A. hanno la villa romana e basta, a Caltanissetta ke kazzo c'avete?!!!
03/10/2007 00:51:42 - RISPOSTA
sapete una cosa?un individuo che legge tutte le cazzate che scrivete su questo forum si diverte tantissimo;ma non solo perche',chi,nati ieri non conoscono la vera storia delle varie provincie,ma perche' non conoscono la vera storia della SICILIA e delle sue provincie!!!!non sono il dotto di turno e le pressioni(come in una partita di pallone sono all'ordine del giorno!chi dice che enna non meriti di essere ancora capoluogo,fate un passo in avanti e cercate di sensibilizzare i vostri politici a fare qualcosa in piu'!prendetevela con il vostro carissimo presidente della regione TOTO'CUFFARO che per esser rieletto(e non per dire lo splendido-banale-idiota cortometraggio contro la mafia)non so quanti culi abbia dovuto leccare per essere rieletto!!!quelli sono i veri problemi trovare gente adatta,gente onesta come BORSELLINO e FALCONE che volevano dare una'entita' ed una dignita alla SICILIA!!E voi cosa fate?litigate per chi debba essere capoluogo?unitevi SICILIANI nel combattere quella che ad oggi ancora non cede di esistere la MAFIA!UNITEVI e forse farete qualcosa!!!!!!!!!!!!!
03/10/2007 14:22:44 - risposta
Catania fa più schifo di Gela, Enna, Caltanissetta e Caltagirone messe insieme. E' Napoli 2. Un bordello. Chi crede di conoscere bene i fatti e la storia delle provincie come dell'intera Sicilia lo deve provare non con i discorsi ma con i dati certi.
03/10/2007 18:37:00 - CL
infatti CL non pensa di essere la ROma del sud
03/10/2007 19:23:00 - x CL
Beh ma qui nessuno ha parlato di Piazza come della Roma del Sud. Però almeno Piazza ha un po di storia e beni culturali, CL non ha niente. Però spesso si sente dire dai nisseni che la loro città è il cuore dell'isola. Ad Enna dicono di essere l'ombelico. Secondo me CL ed EN formano il culo della Sicilia!
03/10/2007 19:55:48 - x i nisseni
Perchè trattate così male Gela e i gelesi?
03/10/2007 21:04:50 - CL
Caltanissetta è la più grande città del centro della Sicilia. Enna un po più piccola ma polo universitario e importante centro artistico e culturale. Piazza e Gela.... le succursali. Se sono i capoluoghi un motivo ci sarà
03/10/2007 21:10:06 - x nisseno
Guarda, Gela non è proprio la succursale di nessuno! Gela è il maggior centro della Sicilia meridionale. E se non è diventata provincia lo dobbiamo a voi nisseni che ci avete sempre osteggiato e lo continuate a fare. In effetti per il ruolo che Gela svolge dovrebbe essere capoluogo al posto di Caltanissetta. Caltanissetta sopravvive grazie al fatto che è capoluogo se no morirebbe. I nisseni vengono a rubare i soldi a Gela. Comunque sei andato fuori tema eludendo la domanda posta.
03/10/2007 21:17:02 - x nisseno
Comunque non mi pare proprio che Caltanissetta possa definirsi "città", semmai cittadina. Enna centro artistico e culturale non c'è mai stata. Ignorante!
03/10/2007 21:38:04 - CL
ma ... scusa ....da dove vieni? da Lecce?
03/10/2007 21:39:54 - CL
o forse non ti sei neanche mosso da casa..... neanche x andare a scuola... Forse sei di piazza. EVVIVA LA VILLAAAA!!!
03/10/2007 21:41:13 - CL
PIAZZA ARMERINA in provincia di Villa Romana del casale. E se mettessimo la SFINGE a Palma di montechiaro, diventerebbe la più bella città d' Italia?
03/10/2007 21:43:40 - CL
x anni abbiamo criticato gli ennesi, siamo cugini rivali da decenni. Ma conoscendo certi paesi! Siamo messi bene in zona....proprio bene!! Proprio vero, boscaioli e zauddi!
03/10/2007 21:50:52 - x nisseno
Ora ce l'avete anche con Palma di Montechiaro? Ma voi montanari e pecorari non sapete con chi prendervela più? Guarda che Caltanissetta è una merda di paese. Non c'è storia, arte, cultura. Non c'è un kazzo. Siete solo mafiosi e sfruttatori. Gela vi fa un baffo!
03/10/2007 21:57:15 - x nisseno
Se con "zauddi" (che non so a quale dialetto ostrogoto appartenga) ti riferivi ai gelesi, io ti do ragione, precisando però che non risulta a nessuno che Caltanissetta sia fatta di nobili....anzi.
03/10/2007 23:30:24 - risposta
a chi ancora crede a babbo natale e a chi ancora crede alla befana,ragazzi in ogni eventualita'chi accusa di non sapere un cazzo sulla nascita delle provincie chi e'in grado di dirmi come e quando sono nate?chi ha le palle per rispondere lo faccia!!forse se la mia ignoranza come qualcuno ha scritto supera tutti voi chi mi risponde?rimango in linea in attesa di risposta!molti centri cittadini sono nati pressocche' in epoca medievale lontano dalle mura dei castelli!mi sapete dire quanti castelli ci sono nelle provincie di enna gela caltanissetta catania etc?come mai enna denominata CASTROGIOVANNI e' stata resa cosi' famosa?solo grazie a FEDERICO II°DI SVEVIA sovrano del regno delle due sicilie!adesso chi prima criticava la mia ignoranza debba darsi una bella regolata!!!P.S.sono uno che lavora otto ore al giorno,che ha studiato ed ha moglie e figli!!!puo' bastare????????????
04/10/2007 20:52:10 - JAMEL
A differenza di Piazza che ha solo la villa romana, peraltro fuori paese, Enna ha tutta una serie di bellezze e antichità perfettamente inserite nel contesto cittadino, un castello unico in Sicilia, decine di chiese e la caratteristica torre di Federico, che scelse proprio Enna come residenza estiva.
05/10/2007 00:12:32 - x ennese
Senti un pò, Piazza ha un centro storico medievale con chiese, monasteri, palazzi nobiliari, il castello, il teatro, che ad Enna vi sognate. Il castello di Enna non è proprio unico in Sicilia visto che ce ne sono a decine e molto più belli (vedi il castello di Falconara vicino Gela). E non fu mai dimora di Federico II. Semmai fu costruito nel periodo federiciano (è un'opera militare non un palazzo reale). Piazza ha dei paesaggi fantastici. Lascia perdere............
05/10/2007 20:18:38 - x calatini
Wow!!! dopo la paventata soppressione del tribunale di Caltagirone per farlo confluire in quello di Gela, ora si parla anche di sopprimere l'Ospedale di Caltagirone che andrebbe a far parte dell'Azienda Ospedaliera di Gela. Ma allora non è che Caltagirone sia poi così grande e importante come i calatini starnazzano a destra e a sinistra...........un altro buon motivo affinchè Gela diventi provincia. Saluti a tutti!!!
06/10/2007 08:14:45 - x piazzese
Cumu siti sempre ca cuda abbrusciata! Questo e' piu' bello,quello di piu' ,il tuo e' piu' brutto del mio, Enna di qua,Enna di la',etc..etc...,bonu chiu!!!!!!!!!!!!Speriamo ca' quarchi vota vi fanu capoluogo di regioni,accussi vi dununu a tutti i stelletti e un ci rumpiti chiu i cugliuna!!!!! Paisi d'immidiusa!!!!!!!
06/10/2007 12:24:51 - Ale
che notizia! che scoop! adesso c'è pure il castello di piazza Armerina e quello di Enna non conta nulla!! Che notizia, adesso Piazza Armerina vanterebbe paesaggi e panorami migliori di quello di Enna, che notizia!! A questo punto scommetto che piazza vanti pure una sede universitaria migliore di quella di Enna, una stazione ferroviaria più grande ecc... Belle parole, peccato che tra queste tante meraviglie non ve ne è neanche l' ombra. Tutti in gita al famoso castello di Piazza Armerina!!! Tutti ad ammirare il fantastico panorama di Piazza (belvedere della Sicilia...), da cui si riesce ad ammirare mezza isola! Tutti al famosissimo teatro di Piazza!!(sede anche di alcune note trasmissioni televisive, nonchè teatro più vicino alle stelle). Insomma, tutti a Piazza a vedere queste belle cose... in sala giochi, nella macchinetta della realtà virtuale.... magari in 3D che rende di più...
06/10/2007 13:09:16 - x ale
Si vede che te ne intendi di paesaggi e siti naturali!!! Vorresti paragonare il territorio piazzese a quello di Enna che in paragone è un deserto??? Poi guarda ad Enna avete tanti di quei turisti.........il 3% di quelli di Piazza. Esaltati!
06/10/2007 16:42:51 - Ennese
"GELA, 5 OTT - La polizia ha eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare nell'ambito di un'inchiesta sugli omicidi avvenuti durante la guerra di mafia a Gela. Le cinque ordinanze sono state firmate dal gip Ottavio Sferlazza. L'inchiesta riguarda l'agguato mafioso avvenuto a Gela il 16 febbraio 1991, in cui venne ucciso Francesco Dammagio, esponente di spicco della stidda, l'organizzazione criminale che si contrapponeva a Cosa nostra, e il ferimento della moglie della vittima, Giovanna Biundo" invece di giudicare una bella città come Caltagirone perché non giudicate la vostra città "GELAMAFIA", certo vi vantate per il vostro numero di abitanti e di esserre la 6° città più grande della Sicilia, ma in realtà questi abitanti sono solo dei criminali e fanco, perché non vi saltate con delle bombe. Ancora non avete capito che Caltagirone, Enna, Piazza, Caltanissetta e mezza Sicilia vi odiano per quello che voi siete
06/10/2007 18:00:47 - ale
meno turisti e più gente che lavora. X produrre. Voi invece sempre a speranza di sti turisti che portano il pane
06/10/2007 18:05:23 - ale
e poi si vede che avete una mentalità chiusa, gira e rigira valutate il vostro paese solo in termini di presenza turistica. Se non aveste quella villa potreste andare a chiedere la carità.Enna offre servizi do ogni genere e arte, ognuna di queste cose nella sua proporzione. non campiamo solo di una cosa. Perchè quando venite a far compere invece non chiedete ai vostri turisti? perche non studiate nella vostra villa? ecc ecc
06/10/2007 18:07:43 - ALESSIO PIAZZESE
A RAGIONE L'ENNESE I GELESI SI VANTANO PER IL NUMERO DI ABITANTI, CHE COMUNQUE IL 90% SONO MAFIOSI. PERCHE' NON VI DATE A FUOCO, LA NOSTRA CITTA', ENNA, IL CALATINO E CALTANISSETTA NON DIVENTARANNO MAI LA VOSTRA COLONIA PERCHE' SIETE SOLO DEI VERMI E ZIVORONI CHE NON SAPETE PARLARE L'ITALIANO. STATE CON CALTANISSETTA E NON CI ROMPETE I COGLIONI
06/10/2007 19:48:56 - x tutti i montanari
Si si come se queste cose succedono solo a Gela. A Caltagirone avete il record di truffe all'Unione Europea. Ad Enna siete tutti pedofili. La verità è che non contate un cazzo amaro. I calatini sono per caso irati perchè il loro paesello non conta una cicca? E vabbè tribunale e ospedale dipenderanno da Gela, fateci l'abitudine!!!
06/10/2007 19:57:15 - calatini idioten
Fate schifo! Se il 90% dei gelesi sono mafiosi il 100% dei calatini sono dementi, ignoranti e antipatici. Per non parlare dei pedofili e dei spacciatori di droga..........Gela è comunque una grande città anche con i suoi mafiosi.......voi tutti siete solo paesini arraggiati......... Non penso che faranno mai provincia un paesino come Caltagirone che di importante ha soltanto 4 vasi di ceramica di merda. Se no perchè vorrebbero chiudere ospedale e tribunale per trasferire le competenze di questi a Gela???? Non comparite neanche sulla cartina. Poveri illusi!!!
06/10/2007 20:03:43 - Gelese
Se è vero che il 90% dei gelesi sono mafiosi è altrettanto vero che Gela è abitata da migliaia di ennesi, nisseni, calatini. Non è che la mafia l'hanno portata loro?
06/10/2007 20:05:43 - x caltagirone
La verità è che non avete niente da dire. Siamo sempre lì, i gelesi mafiosi di qua e la mafia di la.....fra un poco qualcuno dirà che in Sicilia la mafia non esiste tranne che a Gela!!! A vergognarci siamo noi gelesi ma di avere dei conterranei come voi dalla mente ottusa e dall'ignoranza bestiale. I mali di Gela sono i mali della Sicilia. I gelesi attuali, ripeto per chi non lo sapesse, sono un "melting pot" di tutti i siciliani provenienti da ogni provincia che l'hanno assaltata tra anni '60 e '70. E poi gli arresti che spesso si fanno a Gela sono un fatto molto positivo (cretino chi non coglie questo dato)perchè significa che la criminalità del territorio è ben contrastata. Dove gli arresti non si fanno e dove non ci sono notizie eclatanti di mafia non significa che non c'è mafia, semmai che questa convive bene con la società e la politica locale e la gente è omertosa. E questa è una caratteristica costante nella storia di tutti i paesi dell'entroterra siciliano. Gela è la prima città siciliana per numero di denuncie contro il racket. A Caltanissetta, Enna, Caltagirone, Piazza il pizzo viene chiesto pure ma non c'è una sola denuncia contro il racket.......dovreste vergognarvi Voi di ciò. Vergognatevi di tutti quei delitti compiuti in ogni piazza della provincia di Enna e che avvengono nel calatino (l'ultimo a Palagonia). Vergognatevi di essere i territori più poveri e arretrati della Sicilia. Vergognatevi di essere gente chiusa e puzzolente (il feto di pecore e mucche è duro a togliersi!!!). Vergognatevi di abitare nell'entroterra arso e isolato, lontano dal mare, dalla civiltà e dalla storia......Vergognatevi e tacete.
06/10/2007 20:47:26 - Caltagirone News
CALTAGIRONE, 7 luglio 2005: Emessi 83 ordini di c. c. in seguito ad una inchiesta della DDA di Catania sulle cosche mafiose di Caltagirone, collegate alla cosca S. Paola di Catania. Le accuse: estorsioni e controllo di appalti pubblici. CALTAGIRONE, 25 giugno 2005: 17 arresti per spaccio di droga. CALTAGIRONE, 16 maggio 2006: 8 arresti per spaccio di droga. Da "Mafia in Sicilia, la mappa del Viminale": sta scritto: "le famiglie mafiose di Caltagirone, rette dai f.lli La Rocca, hanno assunto una posizione contrapposta a Provenzano e conservano una certa autonomia resistendo alle pressioni di Cosa Nostra Etnea". Vedere anche operazioni della Guardia di Finanza di Caltagirone che in media 3 volte l'anno dal 2000 ad oggi ha eseguito arresti e denuncie per truffe milionarie ai danni dell'UE, Stato e Regione per la realizzazione di impianti e aziende nella locale zona industriale che poi non sono state mai avviate. Ti basta?.....potrei continuare all'infinito. Hai pure il coraggio di parlare della mafia di Gela? Ma stà un po zitto. Povero idiota. Mi sa che con tutto questo spaccio di droga che c'è a Caltagirone ti se fumato il cervello. Dovrebbero cancellarlo dalla faccia del pianeta quel paesello di c*****i che è Caltagirone.
06/10/2007 21:47:32 - Vanessa
Appena ho letto il messaggio "Caltagirone News" sono subito andata a documentarmi e ho anche trovato altre notizie interessanti. Ma complimentoni ai calatini! Sembravate così tranquilli, mosci mosci......e invece siete mafiosi anche voi. Di Enna, Caltanissetta, un po Piazza si sapeva che erano città di mafia (da secoli) ma la situazione di Caltagirone la sconoscevo completamente. I gelesi hanno ragione. Vergognatevi! E vi fate anche la pubblicità e vorreste diventare provincia??? Prima i calatini farebbero bene a ribellarsi al pizzo e alla mafia che pure loro hanno! Ale, che è calatino, non piazzese, dovrebbe prima leggere le pagine di cronaca del proprio paese e poi, se lo ritiene proprio indispensabile, emanare commenti su Gela o chicchessia.
07/10/2007 10:11:48 - Sciaban
Com' è strana la vita. Credo che tutto questo dibattito, piuttosto che parlare e discutere sull'istituzione della nuova provincia, sulle opportunità e sulla convenienza di certi paesi ad aderirvi, sia divenuto un discorso infruttuoso che parla di mafia e delinquenza piùttosto che di possibilità e buone intenzioni. Tralaltro trovo un pò pretestuoso nonchè un pò ridicolo che alcuni gelesi diano dei mafiosi x tradizione a calatini, ennesi, piazzesi e nisseni; città notoriamente tranquille e vivibili e sicuramente dove la gente non si sente oppressa dalla criminalità. io vivo sul mare, e a tale proposito vorrei scusarmi anche x certi idioti che non sanno fare altro che insultare i nostri conterranei dell' interno. Guardate che semmai fosse vero che puzzate di capra, noi allora puzziamo di pesce. Come vedete è un discorso da imbecilli. Cerchiamo di fare discorsi più da persone intelligenti invece di sparare cazzate una dietro l' altra.
07/10/2007 10:38:13 - LUCIO, AGIRA
Credo ci sia un approccio sbagliato al problema- Una provincia è un' aggregazione tra comuni, liberi e indipendenti. Il capoluogo non è la "città-capo" di un bel niente. Il capoluogo non è altro che uno di questi comuni, in genere il più popoloso, dove vengono a trovarsi gli uffici provinciale, sarebbe impensabile in una provinciia avere 40 o 50 questure e così via. E' solo una questione di comodità. Ogni comune è uguale all' altro. Il capoluogo serve solo ad accentrare gli uffici pubblici e a dare il nome alla provincia, ma gli stessi uffici sono proprietà di tutti, si trovano in un comune, in genere anche il più centrale, per renderne più facile il raggiungimento da parte di tutti gli altri. Non esistono capi, gente superiore, gente privilegiata, non avete capito nulla. Per capirci, il capol della prov di Enna potrebbe essere anche Calascibetta... è centrale, facilmente raggiungibile e vicina a molti altri comuni, non cambierebbe nulla. Quando i gelesi dicono di meritare una "loro" provincia si approcciano male alla situazione. Non è importante la grandezza della città, la sua arte, la sua storia, la sua economia; la provincia sarebbe un nuovo territorio dove tutti i comuni possono identificarsi; nessuna città-capo dunque. Gela sarebbe solamente il comune più centrale e facilmente raggiungibile dagli altri, raccoglierebbe tutti i pubblici uffici e sarebbe un luogo di "incontro" x tutti gli abitanti della provincia, oltre che a darle il nome.Essere capoluogo x un comune non vuol dire nulla, sono solo ragioni di ovvia comodità. Imparate a capirlo
07/10/2007 13:24:51 - x Sciaban
Beh è evidente che non hai letto i messaggi precedenti in cui tutti i tuoi cari amici dell'entroterra non fanno altro che insultare pesantemente i gelesi. Qui a Gela lo sappiamo bene cosa ci vuole per fare una provincia. A non saperlo sono i calatini che pensano di essere importanti soltanto perchè hanno quattro personaggi di rilievo regionale, 2 vasi di ceramica e quattro palazzi barocchi. Poi però non hanno gli abitanti e le reali esigenze di maggiore attenzione da parte di Catania dalla quale sono già attenzionati non bene ma benissimo. Riguardo alla mafia ti consiglio di informarti meglio sull'argomento ma non su La Sicilia o al telegiornale ma nei libri specifici. La mafia è nata nell'entroterra ed ha invaso le coste. Gela non aveva ne mafia ne criminalità, anzi era forse la città più tranquilla dell'isola sotto questo profilo (da molti addirittura considerata anomala per la sua tranquillità rispetto ai centri vicini). Poi quando arrivarono i soldi tutti i mafiosi dell'entroterra agrigentino, nisseno, ennese, catanese e in parte ragusano (zone limitrofe a Gela) hanno invaso la città. E sempre per colpa del grande movimento economico che investì la città 20 anni fa scoppiò una guerra di mafia che fece salire agli onori della cronaca Gela, additata ingiustamente come mafia ville. Caltanissetta e un po meno Enna, vantano una tradizione mafiosa secolare.......i maggiori boss siciliani provengono da quelle zone.....le stragi di lupara durante l'800 e il '900 non avvenivano a Gela ma nelle campagne di quelle città. Gela oggi in ogni caso merita di essere elevata a provincia indipendentemente se è bella o brutta, se c'è la mafia o meno, se ha una storia o no. E' un grosso centro di riferimento per l'hinterland e uno dei motori propulsori dell'economia regionale. Punto.
07/10/2007 13:42:58 - x Sciaban
Vivibili, tranquille, non oppresse dalla criminalità? Ma che cazzate scrivi? Vivibili quelle città non ci sono mai state visto che si collocano sempre all'ultimo posto in Italia nella classifica sulla vivibilità delle città italiane. Io a Gela ci vivo benissimo, non ci sentiamo affatto oppressi dalla criminalità. Noi a Gela stiamo fuori fino a tarda notte e senza alcuna paura al contrario di altre città siciliane......A Gela abbiamo il mare e in estate ci divertiamo in decine di locali che voi vi sognate.......A Gela viviamo da pashà con tutti i soldi che abbiamo....voi vivete invece nella miseria e nella noia.....Ti ricordo che a Caltanissetta, per fare un esempio, negli ultimi anni c'è stata un'impennata di furti, scippi, attentati, omicidi....quindi tanto tranquilla e sicura non mi pare affatto. Gela non è megliore o peggiore di nessuna altra città....è una città come le altre che però non è ancora provincia....ecco l'unica vera differenza. E comunque a esprimere giudizi su come si vive a Gela devono essere i stessi gelesi non ki vive lontano centinaia di km e sente notizie gonfiate per 1 milione di volte ai telegiornali.... Non a caso tanti amici vostri (dell'entroterra ma non solo) vengono a lavorare a Gela, conoscono una bella ragazza e si sposano qui restandoci per tutta la vita e vivendo degnamente.....ora non venitemi a dire che non è vero perchè vi elenco nome e cognome e luogo di nascita di tutte queste persone......questo dato non vi dice niente? Ma state un pò zitti va....!!!
07/10/2007 16:14:55 - Sciaban
Che cazzo dico? forse tu non hai letto bene. Ho scritto esattamente ciò che dici tu; che tutti questi luoghi comuni sono ridicoli x tutti quanti. Non puoi negare che anche tuoi compaesani si prestano a tutti questi insulti da imbecilli, perchè che uno sia di gela, enna, cl , caltag, ecc ecc, chi dice ste cose è solo un imbecille, (montagne, pesce, mare, bosco, deserto, tundra, steppa, ecc)e basta! Grazie al cielo la Sicilia ha tutta questa varietà di paesaggi e di attività.
07/10/2007 16:26:20 - Sciaban
e tieni presente che personalmente sono sempre stato favorevole a una decima provincia da quelle parti e Gela e Caltagirone sarebbero le candidate ideali. Ma senza sparare minchiate però
07/10/2007 17:45:56 - au
la ditta ROGA DEL SIGNOR gAGLIANO PAGA I DIPENDENTI LA METà DI QUELLO CHE DICHIARA IN BUSTA PAGA.......
07/10/2007 20:32:30 - Gelese x Sciaban
Ti chiedo scusa se nel messaggio precedente ti ho offeso. Però ti sembra giusto che 4 cretini dicano che Gela non merita di diventare provincia perchè ci sono mafia e case abusive? Sono normali secondo te? Non mi pare che la legge sulle province vieti che una città capoluogo debba avere tali caratteristiche....altrimenti dovrebbero cancellare un po di capoluoghi non solo siciliani....dici?
08/10/2007 00:33:36 - luce
piazzesi zauddi ma perchè non vi restate dove siete?invece di andare nelle città?
09/10/2007 14:07:19 - Sciaban
La creazione di una Provincia prescinde dalle caratteristiche del suo capoluogo, la provincia è un territorio comune, la sua nascita è la volontà di tutti i comuni di creare una comunità autonoma e il suo capoluogo ne sarà il simbolo e il punto di ritrovo di tutti quanti. Gela ha la sua storia e la sua arte; potrebbe avere questo ruolo con dignità, ovviamente un consiglio che potrei dare è quello di rendere anche la sua immagine più forte e decorosa e fare in modo che le bellezze presenti in centro non vengano messe in ombra dalle periferie. In sostanza, c'è da lavorare, ma sono sicuro che pian pianino qualcosa di buono si potrà vedere. L' importante è non perdersi in insulti da campanile.
09/10/2007 15:03:04 - Gelese
Pienamente d'accordo con te. Il problema è che non interessa a nessuno mettere in evidenza gli aspetti positivi di Gela. O meglio non interessa a nessuno di Gela complessivamente, neanche agli stessi gelesi....quindi figuariamoci! Il vero problema di Gela sono i gelesi, ma non perchè sono mafiosi come rimarca qualcuno, ma perchè hanno una mentalità strana e sono in percentuale molto incivili. Parola di gelese! (che vuole scappare!!!).
09/10/2007 23:38:49 - KRISS VALGUARNERA X GELESE
IL PROBLEMA NON E' CHE I GELESI SONO INCIVILI E NON SERVE NEANCHE SCAPPARE, PURTROPPO IN SICILIA IN OGNI CITTA' I GUAI LI ABBIAMO TUTTI, VOI SARETE COME SIETE, GLI ENNESI SARANNO CHIUSI, I PIAZZESI IMBROGLIONI, I NISSENI ZAURDI E VIA DICENDO, LA VERITà E' CHE SI TRATTA SOLO DI UN GIOCO POLITICO, SE A QUALCUNO FACESSE COMODO QUALCHE PROVINCIA IN MENO SE NE FREGHEREBBE ALTAMENTE DEGLI INTERESSI E DELLE AMBIZIONI DEL TERRITORIO. EVIDENTEMENTE QUALCUNO VUOLE SPOSTARE QUALCHE CONFINE X PORTARE AVANTI UNA SUA POLITICA PERSONALE E SE NOI PERSONE PERBENE CE NE ANDIAMO FACCIAMO IL LORO GIOCO. MI DIRAI CHE SONO SOLO BANALITà, MA E' VERITA' PURA E SEMPLICE
10/10/2007 18:06:30 - CARLO
Come si fa a dire che Gela è più vivibile di altri posti? Come si fa a dire che CL o Enna si trovano agli ultimi posti come vivibilità? Le loro provincie nel complesso forse, ma se guardate i dati dei "comuni" di CL e EN avrete delle sorprese...altro che ultimi posti, sono i comuni della provincia che affossano e rovinano la media. E poi quando si parla di vivibilità di Gela si prende sempre come esempio la vita notturna, i locali, il lungomare, le discoteche,e come dice qualcuno "le femmine". Discorsi da idioti, che hanno solo queste argomentazioni. In una città vivono pure tante persone anziane, persone malate, famiglie, bambini.... tutta gente che se ne frega delle discoteche, dei locali e delle femmine. Gente che vorrebbe solo un pò di tranquillità, dignità, sicurezza, aria pulita e dei servizi che restituiscano loro la serenità e la voglia di andare avanti.
10/10/2007 18:23:53 - leg
Leggo verità mezze sceme e scemenze mezze verità. Tutti i paesi della Sicilia sono belli, alcuni stupendi, alri fantastici. Ma c'è un MA.Il degrado,l'inquinamento, la voglia di "imitare" per forza di cose i grossi centri e comunque per dirla in breve quella maledetta "globalizazione" ha letteralmente e materialmente rovinato ogni minimo segno di civiltà in quei centri meridionali grandi e piccoli e in ogni caso densi di tratti caratteristici e carattriali che ne facevano pregio di ogni località. Purtroppo la malapolitica ha generato povertà e sottosviluppo e oggi la nostra insoddisfazione si sfoga nei consumi assurdi e volgari e a volte anche nelle diaspore dal sapore un pò amaro ma fortemente improduttivo, come quello che riempie queste pagine.Io sono capitato in queste pagine per puro caso e piuttosto di vedere termini di tipo offensivo e rivale verso un'altra città, vorrei leggere pagine di sottilineatura di tipo positivo per la propria città e per le altre in quanto,credetemi, l'odio è un sentimento che in questo caso se ne può fare benissimo a meno. CIAO
10/10/2007 20:43:59 - x Carlo
Nessuno ha detto che Gela è più vivibile di altri posti. Si tiene soltanto a precisare che non è meno vivibile di tante altre località. Quanto alla classifica della vivibilità di Enna e Caltanissetta ti informo che i dati riguardano esclusivamente le città capoluogo e non la provincia. E quelle due città sono sempre ultime o penultime (quest'anno dopo Agrigento e Catania e alcune città calabresi). Tu vivi a Gela? Penso di no. A Gela si vive male, è vero......inciviltà della gente, disservizi, sporcizia delle strade,....ma questi sono tutti problemi tipici delle città meridionali. Non diciamo sciocchezze rguardo alla vivibilità di CL o EN perchè fanno schifo. Li gli anziani, le persone povere o i diversabili come se la passano in paragone a Gela? Io non penso proprio tanto meglio..... Gela sarà pure una delle città più invivibili (una delle, non la), ma quei due capoluoghi non si possono definire vivibili. Ricordatevi sempre EN, CL e AG storicamente formano il "triangolo della povertà" e ancora oggi vengono cosiderate zone depresse. Enna poi è un centro molto piccolo....Gela per quanto non capoluogo in confronto è una grande città. Riguardo ai locali e intrattenimenti per giovani penso che sia un dato da non sottovalutare visto che i ragazzi di tutte queste città dell'entroterra non hanno un Kazzo da fare e si recano spesso infatti nei centri costieri come Gela (dove la sera personalmente incontro decine e decine di calatini, piazzesi, e qualche volta ennesi e nisseni). In definitiva, le città siciliane come grado di viviblità si assomigliano tutte, più o meno siamo li. La criminalità coivolge la maggioranza dei grossi centri e Gela si adegua alle altre città, niente di più. Smettiamo di parlare di Gela come di una città nella morsa della criminalità. I gelesi non si sentono affatto terrorizzati come pensano in molti. Gela è una città viva, dinamica (a volte bordellosa), come lo è Catania o Palermo. A Catania non c'è la criminalità? Io penso di si, anzi rivaleggia con quella napoletana.....però da molti Catania, senz'altro una grande città, è definita comunque una città vivibile. Gela è molto complessa, ha una grande varietà di sfaccettature. Comunque il discorso riguarda la provincia.
11/10/2007 12:30:12 - piero
Mai ho letto un sito con cosi tante cazzate. IGNORANTI-IGNORANTI- IGNORANTI IGNORANTI E IGNORANTI
11/10/2007 12:42:32 - gelese
si vuole ostacolare gela-provincia per il semplice fatto che gela ha un potenziale di sviluppo spaventoso su tutti i campi....industriale,marittimo commerciale,archeologico....e d'estate turistico.....questo fa paura a molte città....caltanissetta staccandosi da gela vedrebbe il pil della provincia piu' che dimezzato! Ora qui dobbiamo essere obiettivi,partendo da un assunto:gela non è diventata provincia per semplici cavilli burocratici,poichè siamo una regione a statuto speciale...se fossimo stati in abbruzzo o campania gela sarebbe diventata già provincia da 20 anni...però ora ditemi voi,la quinta o sesta città della sicilia che sia,con un economia forte porta del mediterraneo(avendo il golfo piu' grande del sud della sicilia) con una storia che parte dal 688 A.C. può ancora dipendere da un paese che per cultura,economia archeologia risorse ambientali e esageratamente inferiore?dovete essere obiettivi....qua siamo grandi non siamo bambini.rispondete.
11/10/2007 13:33:38 - Gelese
Da 20 anni? Già da 30 anni sarebbe dovuta essere provincia Gela...Hai perfettamente ragione. Se già Caltanissetta provincia è povera, arretrata, poco popolosa, senza Gela scomparirebbe dalla cartina!!!! E noi gelesi sogniamo questo, appunto che finalmente quel paese di m***a chè caltanissetta scompaia dalla cartina definitivamente. Ci hanno finito di rompere le scatole. Tutti i disservizi che ci sono a Gela avvengono per colpa di Caltanissetta che vuole tutto per se: ospedale, tribunale, poste, agenzia delle entrate, azienda turismo, inail, inps, catasto, genio civile, commissariato di polizia....Vergognatevi, sfruttatori nisseni!
11/10/2007 13:39:13 - W Gela
Comunque vorrei ricordare ai lor signori che parlano di Gela come città assolutamente invivibile che ci sono i lati negativi ma anche quelli positivi di stare a Gela. Quali? Per esempio il mare più bello del mondo (non c'è bisogno di andare ai Caraibi!), una buona organizzazione dal punto di vista di locali notturni e intrattenimento estivo (non c'è bisogno di andare a Las Vegas!), la spesa costa molto meno di altrove (il prezzo del pesce per esempio è il più basso d'Italia), per chi ha la passione dell'archeologia come me Gela offre moltissimo (a cominciare dalle frequenti esposizioni e convegni internazionali che si tengono periodicamente in città), chi vuole denunciare i propri estortori viene aiutato dalla pubblica amministrazione (al contrario del 99% degli altri posti in Sicilia). Insomma non è tutto marcio.
11/10/2007 15:24:19 - Carlo
guarda che i dati riguardano le provincie. I dati dei singoli comuni non interessano a nessuno, chi si prenderebbe la briga di fare un' indagine di questo tipo solo x qualche decina di migliaia di abitanti? E gli altri comuni così resterebbero fuori da ogni statistica?
11/10/2007 15:48:43 - x il tipo che ha risposto a Carlo
Non capisco come si faccia a parlare senza conoscere i fatti Catania è una città cmq vivibile? Prendi delucidazioni utili da questo link: http://www.aetnanet.org/download/Sole24ore%20qualita_vita2006.pdf
11/10/2007 18:06:01 - piero
MA COME FATE A CONTINUARE A RIEMPIRE DI CAZZATE UN MEZZO UTILE COME QUESTO? ALTRO CHE PROVINCIALI, MI SEMBRATE LA MASSIMA ESPRESSIONE DEL SOTTOSVILUPPO E CON L'OBIETTIVO DI ESSERE E AVERE LE CARATTERISTICHE DELLA NULLITA'. VERGOGNATEVI,... E PENSARE CHE IL FUTURO E' NELLE VOSTRE (MISERE) VOLONTA' E CULTURE.
12/10/2007 10:31:37 - per carlo
la nuova provincia di gela conterebbe ben 300.000 abitanti....già ti ho detto tutto...i comuni che hanno già formato un comitato nelle loro città sono:niscemi,mazzarino,acate,licata....per ora ricordo questi
12/10/2007 10:34:42 - X I GELESI
NON RISPONDIAMO PIU' ALLE PROVOCAZIONI DI 4 PAESANI...NON ABBASSIAMOCI AI LIVELLI DEGLI IGNORANTI DELL'ENTROTERRA.
12/10/2007 11:00:13 - Gelese
Hai ragione. Sono solo ignoranti, maleducati, rompik..., sono come robot programmati che ripetono all'infinito le slite minkiate su Gela e i gelesi. La verità è che sono invidiosi.....se la Sicilia è fanalino di coda lo dobbiamo a persone come loro. L'entroterra da sempre è morto sotto tutti i punti di vista.
12/10/2007 11:40:11 - DARIO
SONO UN CALATINO, VERGOGNO AVERE ALCUNI DEI MIEI CONCITTADINI CHE DISPREZZANO LA CITTA' DI GELA, MIO PADRE è GELESE, OGNI VOLTA VADO A GELA PER VEDERE I MIEI PARENTI. SPERO CHE SI FORMI UN UNICA PROVINCIA "CALTAGIRONE-GELA"
12/10/2007 18:29:53 - Calatino vero
Mi sa che puoi formartela te da solo te i tuoi parenti, non farti i compagni. Che razza di calatino sei...
12/10/2007 18:31:03 - Calatino vero
...anzi, trasferisciti direttamente a Gela....qualche baracca x te la trovano di certo
12/10/2007 18:32:48 - Calatino
...la grande città....delle baracche...della puzza...e della polvere...che schifo!!!! Meno male che lo sanno tutti, non ci sarebbe neanche bisogno di dirlo....tutti sanno cosa è Gela.
12/10/2007 21:00:14 - x calatino....
Guarda fai bene a scrivere "calatino vero" perchè normalmente i calatini sono persone estremamente false. Le baracche con i mattoni di tufo e i serbatoi sui tetti ce l'avete a Caltagirone. Io abito a Gela in un magnifico condominio in stile francese con tutti gli agi e confort più moderni, con cortile e giardino. Povero illuso! Meglio che stai zitto tanto il tuo paesello di ceramica non conta una cicca e provincia non ci diventerà maiiiiiiiiiiiiiii. Inizia a preparare piuttosto i viaggi che ti porteranno spesso a Gela per andare al tribunale e all'ospedale che nella tua città vogliono chiudere. Chissà perchè?
12/10/2007 21:17:45 - x calatino
Beh cos'è Gela veramente spesso non lo sanno neanche i gelesi, figuriamoci tu che non ci sei mai stato. Comunque Gela con la sua polvere, la sua puzza e le baracche inesistenti conta, Caltagirone no. Qui a Gela siamo pronti ad accoglierti visto che ospedale e tribunale di caltagirone saranno trasferiti a Gela. Al gelese-calatino vorrei dire: ma come fai a stare con quei scassapalle dei calatini dal cervello fottuto?
13/10/2007 16:53:16 - Sergio calatino
Secondo me in questo forum ci sono delle persone fanatiche disposte a creare una lotta tra Caltagirone e Gela. Voi non sapete che Caltagirone e Gela hanno le stesse ambizioni per la lotta contro la mafia e la criminalità organizzata, putroppo in questa regione è governata da una persona che oltre ad essere di destra e mafioso, vuole far creare dei scompigli tra Gela e Caltagirone perché sono governate dalla sinistra come ad es sopprimere il tribanale e l'ospedale di Caltagirone o la costituzione della Provincia Regionale di Gela. Vorrei dire ai Gelesi che Caltagirone è stata sembre una vostra alleata quindi non leggete questi commenti, Poi nel calatino non ci siamo solo noi ma i quindici comuni del calatino, poi ci chiamiamo Caltagironesi
14/10/2007 00:08:30 - Sciaban
E' diventato un quadretto penoso. Non trovando argomentazioni valide e nascondendo la testa sotto la sabbia "qualche" gelese, sorvolando e insabbiando la situazione al limite del vivibile del suo paese, non trova altro di meglio da fare che insultare le civilissime, pulite, ordinate e COLTE città dell' entroterra. Chi viene dalle nostre parti è rimasto positivamente stupito, pensando di trovare paesi di pecorari e di bifolchi invece si è trovato davanti belle città, verdi, con aria pulita, eleganti, vivibili, curate e piene di servizi. Invece recandosi a Gela hanno trovato esattamente cio' che si aspettavano...anzi...peggio.
14/10/2007 00:22:47 - Sciaban
E poi sarebbe a questo punto meglio un grande provincia con l' ennese e il calatino. Capoluoghi Enna e Caltagirone, come massa-carrara.
14/10/2007 00:25:24 - ok
Mi stupisce molto Sciaban, penso che sia un'altro, non lo Sciaban dei messaggi precedenti. Che si rimanga colpiti della civiltà delle "città" dell'entroterra lo dici tu. Non ha senso risponderti, rimani un povero bifolco dell'entroterra. Ricordati soltanto che non conosci neanche il significato di città colta. D'altronde essendo nato tra le pecore è normalissimo!!!
14/10/2007 00:30:29 - x "Sciaban"
Ma non eri di una città di mare? Ora a Caltagirone c'è il mare? Comunque sei molto confuso sulla definizione di "città vivibile". Quattro paeselli di periferia, senza servizi, senza civiltà, senza storia, senza cultura, senza verde (quanto verde che avete.............) sono destinati a morire. La provincia di Caltagirone te la sogni tu e tutti i tuoi compaesani di merda. Enna vi manda a fare in c**o come fanno altrettanto Gela e Catania. Siete rimasti dasoli, senza ospedale e tribunale. Il comitato per la provincia del golfo ha già da 2 anni proprie delegazioni e sedi a Licata, Butera, Riesi, Niscemi. La verità è che "qualche" stronzo calatino continua a parlare dei problemi di Gela per non parlare delle enormi potenzialità della città che inevitabilemente nasconde la piccolissima Caltagirone. Stronzo, tieniti la tua bella città di merda col verde e l'aria pulita (Caltagirone sembra la Pensilvenia con tutta quella nebbia che vi offusca il cervello tra le altre cose...)che Gela diventa provincia nel frattempo.
14/10/2007 00:42:59 - alex1
calatini = cervello fottuto
14/10/2007 14:20:33 - alex1
I calatini, ripeto dal cervello completamente fottuto (si potrebbero definire anche "orgoglioni") non hanno capito che l'orribile Gela è un grosso centro, centro economico, centro marittimo, snodo viario, città antichissima. La bellissima Caltagirone è invece un piccolo centro, periferico rispetto a tutto, con una storia di poca entità, senza alcuna rilevante attività economica e per giunta con i migliori servizi che in Sicilia un centro non capoluogo possa pretendere. Dunque appare chiaro perchè vogliano declassare l'ospedale di Caltagirone. Come appare chiaro quanto sia utopistico il sogno dei calatini di diventare provincia. Non mi vengano a dire che Caltagirone viene trattata male da Catania perchè è un enorme falsità. Il calatino immaturo del messaggio precedente mi deve spiegare perchè Gela continua ad aumentare di popolazione e Caltagirone invece a diminuire se in quest'ultimo centro si vive meglio???
14/10/2007 18:05:44 - Sciaban
x nostre parti intendo la nostra bella Sicilia, x tua info vivo a 20 metri dal mare, ma non mi cambia nulla
14/10/2007 18:07:21 - Sciaban
Cmq molto lontano da Gela. Dalla parte opposta se t' interessa, quindi anche se vivo sul mare è come se stessi in montagna. Infatti vorremmo passare con la prov di Enna al piu' presto. Mare e montagna
14/10/2007 19:31:36 - x Sciaban
Guarda se abiti a S. Stefano di Camastra, S. Agata di Militello o in un altro dei paesini della costa tirrenica siciliana non me ne può fregà de meno come si dice a Roma. E secondo me commetti un errore dicendo di voler passare con Enna, perchè a voi converrebbe fare una provincia con Cefalù e Termini Imerese, la provincia del Tirreno e delle Madonie. Fra le altre cose questo "passaggio di comuni" tra Messina (circa 130 comuni) ed Enna (una quindicina di comuni) servirebbe a Piazza per liberarsi finalmente dalle grinfie degli ennesi. Ma per dire che Gela sta in una situazione al limite del vivibile per caso ci sei mai stato o abitato a Gela? O l'hai vista soltanto dal telegiornale? Visto che abiti al mare ti dico soltanto che Gela vanta la più bella spiaggia della Sicilia (con la sabbia dorata, l'acqua cristallina, una pescosità eccezionale e il tramonto più romantico del mondo).
14/10/2007 19:41:25 - Gelaaaaaaaaaaaaaaaaaa
Provincia Gela o nessun'altro!!!! A parecchie persone glielo farei vedere io quanto siamo mafiosi i gelesi.......con tante di quelle tumbulate e calci nel culo!
16/10/2007 20:25:18 - QAZAR
Gelesi non offendete i Calatini
16/10/2007 20:35:40 - DaViDiNhO
ciao a ttt,volevo dire forza ennaaaa,ke qst'anno lo vinciamo sto kampionato,forza cosimanooooooooooooooooooooooooo,quagliaro 6 1 mercenario di merda!!!
17/10/2007 19:05:33 - piero
RIBADISCO. STATE DIMOSTRANDO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE UNA ENORME DIFFICOLTA' INTELLETTUALE. IN OGNI CASO .......PERO'...GELA PER ESSERE ALLA PARI RISPETTO A ENNA E CALTAGIRONE SOTTO IL PUNTO DI VISTA SOCIO CULTURALE E AMBIENTALE GENERALE PASSI NE DEVE FARE E DEVONO ESSERE PASSI DA GIGANTE.RICORDO QUI CHE IL FAMOSO (MALEDETTO) PETROLCHIMICO HA REQUISITI AMBIENTALI NEGATIVI DEL 7° LIVELLO. IL LIVELLO MASSIMO DI SOPPORTAZIONE AMBIENTALE E' 11 E QUESTO E' IL CASO DELLA SITUAZIONE INDUSTRIALE DEL DISTRETTO DI CITTA' DEL CAPO, IN MESSICO. IN QUANTO ALLA RICCHEZZA POI TUTTI VEDIAMO COME STA MESSA LA FACCENDA.
17/10/2007 22:24:41 - x Piero
1) l'aspetto ambientale con quello socio-culturale, economico e civile (eventuale elevazione a capoluogo) non c'entra proprio nulla. 2) Gela, per quanto il petrolchimico non abbia sortito gli effetti sperati, ha comunque uno dei redditi più alti in Sicilia neanche paragobabile a quello di En, Cl e Caltagirone. 3) Gela sotto il profilo socio-culturale non ha nulla da invidiare proprio a nessuno (per caso abitate nelle capitali dell'intellettualismo europeo?). Ti ricordo che a Gela hanno sede convegni di caratura internazionale, mostre d'arte molto frequentemente, il liceo ginnasio tra i più antichi e prestigiosi della Sicilia, il terzo circolo di matematici in Sicilia, i cittadini gelesi si sono sempre distinti nel mondo per le loro attività culturali, intellettuali, artistiche, morali, sociali, politiche, distratte negli ultimi decenni dagli atti incivili di qualche scalmanato delinquente pezzente che ha infangato ingiustamente l'immagine di una collettività di 80.000 ab. 4) Gela ha tutti i requisiti per diventare capoluogo di provincia, requisiti che Caltagirone non ha.
17/10/2007 22:33:46 - x Piero
Se volessimo parlare delle qualità ambientali, che con l'elevazione a capoluogo non c'entrano proprio niente (semmai sulla valenza turistica di un posto)ti rammento qualche notizia che evidentemente ignori. Gela prima del petrolchimico era considerata la "perla del Mediterraneo" (così la definì il re Gustavo di Svezia che trascorreva le sue vacanze in città). Ti dico soltanto che il primo villaggio turistico Mediterranèe in Sicilia fu realizzato sulla costa gelese dove oggi sorge il petrolchimico. Gela faceva tra mare e archeologia negli anni '50 circa 150.000 turisti annui. Quando a Caltagirone non ci andava nessuno. Gela aveva 10 alberghi. Nonostante lo sconvolgimento del territorio dovuto all'industria e al caotico sviluppo edilizio della città, il territorio gelese rimane uno dei più interessanti in Sicilia sotto il profilo ambientale. Ciò è testimoniato dalla presenza di una riserva naturale orientata gestita dalla LIPU (lago Biviere di Gela), una delle rare zone di migrazione di molte specie di volatili in estinzione. La piana di Gela è la zona di vincolo naturale più ampia di tutta la Sicilia (vincoli Sic e Zps dettati dalla comunità europea e dalla Regione). I paesaggi della costa gelese sono tra i più emozionanti del Mediterraneo (provate ad affacciarvi dal molo del porto turistico al tramonto e vi stupirete). Il territorio gelese ha una varietà di paesaggi enorme: costa bassa e sabbiosa, alta e rocciosa, collina, pianura, piccola montagna, fiumi, laghi, boschi. Un vostro concittadino calatino ha scritto più di un opera sulla valenza ambientale del Gelese. Caltagirone come paesaggi e natura è completamente piatta. Enna è un belvedere sul deserto.
17/10/2007 23:11:41 - X i non gelesi
Requisiti minimi di una città per diventare capoluogo: 1) almeno 50.000 ab. 2) centralità geografica. 3) ruolo economico/commerciale. 4) tradizione storico/culturale. 5) Disponibilità di locali e sedi. 6) Trasporti extra-urbani accettabili. 7) Capacità d'attrazione per i centri viciniori. 8) Distanza eccessiva dal capoluogo (ben oltre 50 km). Gela-Caltagirone 8-2. Caratteristiche di una città capoluogo: 1) Rappresentanza politica presente. 2) Ospedale e Servizi in generale efficienti. 3) Grandi attività commerciali (ipermercati). Gela-Caltagirone 0-3. Dunque Caltagirone ha già le caratteristiche di un capoluogo. Non serve dunque a Caltagirone diventarlo. A Gela invece si e come. Questi dati non sono del tutto contestabili, rispecchiano la realtà. D'altronde Caltagirone non è più di Canicattì, Sciacca, Modica, Acireale, Milazzo, Termini Imerese, Alcamo, Bagheria, Licata o Vittoria. Certo è tenuta un po meglio. Ma ciò non giustifica l'elevazione a provincia, anzi...
19/10/2007 21:16:42 - ???
Gela...fiumi? laghi? boschi? Complimenti x lo spirito e la simpatia
19/10/2007 21:55:34 - x ignorantone
Gela non è solo case abusive e petrolchimico che si vedono passando dalla periferia cittadina. Il territorio gelese è vastissimo. Conosci il lago Biviere? E' una delle riserve naturali più importanti d'Italia. Conosci il bosco di Comunelli con il Montems? E' una zona naturale fantastica a pochi chilometri da Gela (verso Butera) con una vista eccezzionale su tutta la zona circostante. Ti ricordo che se Gela non fosse interessante dal punto di vista paesistico non si giustificherebbero tutti i vincoli naturali, paesistici, di inedificabilità assoluta cui è contrassegnato buona parte del territorio gelese. A me viene da ridere pensando a te. Ti farei volentieri da guida per farti vedere di persona i posti fantastici che circondano Gela e che in pochi conoscono. Ricordati le parole del profeta musulmano Iq Ibal quando venne in visita a Gela ai primi del '900: "la perla e l'onor del mar Mediterraneo". Paolo Orsi: "pochi paesaggi così belli ho visto in Sicilia". Certo negli ultimi 50 anni la realtà è stata modificata pesantemente ma per fortuna il territorio non è stato distrutto al 100% rispetto alla sua originaria struttura. Qualche scorcio incontaminato e isolato dalla furia devastatrice dei gelesi è rimasto!
20/10/2007 11:08:43 - ???
se parli del territorio sud del nisseno non lo so. "la prov dei laghi" è notoriamente Enna anche se non nutro x loro particolari simpatie. Comunque stiamo parlando di Gela, Butera andiamo già un pò fuori. I laghi che hai nominato non li conosco, e non perchè sono ignorante, probabilmente non hanno questa grande importanza. Se parli di Pergusa forse...qualcuno lo conosce
20/10/2007 11:13:45 - ???
...e ricortati che Butera fa parte del nostro territorio ancora fino a prova contraria. Quindi la possiamo annoverare tra le bellezze dl nisseno
20/10/2007 14:20:57 - x ignorantone
Ah, ma allora sei uno stupido e mafioso nisseno! Ora capisco!!! Butera fa parte della lurida provincia nissena come Gela, ma per poco, non ti preoccupare. Se ancora Butera è CL e non GL, è per colpa vostra. Comunque "sud del nisseno" sarà Sommatino, non Gela e Butera che appartengono al comprensorio Gelese o "del golfo". Ti ridò per la seconda volta dell'ignorante perchè Pergusa, a parte che sta scomparendo (si è ridotto ad uno stagno), non si può considerare zona naturale in quanto modificata pesantemente dall'uomo (ci sono un autodromo, alberghi, case, strade, ....). Non conosci il lago Biviere? Beh, allora prima di parlare, ti consiglio di visitarlo, visto che sei abituato a stare tra i palazzoni di cemento della tua schifosissima Caltanissetta. Se questa "provincia" (perchè in realtà sono 2 in 1) di Caltanissetta può vantare un minimo patrimonio culturale, naturale, paesaggistico, storico e una consolidata realtà economica, industriale, artigianale, agricola e commerciale, dovete dire grazie a Gela. Quelle zone che ti ho indicato precedentemente sono "verso" Butera e non "a" Butera, cioè si trovano al confine (intendo Comunelli). Ma altri boschi si trovano al confine tra Gela e Mazzarino e al confine tra Gela e Niscemi (zona Priolo). Il "Nisseno" come dici tu non esiste e non è mai esistito in quanto per i nisseni come te non esiste la provincia di Caltanissetta ma esclusivamente la città di Caltanissetta, padrona assoluta comanda leggi di tutto il territorio, di un territorio per altro che non le dovrebbe competere (intendo il gelese). Già il fatto che usi il termine "appartiene" nei confronti di Butera, dice tutto. Conosco tanti buteresi (che sono un po gelesi visto che dipendono economicamente e per scuola, uffici,lavoro, viaggi, etc...dalla vicina Gela) che se potessero cancellare dalla cartina Caltanissetta lo farebbero all'istante. Io sono d'accordo con loro. Siete un paese di mafiosi, pecorari e rompiballe che non sapete fare altro se non opprimere le realtà vivaci, ricche, potenzialmente valide come Gela. Ci metterei anche Niscemi. Povera Niscemi! Una cittadina di 30.000 ab. relegata dai nisseni in periferia, con servizi e strutture da paese di 5000 ab. Vergogna! Dovreste stare soltanto zitti! Vorrei ricordare per chi non lo sapesse che negli anni trascorsi i nisseni hanno dato prova più volte del loro odio profondo (risultato dell'invidia) nei confronti di Gela e dei gelesi: sciopero della fame, raccolta di firme e atti illeggittimi da parte di politici nisseni per impedire l'istituzione del tribunale a Gela; quando nel 2005 è stato deciso che il distretto turistico provinciale di CL avrebbe dovuto avere sede nella principale (e direi unica) località turistica della provincia, cioè Gela, i nisseni sono scesi in rivolta perchè anche loro dovevano avere il loro distretto turistico staccato da quello di Gela perchè lontanissima. Ed altri episodi che non sto qui ad elencare. Se per CL Gela è lontana, per i gelesi CL com'è? Vicina? Allora perchè combattete da sempre contro il decentramento degli uffici a Gela e per il funzionamento normale di quelli esistenti? (mi riferisco al tribunale, ospedale, commissariato di p.s., vigili del fuoco, agenzia delle entrate, Inps, Inail, Poste, etc....). Ma fammi un piacè!
20/10/2007 14:44:40 - x nisseno
Parli di bellezze del nisseno? Ma tu sai per caso in quale delle tre zone in qui viene per convenzione divisa questa provincia di schifo (nord,centro e sud) si concentra il patimonio culturale e naturale della provincia (per non parlare del numero di ab., dell'economia, delle radici storiche....)? Si concentra a Gela ed hinterland. Ti spiego anche perchè. Nel "vallone" le località "notabili" turisticamente (ma che purtroppo non hanno turisti) sono principalmente 3 e cioè: Sutera (centro storico medievale), Mussomeli (castello manfredonico) e Marianopoli (museo archeologico). Al centro della provincia abbiamo il capoluogo e S. Cataldo che fanno schifo sotto tutti i punti di vista (città moderne senza storia e momumenti da notare se non quattro pietre vecchie nei parchi archeologici di Palmintelli a CL e Vassallaggi a S. Cataldo e quattro chiese a CL). Poi abbiamo la zona sud, quella facente capo alla città di Gela, principale centro della provincia. Qui abbiamo Gela che, sebbene avvolta da case abusive e petrolchimico, detiene uno dei patrimoni culturali maggiori non solo della Sicilia ma del Mediterraneo. E questo non lo dico io, ma tutti i più autorevoli studiosi, critici, storici, archeologi del mondo. Molti di voi ovviamente resteranno a bocca aperta o rideranno leggendo queste frasi ma la verità è questa. In questi anni su Gela purtroppo si è parlato di altro, mettendo da parte l'altra metà della medaglia (in questo caso della città). A cosa mi riferisco? Al Museo Archeologico Nazionale di Gela, tra i più importanti d'Italia per la preziosità e varietà dei suoi circa 13.000 reperti (di cui 4500 esposti nelle vetrine). Mi riferisco ai grandi parchi archeologici che si trovano a Gela e cioè: l'Acropoli, con i ruderi di 3 templi, di case ed edifici antichi vari; l'Emporio Greco, zona prospicente l'antico porto della città greca e conservatosi intatto con strade, botteghe e officine artigianali contenenti ancora reperti; alle Terme Ellenistiche di Capo Soprano, esempio più antico e avveneristico d'Italia; alle Fortificazioni Greche o Timoleontee di Capo Soprano, bene unico al mondo che è stato proposto come bene da inserire tra quelli tutelati dall'UNESCO; numerose altre aree archeologiche che sono state scoperte e subito ricoperte per mancanza di fondi (come ad esempio per il tempio di Demetra o "Thesmophorion", per la monumentale scalea tra l'acropoli e il fiume Gela, per i quartieri ellenistici di Caposoprano e della vecchia stazione, per le 2 ville ellenistiche ed altri ancora...). Gela poi vanta un centro storico interessante, non eccezzionale anche perchè è stato assalito da nuove costruzione, ma che comunque ospita chiese antichissime, monasteri, palazzi signorili, antiche mura e torri di fortificazione che il visitatore attento può senz'altro ammirare. Altra grandissima risorsa di Gela è il mare. La costa gelese è tra le più estese e belle della Sicilia. Non tutta è contrassegnata dalla presenza del petrolchimico, ma più di metà è lontana dalle ciminiere che non sono nemmeno visibili (da Gela a Mànfria). Infine il patrimonio naturalistico e paesaggistico che vanta aree veramente rare come il Lago Biviere (riserva naturale), gli acquitrini di Piana del Signore e altre belle zone sotto il punto di vista paesaggistico come Mànfria, Montelungo, Priolo (contrada), Comunelli, ecc... Tutti questi elementi rendono Gela, nonostante tutto, il centro più interessante della provincia di Caltanissetta. Sempre nell'hinterland gelese abbiamo Mazzarino con un centro storico medievale e barocco (in corso di inserimento tra i beni tutelati dall'UNESCO nell'ambito del Val di Noto), aree archeologiche (come Philosophiana e Maktorion), un castello (u cannune), bellissime zone naturali nei dintorni (Disueri, Bubbunia, boschi, ....). Altra perla del gelese è il territorio di Butera (centro medievale con castello), contrassegnato da aree archeologiche e boschi ma soprattutto dalla zona turistica di Falconara col famoso castello e la spiaggia. Tutti questi dati sono verificabili su qualsiasi motore di ricerca. Ho fatto un po di pubblicità turistica al mio territorio soltanto per far capire, anche se so che non è possibile vista la mentaltà chiusa e contorta dei nisseni, che Gela e il suo -compatto- territorio potrebbe spuntarla bene sul capoluogo. Purtroppo fino ad adesso non è potuto accadere per colpa dei "politici" gelesi, qualora esistessero, che se ne fottono altamente di Gela e si vendono quotidianamente ai nisseni che vengono a Gela soltanto per prendersi i voti che gli stupidi gelesi continuano a dargli a valanga. Potrei fare un'altra descrizione altrettanto dettagliata per quanto riguarda la superiorità economica, commerciale, agricola, storica, geografica, numerica di Gela rispetto a Caltanissetta. Per ora mi trattengo.
20/10/2007 15:19:14 - aggiunta
Ah, riguardo ai monumenti di Gela, ho dimenticato: il Castelluccio tra i castelli più antichi di Sicilia (1100), la torre di Mànfria (del '500), la diga Grotticelle ('500) che rappresenta il più antico impianto idraulico in Sicilia, la Necropoli preistorica di Disueri (2500 tombe)seconda in Sicilia dopo quella di Pantalica (SR). Questo per chi dice che Gela ha meno beni culturali di Caltagirone o qualsiasi località siciliana.
22/10/2007 00:46:27 - civile
finiamole con le fesserie collaboriamo affinche nasce la 10provincia regionale,non voglio essere egoista se verrebbe fatta gela, ci sarebbero almeno 3000 posti di lavoro in tutto il territorio.gela a grosse potenzialita sarebbe un sagrileggio perdere questa opportunita.
22/10/2007 15:36:37 - elena
Vorrei dire che per molte persone Gela è già provincia, viste le dimensioni e la notorietà della città. Parlando con gente del nord Gela viene considerata tra i maggiori capoluoghi della Sicilia dopo Palermo e Catania. E si stupiscono quando gli viene spiegato che rientra nella provincia di Caltanissetta. Addirittura in alcune cartine Gela viene segnata come capoluogo! Insomma basta una firma che Gela diventa provincia. Ne ha i diritti. Caltagirone invece non la conosce nessuno come "città", semmai cone paese turistico, un pochino famoso per la ceramica. E tra le altre cose secondo me non ha alcuna caratteristica per essere capoluogo di provincia, e infatti sono certa che non ci diventerà mai. I calatini sono un po troppo montati, questa è la verità.
22/10/2007 15:44:40 - naturalista
Vorrei rispondere al signore, mi pare nisseno, che ha scritto di Gela come poco interessante dal punto di vista naturale. Il fatto che egli come tante altre persone non conosca i siti naturali che circondano la città di Gela (in realtà a non essere conosciuta è in generale tutta la città di Gela) non significa che non ci siano o che non siano importanti. Lei chi è? E' un esperto nel settore? Molto probabilmente no. Io posso dirLe che anche se il territorio gelese è stato propriamente sconvolto da 50 anni a questa parte, è comunque una delle zone di maggiore rilevanza in Sicilia dal punto di vista naturalistico. Il Lago Biviere, come dice bene il signore di Gela, è il simbolo di ciò. Ma non c'è solo quello. Basta affacciarsi dalla terrazza di un alto palazzo della città per ammirare un magnifico panorama sul mare, sulla corona di monti che circonda la pianura, sul mitico tramonto gelese. Senza contare le zone di nidificazione e svernamento di volatili ma anche animali vari, insetti e specie vegetali che insistono nel territorio di Gela e comuni limitrofi.
25/10/2007 18:07:12 - orgogliogelese
per il ragazzo che citava i vari scrittori e artisti...hai dimenticato salvatore quasimodo.....sul lungomare c'è una frase dedicata da lui a gela....
30/10/2007 18:44:54 - Maria Parma
Scusatemi se dico la mia...ma trovo il vostro modo di parlare, scrivere e soprattutto di pensare squallido, assurdo e sicuramente non in linea con i tempi. Mi chiedo come sia possibile farsi guerra "verbale" (per fortuna) tra persone che abitano e vivono nello stesso raggio di pochi km. Siete Siciliani e siatene orgogliosi. Queste esternazioni non hanno alcun senso: sono aria fritta, e con l'aria fritta non c'è sviluppo. La Sicilia ha bisogno di gente onesta, istruita e con un forte senso dello Stato. Aggregatevi e costruite...siate artefici di un grande destino per la Sicilia. Dopotutto questa Bella e Grande Terra se lo merita, non credete? Rifletteteci su...
02/11/2007 21:22:03 - x x
Il lago di Pergusa è rinato da un pezzo... ignorante...esci da casa ogni tanto
02/11/2007 21:23:10 - x
lo stagno semmai ce l' hai tu sotto la porta di casa, visto che manca l' asfalto. Pirla!!!
02/11/2007 21:24:19 - KALAT
GELA= mafia ,sporcizia, inquinamento, polvere.
02/11/2007 21:49:18 - Enrico
Suvvia ragazzi.... MA COSA DITE... non credo ai miei occhi io che sono un ennese che da vent'anni lavora al nord ed ha dovuto abbandonare la sua magnifica terra che ancora ama, non solo Enna ma Piazza, Caltagirone, e gli altri paesi e città che non nomino ma TUTTI di incredibile bellezza. Cercate di concentrare i vostri sforzi per risorgere e non per perdervi in inutili beghe di condominio. SIETE TUTTI NELLA STESSA BARCA, fate sentire UNITI la vostra voce e rivendicate i vostri diritti di cittadinanza ITALIANA prima di tutto!!!
03/11/2007 09:54:15 - x kalat x
Il lago di Pergusa è rinato??? Ma certo che sogni parecchio te!!! Una pozzangherella circondata da asfalto e cemento con quattro alberelli....... E comunque sotto casa io ho le basole non la terra battuta com'è li a Caltagirone, paese di montanari e truffaldini. Mi fate pena, poveri calatini, vi stanno cancellando pian piano dalla cartina.......declassamento ospedale, chiusura tribunale, niente provincia.....ah, ah, ah, ah.......questa è la chiarissima dimostrazione che non contate un cazzo amaro.
03/11/2007 10:32:30 - x Kaltanissetta
Vorrei fare i miei complimenti al nisseno che riassume benissimo le qualità dei suoi conpaesani: siete tutti mafiosi. Non avete proprio nulla di cui vantarvi, tantomeno parlare male di Gela che vi mantiene da diversi decenni or sono.
04/11/2007 04:41:38 - ennese
Gia´li vedo tutti i chiazzisi negli Uffici Provinciali di Gela a fare le file inutili picchi appena arrivano a lu sportellu ci chiudunu nda facci i Gilisi.O me paisi si dici " Sa chi perdi ma u sa chi trovi" .Quantu chiantu cha va ta fari. Cmq da quando c´é l´Universita´ad Enna tutti si centri pseudocitta´stannu mbazzinnu. Kore Kore Kore Kore.... E pikki no, macari i Licatisi mi staiu immagginannu e mi veni di ririri ahahah... ca fannu a stessa fini e mimmagginu tutti l´atri paisi ka ni divinissiru a farni parti a sa Provincia.Il tutto é un´Utopia del 21esimo secolo.L´asciatevelo dire lassati lu munnu cumu je ca va passati meghiu. Ciao a tutta la Sicilia e a nostra bedda genti.
08/11/2007 18:47:54 - QAZAR x ennese
..e sia. Che facciano la fila a Gela e la piantino di affollare le strade ennesi e i nostri uffici. Gente marcia dentro, parassiti senza alcun valore se non quello delle raccomandazioni. Dirigenti che coprono fannulloni e mascalzoni per ragioni di mero opportunismo e convenienza politica e ovviamente brava gente che viene isolata e lasciata da sola, tipico della peggiore Sicilia. Che vadano in pensione e che i nuovi vadano a lavorare a Gela, così finalmente inizierà l' opera di epurazione della nostra città.
09/11/2007 15:53:41 - Gelese
Guardate che già a Gela di merda ne abbiamo tanta, se poi ce ne volete mandare altra.....!
09/11/2007 15:59:55 - x castrogiovanni!!!
Sti montagnoli con la puzza sotto il naso......ma chi vi credete di essere?....Enna bella, ricca, importante, colta, antica...ma quando mai??? Un paesello di niente con un culo così, baciato dalla dea fortuna ottant'anni fa..... Oltretutto inviterei i signori di Enna a non offendere ne i piazzesi, ne i gelesi. I primi rendono onore alla provincia in tutto il mondo (se no quando mai si sentirebbe o leggerebbe Enna su un libro d'arte o una guida turistica?). I gelesi invece stanno portando con i loro soldi (tasse) tanto giovamento alla neo università Kore, tra l'altro decentrata da poco anche a Gela.
15/11/2007 11:24:46 - ......
Ciao a tutti,sono una ragazza di 26 anni che vive in questa piccola città dimenticata dalla polica! Penso che la discussione stia andando oltre....non è piu' un confronto tra persone civili che amano tutto il territorio di enna nella sua totalità.E' diventato un discorso basato sul razzismo:IO SONO MIGLIORE DI TE PERCHE' DI ENNA....NO IO SONO MIGLIORE PERCHè NATO E CRESCIUTO A PIAZZA ARMERINA O A GELA. Questa provincia non farà mai un solo passo avanti se noi persone che viviamo questa realtà non ci uniamo e non concretizziamo tutti i pensieri e le idee dette e ridette inutilmente.... Smettiamola di parlare a vanvera e facciamo capire una buona volta a tutti sti politici,che non fanno altro che magiare soldi,che siamo STANCHI di scappare dal posto che amiamo.DOBBIAMO ESSERE UNITI SE VOGLIARE ANDARE AVANTI!!!!!!
15/11/2007 15:28:44 - KLT
la verità è che Piazza campa solo a spese degfli altri. Non fa altro che parlare di turisti , infatti sono loro a dar loro i soildi x campare, e devono ringraziare gli antichi romani x quel poco che hanno. L' ultima cosa buona a Piazza è stata fatta 2000 anni fa!!! e ancora campano di questo! parassiti!! E poi definiscono la zona di Enna un deserto? Forse x loro a parte la loro boscaglia i campi di grano sarebbero deserto. I campi di grano da cui viene la farina che serve a far il pane che loro mangiano. , parassiti!!! Denigrarte Enna? Quasi la metà dei piazesi la mattina è a Enna x lavoro o per compere. Parassiti!!! Andate a succhiare il sangue a Gela adesso.... a Enna "l' avete scucata abbastanza". PARASSITI
15/11/2007 15:37:10 - klt x Gelese
mi dispiace ma la merda l' avete voluta ora ve la prendete.
15/11/2007 21:47:05 - x Klt
Ripeto, di merda a Gela ne abbiamo tanta......alla fine tutti i paesi sono merdosi....anche Gela, Enna e Caltagirone.....Volevo dire che i piazzesi non penso che abbiano bisogno di andare a far le compre a Enna visto che hanno parecchi negozi (rispetto al num. di ab. ovviamente)...e tutto sto grano attorno ad Enna non l'ho proprio visto....forse ai tempi dei romani..... I romani il tesoro non l'avevano lasciato solo a Piazza ma anche ad altre città siciliane come Gela dove sono state scoperte ben 2 ville romane con mosaici raffinatissimi che sono state barbaramente distrutte e sepolte.....che squallore!!!
15/11/2007 21:52:18 - Gelese
E comunque non c'è bisogno che si spaventino ennesi, nisseni e calatini....perchè Gela provincia non ci diventerà mai, neanche fra 2000 anni.....quel disegno di legge, non legge, è stato presentato negli ultimi vent'anni forse 4 volte ma l'ARS non vuole discuterlo perchè non c'è la volontà politica e sopratutto c'è chi rema contro....a cominciare dai nisseni a finire coi calatini, ennesi, agrigentini e chi più ne ha più ne metta.... Gela ha le caratteristiche ma gli restano quelle e se la piglia nel c*lo.
16/11/2007 18:25:57 - Tatina
e alcuni funzionari e non..della provincia che coprono le malefatte i soprusi e il mobbing di alcuni panzoni!!! questa è la Sicilia. Terra dove sia ad altissimi livelli come a quelli " più bassi" i più onesti , buoni e lavoraTORI.... CHE HANNO IL CORAggio di parlare... vengono lasciati soli! Che bella gente!! Evviva la Sicilia!!! Vergognatevi e mettetevi una mano sulla coscienza!!! Io parlo... e ammiro chi in precedenza ha denunciato qui la ditta che lo pagava la metà di ciò che dichiarava in busta. Fuori la mafia!!!! fuori i collusi!!! fuori chi affossa la testa sotto la sabbia x pararsi il culo!!! e vendere quello altrui!! di nuovo.... vergognatevi!!!!
16/11/2007 19:19:13 - klt
...sepolte grazie ai piazzesi...che di lavoro non ne mangiano......PARASSITI!!!
20/11/2007 01:53:03 - ennese
Cumu je finí,la Provincia la fannu o nu la fannu? Dopu tutte le cio..... che sono state scritte in/su questo Forum, ka saddummiscirru tutti. Intanto la Gela é divenuta una vera e propria cittá, lo skyline appare all´orizzonte la prima cosa che intravedo é, che, non c´é piu´ il Petrolchimico esso fu rimosso nell´entroterra nel preciso luogo della periferia di Chiazza. La cittá, adesso, si é esclusivamente specializzata e dedicata all´Economia del Turismo. Le alte Torri (grattacieli) formate dalla maggior parte da lussuosi alberghi, ormai, calcano il paesaggio del cuore della cittá che, pulsa di vita e di vivibilitá. Arrivando dall´Autostrada <> essa appare davanti maestosa le ampie vie, i viali con i suoi alberi secolari, in cui puoi leggere tutta la storia della Gela sicana fino ai giorni contemporanei. In essa trovi di tutto di piú, ma, non ci sono le cose che tutti in/su ivi Forum volevano o speravano di ottenere con forza si quasi violenza, invano cérchi gli Uffici Provinciali di Gela e L´Enti Provinciali perché Gela non divení mai Capoluogo di Provincia per vostro e mio (dis)piacere. A Chiazza si é fermato il tempo, tutto immutato tranne, come ho precedentemente riportato, l´acquisizione del Petrolchimico proprio alle porte del paesino. Finalmente é incrementata l´operositá di essi.Ed Enna, ormai, estesa a valle dell´altopiano, fiorisce e prospera continuamente di cui ne giovano i suoi cittadini. Adesso vado ci (ri)sentiamo. Enna, li 20 Novembre 2040
21/11/2007 20:25:18 - Ambra
....e chissà quando la S. Soccorso si deciderà di pagare anni di rimborsi ai poveri volontari..... a proposito del sopracitato parassitismo....che tristezza...che miseria
22/11/2007 19:47:34 - franco mondo
Mi dispiace ancora una volta notare che la brutta abitudine di buttarci il fango addosso continua sempre,anzi si tende a peggiorare.Ma chi scrive scemenze,non pensa che ,quello che abbiamo scritto puo´essere letto in tutto il mondo,quelli del nord si fanno una bella risata e poi ci prendono in giro con le nostre stesse parole.La Sicilia é una terra meravigliosa é bellissima ,siamo noi siciliani a rovinarla.
24/11/2007 13:17:20 - BCN
Salve, scrivo dalla Spagna, vivo in una città di 2 milioni e mezzo di abitanti, da molti definita la città piu dinamica d'Europa del momento, Barcelona. Sono capitato su questo forum per puro caso, cercando i risultati dell'Enna Calcio su google. E sono rimasto folgorato. Sinceramente non credevo che in 12 anni di assenza da Enna e relativa provincia, Piazza Armerina avesse avuto uno sviluppo tanto rapido e impressionante da essere diventata una metropoli cosmopolita e luccicante, la nuova "ville lumiere", insomma. O no? Lo chiede perchè il ricordo che ho io di Piazza, è quello di un semplice paesino di provincia, con una bella villa romana, senza dubbio, dove la vita scorre placida e tranquilla, tranne il sabato sera in cui si va tutti nello stanzone già citato, a rivedere le stesse facce delle sett precendente... Insomma, in Spagna dicono: "menos lobos, caperucita", che sarebbe un po come dire: Piazzesi (quelli del foro, perlomeno), MA FATEMI IL PIACERE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
24/11/2007 21:27:04 - gelaaaaaa
i love gela i love giuseppe salsetta.....
25/11/2007 19:31:30 - Cicerone
Henna caput mundi...
26/11/2007 15:53:12 - Virgilio e Iqbal
"immaniis Gela fluvii cognomine dicta..." (Eneide). "Gela, la perla e l'onor del Mediterraneo". E comunque Enna caput di sto cavolo!
26/11/2007 18:54:55 - Beirut
Gelese, puoi citare e ricitare rimpiangendo splendori passati, puoi cullarti pensando alla Gela antica, mitica e straordinaria, ma quello che non puoi NON fare è riconoscere che adesso Gela è una BEIRUT con mafia aggiunta. La piu brutta citta d'Europa, e ne ho girate abbastsnza di città. Come diamine facciate a vivere in una citta da terzo mondo (non esagero, quartieri senza fogne, bambini scalzi, falo' per strada, il tutto visto da me, non da "mio cugggino". Una vergogna non solo dell'Italia, ma dell'Europa, direi.
30/11/2007 16:40:23 - cicerone
Ricordo a KLT che a Piazza Armerina quando i nostri antenati facevano il bagno nelle terme i tuoi antenati abitavano ancora nelle grotte, hai capito schiavo
30/11/2007 17:01:44 - Rossano
spero solo che vengano abolite le province, perche sono uno sperpero di danaro pubblico
30/11/2007 19:43:37 - x il CRETINO
Quartieri senza fogne, falò, bimbi scalzi......ma ti rendi conto delle cazzate che scrivi? Ma dove sei stato??? La vera vergogna sei tu. Provi solo gusto ad infangare. Povero ignorante e per giunta stupido. Prova a fare meno incubi, trovati una ragazza (se ci riesci) e vieni a passare una bella giornata di sole a Gela, tra mare limpido, archeologia, negozi alla moda, discoteche, panorami mozzafiato e una eccellente gastronomia.
30/11/2007 19:48:09 - x il CRETINO
Inoltre non dire minkiate perchè tu da casa tua non sei mai uscito........e non c'è alcuna classifica che parla di Gela come la città più brutta d'Europa. La città più brutta d'Europa di cui parli vanta la più bella spiaggia d'Europa, uno dei Musei più importanti d'Europa, un sito naturale di importanza europea e ha dato i natali ai più grandi personaggi di tutti i tempi, a cominciare da Euclide, padre della matematica. Prego la gente di ignorare le assurdità e follie che scrive quell'individuo che non so come si possa definire.
30/11/2007 19:53:32 - Giovanni da Gela
Chi non è di Gela non può capire e dunque non può giudicare. E inviterei l'amico a non sottolineare gli aspetti negativi perchè non serve proprio a nulla. Invece dovrebbe contribuire a migliorare l'immagine di questa città martoriata da fatti sicuramente gravi ma che vengono enfatizzati da pseudo-giornalisti che la pensono come Lei già prima di arrivare a Gela. I pregiudizi sono una brutta cosa. Tutta quella situazione da terzo mondo di cui parla non esiste già da una decina d'anni. I quartieri abusivi sono dotati di tutto, perfino giardini con fontane e giochi, scuole e presidi pubblici. Venga a farsi una bella passeggiata e poi parli. A questo punto c'è da pensare che Lei, che dice di conoscere tanti posti, non conosca le realtà dell'agrigentino e del trapanese. Beh le posso assicurare che li si trovano cittadine, ma tante, che Gela in confronto è Parigi........
30/11/2007 20:00:12 - dal gelese che rimpiange
Te c'hanno mai mannato a quel paese???? Sapessi quanta gente che ce sta.....E va, e va......Credetemi ragazzi, non conviene rispondere ad un muro peraltro ignorante come una crapa.
30/11/2007 21:58:42 - Beirut
Signori, anche tu, che mi dai del cretino, che mi parli di cercarmi una ragazza... paesanotto, è che veramente non hai la piu pallida idea di quel che dici, credimi. Ti penso davanti un computer nella tua casetta senza intonaco (spero che dentro almeno intonachiate i muri, visto che fuori nn se ne parla), e un sorriso spontaneo sorge sul mio viso... Situazioni risolte da una DECINA d'anni? Ma fate proprio vomitare, buffoni. E siete tra quelli che mi fanno vergognare di essere italiano, quando sto in giro per lavoro. Mafiosi e buffoni, e un tanto saccenti. Saluti dal primo mondo.
03/12/2007 18:55:39 - CALA-TINO
Gela è solo una fogna. Ciò può essere solo da stimolo x migliorarsi, non è un' offesa
03/12/2007 18:57:16 - TINO
...e da quando a Piazza c'erano le terme???? che ridere!!! ha ragione la persona di prima... ma mi faccia il piacere!!!
03/12/2007 20:51:52 - Cicerone amava andare a Piazza Armerina
Cicerone soggiornava a Enna e amava moltissimo andare al bagno a Piazza Armerina
04/12/2007 16:55:10 - Rossano
Già hanno iniziato a smantellare alcuni uffici vedi la Banca d'Italia, e questo è solo l'inizio, fra non molto seguiranno gli altri e poi vorrò vedere quando sarete nudi e crudi cosa avrete da dire. Andrete per caso a riesumare il DUCE Benito Mussolini???
05/12/2007 00:22:21 - Johann Wolfgang von Goethe
Goethe passando da Enna ebbe a dire: 'Cazzu ìu che friddu!'. Ma non sapeva che in quel freddo si conservavano tutte le qualità che i nostri avi ci hanno tramandato. Oggi i nostri cervelli fumano nel freddo e si confondono nella nebbia. E le idee rotolano nella bufera di neve, come i sacchi di immondizia che un giorno sommergeranno completamente la Sicilia!
05/12/2007 18:54:24 - POLO
CARU' , MING.........A DE CAZZATI CA SCRIVITI.
05/12/2007 21:37:39 - Piazzesi
Un piazzese è uno zingaro senza patente. Stanziale.
07/12/2007 18:40:28 - Siciliani disuniti - unitevi - avete udito
....si prospetta una Sicilia medievale, con Crisafalli, Crisafalvassori e Crisafalvalvassini. Potremmo mettere mani a ristrutturare i castelli e a fare scorte d'olio (da scaraventare bollente a ogni nemico che si avvicina). Dallo Stretto a Enna ci saranno una decina di frontiere, altro che treni accelerati...poi la colpa la diamo a Trenitalia!! Povera Sicilia.. quanti peni.. in giro!!
07/12/2007 20:22:01 - MAURIZIO
Nato ad Enna,vivo, mio malgrado, da oltre trent'anni a Catania. Ho studiato, lavoro ed ho, ormai, tutti gli affetti ed interessi a Catania. Ma, quando passo in autostrada e sollevo (sempre) lo sguardo verso la mia adorata "URBIS INEXPUGNABILIS" che ci posso fare? Mi commuovo e penso agli anni della mia gioventù passati ad Enna. ENNA TI AMO !!!
12/12/2007 19:01:28 - Docente universitario
Mi sa che in questa pagina del forum si gioca molto al ribesso. Personalmente trovo Enna un pò come tutte le cittadine italiane, magari un do denigrata, maltrattata e ingiuriata e, ciò mi stranizza molto,sopratutto dagli stessi suoi cittadini.Questo in verità denota una moltitudine di mediocrità. Ma la cosa che più mi intriga, non sono i pub, le birrerie o altre castagnate, ma la disponibilità ammiccante delle ragazze. Pensate, ho una storia contemporanea con due stupende donne, tutte e due sono ennesi, una è fidanzata e l'altra addirittura sposata. Quindi che dire, io posso ritenermi soddisfatto poichè qui ho trovato lavoro ( a Torino, mia città d'origine, facevo la fame ), in due anni ho avuto più donne che in tutti i miei precedenti 38, sto vivendo due belle storie d'amore, e quando voglio un pò di casotto, volendo a poco più di un'ora posso recarmi nei due principali centri dell'isola.CIAO MERENGHI
27/12/2007 22:00:36 - Pako
Non c'e' bisogno di riesumare il Duce x riavere la b.ca d'Italia , la Telecom, le grandi corse internazionali, i diversi cinema e tutto il resto. Resta un pò di amarezza, si. Ma soprattutto aumenta di più la consapevolezza e la pietà nel pensare che alcuni tutto ciò non lo hanno mai avuto... (a parte ville romane e ruderi vari, del resto la ns banca d' Italia sarà come la villa romana.... un ricordo del passato che fu..., tenuto meglio però)
27/12/2007 22:13:20 - KK
Vedremo ...quando saremo "nudi e crudi" come dici tu.... basta guardare il tuo paese allora...che lo siete già presumo
27/12/2007 22:15:12 - KK
e se finirà tutto ciò... finirà la pacchia pure per i Chiauuzzisi che lavorano a Enna, il palazzo della Provincia ne è pieno!! Tutti a spasso x i boschi!!! Sarebbe ora!!! La cafonaggine la disonestà e la falsità sono subito sgamate da tutti gli abitanti di questa nostra bella Provincia, fatta di gente x bene da nord a sud, falsità e stronzaggine anticipata solo da quell' accento ridicolo famoso in tutta la Sicilia!!!! Paesani!!!! Gente disonesta e calcolatrice, peccato che non sanno calcolare. Aspettano ogni anno l' ondata dei tutisti x mangiare. La mattina i soldi li cacciano gli ennesi. Pairassit
02/01/2008 18:42:02 - Carlo
Pienamente d'accordo con il prof. Anche io sono fuori sede e confermo quanto detto sopra Ciao
03/01/2008 19:09:43 - Parlemitano
invece di parlare di provincia che a parer mio sono degli organismi pubblici che non servono ha un cavolo; perché non tuteliamo la nostra lingua, la nostra cultura, le nostre tradizioni, la nostra autonomia e l'indipendenza dall'Italia che ci odia. Non avete capito che l'Italia ci sfrutta perché abbiamo le riserve petrolifere e gas in abbondanza. Combattiamo assieme questa nazione che non ci ama ma ci denigra dicendo che noi siamo mafiosi. Combattiamo la mafia
04/01/2008 15:05:39 - la gorgone x palermitano
Vorrei dirti per iniziare che dovresti evitare di rivolgerti alla gente pronunciando frasi come <>, perchè sono segno di profonda arroganza e indecenza. In secondo luogo voglio pure dirti che la sicilia è parte dell'italia e deve contribuire con le sue risorse, come il nord contribuisce con le sue (ospedali di prima scelta che noi non siamo in grado di gestire e altro). Detto ciò, mi sembra assurdo che un palermitano si permetta il lusso di dare consigli, visto e considerato che vive in un paese orribile e vetusto. Per favore evita di pensare con la testa di altri!
05/01/2008 17:09:44 - NISSO
GELA + PIAZZA = il ghetto dell' isola
05/01/2008 21:41:24 - piazzese fiero
gli ennesi sono come i leoni dentro la gabbia (fannu burdellu dintra a gargia) ma fora su comu i picuruna viva Piazza armerina
07/01/2008 12:28:05 - NICOLA
MEGLIO UN MORTO IN CASA CHE UN ENNESE DIETRO LA PORTA
08/01/2008 21:36:02 - Piazzesi parlanti. E scriventi.
incredibile, certo che ne hanno fatti di progressi a Piazza Armerina. Addirittura adesso i piazzesi sanno pure scrivere. Incredibile l'evoluzione, ci son riusciti prima delle scimmie. Complimenti, vaddittari.
09/01/2008 17:22:17 - x Nicola
Guarda che hai copiato il detto. Leggi più sù. Ora riciclate pure a vostro favore i modi di dire? Che pena! Chiauza Armerinne!!
09/01/2008 18:59:12 - Raid
IGNORANTONI ancora che parlate in questa discussione di cose impossibili come la nuova provincia, ma dove vivete aprite gli occhi avete scritto tanta di quella merda che ora vi sovrasta
09/01/2008 23:27:28 - da stenno li robby x tutti
raga ma finitela di litigare...siete dei minchioni si vede che ve la grattate dalla mattina alla sera altrimenti nn stareste qui a parlare...andate a lavorare a costruire..........ponti di pilu...si cchiu pilu pi tutti aua aua aua....navi carike di pilu.... pilu salvezza nel mondo che mondo sarebbe senza pilu???riflettete su cio ke vi ho detto...capito minkioni funnurisani...........ps vostro amico cann di marocco...
10/01/2008 09:48:41 - NICOLA
Non ho copiato, è che a Piazza diciamo tutti così!!!!!!!!!!!!!!
10/01/2008 18:12:39 - ennese..
e poi ci lamentiamo che il sud sia arretrato!è normale dal momento che la prima cosa ad essere poco evoluta è la nostra mentalità che ci porta solo a farci la guerra l'uno contro l'alro e non a trovare un punto di forza tra tanti paesi che si trovano nella stessa situazione per risollevarla.ma tanto che parlo a fare..questo non accadra mai:l'uomo è portato a combattere ma non per costruire qualcosa di migliore,solo per distruggere quello che ha.
10/01/2008 20:39:53 - piazzese
Bravo condivido completamente quello che dici (ennese). mi capita spesso di andare a Enna per lavoro o anche per bere qualcosa con gli amici, ma vado anche a Caltagirone, Gela, Catania e ovunque mi trovo bene! Perchè questi campanilismi, siamo come dici sulla stessa scialuppa di salvataggio!!
10/01/2008 22:59:47 - erni
vivo ad Enna da molti anni ormai, e la amo. a dire il vero, non è affatto brutta, è piccola ma non brutta...inoltre è una città di persone oneste( per lo più si intende), mai rapine, scippi, violenze nè degrado socio culturale...a parte qualche singlo caso... è una città vivibile, ecolta...già a differenza di qualcun altro...studiamo quasi tutti e lavoriamo abbastanza. certo la politica negli anni ha mangiato tanto e probabilmente lo farà ancora ma enna non si piegherà
11/01/2008 15:27:14 - catastrofe del 1693
...l'unnici di jinnaru alla vintun ura, ti vitti nun ti vitti Terranova!!
12/01/2008 11:11:15 - Carmelo Parrinelli
Signori ma vi rendete conto delle bestialità che molti di voi dite da più latitudini? Bisognerebbe pensare più da siciliani che da provinciali; se non altro perchè dovrebbe scaturire un orgoglio tale da difendere a spada tratta ogni singolo paesetto della Trinacria. Se non sappiamo essere siciliani, come possiamo pretendere di essere italiani o europei? La verità è che il nostro territorio è particolare e originale, nel bene e nel male. La Sicilia centrale ha una sua conformazione, un suo sviluppo montuoso, agricolo, linguistico e culturale; per questo dovremmo andare fieri delle cose che ci hanno tramandato. Io sono di Valguarnera, il paesetto che da circa un secolo è oggetto di scherno popolare, ove si idealizzano le più torbide menti e i più primitivi disacculturati. Non è così, nè per Valguarnera nè per Calascibetta o Raddusa o Aidone. Vorrei ricordare che ogni paese delle due Province ha una sua storia e una propria dignità, che in tanti disconoscono. Valguarnera, per esempio, è ben più antica di quanto si pensi (XV secolo) perchè il mutismo di alcuni sui fatti della storia hanno insabbiato ben altre radici. Nessuno conosce l'origine arcaica e poi greca del paese; sparite le porte urbiche, gli altari votivi, il castellaccio, il piccolo acquedotto romano, inglobato la torre normanna nella chiesa di San Francesco; Valguarnera è diventata solo un piccolissimo centro rurale. Aidone ha Morgantina come vanto, Piazza Armerina la sua villa ed Enna il suo Castello di Lombardia, la Torre di Federico, la Rocca di Cerere... Caltanissetta, insieme ad Enna, è uno dei più importanti luoghi dell'archeologia industriale (miniere di zolfo).E' inutile litigare per campanilismo, perchè se non ci fregano i politici (vogliono smembrare anche Caltanissetta oltre che Enna), ci fregheremo da soli. E' anche vero che la burocrazia ennese ha fermato o rallentato ogni iniziativa dei paesetti (esempio scavi archeologici a Valguarnera). Se non si fa l'interesse di ogni singolo paese, nessuno potrà godere dei frutti, nemmeno la Provincia. Qui non stiamo parlando di inglobare Piazza a Gela o disgregare i paesi a sud di Enna per annetterli a Catania; qui parliamo di problemi che stanno a monte. Bisogna capire il perchè di tutto questo odio tra popoli che in linea di massima parlano la stessa lingua e hanno la stessa origine arcaica. Uno sbocco sul mare per Enna? Ok, potrebbe andare ma... non basta se non si fanno passi più consistenti. Come pensiamo di competere con Catania, Agrigento, Siracusa, Trapani, Palermo, Messina, se siamo rissosi e chiassosi tra di noi? Caltanissetta ha uno o più sbocchi sul mare ma non si discosta più di tanto da Enna, sebbene ci sia maggior senso di industrializzazione. Se non si fa qualcosa di concreto, sia Enna che Caltanissetta faranno una fine balorda e con essa i paesetti che molti di voi disprezzano o umiliano. A Valguarnera vi era un polo tessile conosciuto in tutto il Mondo, vanto anche di Enna quale Provincia; è finito tutto. Questo può significare solo: Salire sul carro dei vincitori o scendere da quello di chi perde. Io mi gongolo quando ai miei colleghi (vivo al Nord per lavoro) dico le tante cose belle del Centro Sicilia, cercando di farmi promotore di un luogo che per i più è visto come terra da non visitare. I primi a generare ignoranza davanti alla nostra terra siamo proprio noi con il nostro campanilismo, cari conterranei. Dovreste vedere come si accende la lucina nei loro occhi, quando parlo delle zolfare, del Castello di Lombardia, delle tombe a grotticella di Calascibetta, della Villa Romana del Casale, di Morgantina e di ignobili burocrazie che bloccano gli scavi a Rossomanno e a Valguarnera. In definitiva, smettiamola di fare i rissosi e cerchiamo di essere comprensivi con i "vicini"; altrimenti il rischio è quello di vedere lo smembramento delle nostre Province. Ciao a tutti
12/01/2008 16:17:13 - X Carmelo Parrinelli
Chapeau.
12/01/2008 17:17:09 - piazzese
finalmente una voce di un vero siciliano!!! ...Condivido quanto scritto da Carmelo Parrinelli. Sicilia Unita! E in Europa!
13/01/2008 01:12:48 - Carmelo Parrinelli
Felice di essere stato compreso e le mie idee condivise. La cosa che mi preme di capire è: perchè tutto questo odio tra paesi della stessa Provincia? Io sono nato a Enna e ho vissuto per 21 anni a Valguarnera; mio padre è nato a Piazza Armerina... Mi sento siciliano, prima che caropepano. Tuttavia non riesco a capire come sia possibile quest'odio tra popoli che fondano le proprie radici nella stessa cultura e lo stesso ceppo. Proprio noi, centro-si ciliani, siamo un popolo unico, direi anche raro; ecco perchè dovremmo difendere la nostra identità senza darci contro gli uni con gli altri.Bisogna concentrarsi sugli obbiettivi comuni e sulle cose che ci caratterizzano concretamente. Avete mai notato che i paesi delle due Province sono tutte abbarbicate su delle alture? Tutte, dico tutte; chi più e chi meno. Questa è identità storica e culturale che va preservata, insieme alla nostra fiera stirpe di sicani. E' notizia di ieri: Porteranno 1500 tonnellate di rifiuti campani in Sicilia, ad Agrigento. Da siciliano mi sento mortificato e affranto. Cuffaro ha strappato a Prodi la promessa di sbloccate i fondi per la costruzione di quattro termovalorizzatori nella nostra amata Regione... Perchè non sbloccarle comunque, senza ricatti o scambi di favori? A Enna e Caltanissetta, quali Province, si muore di leucemia e cancro; tantissimi i giovani che se ne sono andati, probabilmente per l'eco-mafia che occulta da decenni le scorie a Pasquasia e Floristella... Signori, tante e tali sono le problematiche che ci differiscono dal più avanzato Nord che non vale davvero la pena di fare la guerra tra i poveri. Uniti possiamo lottare per i nostri diritti, per un registro tumori; per uno sbocco sul mare; per non perdere gli ospedali e le guardie mediche; per avere strade più sicure; per le linee ferroviarie potenziate; per una posta più celere; per lavori più veloci; meno burocrazia; tasse meno salate; sicurezza sul lavoro; maggior considerazione a Palermo... Solo così possiamo dire di essere cittadini di Sicilia, d'Italia e d'Europa.
13/01/2008 22:40:40 - piazzese
Carissimo Carmelo se solo ci complicassimo meno l'esistenza (intendo noi tutti - siciliani) potremmo essere ricchi: di salute, di fortuna e anche di soldi! La Sicilia unita è un miraggio (sarebbe il mio sogno), non si riesce a fare neanche una società di due persone in Sicilia, tanta è la diffidenza. E dire che nel nord Italia e addirittura nel mondo, al vertice di tante società o di enti importanti trovi spesso un siciliano. Intanto, un autolesionismo campanilista e ignorante la spunta anche questa volta sulle nostre qualità! Dici ottime cose, Carmelo. Bravo.
16/01/2008 17:26:12 - Ulysse x cala-tino
invece di dire cazzate pensa al tuo paesotto che non avete nulla di nulla quattro cose di ceramica, che quattro polentoni non hanno mai visto e che vi fanno esaltare, mah che mondo!!!!!
16/01/2008 22:40:29 - Euno
Invece di prodigarci in insulti volgari nonchè sterili, proviamo a rimboccarci le maniche e iniziare a lavorare. D' accordo, non abbiamo industrie, classe imprenditoriale, ma il nostro capitale sta nelle nostre teste. Tiriamo fuori le nostre idee e valutiamo quella che potrebbe essere la potenziale strada vincente che ognuno dei nostri comuni potrebbe seguire. A Enna lo stiamo già facendo, stiamo ribaltando una città e ne stiamo costruendo una nuova che punterà sui servizi e la cultura, visto che l' industria e l' agricoltura vivono uno stato penoso e i risultati cominciano a vedersi. Cominciamo a ottimizzare e sfruttare al meglio ciò che abbiamo e sappiamo fare. Poi collaborando trarremo vantaggio gli uni dagli altri. Altrikmenti continuiamo i soliti "insultini" da "burini"
16/01/2008 22:48:42 - Euno
Su sky in questi giorni andrà in onda uno speciale dedicato tutto alla nostra provincia, non so bene quando però. Guardiamolo , avremo tanto da imparare, e imparare anche a conoscerci meglio e capire quanto sia bella la nostra terra
23/01/2008 14:08:41 - Carmelo Parrinelli
Ulysse, dobbiamo essere solidali con tutti i nostri conterranei. Io definirei la Sicilia una nazione a parte che ha bisogno di crescere unita con l'apporto di tutti. Non conosco un paese che non abbia una enorme potenzialità turistica. Anche l'entroterra è ricco di bellezze storiche e naturali. Siamo noi che con il nostro campanilismo ci roviniamo la vita. La nomea di noi caropepani, per esempio, sai da dove proviene? dai cittadini di Agrigento che si divertivano a prenderci in giro. Eppure, a parte la povertà del secolo scorso, Valguarnera non era nè più nè meno di altri paesi come Aidone o Raddusa o Barrafranca. Anzi, divenne famosa per lo zolfo di Floristella. Poi fu una commedia di Martoglio a tagliarci completamente le gambe e a darci questa brutta reputazione. Un americano, pensa, aveva sentito parlare di noi caropepani come mostruose creature, assassine e predatrici. Quando questi venne in Sicilia si accorse che eravamo perfettamente uguali al resto dell'isola. Questo per farti capire che la brutta nomina ce la mettiamo noi, con il campanilismo, il pettegolezzo e i piagnistei. Dovremmo essere fieri di quello che la Storia ci ha dato; noi siamo tutti siciliani figli della stessa terra e della stessa cultura...Calatini, ennesi, gelesi...che vuoi che sia? ci dovremmo semmai dividere in gente onesta e gente disonesta (e tutti abbiamo sia l'una che l'altra categoria).
06/02/2008 18:11:30 - werto
I piazzesi non pagano i volontari...chi ha orecchie x intendere intenda....! e comprano macchine!!!
19/02/2008 13:22:28 - andrea w caltagirone
allora......caltagirone è una bellissima città, che ultimamente sta migliorando notevolmente sotto tutti i punti di vista...dovrebbero farla provincia 1 perchè è in una posizione strategica tra gela e catania...2 perchè nel calatino fanno parte molti paesi(vedi grammichele, mirabella, san cono, san michele di ganzaria, niscemi, mazzarrone, licodia eubea, vizzini, mineo, palagonia, ramacca)scusate se è poco...all fine abbiamo 40000 abitanti...piazza mi piace come paese è 300 volte più bello di enna,mi piacerebbe che un giono facesse parte del calatino....i catanesi per favore facessero silenzio e nn accusassero caltagirone ricordate che avete giuseppe mascara che è di caltagirone...
19/02/2008 13:34:24 - x ennesi da andrea w caltagirone
se fossi ennese mi vergognerei di viverci...ma che cavolo avete?basta che avete l'università e poi nn offre niente ai ragazzi a livello di divertimento...allora meglio piazza che almeno ce una discoteca....molto più bella dell'azimut di enna che alla fine è l'unico pub esistente... gela invece dovrebbe essere anche provincia, è bella...quindi eliminerei enna e caltanisetta per caltagirone e gela...
22/02/2008 13:11:52 - sicilia soccorso
e pagateli si poviri volontari, presidente non mangiare assai senno ti ingolfi
29/02/2008 18:27:34 - Nando
Non sei calatino! Giù la maschera gelese o piazzese!! Noi contro Enna non abbiamo proprio nulla! Cog...
01/03/2008 14:08:04 - x calatini
Quando la finirete di dire minkiate? La domanda ovviamente è retorica, cioè MAI. Caltagirone non è baricentrica proprio rispetto a niente.....con la stessa logica Licata è baricentrica tra Agrigento e Gela, Canicattì tra CL e AG, Piazza tra EN e Gela, Vittoria tra Gela e RG, Noto tra RG e SR, Augusta tra CT e SR, Taormina tra ME e CT, Cefalù tra ME e Pa, e così all'infinito. Caltagirone non fa 40.000 abitanti ma 37.000, e anche se li facesse sarebbero comunque pochi per giustificare un'elevazione a capoluogo. I paesi che definite appartenenti al fantomatico "calatino" vi hanno girato le spalle già da diverso tempo in quanto hanno capito che Caltagirone vuol diventare capoluogo per fare da padrona, sfruttatrice mangiasoldi come gli altri capoluoghi siciliani. Hanno capito che voi calatini avete una mente gretta, chiusa, campestre, antiquata. Siete dei rompicoglioni di provincia che avete avuto soltanto la fortuna di avere qualche politico che vi ha sistemato per bene con un ospedale efficiente e capientissimo (che non vi meritate) e altri servizi. Caltagirone è un paese che non offre niente ai giovani: non ci sono ne locali, ne ritrovi......non c'è un cazzo. Non fate altro che andare a Licata, Gela, Scoglitti, Macconi, Marina di Ragusa, Catania, per divertirvi e andare al mare. GELA invece che certo è una città con tantissimi problemi però al contrario vostro è una città viva e dinamica, piena di locali notturni, di negozi all'ultima moda, offre una spiaggia tra le più belle della Sicilia, ha forse la zona industriale più attiva dell'isola, è veramente baricentrica ma non rispetto a 2 contrade come voi ma è al centro dei traffici marittimi nel Mediterraneo ed è collegata tramite strade e ferrovie a tutti i capoluoghi siciliani. E' una città dalla grande tradizione storica che offre bellezze archeologiche uniche al mondo. E' la quinta città siciliana per popolazione (oltre 80.000 abitanti) ma per dimensioni è la quarta. Che significa? Che la creazione del capoluogo implica anche la crescita demografica e Gela può ospitare il doppio dei suoi abitanti attuali (cioè fino a 150.000) mentre Caltagirone dove si dovrebbe espandere??? Comunque l'importante è che Gela ha sempre a sua disposizione, diciamo così, i comuni di Gela stesso, Butera, Licata e Mazzarino che già potrebbero costituire una provincia (oltre 130.000 ab.)perchè fanno sempre riferimento su Gela. Su Caltagirone fa riferimento, politicamente, forse soltanto Niscemi che è sempre indecisa tra Gela e Caltagirone. I calatini invece di parlare a sproposito come fanno sempre dovrebbero un pochino uscire dal loro paesello e girare belle località come Gela che come già qualcun'altro ha detto su questo forum si può definire la Miami della Sicilia......
01/03/2008 21:30:41 - Bellissima...
Minchia, ma questa di Gela "la Miami della Sicilia" é bellissima. Sei un artista, un comico, compà! Complimenti vivissimi. La Miami della Sicilia... joder... Allucinante, la BEIRUT della Sicilia, casomai...
02/03/2008 13:53:39 - bellissima si...........
Sempre meglio di Enna, Caltanissetta e Caltagirone. Il paragone era in merito ai locali, al movimento, alle spiagge......
03/03/2008 13:17:41 - x gelese w caltagirone
tu gelese purtroppo mi fai pena....dici delle stronzate assurde.....caltagirone è conosciuta in tutta italia per le sue bellezze patrimonio dell'unesco....le sue ceramiche....la sua villa e molto altro....le persone quando sentono gela si spaventano, hanno timore.....sanno che ce puzza....se vuoi continuo...
03/03/2008 20:22:31 - x calatino w gela
tu calatino mi sa che hai il cervello completamente otturato dalla ceramica.....L'immagine costruita su Gela molto spesso non coincide per nulla con la realtà effettiva. I giornalisti che parlano di Gela come città di mafia o altro quasi sempre non hanno neanche mai messo piede a Gela e fanno riferimento esclusivamente su luoghi comuni che ancora oggi esistono grazie a persone come te. Ogni paese e città di questo mondo ha aspetto positivi e altri meno: Caltagirone ha la ceramica, belle chiese e palazzi barocchi, un bel giardino comunale.....ma ha anche interi quartieri vecchi ed abbandonati, una zona moderna per gran parte trascurata, una certa tradizione mafiosa storica come quasi tutti i centri dell'entroterra siciliano. Quando si parla di Gela invece si deve parlare SOLTANTO dei problemi e aspetti negativi, vero? Cosìcchè paeselli che valgono poco primeggiano. Visto e considerato, come hai già detto, che i problemi di Gela li conosce tutta l'Italia, perchè una volta tanto non facciamo conoscere anche l'altra faccia della medaglia che è al contrario sconosciuta o quasi? C'è qualcosa di sbagliato in tale riflessione? Quindi invito tutti i calatini, ma non solo, tutti i siciliani e italiani, prima di fare un qualsiasi commento su un luogo o cosa, non affidarsi mai ai pregiudizi e ai luoghi comuni che non portano da nessuna parte ma soltanto in errore. Quando passate con la vostra auto dalla "spaventosa, pericolosa e puzzolente" Gela, per una volta perdete una, due orette ed entrate in centro. Visitate il più bel Museo Archeologico della Sicilia, le aree archeologiche dell'Acropoli, di Capo Soprano (Fortificazioni Greche), delle Terme ellenistiche, del bosco Littorio (Emporio Greco)che profumano ancora di storia e cultura ellenica. Scendete nella spiaggia dorata decantata da Iqbal, Quasimodo, Bufalino, Romagnoli ed Orsi. Non temiate l'inquinamento perchè la raffineria è distante parecchi chilometri dalle spiagge balneabili e modernamente attrezzate. Gela infatti non ha 2 km di spiagge all'ombra delle ciminiere come pensate ma vanta ben 25 CHILOMETRI DI COSTA SINO A LICATA dove è possibile ammirare il più bel tramonto del mondo. Senza considerare che la città di Gela al contrario di molti paesi presenta 2 DEPURATORI (FOGNARIO ED INDUSTRIALE) che depurano accuratamente tutti i reflui prima di scaricarli a mare. PER IL CALATINO: dimmi una cosa, a Caltagirone dopo che visiti quattro viuzze barocche dietro alle quali ci sono dei veri mostri urbanistici (vi conviene pubblicizzare soltanto le vie principali se no....altro che capitale della ceramica!) cosa resta da fare al turista? Locali alla moda e discoteche non ce ne sono, il mare non c'è, cucina tipica siciliana non sapete neanche dove sta di casa, siti naturali neanche a pensarci, siti archeologici ancora non sapete cosa sono, paesaggi......sembriamo di essere a Milano con tutta quella nebbia, shopping?.....ci sono dei negozi che fanno cagare letteralmente. A Gela invece oltre a tutte quelle cose menzionate, che ci sono tutte, c'è il mercato settimanale più grande del Sud Italia che attira gente da tutte le provincie limitrofe, c'è un Lungomare paradisiaco con mille pub, pizzerie, club, discoteche, lidi.....c'è Macchitella, un quartiere pieno di verde terrazza sul Mediterraneo......c'è Mànfria, una delle più belle spiagge siciliane con la famosa torre cinquecentesca che ne impreziosisce il paesaggio, c'è il Lago Biviere, sito naturale di importanza europea....il castello di Falconara, il Castelluccio, le Necropoli, il duomo.....e si potrebbe continuare all'infinito. Secondo te perchè a Gela ci sono 4 alberghi di cui due a 4 stelle e due a 3 stelle, e ci sono tre alberghi a 4 stelle di prossima apertura mentre a Caltagirone c'è solo un hotel 4 stelle e un 2 stelle???? Secondo te perchè centinaia di piazzesi, mazzarinesi, riesini, nisseni, anche calatini, di Mirabella, S. Michele di Ganzaria, Grammichele vengono a mare a Gela? (ne conosco personalmente tanti......). Io ho conosciuto tante persone che la pensavano come te su Gela, avevano un giudizio completamente negativo. Poi li ho portati a visitare l'altra faccia della città, quella molto spesso messa da parte, gli ho mostrato il volto ridente e ospitale di Gela, cioè la Gela vera. E oggi sono loro a invitare altra gente a venire a trascorrere con noi le vacanze estive a Gela, CITTA' CHE NON HA NULLA DA INVIDIARE ALLE ALTRE, ANZI.....Vi ricordo che Gela si è letteralmente sacrificata per l'Italia, offrendo uno degli scorci più deliziosi della Sicilia per produrre benzina, plastica, catrame, gas, concimi, pesticidi, ecc...e quindi guadagni per i ricconi del nord. Senza contare che al petrolchimico ci lavorano più forestieri che gelesi. Una parte dei problemi attuali di Gela potrebbero essere risolti anche con l'elevazione a capoluogo (vedi la sanità, la disoccupazione con gli uffici, ecc...). Apriamo il cervello. Vi scongiuro.
11/03/2008 17:57:32 - piazzese fiero
enna merda. mi vergogno di far parte di una provincia come enna. Ma perchè tutti giovani il sabato sera vengono a piazza a divertirsi....?Non lo sapete? Ve lo dico io!!Perchè in questa cosa, come in tante altre, non c'è storia.....dai ragà....non è che potete essere più coglioni di quanto già siete.....eh!!
28/03/2008 20:41:24 - xman
Tutti i giovani a Piazza la sera a divertirsi? Ma quando mai! Che film avrai mai visto.....in quella piazzetta con le solite 4 facce poi...
29/03/2008 12:24:18 - CIAO
GUARDATE QUESTO VIDEO... http://it.youtube.com/watch?v=vtrh3McNKb0 enna è stupenda!!
29/03/2008 21:57:48 - ennese
barrafranca senza provincia avete solo la nebbia
30/03/2008 16:14:16 - !!!!!
Si vede che siamo tutti siciliani. Per questo quando attraversiamo lo stretto di Messina tutti ci guardano con diffidenza. Se neanche andiamo d'accordo tra di noi, come possiamo pretendere che gli altri, che intanto progrediscono, ci possono accogliere? smettiamola di sputtanarci, tanto un paese vale l'altro, forse ci riconosciamo amici quando ci troviamo a migliaia di Km dalla nostra bellissima isola (le persone un po meno).
31/03/2008 13:23:46 - Osservatore esterno
Vorrei rispondere ai gelesi che la popolazione non c'entra nulla con la definizione di città che Gela non sarà mai. Caltagirone pur avendo circa 40000 abitanti è più città di Gela per il semplice fatto che da sempre ha le istituzioni di una città (scuole, tribunale, carcere, sede vescovile...) cosa che Gela non ha. Vorrei ricordare ai gelesi che fino agli anni 50 i gelesi andavano nelle scuole superiori di caltagirone per studiare perchè Gela, che era un paese non differente da Niscemi, Palma, ecc. non aveva istituti superiori. Gela resta sempre un paesone di 70000 abitanti non una città, Caltagirone invece una città di 40000 abitanti
01/04/2008 10:34:19 - dio mio....
ENNA E'STUPENDA???? sai che non si ci puo vivere vero?? trannecche non sei uno della massa vero?? c'é una mentalita scandalosa come del resto in tutta la sicilia...la gente e indietro mentalmente in maniera ridicola...l'italia non ci vuole perche economicamente e mentalmente siamo vicini all'africa....MA CHE CAZZO DIAMO BI BUONO ALL'ITALIA E ALL'EUROPA?? gia che la popolazione e la gentaglia(tutti mammoriani, tamarri eccetera) fanno cacare, ci sono anche i politici a rubarci quel poco di buono che si guadagna...mi raccomando gente DA BUONI SICILIANI FILO AFRICANI andate a votare...si andate a votare...io consegno scheda bianca da quando avevo 18 anni e tirando le somme sono 15 che faccio anarchia rispettosa, rispettosa perche in passato la gente s'e rotta il culo per il diritto di voto... e io ne sono riconoscente! DOVREMMO CREARE UN ASSOCIAZIONE COMUNEMENTE CHIAMATA "SCHEDA BIANCA": dimostrando che ci siamo rotti le palle di sti ladri e che ci vuole un cambio generazionale... se no andremo sempre piu indietro per quanto riguarda la mentalita ve la racconto veloce: due giorni fa sentii una pecorara funnurisana(molto numerosi ad enna) che disse "i tutti sti minchia di giovani i mannassi a travagliari...un fanu un cazzu" e io diciamo la stesi facendogli capire che 1} NON SI PUO LAVORARE PERCHE I DATORI DI LAVORO NON TI PAGANO UN CAZZO E DEVI ESSER FORTUNATO SE TI DICHIARANO...E CON I TEMPI CHE CORRONO UNA FAMIGLIA NON LA TIRI SU 2} IN UN PAESE DI PICURARI COME PUO ESISTERE UN UNIVERSITA SE NON C'E NE LA MENTALITA DI CITTA E NE LA MENTALITA DI GUARDARE IN UN CERTO MODO L'UNIVERSISTARIO???? gia gli universitari sono tutti figli di papa che non fanno un cazzo...ecco come ragionano gli omuncoli primitivi della citta piu mentecatta d'italia 3}mi guardava male perche e' una chiara ennese e siciliana .... dico questo perche non ci rendiamo conto che se non sei il classico conformista con maglietta rosa e profumo al seguito sei guardato male...MA CHI MINCHIA SI DROGA CHISTU?? insomma prima di reputarci italiani e siciliani UN CORSO DI METALITA' COMPATIBILE CON L'UNIONE EUROPEA NON FAREBBE CERTO MALE
05/04/2008 16:40:07 - P.G. SR
Mentalità da "Picurari"? Ho lavorato a Enna per 13 anni. Ho visto quella città in poco più di dieci anni raddoppiare le sue dimensioni, ho visto nascere sulle colline di Enna bassa, dove prima vi erano prati e campi di grano complessi residenziali e commerciali di prim' ordine, ho visto aumentare ogni giorno di più i pendolari, tant'è vero che nelle mattinate dei feriali Enna conta quasi il doppio di abitanti,o meglio, di presenze, ho visto questa non grande città diventare il 4 polo universitario dell' isola in pochissimo tempo, ho visto nel giro di un paio d' anni nascere 3 sale cinematografiche dopo anni di buio, ho visto tante cose.... e a questo punto mi viene da pensare....mentalità da "picurari"?, beh, o a questi pecorari gli fuma il cervello....o in altre città hanno mentalità da "scimmie". PS: x 7 mesi ho lavorato a Niscemi, quasi ogni giorno stavo a Gela. Effettivamente è un paesone, nulla di nuovo, nessuna idea, tutto allo scatafascio, Piazza, è carina, ma è un paese nulla di più. Caltanissetta, infine, a mio avviso è il vero cuore dell' isola, negli ultimi anni è cambiata anch' essa in meglio.....altro che Gela capoluogo! Caltanissetta è una piccola Catania. Caltagirone la trovo nella norma, molto simile a Piazza, un pò più grande però altre città hanno mentalità da "scimmie".
06/04/2008 02:32:54 - non hai capito
io non parlo dell'ennesse in generale....parlo che è impossibile una università in un PAESINO....un'università dove la gente non sa MANCO CHE CAZZO è L'UNIVERSITà sempre perchè c'è la vecchia mentalità e ad enna tiura forte il primo settore ovvero la manifatturiera...anche se la gente ,come ad esempio un idraulico, poreende 400 euro al mese e non è dichiarato.....è im compatibile l'università ad enna....l'università sio fa a CATANIA, A PALERMO, A ROMA A MILANO....MNA NON AD ENNAAAA
06/04/2008 20:55:18 - x
...intanto funziona alla grande...
07/04/2008 00:32:56 - Concorsi all'univeristà
Può anche darsi che l'università funzioni... ma vi sembra giusto che tutto il personale all'università è stato scelto solo per conoscenze politiche e LSU e non con un regolare concorso... vi sembra giusto che chi si è fatto un mazzo tanto per studiare con grossi sacrifici economici deve rimanere disoccupato o andare a lavorare al nord... invece chi ha qualche conocenza politica o si sottomette ha "regalato" un posto pubblico!??!? MAH!
07/04/2008 01:09:45 - Mio Dio...ennese
Certo che hai scoperto l'America o forse vivi nella Luna. Ti rimando alla realtà; siamo in Italia; per la precisione in Sicilia; nell'esattezza nella Provincia di Enna; appunto a Enna. Non andate a votare perché l'Italia è la VOSTRA. Riprendiamoci L'ITALIA.
07/04/2008 01:27:23 - PER x
FUNZIONA ALLA GRANDE??????????'' grazie al cazzo voi universitari che andate nel pseudo ateneo del piu povero paese dell'italia VI FATE SGANCIARE DAL PAPARINO O DALLA MAMMINA BEN 1800 EURO DI TASSE ALL'ANNO.... tutti soldi che i vari politici BASTARDI usano di tasca loro...
07/04/2008 01:30:07 - hahaahha
hahahaha poi voglio vedere un ennese terrone che si laurea e va a fare un colloquio di lavoro e dice "MI SONO LAUREATO AD ENNA" i datori di lavoro rispondono "DOV'è ENNA???" HAAHAHAHAHAH....per non parlare che la difficoltà di laurearsi ad enna e quella di laurearsi alla bocconi di milano sono la differenza tra la notte e il giorno
07/04/2008 08:54:25 - X Mio Dio...ennese
RIPRENDIAMOCI LA SICILIA CHE E' LA NOSTRA TERRA, ALTRO CHE L'ITALIA CORROTTA. VIA QUESTI POLITICI DI MERDA DALLA NOSTRA SICILIA. VIVA LA SICILIA INDIPENDENTE A UN'ITALIA CHE CI HA FATTO SUA COLONIA. NON VOTATE QUESTI POLITICI ITALIANI CORROTTI. VOTIAMO AL SENATO PARTITO DEL SUD
11/04/2008 17:43:18 - andrea w caltagirone
ma andate a cacare ennesi......che cazzo di provincia è la vostra.....state fetendo...poi qui in mezzo ci sono calatini deficienti che difendono enna..quando nn vedo il motivo x difenderla nn è degna di essere provincia....un pugno di pecorari e montanari cn un accento a dir poco orrondo..ma cmq...
13/04/2008 15:33:05 - x P.G. SR
Ecco l'uomo del monte che ha espresso il suo incontrovertibile giudizio! Caltanissetta vero cuore dell'isola??? Ma vai a cacare! Caltanissetta vero cuore della mafia semmai!!! Una città che ha fondato le sue fortune schiacciando nei decenni Gela.....ogni finanziamento raro che arriva in provincia lo sai dove va? Al capoluogo Caltanissetta! Ogni provincia siciliana deve avere un'aeroporto? Caltanissetta ha Gela con la seconda pianura dell'isola dove potere creare una pista enorme...e dove si deve fare l'aeroporto? a Caltanissetta in mezzo alle montagne! (oppure meglio Agrigento che Gela...). L'Università? Facciamo tutti i corsi a Caltanissetta e chiudiamo tutti quelli di Gela.....La sede della provincia a Gela, città più popolata della provincia, chiudiamola! I nisseni sono solo delle sanguisughe e i gelesi dei poveri coglioni che si fanno infinocchiare giorno per giorno da questi quattro montanari mafiosi ed ignoranti. Ti volevo dire che Gela magari è bruttina, ha un aspetto da paesone (perchè è cresciuta in modo caotico a causa dell'industrializzazione) ma ha più negozi e vita di tanti capoluoghi come Enna e Caltanissetta....dove non c'è un cazzo da fare. Conosco personalmente ragazzi che studiano ad Enna e gli pare di abitare in un villaggio sperduto delle Dolomiti.....li ad Enna o Caltanissetta non avete come a Gela il mare, i locali notturni, un corso di 3 chilomentri pieno di negozi così....state un po zitti. Gela provincia e come! I calatini inveve lasciateli parlare perchè poverini non sanno più con chi sfogarsi visto che li vogliono cancellare perfino dalla cartina.....volevo dire al calatino di turno che non c'entrano un cazzo le dimensioni cittadine di 100 anni fa (e non sono quelle da lui prospettate), non è vero che Gela non aveva uffici e scuole (hai mai sentito parlare del Liceo Ginnasio Pignatelli fondato nel 1878? e del Liceo musicale di Gela, primo della Sicilia? e della Sottoprefettura di Terranova? e della Dogana di Gela?....)ma conta la situazione attuale. Cioè che a Caltagirone gli uffici ed enti (tribunale, ospedale, ...) li vogliono chiudere per traferire le competenze agli uffici di GELA, che Caltagirone è un paesello di neanche 40.000 abitanti (praticamente la 25esima città siciliana!!!!!) e che tutti i paesi circostanti non vogliono come capuologo. Gela al contrario è la 70esima città italiana per dimensioni (contro 120 capoluoghi)...è sostenuta da Licata e Butera (totale 120.000 ab. sufficienti), è una città di mare, ha una storia, ha tanti problemi che si potrebbero risolvere anche con l'elevazione a capoluogo.
13/04/2008 15:33:05 - x P.G. SR
Ecco l'uomo del monte che ha espresso il suo incontrovertibile giudizio! Caltanissetta vero cuore dell'isola??? Ma vai a cacare! Caltanissetta vero cuore della mafia semmai!!! Una città che ha fondato le sue fortune schiacciando nei decenni Gela.....ogni finanziamento raro che arriva in provincia lo sai dove va? Al capoluogo Caltanissetta! Ogni provincia siciliana deve avere un'aeroporto? Caltanissetta ha Gela con la seconda pianura dell'isola dove potere creare una pista enorme...e dove si deve fare l'aeroporto? a Caltanissetta in mezzo alle montagne! (oppure meglio Agrigento che Gela...). L'Università? Facciamo tutti i corsi a Caltanissetta e chiudiamo tutti quelli di Gela.....La sede della provincia a Gela, città più popolata della provincia, chiudiamola! I nisseni sono solo delle sanguisughe e i gelesi dei poveri coglioni che si fanno infinocchiare giorno per giorno da questi quattro montanari mafiosi ed ignoranti. Ti volevo dire che Gela magari è bruttina, ha un aspetto da paesone (perchè è cresciuta in modo caotico a causa dell'industrializzazione) ma ha più negozi e vita di tanti capoluoghi come Enna e Caltanissetta....dove non c'è un cazzo da fare. Conosco personalmente ragazzi che studiano ad Enna e gli pare di abitare in un villaggio sperduto delle Dolomiti.....li ad Enna o Caltanissetta non avete come a Gela il mare, i locali notturni, un corso di 3 chilomentri pieno di negozi così....state un po zitti. Gela provincia e come! I calatini inveve lasciateli parlare perchè poverini non sanno più con chi sfogarsi visto che li vogliono cancellare perfino dalla cartina.....volevo dire al calatino di turno che non c'entrano un cazzo le dimensioni cittadine di 100 anni fa (e non sono quelle da lui prospettate), non è vero che Gela non aveva uffici e scuole (hai mai sentito parlare del Liceo Ginnasio Pignatelli fondato nel 1878? e del Liceo musicale di Gela, primo della Sicilia? e della Sottoprefettura di Terranova? e della Dogana di Gela?....)ma conta la situazione attuale. Cioè che a Caltagirone gli uffici ed enti (tribunale, ospedale, ...) li vogliono chiudere per traferire le competenze agli uffici di GELA, che Caltagirone è un paesello di neanche 40.000 abitanti (praticamente la 25esima città siciliana!!!!!) e che tutti i paesi circostanti non vogliono come capuologo. Gela al contrario è la 70esima città italiana per dimensioni (contro 120 capoluoghi)...è sostenuta da Licata e Butera (totale 120.000 ab. sufficienti), è una città di mare, ha una storia, ha tanti problemi che si potrebbero risolvere anche con l'elevazione a capoluogo. Tanto se fanno Caltagirone capoluogo (pprrrrrrrrr....)i calatini devono stare tranquilli che le popolazioni di Gela, Marsala, Acireale, Termini Imerese, Milazzo, Modica, Alcamo non stara
13/04/2008 17:41:39 - I Padroni leggittimi del Paese
Se tu vai in questi due giorni a votare, non solo non ci sarà mai una Gela Provincia, ma finirà addirittura di esistere anche come paesone. Dunque ti consiglio, visto che, come dici tu non mancano gli svaghi lì vatti a diverti e non votare e vedrai che il tuo futuro sarà più Geloso. Questo naturalmente vale per tutti i connazionali; non andate a votare è un Vostro Diritto. Riprendiamoci l'Italia è un Nostro Dovere.
15/04/2008 11:40:27 - X il gelese
Guarda qual'è in provincia la città con più imprese: http://sicilia.indettaglio.it/ita/provincie/cl/cifrecl.html CL 3857 imprese gela 3231 Dati istat
19/04/2008 16:17:26 - x il nisseno (o pro-nisseni)
Intanto quel dato è molto vecchio. Poi anche se fosse vero ti ricordo che Gela ha una zona industriale dove lavorano migliaia di persone. Se poi parl