loading...


| HOME PAGE ENNAONLINE | contattaci | mappa del sito



Vai a "L'Ora Siciliana", giornale di cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia




a

b






I nazisti di questo nuovo secolo

Decapitano i bambini e diffondono le immagini
Il Califfato Islamico più crudele di Hitler


12 agosto 2014
- A Mosul in Iraq c'è un parco pieno di teste di bambini infilzate in bastoni come trofei dopo essere stati decapitati dai militanti dello Stato Islamico dell'Iraq (Isis). Affinché il male trionfi, è necessario (diceva Edmund Burke) che non si faccia niente e, bombardando solo alcuni pezzi di artiglieria non si sta facendo proprio nulla. Abu Bakr al-Baghdadi, il carnefice dei cristiani d'Iraq, ascoltando l'altro giorno le parole di Barack Hussein Obama, ha capito che non sta correndo alcun pericolo. Da quello che si è notato, è che Obama ha perso più tempo a parlare di ciò che non voleva fare che realmente di cosa avrebbe fatto. Nell'Isis abbiamo l'incarnazione del male, i nazisti di questo secolo, e il presidente Barack Hussein Obama di fronte a questo crimine sembra muoversi come se fosse forzato.

Il Califfato presto si attrezzerà di armi nucleari e scatenerà l'inferno sulla terra; sarà come la peste con milioni di persone che moriranno. Era su questo che Barack Hussein Obama doveva soffermarsi per un intervento massiccio e mirato degli Usa e dell'Eu per salvare definitivamente i Cristiani in Iraq e non per buttare un secchio d'acqua all'interno di una casa in incendio.

Redazione de L'Ora Siciliana




Articoli correlati o simili

22/08/2014 - Gli occhi di ghiaccio della donna inglese jihadista
08/08/2014 - TV libanese solidale cristiani perseguitati
07/08/2014 - Non c’è futuro per i cristiani dell’Iraq

loading...
Articolo inserito martedì 12 agosto 2014 alle 12.54
I commenti a quest'articolo (0)