loading...


| HOME PAGE ENNAONLINE | contattaci | mappa del sito



Vai a "L'Ora Siciliana", giornale di cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia




b






TV libanese solidale cristiani perseguitati

TV libanese LBC solidale con i perseguitati in Iraq
O convertirsi all'islam o, in caso di rifiuto, i Cristiani saranno decapitati.


8 agosto 2014
- La giornalista della TV libanese LBC è apparsa questo pomeriggio indossando una maglietta con stampata la lettera "N" di Nazarat (Cristiani) in solidarietà con i fuggitivi iracheni di Mosul. Durante la preghiera del venerdì, i militanti dello stato islamico non hanno concesso ai cristiani alcuna possibilità. O convertirsi all'islam o, in caso di rifiuto, saranno decapitati. Migliaia di famiglie di fede cristiana stanno scappando a piedi, lasciando tutti i loro beni perché o si convertono all'islam o vengono uccisi dalle milizie del Califfo. Il cosiddetto Stato islamico ha intenzione di eliminare completamente la presenza cristiana nel nord dell'Iraq, una presenza che dura da duemila anni fin dai tempi di Cristo. Intanto gli Stati Uniti hanno bombardato alcune postazioni dell'Isis uccidendo oltre 550 miliziani.

Redazione de L'Ora Siciliana




Articoli correlati o simili

22/08/2014 - Gli occhi di ghiaccio della donna inglese jihadista
12/08/2014 - I nazisti di questo nuovo secolo
07/08/2014 - Non c’è futuro per i cristiani dell’Iraq

loading...
Articolo inserito venerdì 8 agosto 2014 alle 21.39
I commenti a quest'articolo (0)