loading...


| HOME PAGE ENNAONLINE | contattaci | mappa del sito



Vai a "L'Ora Siciliana", giornale di cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia




b






Anziani. Come difendersi dalle truffe

Redazione L'Ora Siciliana

Prevenire le truffe nei confronti degli anziani
Opuscolo in pdf e video per la prevenzione



Enna, 12 luglio 2014
- Gli anziani vittime di truffe, da una stima del Ministero dell'Interno, nel 2013 sono stati 13.537 e 37.660 quanti hanno subìto un borseggio mentre le rapire denunciate sono state 4.405. La Polizia di Stato, per combattere e arginare questo tipo di reati, ha divulgato informazioni e consigli utili per consentire alle persone anziane di evitare i rischi di truffe, raggiri, furti e rapine. Scaricate l'opuscolo in pdf [clicca qui] sulle principali truffe perpetrare nei confronti degli anziani e come prevenirle. La nuova campagna di sensibilizzazione e prevenzione predisposta dalla Polizia si chiama "Sicuri a ogni età" e vede come testimonial Lino Banfi nei quattro breve filmati visibili su Youtube. Le occasioni di un potenziale pericolo si nascondono ovunque come quando spesso per strada si presentano persone ben vestite che, con modi affabili, parlano agli anziani offrendo loro finte eredità o false pietre preziose, utilizzando anche trucchetti psicologici come quello di citare familiari e figli, toccando così le corde più sensibili della persona anziana.

Nei quattro spot della campagna sono indicati alcuni fra i principali trucchi messi in atto dai malintenzionati ed è spiegato come comportarsi in questi casi. Ad esempio, nel primo cortometraggio, [per vederlo clicca qui], il truffatore si avvicina con inganno a una persona anziana ai giardinetti facendole credere che suo figlio deve restituirgli una somma di denaro e che ancora non ha pagato. Il truffatore cerca di intimidire la vittima con toni di voce alti e aggressivi e pretende che a pagare il debito del figlio sia lui. La vittima però non si lascia intimidire e prontamente prende il suo cellulare e chiama il 113.

"I delinquenti s'inventano di giorno in giorno - sottolinea Lino Banfi rivolgendosi ai giovani - nuove truffe nei confronti dei vostri cari nonni, aguzzando il loro ingegno criminale, da Nord a Sud del nostro Paese. Difendiamoli e difendeteli. Non lasciate soli i vostri anziani e, se non abitate con loro, fatevi sentire spesso e interessatevi ai loro problemi quotidiani. Ricordate che, anche se non ve lo chiedono, hanno bisogno di voi". La principale fra le regole da adottare è quella di avere molta prudenza con gli estranei. Se si ha il minimo dubbio, è importante chiedere aiuto ai passanti o a un vicino di casa oppure contattare il 113. Altra raccomandazione è di non aprire mai la porta di casa a persone sconosciute (anche se vestono un'uniforme o dichiarano di essere dipendenti di un'azienda pubblica) e soprattutto quando fate un prelievo o un versamento in banca o in un ufficio postale fatevi sempre accompagnare da qualcuno e non andate mai da soli.

Redazione de L'Ora Siciliana




loading...
Articolo inserito sabato 12 luglio 2014 alle 12.41
I commenti a quest'articolo (0)